Annunci e false promesse: così Renzi vuole Milano

Renzi arriva a Milano e di fatto apre la campagna elettorale per le amministrative. Il premier ormai usa le sue uscite pubbliche come spot elettorali

Renzi arriva a Milano e di fatto apre la campagna elettorale per le amministrative. Il premier ormai usa le sue uscite pubbliche come spot elettorali. E così, in visita al Piccolo di Milano ha subito lanciato il programma per Milano: "Lo Stato è pronto a investire 150 milioni all’anno per i prossimi dieci anni". Il premier Matteo Renzi ha concretizzato con queste cifre l’impegno di cui parlava da tempo del governo per il dopo Expo. Durante un incontro a Milano per parlare del futuro del sito espositivo, ha detto che bisogna impegnarsi per "evitare che questa area diventi lo spazio del nostro rimpianto. Lo spazio c’è tutto. A noi il compito di non sciuparlo. Il progetto Italia 2040 è un programma ambizioso". Insomma il dopo Expo diventerà il cavallo di battaglia elettorale del premier: "Il governo - ha detto il premier - è pronto a fare un progetto che sia ’the best’ e non puntare a ’the most’".

E ancora: "Siamo in condizione di accettare ognisuggerimento ma l’unica cosa che non sono disposto a fare è lasciare questoprogetto in mano ai campanili. È inaccettabile per l’Italia eparticolarmente inaccettabile per Milano", ha affermato. Infine Il premier ha ringraziato per la riuscita dell’Expo le istituzioni locali, il sindaco di Milano Giuliano Pisapia e il presidente della Regione Roberto Maroni, oltre al commissario Giuseppe Sala. E poi ha elencato nei ringraziamenti anche gli ex premier Prodi, Berlusconi, Monti e Letta, oltre all’ex sindaco Moratti e all’ex governatore Formigoni. «Vorrei ringraziare anche la magistratura di Milano che ha avuto grande sensibilità nel far rispettare le leggi e il rispetto delle istituzioni".

Commenti

carpa1

Mar, 10/11/2015 - 18:15

Pensa alla tua Firenze, strxxzo, e lascia che siano i Milanesi doc ad occuparsi della loro città. Fuori da Milano tutti i profittatori, cominciando dai rom, i clandestini, i bastxxrdi di sx, e cos' via. Rivogliamo Milano governato dalla lega o, al massimo, dal cdx. I tuoi burattini, caro pinocchietto, vedi di distribuirli altrove (un esempio: Alfano potresti candidarlo in qualche città della Sicilia, dove si troverebbe certamente a uso agio; tanto per quello che vale non sarebbe certo un gran danno dove la mafia non consente a nessuno, che non sia dei loro, di essere un buon amministratore della cosa pubblica).

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Mar, 10/11/2015 - 18:37

Il progetto "Italia 2040" addirittura. Cinque piani quinquennali in una botta sola! Dalla scienza alla fantascienza ahahahahahahahah...si fa meno fatica a credere nella resurrezione dei morti.

Ritratto di Tristano

Tristano

Mar, 10/11/2015 - 19:46

No, non vale copiare: avete preso pari pari i titoli del Fatto Quotidiano ad ogni campagna elettorale del pregiudicato "Il premier (berlusconi ndr) ormai usa le sue uscite pubbliche come spot elettorali"; "Annunci e false promesse: così berlusconi vuole prendersi l'Italia". Non siete molto originali.

Ritratto di V_for_Vendetta

V_for_Vendetta

Mar, 10/11/2015 - 20:33

sto schifoso che rimanga a roma, qui non lo vogliamo sto fanfarone che stia alla larga da Milano!!!! corrotti e schifosi non li vogliamo!!!

LANZI MAURIZIO ...

Mar, 10/11/2015 - 21:07

LECCA CULO E BUFFONE.

Ritratto di rinnocent637

rinnocent637

Mar, 10/11/2015 - 21:49

Ricordo cosa diceva ANDREOTTI. A PENSARE MLE SI FA PECCATO,MA QUALCHE VOLTA SI AZZECCA.RENAZI OGGI ERA A MILANO FACENDO LE SOLITE PROMESSE, ECCO CHE IMMEDIATAMENTE RIMBOMBA LA NOTIZIA: 900 MILA POSTI DI LAVORO A TEMPO INDERTEMINATO.E VIA SUI GIORNALI SULLE TV LA NOTIZIA.DOPO APPARE SU UNA TV CHE LA MISCELIN DEL PIEMONTE LICENZIA 400 OPERAI. MA I GIORNALI NON NE PARLANO.

ziobeppe1951

Mar, 10/11/2015 - 23:53

A Milano non vogliamo i nazistalinisti

roberto zanella

Mer, 11/11/2015 - 00:12

il bello che il venditore era Berlusconi il piazzista dimostra invece di esserlo Renzi,ma la Repubblica nicchia come il Corrierone....

vince50_19

Mer, 11/11/2015 - 06:07

Perenne campagna elettorale! Se rimanesse in quel posto dopo il 2018, l'Italia - già messa male fin da ora - diventerà peggio di un suk arabo. Si occupasse, piuttosto dei nostri poveri che non riescono a sbarcare neanche mezzo lunario, che aumentano sempre più e restituisse quei 70 miliardi di euro alle Pmi come promesso del maggio 2014 e MAI fatto fino ad oggi. Per i castelli in aria c'è tempo, più in là e in peggio naturalmente..

vince50_19

Mer, 11/11/2015 - 06:15

Tristano - Se è per questo non c'è stata originalità neanche nei governi Dini, Prodi, D'Alema, Amato e precedenti. Sono tutti uguali da questo punto di vista: roboanti promesse mantenute in parte. Da questo cliché non si salva alcun partito perché in Italia (e non solo) la politica non comanda più da tempo, ovvero sono al traino di quegli "altrove" citati da Von Rompuy in una sua intervista del 30.4.2014 rilasciata al quotidiano belga De Standaard! Provi a pensare chi sono questi "altrove" guardando di là dell'Atlantico, dove guarda anche l'affabulatore rignanese..

Duka

Mer, 11/11/2015 - 07:21

Ma quando la gente capirà che siamo manovrati da un truffatore?

linoalo1

Mer, 11/11/2015 - 07:56

Il Marinaio Renzi non perde il Vizietto di Promettere!!!!Non si è ancora reso conto che,ormai,sempre meno persone gli credono!!!!!Persone che,appunto perché gli credono ciecamente,lo votano anche,anche se,grazie a lui,muoiono di fane!!!!!

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Mer, 11/11/2015 - 08:20

Ormai è diventato uno "spot" quotidiano. Ma nessuno ci crede!!!

Gianca59

Mer, 11/11/2015 - 12:22

Renzi è un ottimo allievo: ha capito che per essere votati bisogna comprarsi il voto, che sia IMU, che siano 80 euro, che sia 150 Emilio i per 10 anni, ...alla fine quelli che ci cascano ci sono sempre.