Berlusconi blinda Bertolaso «È il miglior sindaco per Roma»

Il leader azzurro concede qualche giorno alla Lega ma non ci sarà dietrofront sul nome «È un campione del fare, i romani non sono stupidi». L'ipotesi di un ruolo in politica

Berlusconi blinda Bertolaso e nel centrodestra è tregua armata. Poi il Cavaliere va all'attacco di Renzi, ormai alle corde. Berlusconi concede qualche giorno al capo della Lega ma una cosa è certa: sul candidato sindaco di Roma non è disposto a fare marcia indietro. Lo dice prima in un'intervista al Tempo e lo ribadisce al Tg5: «Le inchieste giudiziarie su Bertolaso non hanno alcun fondamento, l'ho appurato personalmente studiando i dossier che lo riguardano - giura - Non saranno un ostacolo quindi né per lui e nemmeno per me, che lo sosterrò nella campagna elettorale con l'assoluta convinzione che sia davvero il miglior candidato possibile per risolvere i problemi di Roma.

I romani non sono stupidi. È un campione del fare».Salvini, dal canto suo, continua a non essere convinto perché pare che i sondaggi lo diano perdente: «A Roma io ho parlato con tante persone che mi dicono: Salvini, di te mi fido, ma perché Bertolaso? Dice poverini i rom, sono stati penalizzati; dice anche che avrebbe votato il candidato di sinistra... Io mi fido di Berlusconi e di Meloni ma è nostro dovere ascoltare tutti, aspettare una settimana, dieci giorni. Con Berlusconi ci siamo aggiornati a settimana prossima. Una telefonata cordiale, ci siamo confrontati. Non voglio rompere alleanze ma voglio il miglior candidato possibile in ogni città». Berlusconi è talmente filobertolasiano che nel Palazzo si giura che, anche se dovesse perdere alle elezioni, per l'ex capo della protezione civile c'è già un ruolo di prima fila per lui all'interno di Forza Italia. Giorgia Meloni, invece, conferma la sua ira: «Basta vertici a tre se poi il giorno dopo si dicono in pubblico cose diverse da quelle dette in privato».

E rilancia le primarie anche «a Roma, Napoli, Bologna, Torino e le altre città».Ma alle beghe con gli alleati il Cavaliere preferisce andare all'attacco del premier: «Renzi guida l'Italia senza aver preso la patente che solo le elezioni ti possono dare. Lui non ha mai vinto le elezioni, anzi, non si è mai neppure presentato alle elezioni e il suo governo è minoranza nel Paese e lo sarebbe anche in Parlamento se non fosse per 50 senatori eletti nel centrodestra che hanno tradito il voto degli elettori». L'affondo: «In questi giorni celebra il giorno della presa del potere, come si fa nei regimi. Nei Paesi democratici, invece, si festeggia il giorno delle elezioni». Ma c'è un altro aspetto inquietante: i due pesi e le due misure utilizzate per Renzi. «Credo che il giudizio definitivo su Renzi lo abbia ormai dato il Financial Times, che fa una disamina impietosa dei fallimentari risultati del suo governo: più poveri, meno sicurezza, più tasse e debito pubblico. Il Financial Times ha concluso dicendo che la fortuna di Renzi è finita». Però, sottolinea il Cavaliere: «Una volta quando il Financial Times criticava il nostro governo era considerato una fonte autorevolissima dai giornali italiani. Ora non lo ha ripreso nessuno, mi domando se questo non sia un regime...».

Commenti

Beaufou

Sab, 20/02/2016 - 10:09

Bertolaso è un campione del fare, ma quanto a quello che dice, dovrebbe starci un po' più attento. Si poteva risparmiare la sparata sui rom, e anche quella sul suo voto a Rutelli: sembrano messe lì apposta per disorientare, e a Roma c'è bisogno di tutto tranne che di altra incertezza e altre polemiche.

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Sab, 20/02/2016 - 10:16

Salvini ha ragione.Berlusconi deve ascoltare i cittadini e non "i consigli o i suggerimeni dei personaggi che le stanno a corte".

Koch

Sab, 20/02/2016 - 10:27

Basta vertici a tre se poi il giorno dopo si dicono in pubblico cose diverse da quelle dette in privato, dice la Meloni, ma sarebbe bene dicesse anche:basta vertici a tre senza consultare la base del partito e dopo avere promesso primarie e congressi aperti a tutti e basta coi candidati che se parlano arrecano danni alla destra.

An_simo

Sab, 20/02/2016 - 10:47

È solo l'antipasto di questa specie di alleanza. È già una disfatta

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Sab, 20/02/2016 - 10:47

Alle volte mi chiedo che senso abbiano certe discussioni, anche se sono di elevato contenuto politico e dottrinale. A Roma ed a Milano abbiamo due grandi candidati, due "uomini del fare", che vinceranno probabilmente al primo turno. I romani ed i milanesi meritano Sindaci che sappiano risollevare le due città dal baratro in cui sono sprofondate dalla sinistra, e siccome , come dice con straordinaria efficacia SILVIO BERLUSCONI, "non sono stupidi", li voteranno compattamente con entusiasmo e convinzione, ma, sopratutto, per interesse. E, infine, teniamo conto che la vittoria di Parisi e Bertolaso manderà a casa renzi.

conviene

Sab, 20/02/2016 - 11:03

BASTA SCENEGGIATE. BERLUSCUNI LO CHIAMAVA IL SUO CENTRAVANTI DI SFONDAMENTO. SALVINI HA DETTO NO A BERTOLASO E OR AIL CENTRO DESTR AE' NEL CAOS. A CH ESERVONO I VERTICI ( NON SAREBBE MEGLIO CHIAMAERLE RIUNIONI) SE SI HA PAURA A SENTIRE LA BASE. A VOTARE POI NON SONO I VERTICI MA I CITTADINI CHE SI SENTONO SOLO UTILIZZATI. CHE PAURA C'E' A DARE LARO LA PAROLA? NON E' IL PARTITO DELLA LIBERTA?????

Ritratto di ersola

ersola

Sab, 20/02/2016 - 12:17

ahahahahahahahaahahaah

Duka

Sab, 20/02/2016 - 13:34

Ha ragione Berlusconi . Bertolaso vale certamente 1000 Salvini

FRANCO1

Sab, 20/02/2016 - 13:35

Bertolaso è troppo democratico e scivoloso, non può rappresentare un uomo forte e deciso di centrodesta.

puntoebasta

Sab, 20/02/2016 - 13:36

"SENTIRE LA BASE.." Quale base? Quella dei politicanti di mestiere? Sarebbe quella la base da sentire? Quando non si ha la capacità di decidere si invoca la base o,in alternativa,.."si apre un tavolo di discussione".Un curriculum come quello di Bertolaso si deve discutere?Ma "ma mi faccia il piacere"esclamava Totò al politicante di turno. E io lo esclamo alle diverse specie di politicanti del bla bla che dei cittadini se ne impipano e che hanno ridotto il Paese in un cimitero. VAI AVANTI BERTOLASO! Meriti la stima e il rispetto di tutti i cittadini onesti e laboriosi.

Lugar

Sab, 20/02/2016 - 13:50

Limportante è scegliere il più adatto non il più conveniente.

montenotte

Sab, 20/02/2016 - 13:52

Caro Salvini, mi sei sempre stato simpatico ma questa volta non ti capisco. Hai forse paura di vincere a Roma con tutte le problematiche della Capitale? Chiedere le primarie ora che è già stato designato il candidato mi sembra puerile e anacronistico. Cosa c'è sotto? Cosa ti ha fatto cambiare idea? La frase sui ROM? Prendila come Butade altrimenti dicci la verità.