Grillo chiede la penale, ma per Affronte è "carta straccia"

Grillo impone il diktat: "O paga o si dimette". Ma lui ostenta serenità: "La penale che ho firmato è carta straccia"

Marco Affronte ha lasciato da poche ore il gruppo Efdd all'Europarlamento e già emerge la questione più spinosa. Quella legata cioè alla penale da 250mila euro che pende sul capo di ogni grillino che osi cambiare gruppo, in dissenso o meno con la linea dettata dai capi.

Soldi che Grillo vuole incassare, sia pure con la promessa che verranno destinati ai terremotati dell'Italia centrale. Se Affronte non intende pagare, dovrà dimettersi, tuona il fondatore del MoVimento sul blog. Eppure l'europarlamentare riminese passato con i Verdi dopo che il M5s a Bruxelles era passato dagli euroscettici di Farage all'Alde e quindi di nuovo a Farage, spiega che "quel pezzo di carta non ha alcun valore legale".

"Quando siamo arrivati qui abbiamo firmato un foglio, non riesco a chiamarlo diversamente - racconta in una breve dichiarazione - in cui tra le altre cose c'era questa penale. Da quello che so non ha nessun valore legale, ha un valore meno di carta straccia. E non credo nemmeno - sostiene - che arriveranno al punto vergognoso di chiedere una cosa del genere".

Il deputato continuerà a fare parte delle Commissioni Pesca e Ambiente e, in quanto indipendente, manterrà autonomia di voto. E mentre i Verdi danno il benvenuto a un parlamentare di cui riconoscono il "grande impegno ecologista", sulla pagina personale di Affronte gli utenti della rete si dividono fra chi si dice dispiaciuto e chi invece ne chiede le dimissioni.

Commenti

Royfree

Mer, 11/01/2017 - 15:13

Questa è la tanto decantata democrazia che vige in Italia ma anche nella ormai decadente Europa. Vieni eletto coi voti di un movimento che ha ben chiaro un programma o linea di comando e poi fai i fatti tuoi. Provasse l'insulso a farsi votare di nuovo, magari coi delinquenti del PD.

Giampaolo Ferrari

Mer, 11/01/2017 - 15:23

Sarei curioso di sapere la vita lavorativa di questo soggetto.

cangurino

Mer, 11/01/2017 - 15:29

m5s, dopo Roma, ora il doppio salto mortale con ribaltamento e figuraccia storica. A livello europeo gli italiani sono visti come banderuole inaffidabili, e come dargli torto, posso solo immaginare che reputazione avranno ora i grillini. Il -10% di consensi elettorali mi sembra molto probabile.

Tuvok

Mer, 11/01/2017 - 15:49

Affronte ha perfettamente ragione, il pezzo di carta è un contratto NULLO perchè PENALIZZA la libera manifestazione del pensiero, libertà garantita dalla costituzione. Detto questo io sono per il vincolo di mandato, cioè chi viene eletto nell'ambito di un partito, se lascia il partito si deve dimettere. Il CODICE GRILLO invece prevede una sanzione in denaro in ALTERNATIVA alle DIMISSIONI. Io mi chiedo però, come sia possibile essere così SFIGATI da accettare di firmare un contratto del genere.

Romolo48

Mer, 11/01/2017 - 15:57

@ Royfree ... ma se la linea di comando vira di 180° tu che fai? O contraddici i valori che ti hanno spinto ad entrare nel movimento o lo abbandoni. P.S. Ti sembra proprio che il movimento "ha ben chiaro un programma"? In 48 ore ha invertito due volte la rotta: a quale programma risponde?

unz

Mer, 11/01/2017 - 15:59

Vero che è carta straccia e pure anticistituzionale. Ma un uomo chr abbia dignità o lo rispetta non per la sua validità ma per il suo onore, o non lo firma. O di dimette. Ma anche i grillini e gli ex grillini tengono famiglia.....

i-taglianibravagente

Mer, 11/01/2017 - 16:22

non avere il dovere del "Vincolo di mandato" equivale ad avere il diritto di esercitare il lavoro piu' antico del mondo, professione che hanno profondamente nel sangue tutti coloro che invece di avere un lavoro vero hanno preferito battere la strada (pardon...marciapiede) della "politica"

giovanni951

Mer, 11/01/2017 - 16:54

ci mancherebbe altro....la penale dovrebbe pagarla grillo per la figuraccia che ha fatto fare al m5s; una delle tante intendo....

Albius50

Mer, 11/01/2017 - 17:05

Comunque penale o non penale è gente all'italiana che comunque non disdegnano un cambio di casacca quando c'è convenienza, l'istinto dei TRADITORI.

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Mer, 11/01/2017 - 17:16

Non sono certo che l'Affronte abbia ragione. Gli eletti del M5S hanno sottoscritto un contratto con il reale datore di lavoro, la Casaleggio&Associati di cui sono dipendenti a tutti gli effetti. Se nel contratto è prevista una penale qualora il dipendente non esegua le direttive del Superiore - in questo caso il Davide Casaleggio - la clausola ha efficacia. Si potrebbe eccepire che la mansione di deputato europeo comporti un ulteriore impegno verso gli elettori; penso però che in sede di contenzioso, la C&A possa dimostrare che sia preminente il rapporto Superiore-dipendente sancito contrattualmente. E gli elettori che pensavano di avere eletto un loro rappresentante e non un dipendente C&A: buggerati! E' purtroppo triste consuetudine che i furbi imbroglino i babbei, gli ignoranti o semplicemente gli ingenui.

Fermantiport

Mer, 11/01/2017 - 18:12

Direi che non c'è materia di discussine. Nessun "contratto (ammesso che quanto hanno fatto firmare sia un contratto) può avere valenza superiore al dettato Costituzionale. Si veda Articolo 67 della Costituzione: « Ogni membro del Parlamento rappresenta la Nazione ed esercita le sue funzioni senza vincolo di mandato ». Al momento, nessuna modifica risulta approvata riguardo il succitato articolo. Si veda il Devoto/oli alla voce: ignoranti.

Ritratto di bandog

bandog

Mer, 11/01/2017 - 18:43

Ma come tutti i grullini, dicevano di essere i custodi del sacro fuoco,ancor più dei pdioti e, come si appropinquano alla greppia fanno "scancella Catarì"...ahi ahi ahiii

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Mer, 11/01/2017 - 19:16

E se non si dimette che fa la Grilloballa & Casalaggio spa? Lo licenzia? I comunisti ai loro neo eletti facevano firmare un documento di dimissioni da "ricevere" alla bisogna. La Grlloballa & Casaleggio spa ha fatto firmare una cambiale da 250,000€ all'apostata?

Miraldo

Mer, 11/01/2017 - 19:23

Componenti del M5s andate via tutti fino a che siete in tempo, le regole del vostro partito sono da dittatura comunista.......

CALISESI MAURO

Mer, 11/01/2017 - 19:37

beh me lo sono visto di fronte durante la presentazione dei candidati stellati, non ce n'era uno buono a parte un ragazzotto di Reggio E. ma tarato di sx. il barbet... era il peggiore ma e' stato eletto lui. E' contro lo sfruttamento dell'adriatico cosi disse ... ma la poltrona gli piace e stare al caldo... col gas dell'adriatico anche chiaramente e sopprattutto i sorrrrdi che gli propiniamo li vuole tutti... per se:))

Kosimo

Mer, 11/01/2017 - 23:59

A occhio il M5s a fatto il 6 al superenalotto che se n'è andato anche senza chiedergli niente

titina

Gio, 12/01/2017 - 08:27

grillo aveva detto che avrebbe fatto un passo indietro, invece ne ha fatto uno in avanti. deve pagare la penale?