Calcio e tennis, la Raggi scrocca otto biglietti

La sindaca in prima fila con familiari e amici per la Coppa Italia e gli Internazionali

Roma - Si dichiarano ufficialmente aperti i Giochi dello Scroccone: 8 biglietti in due giorni. Tutti gratis. Tre per la finale di Coppa Italia, cinque per quella degli Internazionali di tennis. È il palmares di Virginia Raggi, sindaca di Roma. Il tutto in una settimana: un record. In squadra con lei anche l'ex marito e il figlio. Domenica, poi, sono arrivati i rinforzi: Daniele Frongia, già vicesindaco di Roma e ora assessore allo Sport. Accompagnato dal figlio, ça va sans dire. Avete preso nota? Fanno cinque biglietti. Gratis. Per la finale tra Zverev e Djokovic. Così, tanto pe' magnà. Ignota la provenienza dei tagliandi gratuiti, ma una pista c'è: Raggi ha ottimi rapporti con Angelo Binaghi, presidente della Federtennis. La presenza, domenica sulla tribuna del campo centrale, è stata immortalata dalla stessa Raggi con un tweet. Ah, raccontano che, a tratti, il viso della sindaca sembrasse imbarazzato. Motivo? Davanti a lei sedeva Andrea Lo Cicero, ex nazionale di Rugby. Per settimane era stato indicato come assessore della giunta Raggi, che alla fine lo ha scaricato. Occhio però a un altro dettaglio: a destra della sindaca era seduto il presidente del comitato olimpico del Senegal, uno dei più accaniti sostenitori della candidatura di Roma 2024. Esatto, i Giochi bocciati dalla sindaca pentastellata. Alla fine Raggi non ha potuto fare altro che concentrarsi sul match e nelle pause scambiare brevi commenti con Giuliano Amato, fatto accomodare alla sua sinistra. Già, nessun familiare con il quale chiacchierare. Andrea Severini, Daniele Frongia e prole non potevano certo entrare in tribuna autorità. Per loro sempre biglietti gratis, ma in un altro settore. Volendo essere pignoli acquistare i biglietti sarebbe stato possibile. Prima della finale ne erano disponibili una decina. Prezzo? Quattrocento euro l'uno.

Era già andata bene con la finale di Coppa Italia, Juventus-Lazio, mercoledì. Ovviamente la sindaca può chiedere un biglietto gratuito per l'Olimpico. La procedura impone una richiesta ufficiale, lo ha fatto pure Sergio Mattarella. Raggi ne ha chiesti tre, tutti gratuiti: per lei, per il figlio e per l'ex marito, il lazialissimo Severini. Accontentati: tutti vicini nella «tribuna autorità centrale». Che è una sorta di dépedance della tribuna Coni, il vero top. «Perché non può andare lì, con il presidente Mattarella?», ha chiesto il cerimoniale del Campidoglio. Perché in quell'area non sono ammessi minori. «Allora vado con mio figlio», ha risposto la sindaca. Poi ci ha ripensato: «Magari vado vicino al capo dello Stato». Non vicino, ma almeno tre file più indietro. Perché la sindaca, in base al cerimoniale di Stato, è autorità di quarta categoria. Fatto che al Campidoglio dovrebbe essere noto. Ultima giravolta: «Niente, allora vado con mio figlio e suo padre». Tre biglietti, gratis, in una zona dove i tagliandi sono a disposizione della Lega calcio e del Coni. E solito selfie pubblicato su Twitter. Per festeggiare un bel filotto.

Commenti

KARLO-VE

Mar, 23/05/2017 - 09:45

Articoletto giusto per buttare un po' di fango, vuoi mettere quando il ministro berlusconiano si faceva accompagnare con i voli di stato per vedere la partita?

Trinky

Mar, 23/05/2017 - 10:23

KARLO-VE....ma la Raggi non appartiene a quel movimento di puri di cuore che predicano le idee di san Francesco? Poveri pirla, avete solo il giullare....

trailblazer

Mar, 23/05/2017 - 10:33

Sig. Giampiero Timossi capisco che probabilmente è un giovane stagista a cui è stata data la prova di gettare un po' di fanchiglia per capire se è in sintonia con la linea editoriale del Giornale: ma per favore, i biglietti omaggio (possiamo essere d'accordo sul malcostume italico) li utilizzano parlamentari, magistrati, dirigenti di stato,provinciali e comunali, dirigenti CONI... Agli ultimi internazionali di tennis pensa che un solo "volto noto" abbia pagato un euro per assistere ad un incontro? E all'Olimpico in tribuna VIP pagano? Le auguro un folgorante carriera...

titina

Mar, 23/05/2017 - 10:40

proprio i politici dovrebbero pagare per primi, e parlo di tutti, di tutti i partiti

ziobeppe1951

Mar, 23/05/2017 - 10:59

trailblazer...10.33...i biglietti omaggio andrebbero aboliti per legge, tanto più a chi rappresenta le istituzioni..è un segnale positivo, verso chi non può permettersi di assistere a certi eventi ...i grullini dovrebbero saperlo

trailblazer

Mar, 23/05/2017 - 11:17

ziobeppe1951: si contesta il fatto di sollevare il problema quando il sindaco di Roma (M5S, non prima vero?) va a agli internazionali di Roma (e invece di andare nei posti d'onore va in un normale posto). Il Giornale vuole fare questa battaglia: bene; mandi un inviato in tribuna d'onore all'Olimpico per 10 domeniche i fila e scatti le foto di chi è li. Altrimenti è giornalismo becero che cerca di influenzare le menti deboli come la sua

pierk

Mar, 23/05/2017 - 11:20

tranquilli!!! anche per questo futile episodio (significativo, però...) verrà data una smentita o una spiegazione di facciata... la realtà è che chiunque varchi in qualche modo la soglia della casa politica romana viene inevitabilmente attratto da una sorta di delirio di onnipotenza e di onnipresenza al cospetto del quale si allentano i freni inibitori della decenza e dell'onore... questa è roma, dove la vera spazzatura non sta nelle strade ma nelle stanze dei bottoni e noi fatichiamo a capirlo fino in fondo...e sopratutto non ci decidiamo ad unirci saldamente per dare un salutare colpo di spugna a questi "sediaioli" per sostituirli con gente onesta, e credetemi, basta quello: non ci vogliono geni alla Einstein per governare (abbiamo provato sulla nostra pelle i guai compiuti dai professoroni), basta gente onesta con normali capacità gestionali...spero che il giorno della riscossa sia vicino...

ziobeppe1951

Mar, 23/05/2017 - 11:37

trailblazer..11.17...non per niente ti ho dato del grullino..mente debole da scia chimica

il corsaro nero

Mar, 23/05/2017 - 12:28

@KARLO-VE: ma la Raggi non appartiene al partito dei grullini, ovvero di coloro che non vogliono alcun privilegio? Onestà, Onestà, ti ricordi il motto?

il corsaro nero

Mar, 23/05/2017 - 12:30

@trailblazer: d'accordo i biglietti omaggio li utilizzano tutti, ma i grillini che predicano tanto l'onestà e la trasparenza, dovrebbero farne a meno! E' una questione di coerenza, parola che non rientra nel vocabolario grullino!

Pjpass1965

Mar, 23/05/2017 - 12:44

Articoletto degno di Gente o Novella 2000, per cercare di creare un caso dove non esiste. Da quando esistono le personalità politiche e di spettacolo, queste hanno sempre avuto la possibilità di richiedere un certo numero di biglietti omaggio per assistere ai vari eventi.

MOSTARDELLIS

Mar, 23/05/2017 - 14:18

A volte il Direttore dovrebbe controllare quello che si scrivono gli stagisti. Un conto che si parli dei problemi di Roma, altra cosa è dire stupidaggini gratis. Ma qual è il problema? Se l'organizzazione le ha dato i biglietti gratis vuol dire che lo poteva fare e lei li poteva avere. Allora?

pastello

Mar, 23/05/2017 - 16:11

Comunisti sotto mentite spoglie

carlottacharlie

Mar, 23/05/2017 - 21:01

Piuttosto che dire: No, grazie.- ed aprire il loro portafoglio, preferiscono far figure da morti di fame. Vergogna.

Ritratto di cuginifabio

cuginifabio

Mer, 24/05/2017 - 01:29

Ma quanta merda siete capaci sulla Raggi vero? Mi sbaglio o quando Renzi con un volo di stato e 18 cortigiani compresa moglie e prole sono andati alla finale in America tutti avete taciuto? E poi tutti quegli onorevoli che ogni domenica sono seduti a fianco di presidenti di club di qualsiasi squadra quelli non sono a sbaffo? A vero quello é uno dei tantissimi diritti acquisiti, vergognosi ipocriti come fate a sputare nel piatto del quale da anni ormai vi nutrite?