Adesso il sindaco incosciente tolga il disturbo

Come fa un sindaco a non sentire l'esigenza di togliere il disturbo allo scopo di agevolare nuove elezioni?

Mettiamo le mani avanti: non abbiamo nulla di personale contro il sindaco di Roma, Ignazio Marino, del quale segnaliamo una sorprendente presenza sui media. In pratica - se escludiamo gli ultimi giorni in cui si discute assai del referendum greco - si parla sulla stampa più di lui che di Tsipras, benché questi si dia da fare da mesi per non passare inosservato. Non nascondiamo di avere una certa ammirazione per il medico che si è buttato in politica con notevole coraggio, pur sapendo - presumo - che sia più allegra una corsia di malati terminali che non il Campidoglio.

Onore al merito. Anche perché Marino non solo ha accettato di gestire una città come Roma, ossia un bordello a cielo aperto, dove succede di tutto, specialmente nel peggio, ma, nonostante gli sviluppi di un'inchiesta che ha svelato le gesta di un verminaio mafioso, non demorde: rimane seduto al suo posto, avvitato alla poltrona, come se presiedesse il club della caccia. Egli ha dimostrato una resistenza alla fatica e agli insulti che non ha alcun precedente nel mondo occidentale. Accada quel che accada, il sindaco più contestato della storia capitolina non fa una piega; anzi, sorride beato, chissà perché.

Abbiamo il sospetto che Ignazio non si renda nemmeno conto della drammatica situazione romana (trasporti nel caos, ladri da ogni parte, cassonetti colmi di schifezze ostentati quasi che fossero arredi urbani progettati da archistar). Probabilmente non vede le numerose grane che dovrebbe affrontare e tentare di risolvere. Che sia miope? Può darsi. Oppure è talmente occupato a guardarsi allo specchio da non avere il tempo né le energie per dedicarsi all'amministrazione. Ma quella del suo narcisismo è solo un'ipotesi. Sta di fatto che quest'uomo è tenacemente impegnato a non muovere un dito, cosicché riesce ogni dì a far rimpiangere addirittura Gianni Alemanno, giudicato all'unanimità il peggior primo cittadino romano di tutti i tempi. Un'impresa memorabile. Giuro, non credevamo che Marino avesse gli attributi per compierla tanto brillantemente.

Ora però è necessario separare il grano dalla pula. Sul piano giudiziario il sindaco non va rimproverato di alcunché. La magistratura, pur avendo indagato a fondo (si spera), non ha trovato neanche una virgola storta da addebitargli. Diciamolo quindi con forza: Ignazio fino a prova contraria è una persona onesta e nessuno è autorizzato a dubitarne.

Il punto è un altro. Politicamente, egli è un disastro. E non ci riferiamo alle peripezie della sua Panda rossa, parcheggiata in ogni luogo contrassegnato dal divieto di sosta, e neppure alle sue spavalde scorribande in bicicletta che lo hanno reso abbastanza ridicolo. Figuriamoci. Queste sono sciocchezze sulle quali occorre sorvolare perché attengono allo stile, e se uno non ce l'ha non può essere linciato, al massimo spernacchiato. La questione seria è la seguente: come fa un sindaco, sotto i cui occhi sono avvenuti fatti di straordinaria criminalità, a non sentire l'esigenza - appunto politica - di togliere il disturbo allo scopo di agevolare nuove elezioni?

Ricollegandoci a quanto scritto sopra, abbiamo il sospetto che l'ex chirurgo sia sprovvisto di sensibilità istituzionale e non avverta la gravità della crisi che sconvolge il Comune di Roma. Noi viviamo a Milano e pensavamo che fosse una disgrazia avere un sindaco quale Giuliano Pisapia, ma davanti allo sfacelo romano - complice Marino - siamo obbligati a ritenerci baciati dalla fortuna. Incredibile ma vero.

Commenti
Ritratto di N€URO£andia

N€URO£andia

Mer, 08/07/2015 - 17:51

col cavolo che si dimette, ignaro tapino, sindaco di rom, cacciato nel settembre 2002 per falsi rimborsi spese dall'università di Pittsburgh negli stati uniti la SUA AMERICA L'HA TROVATA QUI a MAFIA CAPITALE

geronimo1

Mer, 08/07/2015 - 17:56

Ma non mollera' mai, caro Feltri, perché sotto quell' aspetto da ritardato mentale si celano ambizioni stratosferiche!!!! Ecco perché e' cosi' presenzialista: per pubblicizzare la propria immagine al massimo!!!!!! Poi tranquillo che considerato il livello degli spettatori un certo seguito l' avra' certamente!!!!!!!

Accademico

Mer, 08/07/2015 - 18:01

Ma è così difficile cacciarlo a calcinculo?

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mer, 08/07/2015 - 18:12

Dato il contesto in cui si muove, considerando la sua faccia tosta,la totale assenza di dignità, possiamo pronosticargli un avvenire luminoso in quel letamaio che è l'attuale politica romana e italiana.

guerrinofe

Mer, 08/07/2015 - 18:18

Per una volta che abbiamo una persona onesta ,forse non troppo carismatica , ma onesta non ci va bene.allora??

michele lascaro

Mer, 08/07/2015 - 18:22

Dott Feltri, contraddico a una sua affermazione: "il medico...si è buttato in politica..." Il medico non si è buttato... Il medico che svolge bene il suo lavoro preferisce la professione alla politica, (continua...)

michele lascaro

Mer, 08/07/2015 - 18:25

Dopo "le dimissioni" per i trascorsi tra Palermo e Pittsburgh, non gli era facile trovare lavoro in altri ospedali, ergo..la politica salva tutto (continua...)

Ritratto di pao58

pao58

Mer, 08/07/2015 - 18:25

Come fa...? Orsù Direttore, un po' meno di finta ingenuità.... Fa come gli hanno insegnato gli amichetti di merende del Partito degli Onesti: negare sempre, tutto, anche l'evidenza... Anzi soprattutto l'evidenza: così ti prenderanno pure per uno coraggioso e - si sa - gl'impavidi piacciono molto nei salotti-bene. Remember Mr. Greganti, please....

michele lascaro

Mer, 08/07/2015 - 18:28

Il dovere morale di un medico non riguarda solo il lavoro di per sé, E Marino era professionalmente apprezzato, ma anche la vita privata, altrimenti anche la professione ne risente (continua...)

michele lascaro

Mer, 08/07/2015 - 18:29

Dopo le "dimissioni" da trapiantologo e le eventuali da sindaco, cosa di diverso potrebbe fare nella vita? Lo sa solo Dio e chi, fra noi due, (Lei e io) sopravviverà!

DoctorMR

Mer, 08/07/2015 - 18:29

"pur sapendo - presumo - che sia più allegra una corsia di malati terminali che non il Campidoglio." Caro Feltri, il Campidoglio (al pari di altri luoghi della politica) sarà anche meno allegro di una corsia di malati terminali ma è mooooooolto più remunerativo: sopratutto se si riesce nell'impresa di farsi cacciare da ospedali e università USA per trucchi sui rimborsi (a proposito di onestà di Marino....).

DoctorMR

Mer, 08/07/2015 - 18:32

"La magistratura, pur avendo indagato a fondo (si spera), non ha trovato neanche una virgola storta da addebitargli." Personalmente (vivo a Roma) penso che non abbia voluto trovare nulla di cui accusarlo.

hectorre

Mer, 08/07/2015 - 18:34

un cardiochirurgo che rinuncia alla professione per entrare in politica...mah........false fatturazioni, atteggiamenti imbarazzanti e una stupidità infantile che lascia perplessi...come il patetico atteggiamento riguardante le multe non pagate......e governa la capitale!!!!....dimenticavo,è del pd!!!!!....scusate.

DoctorMR

Mer, 08/07/2015 - 18:35

Le do un ultimo suggerimento (o tip come dicono gli Inglesi): nella speciale classifica di peggior primo cittadino romano di tutti i tempi il primo posto può essere conteso da diverse personalità (si fa per dire); a cominciare da Uòlter nottebiancaro cinematografaro e padre politico di una delle figure chiave dell'inchiesta: tale Odevaine. Nonostante il suo impegno, Gianni Alemanno non può avere la medaglia d'oro di questa speciale classifica.

Ritratto di Giuseppe.EFC

Giuseppe.EFC

Mer, 08/07/2015 - 18:40

Cambio argomento. Piemonte: la lista del Presidente Chiamparino è coinvolta in uno scandalo di firme false. Questo si sa da mesi. Tuttavia, Chiamparino non solo non si sogna di dare le dimissioni, ma fa anche dichiarazioni altamente morali sul fatto che lui, sul fatto che gli altri... La cosa sarebbe forse meno scandalosa se la Presidenza Cota non fosse stata immediatamente stroncata dalla Magistratura. Che anche in questo caso ha dimostrato che la legge NON è uguale per tutti.

Ritratto di 02121940

02121940

Mer, 08/07/2015 - 19:01

Non ci si può aspettare che la volpe si vesta da agnello. Non ci si può aspettare che Marino capisca che la gran parte dei Romani lo aborrisce (80%). Lui è Marino e rimarrà lì fino alla fine dei giorni, che per lui - bontà sua - scadono nel 2023. Noi dobbiamo pazientare. Se il prefetto competente non ce lo toglie subito dai piedi dovremo aspettare ancora tre anni. Solo allora faremo i conti, sempre che il Renzi di turno ce lo ripresenti, cosa che dubitiamo in tanti.

Ritratto di echowindy

echowindy

Mer, 08/07/2015 - 19:15

...PER IL NARCISISTA DI MALAPOLITICA MARINO, PRESIDENTE ONORARIO E COSTANTE NEI SENTIMENTI VERSO I GRUPPI ETNICI ROM... LA POLTRONA HA EFFETTI MAGICI SE SEI DI SINISTRA. NON E’ COSA SEMPLICE ABBANDONARLA...RENDE MOLTO BENE !

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 08/07/2015 - 19:17

ma perchè il PD non lo caccia fuori? semplice semplice semplice che neanche i grullini hanno protestato: per evitare le elezioni anticipate, nella quale potrebbe facilmente vincere la destra!! ecco perchè! stessa cosa anche per de luca, nonostante le porcate .... e poi gli stessi idioti di sinistra dicono che berlusconi non deve essere eletto, patetici, cre.t.ini!!!!!

beppazzo

Mer, 08/07/2015 - 19:40

Mi fa pena, uno zombi con la barba.

Ritratto di wilegio

wilegio

Mer, 08/07/2015 - 19:42

Non è che non veda e non capisca: lui semplicemente se ne frega, perché può disporre dell'appoggio incondizionato del suo partito, che nel suo insieme è addirittura peggio di lui. Chiaro che, se non si trova qualcosa di concreto e preciso da addebitargli... e l'impressione, almeno per i malpensanti come me, è che non si voglia trovare... lui resterà lì, bello come il sole, almeno finché non lo cacceranno coi forconi.

gianni59

Gio, 09/07/2015 - 01:30

Visto com'è la politica e che gli danno addosso destra e sin forse qualcosa sta cercando di cambiarla

Ritratto di V_for_Vendetta

V_for_Vendetta

Gio, 09/07/2015 - 05:39

persinalmente per me e' l'esatto contrario, e' proprio una questione personale, mi inorridisce l'arroganza, antipatia e inettitudine di questi comunisti che si improvvisano sindaci governatori e premier. auguro a tutti i romani che costui non torni a fare il medico perche ho seri dubbi sulle sue capacita' nell'esercitare tale professione assai delicata. di arroganti e inetti come marino, pisapia e il piu famoso bugiardo fiorentino siamo davvero stufi. ANDATEVENE! VERGOGNATEVI!!

roberto.morici

Gio, 09/07/2015 - 07:08

Un individuo squallido protagonista di una vicenda rivoltante.

Ritratto di bobirons

bobirons

Gio, 09/07/2015 - 09:56

Allora pubblicate il primo ! - Caro Feltri, Lei ed io siamo della generazione che ha sentito dire, urlare, ripetere, assumere come mantra che tutto era colpa della reazione. A sinistra sono insensibili alla logica, alla morale, alla verità. La colpa esiste ma é sempre degli altri. Poi per le dimissioni, a mia memoria solo un sinistrato si é dimesso per aver perso politicamente il consenso, ma si trattava di quello snob d(i) al Ema che vedrei molto più a suo agio ad un circolo del golf, oppure frequentare l'equivalente odierno della Capannina. Gli altri no, si chiamino de magistris, de luca o crocetta non hanno il senso del pudore. Certo che il CDX non fa niente altro che chiedere istituzionalmente le dimissioni invece d'inscenare larghe, forti e tumultuose dimostrazioni, come del resto farebbero i rossi a parti invertite. Ed ai sordi, per farsi intendere, bisogna usare il linguaggio dei segni, con le mani !

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Gio, 09/07/2015 - 23:11

Feltri, solitamente molto attento a ciò che scrive, sostiene nel suo articolo l'indubitabile onestà di Marino. VITTORIO HA FORSE DIMENTICATO L'AMBIGUA STORIA DELLE FALSE FATTURAZIONI CHE SONO COSTATE AL MARINO L'ESPULSIONE DALLA PITTSBURGH UNIVERSITY? Anche lei caro Vittorio fa come i trinariciuti che per eleggerlo sindaco hanno SBIANCHETTATO LE SUE MARACHELLE?