Arrestato per corruzione Paolo Arata, ex consulente della Lega per l’energia

L'ex consulente della Lega al centro del caso Siri. Arrestato anche il figlio: sono ritenuti soci occulti di Vito Nicastri, imprenditore considerato vicino a Messina Denaro

Questa mattina all'alba scattate le manette ai polsi di Paolo Arata, l'ex deputato di Forza Italia ed ex consulente della Lega per l'energia, e il figlio Francesco. Sul capo di entrambi pendono le accuse di corruzione, autoriciclaggio e intestazione fittizia di beni. Secondo la Dda di Palermo, come riporta l'agenzia Adnkronos, padre e figlio sarebbero, infatti, soci occulti dell'imprenditore trapanese dell'eolico Vito Nicastri, che secondo gli inquirenti sarebbe vicino al boss latitante Matteo Messina Denaro, anche lui finito in carcere con il figlio Manlio.

Prosegue il filone di inchiesta della Procura di Roma che lo scorso aprile ha portato sotto indagine il leghista Armando Siri, al tempo sotto segretario ai Trasporti del governo Conte. La svolta giudiziaria che ha portato all'arresto di Paolo Arata e del figlio è arrivata dopo le perquisizioni dello scorso 17 aprile che ha portato a una "parziale discovery" di un giro di corruzione nell'ambito, appunto, dei progetti relativi alle energie alternative. L'indagine, guidata dal procuratore aggiunto Paolo Guido e dal pm Gianluca De Leo, è partita un'anno e mezzo fa circa, quando hanno iniziato a monitorare Francesco Isca, un piccolo imprenditore di Calatafimi indagato per associazione mafiosa, e ha portato agli arresti domiciliari Nicastri a cui è stato anche è stato sequestrato un patrimonio di circa un miliardo di euro. Al "re dell'olico", che in violazione delle restrizioni continuava a "fare affari" comunicando anche dal balcone, era stata poi aumentata la misura cautelare e, dunque, trasferito in carcere dove gli è stato notificato l'ultimo provvedimento.

"Io nel 2015 ho dato trecentomila euro a tuo papà, basandomi su un rapporto di fiducia, ed è stato il più grande errore della mia vita era dicembre 2015 quando io vi ho dato i soldi". È Paolo Arata a parlare, senza troppi giri di parole, a Manlio Nicastri in una delle intercettazioni che hanno permesso di far emergere il giro di mazzette. "Siamo arrivati, dove siamo arrivati perchè tuo papà, io venivo qua e gli dicevo: ma scusa Vito...: ah no, non me ne occupo... ma come non te ne occupi, io ti ho pagato e non te ne occupi?". Il "sistema", scoperchiato dalla Dda di Palermo, riguarda le procedure e le autorizzazioni per gli impianti di biogas, mini eolico e fotovoltaico. "Qui stiamo parlando in camera caritatis - ammetteva lo stesso Arata il 12 settembre scorso parlando con un giovane avvocato - io sono socio di Nicastri al 50%...". Quando le accuse degli inquirenti arrivano a toccare anche Siri, l'indagine si sdoppia e i magistrati palermitani inviano il fascicolo relativo ai colleghi della procura di Roma guidata da Giuseppe Pignatone. Questo filone d'indagine, coordinato dall'aggiunto Paolo Ielo, ipotizza che Siri sia stato il destinatario di una tangente da 30mila euro in cambio di un emendamento per favorire Nicastri in un affare sull'eolico. E nelle carte dell'inchiesta questi "accordi corruttivi" tra Arata e Siri vengono rimarcati dal gip e collovati nel settembre del 2018.

Le ordinanze di oggi, che sono state emesse dal gip Guglielmo Nicastro, hanno portato al sequestro di alcune società che gestiscono impianti eolici e messo agli arresti domiciliari anche Alberto Tinnirello, dirigente regionale dell'assessorato all'Energia e responsabile del servizio "autorizzazioni". È stato a lui che, come si legge nel decreto di perquisizione di aprile riportato dall'agenzia Agi, Arata avrebbe promesso e versato somme di denaro non quantificate "per il compimento di singoli atti e comportamenti riconducibili al suo ufficio (tra gli altri, informazioni sullo stato delle pratiche amministrative inerenti la richiesta di autorizzazione integrata ambientale per la costruzione e l'esercizio degli impianti di bio-metano di Franconfonte e Calatafimi -Segesta della Solgesta s.r.l.)" e in generale "per l'asservimento della funzione agli interessi della Solgesta e della altre società del gruppo Aata/Nicastri, in violazione dei propri doveri di imparzialità e correttezza".

Commenti

ludovik

Mer, 12/06/2019 - 08:40

nulla di nuovo i soliti corrotti al governo....honesta!

Renee59

Mer, 12/06/2019 - 08:47

E' ritenuto....fino alle prossime elezioni, poi le accuse potranno anche cadere.

FrancoM

Mer, 12/06/2019 - 08:50

Sarebbe utile avere un magistrato indipendente che valuta se esistono le condizioni per giustificare l'arresto. Ogni persona in carcere costa all'erario una certa cifra e bisogna usare con attenzione il denaro pubblico.

congonatty

Mer, 12/06/2019 - 08:53

Urca...ma se i ladri son moldavi e rubano 2000 euro dal tabaccaio, allora pena di morte giustificata. Se sono italiani e magari leghisti e rubano qualche milioncino, allora innocenti fino a prova contraria. Idea, prima di un furto con scasso, iscrivetevi alla lega.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mer, 12/06/2019 - 08:57

Come dicono, il più pulito ha la rogna.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mer, 12/06/2019 - 08:58

Sarà un altro che farà ricorsi su ricorsi fino ad arrivare che pagherà una bazzecola e non si farà un giorno di carcere?

andy15

Mer, 12/06/2019 - 09:08

"sarebbe vicino al boss latitante Matteo Messina Denaro, anche lui finito in carcere con il figlio Manlio". Delle due l'una: o e' in carcere o e' latitante, non vi pare?

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mer, 12/06/2019 - 09:15

Sarà difficile estirpare dal mondo degli "appalti",delle "autorizzazioni",della "giustizia",essendo correlato ai "capitolati"(che sono sempre pilotati),ed alla "discrezione"(non schiettamente oggettiva) di amministratori e giudici,il vezzo di favorire l'uno piuttosto di un'altro,in modo "trasparente","serenamente equilibrato","imparziale",quando la "corruttibilità" è vecchia come il mondo,ed il "potere" attraverso la leva della "discrezione",pure!

VittorioMar

Mer, 12/06/2019 - 09:15

...Egr.Magistrati (?) NON VI CREDE PIU' NESSUNO !!..avete solo dato la possibilità ai GIORNALONI di SCREDITARE L'ITALIA..gli ITALIANI ..e la LEGA a livello INTERNAZIONALE !!..come sappiamo FARCI MALE DA SOLI !! ..e qualcuno si OSTINA a dire che siamo in DEMOCRAZIA(?)...ma neanche nelle peggior DITTATURE si arrestano persone su SUPPOSIZIONI..su IPOTESI DI REATO e senza PROVE CERTE !!.. se non dovesse risultare VERO :AVETE SFREGIATO L'ITALIA...la GIUSTIZIA e VOI STESSI !!...INCREDIBILI e PERSECUTORI POLITICI !!!

Ritratto di akamai66

akamai66

Mer, 12/06/2019 - 09:19

Al momento i target del giustizialismo, quello per cui, parole loro, sono tutti colpevoli fino a prova contraria, si concentra, nel generale, su: abuso d’ uffico e, caso specifico, collusione con la mafia. E allora paralizziamo tutto e vai! Funzionari pubblici, ci sono passato anch’io, NON si FIRMA più NIENTE!!!! MAFIA, non certo quella del bandito Giuliano, è una mafia imprenditrice , del male, ma tant’è: Tizio è cugino del Caio, che è amico di una Certa che ha una sorella che ha sposato un mafioso? Si fanno accertamenti scrupolosi, fino alla 7^ generazione: occorrono anni, che importa chi ha fretta si rivolga ai giustizialisti, BLOCCATE IL PAESE! FERMATE IL MONDO! Nessuna occasione di colpire per i giacobini! Stiamo a vedere che cosa si inventeranno.

schiacciarayban

Mer, 12/06/2019 - 09:37

Ci deve essere un errore, Salvini ci aveva giurato che si trattava tutto di una montatura. Sarà mica stata una balla? Impossibile, Salvini non racconta mai balle!

Ritratto di r.peddis

r.peddis

Mer, 12/06/2019 - 09:48

Secondo la Dda di Palermo..... padre e figlio sarebbero....secondo gli inquirenti sarebbe.... sarebbe bla bla bla e ancora sarebbero bla .... Ma le certezze dove sono ???

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Mer, 12/06/2019 - 09:50

Il denaro é denaro. Vespasiano Augusto diceva " Il denaro non puzza ". L'oppio di tutti i popoli é sempre stato il DENARO. Esso non ha odore ne morale. DENARO DENARO ed ancora DENARO.DENARO é potere, donne e quant''altro, tutto si compera col DENARO quindi: DENARO DENARO DENARO. VIVA L'ITALIA, Tutta.

Riccardo111

Mer, 12/06/2019 - 10:10

Ormai non c'è neanche da sconvolgersi, mi chiedo come faccia Messina Denaro ad essere latitante da così tanto tempo dato che si scoprono in molti vicini a lui. Ma direi che non c'è neanche da chiederselo. Noi contribuenti a pagar le tasse, poi scavi giusto un millimetro e trovi le fogne. E' come essere contribuenti all'UE da 20 pagando miliardi e poi un giorno ti svegli e vieni pure multato.

Fjr

Mer, 12/06/2019 - 10:25

Eh niente un’affare onesto in Italia mai eh!!

orionebello

Mer, 12/06/2019 - 10:30

Ma come non erano personcine per bene?

Giorgio1952

Mer, 12/06/2019 - 10:31

Il consenso alla Lega oltre che dai seggi elettorali, arriva anche dalla giustizia, arrestati Paolo e Francesco Arata, il primo ex consulente della Lega per l’energia ed ex deputato di Ft, il secondo il di lui figlio, Sul capo di entrambi pendono le accuse di corruzione, riciclaggio e intestazione fittizia di beni. Secondo la Dda di Palermo i due sarebbero soci occulti dell'imprenditore trapanese dell'eolico Vito Nicastri, anche lui finito in carcere con il figlio Manlio, sempre secondo gli inquirenti sarebbero vicini al boss Matteo Messina Denaro. L’inchiesta è la stessa che ha coinvolto l’ex sotto segretario Siri, gli Arata sono al centro dell’indagine su un presunto giro di mazzette alla Regione siciliana che coinvolge Nicastri, lo stesso Arata confidava a un avvocato di essere “socio al 50%” di Nicastri; un rapporto che veniva confermato da un altro dialogo intercettato tra Arata e il figlio di Nicastri. Tutto da accertare ma comunque formano una bella cricca

Ritratto di massacrato

massacrato

Mer, 12/06/2019 - 10:40

BOH? Vedremo gli sviluppi.

Cheyenne

Mer, 12/06/2019 - 10:57

I panzer della pseudomagistratura all'attacco frontale

Ritratto di massacrato

massacrato

Mer, 12/06/2019 - 11:02

x ludovik - Non è proprio così. I corrotti di solito ci sono quando non governa la sinistra, altrimenti queste cose non succedono quasi mai. Ti evidenzio la mia INTERPRETAZIONE estrapolata dalle APPREZZATISSIME parole di DAVIGO: la corruzione emerge quando ( e dove - ndr) si indaga.

DRAGONI

Mer, 12/06/2019 - 11:28

TRATTASI DI AFFARI!IN QUESTO CASO DI AFFARI PIU' SPORCHI DEL CONSENTITO VISTE LE CIRCOSTANZE AL CONTORNO E I PERSONAGGI CON LA LORO COLLOCAZIONE POLITICA.COME DIRE CHE IL PIU' DELLE VOLTE IN ITALIA LA "SPORCIZIA" DEGLI AFFARI VIENE VALUTATA/GIUDICATA NON IN MANIERA INDIPENDETE DA CHI LI TRATTA. VEDASI AD ESEMPIO GLI "AFFARI" DI NOTI PERSONAGGI("BENEFICIARI/BENEFATTORI POLITICI E NON)"CHE HANNO FATTO FALLIRE LE NOTE BANCHE AD ESEMPIO LA BANCA ETRURIA.....ECC!! SONO TUTTI LIBERI UCCELLI DI VOLARE NEI "BOSCHI" E NESSUNO MI SEMBRA CHE VEDA IL SOLE DA DIETRO ALLE SBARRE.

lorenzovan

Mer, 12/06/2019 - 11:30

Solita giustizia ad orologeria!!!come?non ci cono elezioni in vista?? Embe' ora ci attacchiamo alle inezie?sempre giustizia ad orologeria se inchiodano uno dei nostri!!! Mica siamo come "gli altri"..no...no..no..magari un po peggio...ma rimanga tra di noi...

Ritratto di ateius

ateius

Mer, 12/06/2019 - 11:36

è dagli anni 70 che i magistrati usurpano il Potere politico..con l'emergenza terrorismo prima con quello mafioso durante e con tangentopoli dopo.- una delega supplettiva concessagli da una politica incapace, che negli anni si è ampliata consolidata e strutturata. oggi i magistrati fanno Lotta POLITICA ben più dei politici stessi..e certamente con armi migliori e più efficienti.

Ritratto di pipporm

pipporm

Mer, 12/06/2019 - 11:47

Una delle migliori persone, sostenute da Salvini e Giorgetti

manfredog

Mer, 12/06/2019 - 11:50

...eh..lo avevo anticipato, i sinistri si stanno preparando alle elezioni anticipate per togliere voti a Salvini, dato che non lo possono ammazzare (sarebbe sconveniente per loro...), cercano di fargli perdere più voti possibile, in modo che molte delle loro poltrone (comodissime...) si salvino, senza..Salvino!!! mg.

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Mer, 12/06/2019 - 11:56

Se la Lega comincerà a scendere nei sondaggi, la ragione di ciò andrà individuata prevalentemente nella corruzione nella quale spesso suoi uomini vengono coinvolti. Ma anche per la ragione stessa di stare continuamente a manifestare, sempre da parte di Salvini e della Lega in generale, stucchevole e acritica adesione al garantismo. In realtà, come ho più volte detto e scritto, chi è garantista, finanche nel midollo spinale, è solo uno che ha parecchie cose da nascondere e tutelare. Insomma solo ai criminali, ai corrotti e ai corruttori fa comodo l'ipergarantismo. Perché il caso di qualche eventuale, raro innocente, che viene triturato a torto dalla giustizia, deve per forza di cose rientrare nell'àmbito fisiologico della statistica la quale esige le sue poche vittime sacrificali. Senza dimenticare che anche gli altri partiti hanno le loro colpe: perché il cancro della corruzione è dappertutto in quanto dovunque è presente la Legge Suprema.

ludovik

Mer, 12/06/2019 - 11:58

FrancoM....infatti è prevista la convalida dell'arresto...

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mer, 12/06/2019 - 12:03

Quel che conta sono le sentenze passate in giudicato, il resto è solo aria precompressa per salvindimaiofobi in servizio permanente "affettivo". Il metodo è vecchio, non attacca più, anche perchè dovrebbe essere chiaro anche alla genia dei forcaioli più convinti che le responsabilità penali sono ESCLUSIVAMENTE attribuibili al singolo, come prevede l'art. 27 della costituzione.

Rossana Rossi

Mer, 12/06/2019 - 12:27

Queste indagini unidirezionali tutte a sfavore della Lega mettono qualche sospetto. I soliti giudici rossi che si danno da fare???????

Alessio2012

Mer, 12/06/2019 - 13:34

ADDIRITTURA COINVOLTO CON MATTEO MESSINA DENARO! NON C'ERA NIENTE DI PEGGIO DA INVENTARSI? CHE SO, HITLER, JACK LO SQUARTATORE?

Ritratto di ventavog

ventavog

Mer, 12/06/2019 - 13:36

"ex consulente lega" perchè due anni or sono ha fatto una relazione sull'energia. Pur di screditare la Lega vi attaccate a tutto

aleppiu

Mer, 12/06/2019 - 13:42

ma legaioli possibile che anche quando vi prendono con le mani nella marmellata parlate di attacchi contro il partito della sega, ops lega??? quando indagano i sindaci le giunte di sx e i vari ministri del pd tutto e' corretto vero??? E' ora che scendiate dal pero nessuno ce l'ha con voi, se foste onesti state sicuri che non vi indagherebbero....

Mr Blonde

Mer, 12/06/2019 - 14:10

x par condicio indagato emiliano; giudici rossi o neri siamo una nazione di ladri

Ritratto di scapiddatu

scapiddatu

Mer, 12/06/2019 - 14:18

chicchirichì....Il dio denaro ha suoi seguaci a destra, sinistra e al centro.... Ma di che cosa stiamo parlando. Pecunia non olet

Ritratto di spectrum

spectrum

Mer, 12/06/2019 - 14:31

Quando c'e' un arresto, sempre qualcuno di destra o ad essa legata. Sono tutti di destra i peccatori, a sinistra tutti santi e onesti. E soprattutto, l'ordine delle logge democratiche e' che i titoli, tipo Ansa, mantengano per ore il "della Lega" ... che mi par di capire si tratti solo di un ex consulente.

Ritratto di wilegio

wilegio

Mer, 12/06/2019 - 16:21

Puntuali come un orologio svizzero. Hanno aspettato che la Lega vincesse le elezioni, visto che i loro tentativi pre-elettorali avevano ottenuto l'effetto contrario, e adesso passano all'arresto.

Ritratto di wilegio

wilegio

Mer, 12/06/2019 - 16:23

Giorgio1952 Mi consenta, ma io questo partito "Ft" non lo conosco mica! Cosa sarebbe?

Dordolio

Mer, 12/06/2019 - 16:32

Un tempo - mi raccontavano - per dirimere a proprio favore una situazione si gridava indicando l'avversario: "Ha parlato male di Garibaldi!". Oggi pare ci sia un nuovo soggetto misterioso e inafferrabile, un moderno Fantomas che svolge il medesimo ruolo. Basta dire: "E' in affari con Messina Denaro!" e ogni accusa è automaticamente sostanziata. E non vi è scampo alcuno.

Ritratto di tomari

tomari

Mer, 12/06/2019 - 17:10

Ricordare Finmeccanica! E così abbiamo perso le commesse con l'India. Farei pagare ai cosidetti "magistrati" il danno erariale provocato!

Giorgio1952

Mer, 12/06/2019 - 17:51

wilegio illustrissimo mi scuso per l'errore di battitura, intendevo FI il partito che lei votava mentre adesso è salito sul “carroccio” dei vincitori. Significativo il suo commento Mer, 12/06/2019 - 16:21 “Hanno aspettato che la Lega vincesse le elezioni, visto che i loro tentativi pre-elettorali avevano ottenuto l'effetto contrario, e adesso passano all'arresto”. Ma di che cosa sta parlando? Chi ha aspettato che la Lega vincesse le elezioni? La Lega ha nel governo Siri come sotto segretario, l’ideologo della Flat Tax condannato nel 2014 dopo patteggiamento per bancarotta fraudolenta; il viceministro Rixi è stato condannato a 3 anni e 5 mesi per peculato e all’interdizione perpetua, infine è arrivata una indagine per Garavaglia, altro sotto segretario che vendeva “sottocosto” palazzi Asl. Questi tre signori sono il cancro della nostra democrazia, non i magistrati che li indagano come disse l’editore di riferimento di questa testata.

Giorgio1952

Mer, 12/06/2019 - 20:57

tomari le rinfresco la memoria su Finmeccanica una eccellenza italiana, rovinata prima da Guargaglini indagato per fondi neri e la di lui consorte, tale Marina Grossi ex AD d Selez; al primo succede Orsi in quota Lega che per una commessa di elicotteri Agusta, avrebbe pagato una tangente di 10 milioni ad alcuni esponenti della Lega allora ancora Nord, per distinguersi forse da Roma che era “ladrona”. Nell’affare interviene anche un certo Spagnolini, ma alla fine come in tutte le favole c’è il lieto fine, Orsi e Spagnolini scagionati e tutto finisce come nelle migliori commedie all’italiana “a tarallucci e vino”. Adesso si parla di una fusione Finmeccanica/Fincantieri ma chi spinge davvero sulla fusionei? Una parte del vertice del M5S? Ambienti di Palazzo Chigi? Consulenti del Tesoro? O Giuseppe Bono? Un cameo : l’ex tesoriere della Lega Belsito, da portaborse di Biondi finì vice presidente di Fincantieri.

Ritratto di wilegio

wilegio

Gio, 13/06/2019 - 00:42

Giorgio1952 Errore BLU, mio giovane amico! Io sono passato dal vecchio PLI al MSI, e AN finché non capii chi e cosa è veramente fini, dopodiché sono passato direttamente alla Lega, anche se nutro molta simpatia per il partito di Giorgia Meloni. Mai votato in vita mia per la dc ne' tantomeno per FI. Quando critico Berlusconi che dal 2011 ha svenduto i nostri voti al pd, mi riferisco sempre ai voti della coalizione di centro-Destra. Questo, tanto per chiarire. E sulla terzietà dei giudici, non mi convince ne' lei ne' l'editore di questo giornale.

GGuerrieri

Gio, 13/06/2019 - 00:53

Che in Italia molte inchieste abbiano un tempismo strano lo sappiamo. Come del resto è lecito attendere comunque l'esito di tali inchieste. Ma io ai leghisti porrei un'altra questione, e cioè per esempio se Siri è da considerarsi un leghista. Perchè a me risulta che sia stato un enfant prodige socialista, buon conoscente dello stesso Craxi, e che sia salito sul carro Lega recentemente. E che dire di Armando Picchi, sottosegretario leghista agli esteri, che però dal 1994 al 2016 è stato un uomo di punta di FI/PDL della Toscana... Stesso discorso si può fare per la Ministra leghista Bongiorno, che risulta essere stata una fedelissima di Gianfranco Fini, transitata in Futuro e Libertà a sostenere il Governo Monti... Per non parlare del nuovo responsabile esteri della Lega, tale Zanni, entrato nel movimento un anno fa, proveniente dai 5 stelle. Credo proprio che la battaglia "sovranista" sia in buone mani...

Ritratto di AQUILAVOLSE

AQUILAVOLSE

Gio, 13/06/2019 - 08:14

Signor Arata, lei per i leghisti è un mito, una bandiera. Tenga duro.

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Gio, 13/06/2019 - 08:15

@Marcello508 Forcaioli???...in parlamento Luca Orsenigo della Lega Nord che nel 93 mostrò il cappio...poi si cambia si diventa garantisti con Cosentino...poi...ma cosa vuole che sia si passa da Prima la Padania a Prima L'Italia.

buonaparte

Gio, 13/06/2019 - 10:37

GIORGIO SE CI FOSSE STATA UNA MINIMA PROVA CONTRO LA LEGA OD UN SUO COMPONENTE LI AVREBBERO MESSI IN GALERA E BUTTATO LA CHIAVE .VEDI LA QUESTIONE DEI 49 MILIONI DOVE PER 700.000 SPESI PER METTERE A NORMA LA CASA DI BOSSI DOPO L'ICTUS HANNO FATTO UNA SENTENZA VERGOGNOSA A DETTA DI ALTRI GIUDICI- VEDI NORDIO- HANNO CHIESTO INDIETRO TUTTI I CONTRIBUTI DI QUEL PERIODO. FOLLIA ,ORA LO AMMETTONO ANCHE ALCUNI GIORNALISTI DI SINISTRA COME OGGI AD AGORA SU RAI 3 . CHE E' TUTTO DIRE.PENSA AI 407 MILIONI DEL PCI-PDS-DS-PD QUERCIA E ECC. SPARITI NELLE FONDAZIONI POI NOI ABBIAMO PAGATO NEL 98 CON UNA LEGGINA NOTTURNA DEL GOVERNO PRODI 107 MILIONI PER I DEBITI DELL'UNITà . VERGOGNA GIUSTIZIA ITALIANA VA COMMISSIONATA DA GIUDICI EUROPEI .

gianni59

Gio, 13/06/2019 - 20:43

r.peddis.. se sono stati arrestati le prove ci sono, poi siccome siamo in un paese democratico ci sarà il processo dove potranno confutarle...

gianni59

Gio, 13/06/2019 - 20:44

@Rossana Rossi...e meno male che non ci sono elezioni altrimenti avrebbe detto "indagini a orologeria"!!!