Berlusconi non rompe con Lega e Fdi in Sicilia Alfano verso il sì al Pd

Il Cavaliere non si piega ai diktat del ministro. Salvini: Angelino lontano da me? Anch'io da lui

Quello di Matteo Salvini suona come un aut aut: «L'inutile Alfano: Sono lontanissimo da Salvini. Per una volta, sono d'accordo con lui. Capito Silvio?!? #andiamoagovernare #alfanoalavorare».

Il segretario della Lega risponde su Facebook al leader Ap che il giorno prima, dopo una telefonata con Silvio Berlusconi sulle possibili alleanze in Sicilia, rimarcava le distanze dal Carroccio e insisteva su una candidatura centrista. Giovanni La Via, secondo gli ultimi rumors, più che Giampiero D'Alia o Dore Misuraca.

Ma il Cavaliere non si fa dettare le condizioni dal suo ex delfino e certo non è disposto a rompere con Salvini e con Giorgia Meloni, che sostengono il candidato Nello Musumeci, per aprire ad Ap. Forza Italia, dunque, potrebbe convergere sull'ex presidente della Provincia di Catania, che Berlusconi stima e ha in programma di incontrare.

Il lavoro del coordinatore azzurro siciliano Gianfranco Miccichè, per allargare il centrodestra nell'isola e fare con Ap «il Ppe italiano», è dunque naufragato dopo la telefonata tra il leader centrista e Berlusconi, durante il pranzo ad Arcore con Miccichè e un altro candidato che poteva essere più gradito ad Ap, Gaetano Armao. Spiega il coordinatore: «La soluzione Musumeci è ancora in piedi, non essendoci più il problema dell'allargamento ad Ap. Ma anche l'ipotesi Armao non è esclusa. Ne discuteremo venerdì (domani, ndr) a Palermo con i deputati regionali e nazionali siciliani di Fi».

Miccichè conferma che per le elezioni del 5 novembre il ministro degli Esteri «sta chiudendo l'accordo il centrosinistra, dopo l'ennesimo stop (martedì, ndr) della Meloni». E il sottosegretario Giuseppe Castiglione, coordinatore di Ap in Sicilia dice di più:«Il dialogo con il Pd c'è, va avanti, è positivo. E ribadiamo la nostra richiesta di una candidatura centrista alla presidenza della Regione. È un'intesa che può assumere anche un profilo nazionale, in vista delle prossime politiche». Il giorno prima aveva frenato l'annuncio di Pierferdinando Casini, che si diceva sicuro che, come lui, Alfano avrebbe scelto una coalizione moderati-progressisti. Ora, esce allo scoperto.

Matteo Renzi, insomma, offre di più ad Ap, soprattutto in vista delle politiche. E per Alfano si tratta, come dice lui, della «battaglia per la sopravvivenza». Chiarisce Fabrizio Cicchitto: «Se, come sembra, Berlusconi intende mantenere un rapporto con Meloni e Salvini e privilegiare un'intesa a livello nazionale con Fdi e Lega è evidente che noi non ci saremo».

Eppure, Alfano ha grossi problemi nel partito, con molti big attirati dall'accordo con Fi. «Un'alleanza con il Pd per le elezioni avrebbe conseguenze per il partito, a cominciare dai siciliani, che non la vogliono», avverte Roberto Formigoni. Enrico Costa, ex ministro centrista passato al centrodestra, è ancora più chiaro: «Se Ap va a sinistra, implode. Perché tutto il partito al Nord è orientato ad allearsi con il centrodestra. Basti pensare agli apparentamenti nelle ultime amministrative in Liguria e Lombardia». Insomma, per salvare Ap Alfano rischia di distruggerla.

Commenti
Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Gio, 10/08/2017 - 08:43

DI; GIUDA NEL PDL É FI CÉ NÉ SONO STATI STATI ANCHE TROPPI; É ADESSO É ARRIVATO IL PUNTO DI VOLTARE PAGINA PERCHE CON I FINI É GLI ALFANO TU NON PUOI MAI ARRIVARE AD ESSERE UN PARTITO CHE INCITA LA GENTE A VOTARE; É DI GENTE CHE É DELUSA DELLA POLITICA CÉ NÉ ANCHE TROPPA!.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Gio, 10/08/2017 - 08:59

Questi pastrocchi del cav mi piacciono sempre meno.I traditori tradiranno sempre.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Gio, 10/08/2017 - 09:23

CHE BUFFONE QUESTO SICULO-TUNISINO.

Much63

Gio, 10/08/2017 - 09:24

Alfano è una persona il cui intelletto andrebbe studiato, non ne esistono molti in natura. Una serie di incomprensibili comportamenti, dettati unicamente dalla spasmodica ricerca di poltrone, che lo hanno reso inviso al 98% degli italiani. La stella polare di tutti i quaquaraqua del mondo, speriamo che il suo genetico voltagabannismo lo faccia sparire per sempre. Guai ad allearsi con un personaggio del genere, il suo futuro sarà come sindaco di Mineo, se gli sbarchi continueranno, altrimenti addetto alla differenziata.

antipifferaio

Gio, 10/08/2017 - 09:37

Ma come fa Berlusconi a pensare ancora in termini d'inciucio...poi con il siculo-piùomeno-piddino...per favore ditegli che la pacchia del Nazareno non dura in eterno. Anzi è finita e sepolta. Inutile continuare con le carambole...la gente ha capito benissimo le sue intenzioni e ogni volta che ci prova...Ploff!!! Si decida, dentro o fuori...rimanere a metà si rischia di prendere la porta in faccia...

luigi1947

Gio, 10/08/2017 - 09:51

Berlusconi dica a chiare lettere che non intende allearsi con alfano! ne in Sicilia ne altrove. gli elettori vogliono chiarezza! in caso contrario la Lega farà il pieno di voti !

giovanni PERINCIOLO

Gio, 10/08/2017 - 10:08

Bravo alfango! cosa non si fa per una poltrona! Comunque, se vuoi un consiglio spassionato, preoccupati di acquistare un bel vasetto di .... vaselina. Nel frattempo, stai sereno......

Ritratto di ANGELO POLI

ANGELO POLI

Gio, 10/08/2017 - 10:19

L'errore più grande di Silvio sarebbe allearsi ora con Alfano. Sarebbe premiare un traditore spudorato che aveva spergiurato che lui non avrebbe mai smesso di essere di centrodestra(dov'era stato eletto) ed ora, non ammettendo i suoi sbagli ma pensando solo alla poltrona, è pronto a passare dall'altra sponda come se niente fosse. Alleandosi con Alfano, il centrodestra prenderebbe sì 4 voti in Sicilia ma ne perderebbe 100 dei moderati nel resto dell'Italia. Chi tradisce è fuori e serva di lezione.

Ritratto di FRANZ58

FRANZ58

Gio, 10/08/2017 - 10:29

dall'alchimia alla pasticceria, ed ora siamo passati alla 'cassata siciliana'. i siciliani maestri nella pasticceria(i migliori x me), sono a conoscenza che se non 'setacci' la ricotta, rimangono i grumi. non va giù. rovinare un dolce così buono, è sacrilegio.

pardinant

Gio, 10/08/2017 - 10:31

Un vecchio detto diceva "Meglio soli che male accompagnati" chi ha tradito e non solo il partito che lo ha presentato ma chi lo ha votato, non può essere ripresentato a se non si vuole perdere altra fiducia degli elettori dando spazio all'astensionismo.

Ritratto di KRISDA12

KRISDA12

Gio, 10/08/2017 - 10:36

oohhh......... un po' di lungimiranza e coerenza.....ma davvero si pensava che Alfano ha ancora cartucce da offrire?? forse al cara di Mineo....dove si entrava solo con tessera NCD.Ma gli italiani esasperati dall'immigrazione sono molti di più di quelli che lucrano con l'immigrazione e da quella parte bisogna andare.....capito Silvio? come dice Salvini.

tonipier

Gio, 10/08/2017 - 10:50

"UN BUON MESSAGGIO" Prendere i rottamati.

Ritratto di ANGELO POLI

ANGELO POLI

Gio, 10/08/2017 - 10:50

Alfano, Fini, Casini... sono dei traditori che si sono fatti allettare dagli specchietti per allodole proposti loro dal PD, da Napolitano e da certi magistrati con la promessa, salvamenti vari, di avanzamenti di carriera momentanei e che hanno provocato danni enormi all'Italia, a Berlusconi e a tutti quegli elettori che li avevano votati confidando fossero persone oneste e non volta gabbane. Poveri illusi! Chiaramente il PD, come suo solito, dopo averli sfruttati li ha abbandonati al loro destino.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Gio, 10/08/2017 - 11:09

Strano che Silvio non abbia ancora pensato al recupero di Follini...fateglielo presente. Non si sa mai...

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 10/08/2017 - 11:10

Alfano, come Fini, siete lontanissimi da coloro che vi hanno dato il voto. non si erano sbagliati gli elettori, siete voi che avete fatto il voltagabbana. Non vi vogliamo più, state con la sinistra come avete fatto per tanti anni. Meglio perdere, che avere intrusi e traditori nelle proprie fila.

Duka

Gio, 10/08/2017 - 11:24

Alfano con il PD? Ne siamo felicissimi ci resti e si faccia mantenere da loro se ne è capace.

ispettore

Gio, 10/08/2017 - 11:55

"Giuda Alfano con il Pd"? IN QUESTI 4 ANNI CON CHI ERA!!!!!!!!!

mizzy2806

Gio, 10/08/2017 - 11:58

Bisogna togliersi di torno tutto ciò che riporta ai passati tradimenti. Alfano tende solamente ad accasarsi con chi gli può garantire qualche buona poltrona, come ha fatto finora, e come di lui, mi fido sempre meno di chi ha fatto parte della sua corrente, anche di chi si è dimesso in tempi non sospetti. Diamo una rinnovata, voltiamo pagina una volta per tutte, e proviamo a recuperare quanti in questi ultimi tempi, proprio per i motivi sopra esposti, si sono allontanati dalla politica, e sono francamente molti.

VittorioMar

Gio, 10/08/2017 - 12:17

..SPERIAMO CHE LO ABBIANO CAPITO...PER NON RIPETERE IL CASO ROMA...!!!

Ritratto di falso96

falso96

Gio, 10/08/2017 - 12:19

PUR DI GOVERNARE si calano le braghe e ci si mette a 90° . FATE SCHIFO!!

Ritratto di RaddrizzoLeBanane

RaddrizzoLeBanane

Gio, 10/08/2017 - 13:08

Memphis35..guarda che la Lega al Sud non conta una sega..come FDI che è un partito Romano..qundi non capisco tutto questo alzare la voce..Meloni e Salvini potrebbero anche non partecipare alle elezioni in Sicilia che nessuno se ne accorgerebbe!

antonmessina

Gio, 10/08/2017 - 13:11

half ano è disgustoso !! destra o sinistra tutto va bene pur di stare incollato alla poltrona! che giuda peggio di fini quasi

Popi46

Gio, 10/08/2017 - 13:48

Bravo Berlusconi,più dignitoso perdere quel pacchetto di voti degli amici degli amici che porterebbe in dote Angelino,piuttosto che farci comunella seppure a livello amministrativo. Se poi l'angelino di cui sopra dovesse trovare un tetto al riparo del PD,nessun problema,tanto da quelle parti di immondizia ce ne è già tanta.

Ritratto di Ratiosemper

Ratiosemper

Gio, 10/08/2017 - 16:50

Alfano si deve collocare dove merita: assieme a Renzi, di cui ha fatto il tappetino. Berlusconi invece smetta di fare il tiramolla e lasci perdere Miccichè; non è ormai in grado di imporre niente a nessuno. Nè lui, né i suoi palafrenieri Romani e Brunetta. Un consiglio, egregio Cavaliere: con Salvini, mantenga un comportamento corretto, altrimenti si troverà isolato e fare il leccapiedi del Pd, come l'ex pupillo siciliano.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Ven, 11/08/2017 - 09:00

Bisogna dire per onestà che anche il cav ha tenuto in piedi renzi con il patto del nazareno,ed ha fatto perdere il sindaco di Roma con una sottigliezza elegante facendo litigare colle sue imposizioni i compagni di cordata per favorire renzi,se poi è andata male ed hanno vinto i 5 stelle,però ci aveva provato.