Bandita la democrazia interna. In direzione Renzi parla da solo

Non è tempo di dibattito interno. Non è tempo di democrazia. Matteo Renzi preferisce il monologo. Non è il caso di lasciare la parola alle varie correnti del Pd in un momento in cui al premier è crollato tutto il mondo addosso

Non è tempo di dibattito interno. Non è tempo di democrazia. Matteo Renzi preferisce il monologo. Non è il caso di lasciare la parola alle varie correnti del Pd in un momento in cui al premier è crollato tutto il mondo addosso. E così quella di oggi è stata una direzione-lampo. La discussione interna verrà rimandata a data da destinarsi.

"Grazie a tutti, grazie dell'affetto. C'è un passaggio interno che si deve fare, che sarà duro ma che a mio giudizio dovrà arrivare dopo il passaggio della crisi di governo che si sta per aprire, siamo il partito di maggioranza relativa e dobbiamo dare una mano al presidente della Repubblica per uscire dalla crisi di governo", ha esordito Renzi davanti a una direzione che lo ha accolto con un applauso.

"Alzo anche io un calice, festeggiando questo momento. Quando vieni indicato e designato e hai la fortuna di poter governare il Paese più bello del mondo non hai mai diritto di mettere il broncio. Chi fa politica indossando il broncio o vittimismi fa un danno a se stesso. Io vorrei sorridere alla gratitudine nei vostri confronti", ha aggiunto Renzi.

Che poi sull'esito del referendum ha spiegato: "Il popolo ha votato, evviva il popolo. Se il popolo dice di No, mi assumo tutte le responsabilità della colpa". Renzi poi ha risposto alle ipotesi di andare subito al voto: "Propongo una linea politica: noi non abbiamo paura di niente e di nessuno. Quindi se le altre forze politiche vogliono andare a votare dopo la sentenza della Consulta, lo dicano. Il Pd non ha paura della democrazia".

Per le consultazioni, ha precisato il segretario dem, "propongo che ci sia una delegazione al Quirinale composta da uno dei due vicesegretari - e ringrazio Serracchiani per aver indicato Guerini - dal presidente del partito e dai due capigruppo di Camera e Senato. E propongo che la direzione sia convocata in maniera permanente per consentire alla delegazione di riferire in qualsiasi momento eventuali elementi di novità, per discutere in modo chiaro. Qui non ci sono scelte scodellate, il Pd non fugge dalla democrazia, dalla trasparenza e ha l'abitudine di non fuggire nemmeno dallo streaming".

Quando Renzi osannava la democrazia interna del Pd

Walter Tocci è intervenuto in direzione per chiedere che si discutesse della situazione politica e lamentando il fatto che dagli impegni al Senato per la fiducia e la riunione al Pd, slittata dalle 15 alle 17 e 30, "sono passate 4 ore" che si sarebbero potute impiegare per un confronto. Il presidente del Pd, Matteo Orfini, ha però stoppato il senatore Pd confermando che "la discussione" verrà affrontata "alla fine della fase delle consultazioni".

Sulla stessa linea il governatore della Puglia Michele Emiliano: "Non è stato dato alcuno spazio al dibattito durante la Direzione Nazionale. Convocare centinaia di persone da tutta l'Italia per confezionare una scena del genere è una mortificazione della democrazia interna e della dignità del partito. Sono senza parole".

È indubbio che la scelta del segretario dem ha spiazzato tutti, specie se si fa un salto in quel passato intriso di democrazia sbandierata a ogni piè sospinto e rivendicata come diversità rispetto agli altri partiti. "Voglio fare della direzione un luogo vero, non o così o pomì, un luogo in cui si discute davvero ma quando si è deciso, quella linea non impegna parte del Pd ma il Pd", disse Renzi in direzione il 20 gennaio 2014.

Concetto ribadito nel luglio di quest'anno durante lo stesso consesso con tanto di valorizzazione delle differenze di pensiero: "Dico con molta sincerità quanto ho apprezzato il dibattito, che è uscito dai clichè con cui viene rappresentata la direzione. Due ministri, Dario Franceschini e Graziano Delrio hanno discusso di legge elettorale avendo opinioni diverse, due personalità di spicco della minoranza hanno contestato il racconto che ho fatto ed è interessante perché mi sarei aspettato più una critica sui contenuti politici, le critiche più dure al governo nel senso di contenuti sono arrivati da due esponenti della maggioranza, Piero Fassino ed Enzo De Luca, con due interventi molto seri e significativi".

Due mesi fa, esattamente il 10 ottobre, Renzi poi rivendicava con orgoglio: "Questa è la direzione numero 31 dal gennaio 2014: è stata riunita in tutti i passaggi chiave. Abbiamo scelto la democrazia interna e non i caminetti dei big o presunti tali. Lo avevamo promesso nelle primarie e l'impegno congressuale vale più dei mal di pancia dei leader quindi parliamo qui". È evidente che ora la musica è cambiata. Non è più tempo di cori polifonici. Ma solo di un mesto e solitario de profundis della democrazia interna.

Commenti
Ritratto di riflessiva

riflessiva

Mer, 07/12/2016 - 16:50

poi? avanti sallusti. aspetto la prossima. senza ritegno

Ritratto di aresfin

aresfin

Mer, 07/12/2016 - 17:02

Con una faccia così, un milione di volte NO. Buffone vai a zappare l'orto di rignano.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mer, 07/12/2016 - 17:07

Perchè mai volete zittirlo? Lasciatelo parlare! E' l'unica cosa che gli riesce bene, eccheccaxxo!

unosolo

Mer, 07/12/2016 - 17:16

forse non avete capito quello che ha detto giorni fa a D'ALEMA o BERSANI non ricordo chi , mi scuso , cioè il congresso lo si fa alla scadenza e non quando vuole uno , quindi non lascia la segreteria in mano ad uno ma se la tiene rimandando il congresso solo alla scadenza , state sereni , il monologo lo ha sempre fatto e lo farà a chi lo vuole sentire dicendogli quello che loro vogliono sentire , le minoranze mai rispettate e non lo farà ora sicuramente , ha occupato per primo il PD poi le poltrone tutte a sua maggioranza , riposate sereni , ve lo siete voluto e cercato .

Duka

Mer, 07/12/2016 - 17:20

E' la celebrazione del suo MAGNIFICAT speriamo sia davvero l'ultimo che ci dobbiamo sopportare.

ilbarzo

Mer, 07/12/2016 - 17:26

Con quella faccia che si ritrova può fare anche questo: Parlare da solo.Ora credo sia al completo.

aldoroma

Mer, 07/12/2016 - 18:06

a matteo ciaoneeeeeeeeeeeeeeeeeee

maxfan74

Mer, 07/12/2016 - 18:09

Chi parla da solo ha sempre ragione...

giova64

Mer, 07/12/2016 - 18:09

Direzione PD: un mondo di pochissimi onesti, assediato da un branco di loschi figuri, pardon, di boschi figuri.

Ritratto di semperfideis

semperfideis

Mer, 07/12/2016 - 18:21

riflessiva stai serena....quando si perde si perde punto....testa bassa....e voce fioca...come la Boschi...riflessiva non Ti ammalare.....oppure vai leggiti l'umidità...che è il giornaletto per Te...

Gianca59

Mer, 07/12/2016 - 18:22

Meglio del cdx, dove fanno , disfano, mettono in pista nuovi presunti leader e li esautorano, cambiano nome al movimento/partito senza cambiare contenuti, prima i giovani, poi i vecchi, poi le mezze età, poi sempre lui, Berlusconi, sempre e solo Berlusconi. Tanto vale non far finta di discutere, come nel csx.

rossono

Mer, 07/12/2016 - 18:27

Riflessiva? non mi sembra. Come mai non ti accorgi che il bullo continua a ferneticare?

Ritratto di italiota

italiota

Mer, 07/12/2016 - 18:28

megalomane...ma le rate per pagare l'aereo presidenziale che ti sei voluto comprare dobbiamo pagarle noi con le nostre tasse...o le paghi tu con la tua liquidazione ?

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Mer, 07/12/2016 - 18:42

In verità la democrazia non ha mai albergato nella sinistra dove, anche se cercano di mascherarlo, sono tutti figli o nipotini di Stalin. Per essere democratici occorre essere liberali, liberi da coercizioni mentali di natura ideologica, aperti a comprendere la realtà sociale e capaci di guidarne lo sviluppo. In Italia ne i grillini ne i il PD sono liberi e democratici. Il centro destra, che culturalmente - se non politicamente- va da gli ex-DC alla Lega è la sola forza democratica e liberale legittimata moralmente, politicamente e eticamente a governare. Ogni altra soluzione porta ad un arretramento del Paese ed alla perdita della libertà (clamoroso l'attentato alla Costituzione portato dalla sinistra e da noi appena sventato).

rocky999

Mer, 07/12/2016 - 18:43

E quale sarebbe la novità?

Ritratto di ateius

ateius

Mer, 07/12/2016 - 19:00

Freud definirebbe disturbo narcisistico della personalità. l'incapacità di considerare se stesso alla stregua di chi gli vive accanto..e all'interno del suo stesso Partito con posizioni differenti. la batosta che ha subito non gli è servita a nulla. dopo di lui.. il diluvio..? Renzi! Lascia il Partito che stai portando al fallimento..! senza di te il Sole sorgerà comunque, nella Paese e nel PD. stai sereno.

moichiodi

Mer, 07/12/2016 - 19:23

bando alle chiacchiere. la ricreazione è finita. si diceva che con la riforma gli italiani non mangiavano. ora qui si dice che renzi parla da solo. quale progetto ha l'accozzaglia per gli italiani? salvini vuole il voto per qualche poltrona per i suoi e disfarsi dei bossiani. brunetta è diventato un pecora al solo pensiero di andare alle elezioni: si dimezzerebbero le poltrone. quindi ancora si gioca. gli italiani possono aspettare. il mantra ora è il pd deve fare tutto, ma ogni cosa che fa non va bene. e gli italiani stanno a guardare i giochetti. renzi non c'è più qualcuno altro regali agli italiani un nuovo miracolo. coraggio conigli!

Ritratto di orione1950

orione1950

Mer, 07/12/2016 - 19:25

Ma se nel pensiero dei comunisti la democrazia é negata al popolo figuriamoci nella direzione del partito. PAGLIACCIO, non farmi ridere come fa "riflessiva" che é un'altra pdiota .

Chanel

Mer, 07/12/2016 - 19:29

Renzi si conferma un buffone circondato da una schiera di lacchè. Diretta TV e streaming per un applauso dei vassalli è un monologo privo di autocritica. Mattarella batta un colpo il paese non può essere schiavo di questo megalomane che nessuno ha votato

Alex1970

Mer, 07/12/2016 - 19:33

che vergogna Renzi. Per imparare la democrazia interna al partito dovrebbe prendere esempio dagli innumerevoli congressi di Forza Italia e dalle molteplici primarie del centrodestra.

laura bianchi

Mer, 07/12/2016 - 19:36

@MEMPHIS35 Fantastico,Lei è uno dei pochi che leggo, con attenzione.Favoloso il commento sul cosiddetto " RIPRODUZIONE RISERVATA" Di ieri.....diagnosi perfetta.Saluti.

guardiano

Mer, 07/12/2016 - 20:33

Dai riflessiva, non starnazzare troppo ti rendi ridicola, dovresti invece ringraziare chi ha votato no al referendum non vuoi ammetterlo ma hanno fatto un grosso favore anche a te.

unosolo

Mer, 07/12/2016 - 20:39

anche nel suo monologo ultimo ha mentito ai suoi , ossia gli ha detto quello che loro volevano sentire come da programma , ha fatto tutto da solo e ha scaricato il disastro alle opposizioni , il PD è serio , ma quando si renderà conto dei danni ? l'aereo ? uno dei suoi ambiziosi regalini che si era fatto , mai la borsa cosi fiduciosa come in questi due giorni e lo spread che ancora scende , un bel segnale di cambiamento visto che il peggio governo è scemato nel nulla lasciandoci debiti e altre debiti programmati ,.

hectorre

Mer, 07/12/2016 - 22:09

riflessiva....domenica ho stappato una bottiglia di spumante(rigorosamente itsliano) per la vittoria del no.....ora ne stappo una per brindare alla tua acidità, tu prenditi una camomilla....ne bevo un sorso anche alla salute di conviene......ahahah....che coppia di acidelle!!!!!

filgio49

Mer, 07/12/2016 - 22:34

Vorrei ricordare a renzi che il senso di responsabilita' che dice di aver avuto, vantandosi, lo ebbe prima di lui il Cav. Berlusconi quando fu costretto a rassegnare le dimissioni dal peggior presidente della repubblica che abbia mai avuto l'Italia. Vorrei altresi' ricordargli, visto che ne ha fatto cenno al congresso del PD , che e' grazie a napolitano che e' diventato presidente del consiglio, non e' stato eletto dal popolo come Silvio e che per diventarlo ha dovuto far fuori un suo compagno di partito ( Letta ).

iomaria

Mer, 07/12/2016 - 22:36

io sostengo da tempo che è malato, che ha bisogno di cure psichiatriche, e che soffre della sindome di Hubris.

Ritratto di wilfredoc47

wilfredoc47

Mer, 07/12/2016 - 22:41

I discorsi di frottolo, quello di domenica notte e quello di oggi, altro non sono che la prova inequivocabile del fatto che abbiamo a che fare con dilettante allo sbaraglio, circondato da meno che mezze figure. Certo, burattino di re Giorgio, dove voleva andare?

Ritratto di pinox

pinox

Mer, 07/12/2016 - 22:52

e noi avremmo dovuto votare si per dare i pieni poteri a un megalomane narcisista come questo?.....questo è peggio di mussolini, e mi meraviglio nel vedere che nel pd ci siamo solo mezze calzette e cagasotto, altrimenti qualcuno gliel'avrebbe dovuto far mangiare quel microfono nel vedere ancora tanta arroganza dopo una bocciatura così eclatante.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Gio, 08/12/2016 - 00:11

Prima guardava sempre verso le telecamere, ora non lo fa più. Sa che lo guardano i milioni di italiani che l'hanno mandato a casa.

flip

Gio, 08/12/2016 - 07:52

riflessiva. Lei e qualcun'altra come lei, probabilmente siete infatuate dall' avvenenza e facile loquacità del cantastorie. ma vi lava sempre di più il cervello e non avete più la possibilità di usarlo correttamente perché ve lo atrofizza. State perdendo personalità. il "sol dell' avvenir" non c'è mai stato e mai verrà. se proprio volete vivere in un paradiso terrestre, c'è la Corea del Nord. la Cina. Cuba e altri paesi a senso unico dove il cervello non si affatica assolutamente perché non serve. C'è chi pensa per voi. buon viaggio.

elpaso21

Gio, 08/12/2016 - 08:47

Ma lasciatelo perdere.

paolonardi

Gio, 08/12/2016 - 08:49

E' nel DNA di questa gentaglia il concetto mai dimenticato del "centralismo democratico".

Anonimo (non verificato)

ego

Gio, 08/12/2016 - 10:48

--- La stessa cosa i giornali e il popolo di sinistra dicevano di Berlusconi nelle riunioni di direzione di Forza Italia. E' inutile tutto il giornalismo......è paese....Che tristezza!

ego

Gio, 08/12/2016 - 10:52

La vostra formula è:"abbiamo ricevuto il suo commento.Grazie"----- Peccato però che poi che la maggior parte degli interventi non me li pubblicati. Probabilmente perchè un po' critici. Se così, la cosa contrasterebbe con la vostra asserita linea liberale.

Anonimo (non verificato)

uberalles

Gio, 08/12/2016 - 11:14

PD ultracompatto: nessuno ha contestato l'operato di Frottolo. In Bulgaria cominciano ad invidiarci...