Cassazione, Formigoni condannato a 5 anni e 10 mesi

La Cassazione conferma la sentenza per l'ex governatore a processo per il caso Maugeri. Deve scontare 5 anni e 10 mesi

Roberto Formigoni, per diciott'anni presidente della Lombardia, è stato condananto a cinque anni e dieci mesi con l'accusa di corruzione nell'ambito della vicenda dei fondi neri della fondazione Maugeri. La sesta sezione penale della Cassazione, infatti, ha affrontato il ricorso del Celeste contro la sentenza con cui la Corte d'appello di Milano gli ha inflitto lo scorso settembre sette anni e mezzo di carcere per corruzione sulle delibere della Sanità made in Lombardia. Ora, la Cassazione ha confermato la condanna, ma riduce gli anni. L'ex governatore lombardo, infatti, dovrà scontare in carcere 5 anni e 10 mesi.

La decisione della Cassazione è arrivata dopo oltre quattro ore di camera di consiglio. La condanna definitiva per Roberto Formigoni è più bassa rispetto a quella inflittagli in appello perché è stato dichiarato prescritto il capo di imputazione di corruzione relativo al crac del San Raffaele.

L'ex governatore lombardo è il primo politico a dover affrontare il carcere con le nuove regole stabilite dal decreto "spazzacorrotti", che vieta la concessione di qualunque beneficio penitenziario ai colpevoli di corruzione, come finora accadeva solo per mafiosi e terroristi.

La Suprema Corte ha rigettato anche i ricorsi dell'ex direttore amministrativo della Maugeri, Costantino Passerino (condannato in appello a 7 anni e 7 mesi), dell'imprenditore Carlo Farina (3 anni e 4 mesi) e ha dichiarato inammissibile quello di Carla Vites, moglie dell'ex assessore Antonio Simone, che chiedeva di essere prosciolta con una formula più favorevole rispetto a quella pronunciata nei gradi di merito.

Dopo la conferma della condanna in Cassazione, domani Roberto Formigoni entrerà in carcere per scontare la pena che gli è stata inflitta nell'ambito della vicenda Maugeri. Sono due le possibilità per l'ex presidente della Regione Lombardia. Quella di costituirsi nel carcere di Bollate, ritenuto uno degli istituti penitenziari dove meglio vengono garantiti i diritti dei detenuti, oppure in quello di Opera o anche, suggeriscono persone a lui vicine, in quello di Lecco.

La seconda opzione è attendere l'ordine di esecuzione che verrà disposto dalla Procura Generale di Milano, una volta ricevuta la sentenza definitiva, ed eseguito dalla Guardia di Finanza, che ha condotto tutta l'indagine. In questo caso, verrebbe portato al carcere più vicino a dove vive e quindi a San Vittore. Da ambienti vicini al Celeste si apprende che la sua intenzione sarebbe quella di presentarsi domattina a Bollate, ma al momento i suoi legali non confermano.

Una volta in carcere, i suoi avvocati potrebbero presentare un'istanza per fargli ottenere la detenzione domiciliare in considerazione del fatto che è ultrasettantenne. Una richiesta che verrebbe esaminata dal Tribunale della Sorveglianza nei prossimi giorni.

Il caso Maugeri

Roberto Formigoni avrebbe ricevuto da Pierangelo Daccò l'uso esclusivo di yacht, l'acquisto di parte di una villa e altri benefit per un valore totale di 6,6 milioni in cambio di vantaggi per due le strutture sanitarie che in un decennio si sono assicurate finanziamenti per 120 milioni, il San Raffaele, e 180 milioni, la Maugeri.

Commenti

WSINGSING

Gio, 21/02/2019 - 21:09

Magari li facesse tutti. Fra un paio d'anni ce lo ritroveremo a spasso. Meglio lasciarlo libero subito e farlo vivere con la pensione sociale a vita.....

Ritratto di mbferno

mbferno

Gio, 21/02/2019 - 21:12

Non giudico se la sentenza sia giusta o meno non avendo "cognizione di causa" ma mi felicito del fatto che,finalmente,i corrotti vanno in galera grazie al decreto "spazzacorrotti". Altrimenti tutto il processo sarebbe una farsa costosa ed inutile, se poi all'imputato,la pena (del carcere) viene sospesa.

nunavut

Gio, 21/02/2019 - 21:13

Ben gli stà a questo traditore!!!!

Ritratto di pulicit

pulicit

Gio, 21/02/2019 - 21:22

Mi spiace ma doveva pensarci prima alla faccia degli onesti e adesso paghi il suo debito in carcere.Regards

Ritratto di stenos

stenos

Gio, 21/02/2019 - 21:23

Quando vedrò anche i diessini al gabbio comincerò a credere che ci sia giustizia.

Alessio2012

Gio, 21/02/2019 - 21:25

ECCO UN ALTRO CHE AVEVA FIDUCIA NELLA GIUSTIZIA. MA PERCHE' NEL CENTRODESTRA SONO COSI' STUPIDI?

Ritratto di 51m0ne

51m0ne

Gio, 21/02/2019 - 21:29

cos'e'? il nuovo sport della magistratura: la caccia al 70enne?

un_infiltrato

Gio, 21/02/2019 - 21:47

Riporto, di seguito, variando la coniugazione dei tempi, quanto già ho scritto ieri su questa spiacevole vicenda "mi spiace davvero che un uomo intelligente come il presidente Formigoni si sia lasciato impossessare dal demone da delirio da onnipotenza, che purtroppo, inesorabilmente, lo porta a scontare la pena in sede competente. Mi dispiace".

magnum357

Gio, 21/02/2019 - 21:52

Fine del celeste impero !!!!!!!!

Reip

Gio, 21/02/2019 - 21:55

Ciaoooooone! Finalmente! Era ora... Un porco in meno all’ingrasso!

Ritratto di direttoreemilio

direttoreemilio

Gio, 21/02/2019 - 22:01

Che gioia saperlo in galera, per lo meno uno di loro finalmente uno della squadra berlusca finisce in galera.

Ritratto di babbeipersempre

babbeipersempre

Gio, 21/02/2019 - 22:02

uno dei vostri, e pure uno dei migliori ahahahaha

Ritratto di cicciomessere

cicciomessere

Gio, 21/02/2019 - 22:59

Non capisco come si possa essere dispiaciuti, per una rara volta che un politico ,ladro comclamato, finisce in galera. Per me e' come se fosse la festa del paese.

rino biricchino

Gio, 21/02/2019 - 23:03

Boccone amaaro, mooolto amato da mandare giù da queste parti..

Vincenzo65

Gio, 21/02/2019 - 23:06

Un po di gattabuia male non gli farà, peccato mi stava pure simpatico.

sergio_mig

Gio, 21/02/2019 - 23:15

Umanamente dispiace la privazione della libertà di una persona ma le regole vanno rispettate altrimenti solo i poveracci vanno in carcere.e non sarebbe giustizia. Non le resta che affrontare seriamente la pena.

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 21/02/2019 - 23:15

Finalmente una buona notizia!!!!jajajajajajaja.

Alessio2012

Gio, 21/02/2019 - 23:19

RICORDO QUANDO RIDACCHIAVA... ERA CONVINTO CHE A LUI NON SAREBBE SUCCESSO PERCHE' ERA PURO...

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Gio, 21/02/2019 - 23:19

Ci voleva uno sconto per prescrizione per raddolcire la torta. Ormai nel Bel Paese non serve attivarsi per ottenere il giusto ... basta attendere in panciolle che scocchi l'ora della prescrizione.

pilandi

Gio, 21/02/2019 - 23:28

Speriamo si faccia tanti nuovi amici.

Ritratto di wilegio

wilegio

Gio, 21/02/2019 - 23:31

Comunione non ci può far nulla, ma sicuramente Liberazione otterrà la scarcerazione.

Ritratto di 51m0ne

51m0ne

Gio, 21/02/2019 - 23:36

scafisti e spacciatori africani fuori, i settantenni Renzi e Formigoni dentro. Giustizia all'italiana.

Ritratto di Bar_Abba

Bar_Abba

Gio, 21/02/2019 - 23:46

Bene, meglio tardi e poco che mai! Bel federalismo che abbiamo fatto in Italia...

GPTalamo

Gio, 21/02/2019 - 23:56

Mah, chissa' qual'e' la verita'. Sembrava una persona assai perbene. Forse e' colpevole di corruzione, non so, ma dopo il caso Enzo Tortora non mi fido dei magistrati di piu' dei politici, purtroppo.

Marcolux

Ven, 22/02/2019 - 00:04

E' sempre stato un losco individuo. Spero che rimanga in galera, ma so che fra un mesetto tornerà a casa, anzi in villa, a godersi tutti i soldi che nella lunga carriera politica ha rubato.

Ritratto di alfredido2

alfredido2

Ven, 22/02/2019 - 00:05

Sentenze come questa sono necessarie ,altrimenti non la finiremo mai con la corruzione ! Ce ne vorrebbe una al semestre .

Ritratto di Contenextus

Contenextus

Ven, 22/02/2019 - 00:09

La ruota gira.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Ven, 22/02/2019 - 00:18

Dispiaciuti? Ma per favore..

pastello

Ven, 22/02/2019 - 01:14

Vedremo mai uno di sinistra in galera? Io dico di no

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Ven, 22/02/2019 - 03:09

A me fa specie l'entità del sequestro preventivo operato dalla procura. Ben 49 milioni di Euro.Immagino che passasse il tempo a gestire e nascondere una somma vicina ai 100 miliardi di vecchie lire piuttosto che occuparsi dei cittadini della Regione Lombardia.

senzaunalira

Ven, 22/02/2019 - 04:06

Troppo potere nelle mani di una sola persona e i corruttori non sbagliano l' indirizzo quando serve. Ribadisco il mio pensiero esternato in più di un commento: le attività di servizio al pubblico non devono essere lasciate nelle mani del politico che decide cosa assegnare e a chi, a prescindere dagli effettivi bisogni della popolazione secondo un proprio ragionare esclusivo. Formigoni paga quello che per politici nazionali è stata prassi, rappresentatività di mandato (quale?), costo della politica e "diritto costituzionale" al proprio appannaggio. Per il resto la legge si presta ad interpretazioni paradossali variabilità condanne da 5 anni ad 11 anni, patteggiamento, pentitismo...sono del principio : se rubi una mela o una ferrari la stessa condanna detentiva, ...ma ripaghi tutti i danni fino all' ultimo, mezz' ora di lavori coatti per la mela...una vita per la Ferrari.

Ritratto di Balamata

Balamata

Ven, 22/02/2019 - 04:38

Perchè solo quelli di destra finiscoo in galera? del PD quanti? zero

dredd

Ven, 22/02/2019 - 05:33

Le preghiere non hanno funzionato

Popi46

Ven, 22/02/2019 - 06:15

Formigoni, chi era costui? Sarà, ma una “giustizia” che arriva a scartamento ridotto e a seconda di dove tira il vento politico, non mi sembra tanto “giustizia” ne’ tanto indipendente come sbandiera di essere

paràpadano

Ven, 22/02/2019 - 06:48

sicuramente quando viene dimostrata la corruzione uno deve pagare non mi sembra però che nel caso Penati abbia pagato qualcuno!

Yossi0

Ven, 22/02/2019 - 07:00

Brutto colpo per le acli

brunog

Ven, 22/02/2019 - 07:27

Se ha sbagliato e' giusto che paghi. In Italia c'e' questa mentalita' inculcata dalla Chiesa che se uno commette un crimine merita il perdono al posto della punizione. Peccato che sia morto altrimenti ci starebbe bene anche Don Verze'.

Ritratto di sergio.stagnaro

sergio.stagnaro

Ven, 22/02/2019 - 07:32

Politici corrotti allontanano giorno dopo giorno il popolo da chi li governa. Non diamo la colpa a nessuno: siamo tutti noi i colpevoli della sciagurata situazione morale, economica, finaziaria, in cui ci troviamo.

Ritratto di caribou

caribou

Ven, 22/02/2019 - 07:37

GPTalamo, certo, tipo "se suona il telefono non rispondere, potrebbe essere qualcuno che ha sbagliato numero". Quindi dal caso Tortora in poi bisogna abolire i processi? Comunque a voi basta il sembrare per evitare la galera, ottimo metodo come alternativa alla galera.

Ritratto di spectrum

spectrum

Ven, 22/02/2019 - 07:43

Paesi come la slovenia ci invidiavano per essere garantisti e progressisti, mentre dicevano di essere al medioevo con il sistema giudiziario, sbattendo in galera a marcire politici per corruzione anche quando vi erano ancora dei dubbi. Ora siamo al medioevo anche noi. Per una persona che avra fatto lo scemo, ma anche cercato di fare del bene per la societa' anche solo entrando in politica, finire in galera senza benefici come un mafioso e' intollerabile.

aleppiu

Ven, 22/02/2019 - 08:08

Conoscevo bene questo energumeno e solo per non aver fatto la tessera di CL non sono finito in regione, dov'era finito tutto l'oratorio di SS Patroni d'italia, con tanto di suo portaborse preso da li. ne e' passato di tempo ma finalmente paghi

Ernestinho

Ven, 22/02/2019 - 08:26

Chi dimenticherà mai la sua aria di superiorità!

eko99

Ven, 22/02/2019 - 08:28

Arrogante, maleducato, e soprattutto senza fondo! questo davvero è stato uno dei peggiori!

Nick2

Ven, 22/02/2019 - 08:44

Formigoni, per 20 anni Presidente della Regione Lombardia, nonostante tutti i santi in paradiso, finisce in galera per corruzione, perchè ha destinato 300 milioni di fondi pubblici all’Ospedale San Raffaele e alla Clinica Maugeri, in cambio di benefit milionari. Maroni, per 5 anni presidente della Regione Lombardia e per altrettanti Ministro dell’Interno, condannato a un anno per induzione indebita. La n’drangheta gestisce il traffico europeo di droghe ed ha nelle mani i più importanti appalti pubblici e privati del nostro paese, ma i problemi dell’Italia sono Macron, Merkel, migranti, Soros e mafia nigeriana…

Ritratto di Nitrogeno

Nitrogeno

Ven, 22/02/2019 - 08:45

A forza di rimestare nella marmellata è naturale, ci si sporca. Ora vada a lavarsi. E senza tante proteste.

Ritratto di caribou

caribou

Ven, 22/02/2019 - 08:46

51m0ne, Tradotto? Deve esserci un limite di età per la galera?

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Ven, 22/02/2019 - 09:06

l'Italia è tutta marcia.

Ritratto di giovinap

giovinap

Ven, 22/02/2019 - 09:19

cose patane, faccio cip!