Cantiere centrodestra Disgelo Berlusconi-Lega

Salvini accetta la proposta del Cavaliere su un tavolo comune: «Se il programma è chiaro ci sto»

I segnali di disgelo tra i tre protagonisti del centrodestra alla fine si vedono. Dopo la proposta di Silvio Berlusconi di insediare un tavolo comune per organizzare l'opposizione al Conte bis, Matteo Salvini dice che «se il programma è chiaro e condiviso io non dico no a nessuno» e aggiunge che la coalizione unita deve affrontare le regionali. E per Giorgia Meloni il centrodestra «va ristrutturato, essere ampio è aperto e ben venga un'opposizione comune».

In realtà sembra che fosse già fissato in settimana l'incontro che dovrebbe resuscitare l'alleanza, dopo molti attriti e polemiche. Poi la divisione di lunedì sulla manifestazione lanciata da Fdi, con l'adesione della Lega e dell'ex azzurro Giovanni Toti, ma non di Fi, ha irrigidito le posizioni.

Ma a quanto sembra sia Salvini che Meloni hanno capito che è vero quel che dice il Cavaliere: «Da soli non si va da nessuna parte, solo uniti si vince». Infatti, gli ultimi sondaggi di Ixè ed Euromedia vedono un testa a testa tra gli schieramenti di Pd-M5s da una parte e centrodestra dall'altra e questo conferma che i voti di Forza Italia servono, anche se al momento non sono molti. Potrebbero crescere con il progetto di allargarsi alla società civile di movimenti, associazioni e liste civiche, lanciato dal Cav e a questo sta lavorando il vertice azzurro.

Probabilmente i tre leader saranno attorno a un tavolo a fine settimana, perché la prossima Berlusconi sarà a Strasburgo e poi a Viterbo per la tradizionale Convention di Forza Italia organizzata dal suo vice Antonio Tajani.

Naturalmente, si tratterà di discutere anche dell'accordo sulle prossime regionali e per la prima chiamata alle urne, in Umbria, Fi appoggerà la candidata governatrice indicata da Salvini, Donatella Tesei e vuole come vice il capogruppo regionale Roberto Morroni, mentre Fdi insiste su Marco Squarta. «In Umbria- ha detto Berlusconi pochi giorni fa- il centrodestra unito può vincere per la prima volta nella storia di quella regione. Noi siamo pronti a fare la nostra parte a sostegno della candidata presidente, la senatrice Tesei, che d'altro canto era nata in Forza Italia».

Intanto, gli azzurri attaccano le forze al governo partendo dai problemi concreti del territorio, come la xylella che ha decimato gli ulivi della Puglia e contro la quale non si è fatto il necessario soprattutto per le resistenza grilline, come dice la recente condanna dell'Italia della Corte europea di giustizia. Le capigruppo al Senato e alla Camera, Anna Maria Bernini e Mariastella Gelmini, con il coordinatore regionale Mauro D'Attis alla guida di una delegazione di parlamentari e consiglieri regionali pugliesi di Fi, vanno in Salento per reclamare i giusti interventi. «Chiediamo di stanziare almeno un miliardo di euro - dice la Bernini- nella legge di stabilità e chiediamo una legge speciale, che istituisca zone economiche speciali, per consentire alla Puglia di uscire dall'omicidio della Xylella». E Mariastella Gelmini parla di «un danno incommensurabile: si parla di circa un miliardo e duecento milioni di euro».

Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Gio, 12/09/2019 - 08:51

ben venga tutto se serve a unire il centrodestra, ma guai a fare cavolate, come ha fatto salvini con il M5S ! :-) solo cosi possiamo cambiare il destino dell'italia! i voti se in percentuali bulgare, hanno un ottimo deterrente per la sinistra! a quelle cifre, la sinistra non oserà tentare di fare il prepotente :-) vi dovete convincere di questo!

Ritratto di scapiddatu

scapiddatu

Gio, 12/09/2019 - 09:01

Tevoglio n'ata vota int''a sti' braccia.... dimme pe' quale via t'aggia veni' a 'ncuntra' torna sta' casa aspetta a te torna che smanie 'e te vede' torna torna torna ca si' ce tuorne tu nun ce lassamme cchiu'..... . Giusto per sdrammatizzare un pò, abbassare un po' i toni e canzonare!!!..... Gente allegra il ciel l'aiuta

perseveranza

Gio, 12/09/2019 - 09:06

Si va bene ma basta ambiguità da parte di Forza Italia, basta con gli ammiccamenti a Renzi e al PD. Decidano una buona volta da che parte vogliono stare e poi siano di conseguenza coerenti. Basta attacchi a Salvini.

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 12/09/2019 - 09:08

Sono contento che Silvio torni sulla strada in cui in tanti lo avevamo seguito!

Duka

Gio, 12/09/2019 - 09:16

Tuttavia con Salvini dentro non si va da nessuna parte. Occorre DECANTARE con altro personaggio Lega più credibile. .

rokbat

Gio, 12/09/2019 - 09:30

Attenzione, ogni incontro al vertice deve includere la Meloni che ormai pesa più elettoralmente che FI pur non avendo i mezzi senza limite del cavaliere. La brava Giorgia é ormai un pilastro essenziale della destra e, per di più, se la meritata ampiamente !

schiacciarayban

Gio, 12/09/2019 - 10:05

Io ho sempre votato cdx, ma se Salvini fa parte della coalizione, il cdx diventa invotabile. Per fortuna vedo che Calenda si sta organizzando, sarebbe un'ottima alternativa.

Calmapiatta

Gio, 12/09/2019 - 10:16

Il cdx è paralizzato dalla presenza del Berlusca. Non ci sarà possibilità di un rilancio VERO, finchè l'ingombrante presenza del cav rimarrà in campo. Silvio si deve arrendere, ha commesso troppi errori ed è troppo innamorato della propria immagine per poter contribuire alla costruzione di q.cosa di nuovo. Inoltre, a 82 anni ma quale progettualità può avere? Faccia un passo di lato e lasci che l'Italia riparta è il destino di tutti, a un certo punto della vita, lasciare spazio alle nuove generazioni.

Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Gio, 12/09/2019 - 10:18

L'importante è che Forza Italia non sia la sentinella prussiana di Borsella nel centro destra. Certe stantie, controproducenti ed antitaliane vocazioni europeiste palesate anche in questi giorni da Berlusconi, fanno a cazzotti con la vocazione sovranista di Lega e Fratelli d'Italia.

Calmapiatta

Gio, 12/09/2019 - 10:38

@schiacciarayban La cosa triste e comica, allo stesso tempo, è che chi è contro Salvini, soprattutto a sx, dovrebbe essere il primo a togliere la spina alla coalizione PD/M5s, perchè, volente o nolente, questa parodia di governo non farà altro che aumentare il consenso salviniano.

SpellStone

Gio, 12/09/2019 - 10:55

silvio, stai sereno, l'elettorato di centro destra sa cosa fare :-)

rino34

Gio, 12/09/2019 - 11:21

salvini ora ha bisogno dei voti di FI per vincere in Umbria, domani può venire fuori con una delle sue sparate e dire che vuole andare da solo. E' una banderuola...in quanto a chi commenta su Fi che non ha una posizione chiara forse lavorate troppo di fantasia, in quanto alle critiche contro Salvini sono più che meritate. Anzi Berlusconi avrebbe dovuto dirne di tutti i colori con quello che gli hanno detto Salvini e Meloni, ma ha preferito rimetterci facendo la figura del debole, mentre in realtà pensava a mantenere unita la coalizione.

bernardo47

Gio, 12/09/2019 - 11:28

Salvini?...quello che....”ho dato la mia parola e il governo gialloverde va a fine legislatura dopo i 5 anni......salvini,quello che non ha esitato a usare per se’ i voti del centrodestra,presi alle elezioni nei collegi uninominali,tradendo il voto degli elettori,......salvini una persona inaffidabile! Quindi occhio!

mcm3

Gio, 12/09/2019 - 14:56

Che buffonata, poi parlate di Inciucio tra PD e M5S, la conferma della vostra disperazione e caccia ale poltrone, I primi, a vostro dire,sono simili, sono entambi di Sinistra, voi invece siete agli antipoti, salvini e' sovranista, autoritario, antieuropeista, inaffidabile, Berlusconi si dice europeista, padalino del PPE, moderato. Solo la fame di poltrone vi rende simili

tappoblu

Gio, 12/09/2019 - 17:18

Ben venga qualsiasi confronto interno al cdx, sono convinto che alla fine nascerà una coalizione veramente concreta e capace, per il bene dell'Italia. Raccomando però al nostro caro Presidente Berlusca di stare molto ma mooolto attento ai leghisti, vecchi e nuovi: hanno il tradimento facile. Ricordo il 1994 ed ora l'ultimo voltagabbana messo in atto. Senza riflettere, per la loro frenesia di primeggiare, in ambedue i casi ci hanno consegnato ai komunisti. Massima attenzione e chiarezza, quindi!!! Mai dimenticare il detto: patti chiari, amicizia lunga.