La costituzionalista difende Salvini: "Su di lui diffamazioni deliranti"

Ginevra Cerrina Feroni, Ordinario di Diritto Costituzionale Italiano e Comparato dell'Università di Firenze, spiega perché non sono accettabili gli insulti degli oppositori a Salvini

Nell'articolo sono citati Oliviero Toscani, Luigi De Magistris e Furio Colombo. Ma potrebbero essere molti altri i nomi da iscrivere in questo particolare elenco di politici, intellettuali e artisti che da qualche tempo trovano normale rivolgere insulti di ogni tipo contro Matteo Salvini.

La cronaca politica è ormai piena di soprannomi e definizioni attribuite al ministro dell'Interno. Si va da ministro della Malavita (cit. Roberto Saviano) a Hitler, Mussolini, Eichmann. C'è chi lo accusa di essere fascista, razzista xenofobo, crudele, inumano e via dicendo. La critica politica è lecita, per carità. Ma secondo la costituzionalista Ginevra Cerrina Feroni, Ordinario di Diritto Costituzionale Italiano e Comparato dell'Università di Firenze, qui abbiamo passato (e di molto) il segno.

"È difficile ricordare un tale concentrato di smisurati paragoni, di risibili esagerazioni, di attacchi forsennati fino alla psichiatrizzazione del nemico come quello in atto contro il nuovo Governo. Specificamente contro Matteo Salvini", scrive la giurista in un editoriale apparso sul Messaggero. Ed è un caso, forse, che il commento sia apparso proprio nel giorno in cui il ministro dell'Interno ha deciso di querelare, su carta intestata del Viminale, l'autore di Gomorra. "Non lo faccio mai", ha detto Salvini facendo capire che le critiche, anche dure, non lo spaventano. Ma c'è una linea rossa che non andrebbe mai superata: "Non permetto a nessuno di dire che io aiuto la mafia, una merda che combatto con tutte le mie forze, o di dire che sono felice se muore un bambino. Quando è troppo, è troppo".

Secondo la Feroni "la cosa è seria". Ed è un problema che emerge dall'insofferenza di una parte della cultura italiana per "il gioco della democrazia e delle sue alternanze". "Qui la violenza verbale - scrive - ha avuto inizio ancor prima che il Governo fosse entrato in funzione e prima che lo si potesse giudicare sulla base dell'operato". E si tratta di una "metodologia di attacco" che potrebbe "avere effetti dilanianti sulla dialettica democratica" e, chissà, potrebbe "istigare qualche sprovveduto alla violenza".

In molti, tra cui Saviano, sembrano aver fatto della lotta a Salvini una ragione di vita. "Non bisogna arretrare di un passo davanti a un potere che ha il terrore delle voci critiche", scriveva ieri l'autore di Gomorra per chiamare i suoi follower a resistere insieme a lui. Per carità: diritto di critica. "Ma - si chiede la costituzionalista - la diffamazione delirante cosa vi ha a che vedere?". Già, perché "c'è sempre il limite della diffamazione e della calunnia. L'onore e la reputazione sono diritti inviolabili della persona, non meno della libertà d'espressione". Onore e reputazione che riguardano anche, e soprattutto, chi rappresenta le istituzioni ed è stato legittimamente votato alle elezioni.

Certo, spiega la Feroni, "è proprio verso chi detiene il potere che è consentito il più ampio diritto di critica". Ma "qui si è lontani dal diritto di critica, dai suoi confini naturali della proporzionalità e della ragionevolezza, vistosamente sormontati".

Commenti

maurizio50

Ven, 20/07/2018 - 11:14

Ma per i Giudici, notoriamente schierati contro, la diffamazione nei confronti di Salvini è più che lecita. Non così se il diffamato dovesse annoverarsi tra gli amici dei Compari!!!!!!!!!

Ritratto di Mauroarrabbiato

Mauroarrabbiato

Ven, 20/07/2018 - 11:22

Complimenti a Ginevra Cerrina Feroni e a Giuseppe De Lorenzo: un articolo centrato e scritto molto bene che evidenzia le dichiarazioni infamanti e diffamatorie prive di fondamenti che vengono enfatizzate solo perchè esiste il controllo di certi canali media da parte di un establishment che, ricordiamolo: non rappresenta il pensiero della maggioranza del popolo votante. Ma chi è Saviano? E sopratutto: ma chi se ne frega di cosa pensa? Se diffama si becchi la querela: vale per tutti.

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Ven, 20/07/2018 - 11:22

Veramente il senso della misura si è perso da tempo, salvini per 5 anni ne ha dette di ogni a chiunque, andando molto oltre, basterebbe ricordare il suo rispetto verso l'istituzione della presidenza della camera, la boldrini, giusto per fare l'esempio più emblematico.

fjrt1

Ven, 20/07/2018 - 11:23

Caro Salvini: "guarda e passa e non ti curar di loro".

Fearlessjohn

Ven, 20/07/2018 - 11:25

Beh, a questo punto le strade sono due: O lo Stato difende di ufficio dal degrado le sue istituzioni, oppure Salvini deve querelare. Vero è che mentre per qualche politico di area sinistra si è mossa con grande sollecitudine perfino la Digos, se non si incappa nel giudice giusto, una querela di Salvini rischia di trascinarsi per anni e concludersi con la prescrizione. Ma Salvini andrebbe incoraggiato a querelare. Tutti siamo sicuri che lui non si lascia scoraggiare dalla criminalità di certa opposizione, Ma è anche una questione di difesa delle istituzioni. Se qualsiasi maiale può permettersi di insultare impunemente il governo del mio Paese, non posso pretendere che ad esempio i governi dei paesi limitrofi abbiano rispetto dell'Italia.

nonnoaldo

Ven, 20/07/2018 - 11:28

E' evidente che dietro le truppe cammellate armate di diffamazioni ed insulti sta chi vorrebbe l'estromissione della lega dal governo e la sua sostituzione con il PD. Con Berlusconi l'operazione sputtanamento mediatico andò a buon fine grazie alle olgettine e il PD tornò al potere, Salvini invece non è attaccabile con gli stessi mezzi, quindi via alla diffamazione gratuita ed all'insulto, nonchè all'azzeramento delle capacità finanziarie del partito.

cangurino

Ven, 20/07/2018 - 11:31

da un lato capisco Salvini, nel non voler querelare certi personaggi in cerca di visibilità politica, ma quando l'offesa è rivolta ad istituzioni ed elettori, non deve essere tollerata. Spero che il risarcimento, una volta che siano coperte le spese del procedimento, venga devoluto a bisognosi. Così Saviano, sempre pronto a lanciare preteschi "armiamoci e partite", parteciperà in prima persona a fare del bene, anche se costretto.

Cicaladorata

Ven, 20/07/2018 - 11:31

Finalmente una giurista che cerca di mettere un paletto per questa schifezza sinistra. Moltissimi italiani capiscono questo orrendo gioco al massacro del Ministro che deve finire !!!!!!

Ritratto di elkid

elkid

Ven, 20/07/2018 - 11:33

---ma piantiamola di dire fesserie ---è un gioco delle parti che esiste sin dalla notte dei tempi--il giullare di corte che tra il serio ed il faceto metteva in guardia i sudditi-il potente di turno è pungolato dalla stampa --dagli scrittori ecc---la funzione è quella di tenere sveglio il popolo che deve essere vigile e controllare meglio l'operato dei potenti che con le leggi possono modificare in meglio od in peggio la vita delle persone----tutto qua---su saviano quante ne sono state dette e se ne dicono?--ma saviano è uno che non ha il potere manco di muovere uno spillo---il suo potere è la parola ed il diritto di esprimersi anche ferocemente--pensiamo ai paesi dove i giornalisti finiscono in carcere per una frase oppure muoiono misteriosamente--vogliamo forse che in italia si arrivi a sti livelli?---perchè salvini diventa così suscettibile ogni volta che si parla di lega e ndrangheta?--ha forse la coda di paglia?--spero proprio di no--swag

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Ven, 20/07/2018 - 11:35

saviano è intoccabile, protetto dalle toghe rosse. per farlo scendere dal piedistallo bisogna cancellare la scorta, e poi si deve arrangiare da solo, visto che fa tanto lo sbruffone, arrogante e presuntuoso.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Ven, 20/07/2018 - 11:38

Ora capite come hanno messo in croce Mussolini!?

lavitaebreve

Ven, 20/07/2018 - 11:39

IO CONSIDERO TUTTE LE PERSONE , A VARIO TITOLO ,CHE ORBITANO ATTORNO AL PD : DEI BUGIARDI ,FALSI ,LADRI ,IPOCRITI E CON UN COMPORTAMENTO DA BULLI. SAVIANO DOCET.

tonipier

Ven, 20/07/2018 - 11:42

" CAPISCONO QUESTI IMBONITORI STRACCIONI CHE STANNO PERDENDO IL POTERE" L'ignominia della democrazia ITALIANA. Preciso ed azzeccato si è rilevato il vaticinio dello storico Piero Operti che la democrazia italiana altro non sarebbe stata se non una sbornia dalla quale il popolo italiano si sarebbe svegliato con la bocca amara, le tasche vuote e la testa confusa e dolente.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Ven, 20/07/2018 - 11:53

Agrippina - 11:22 Certo, però il ricorso alla magistratura dipende dalla persona che ha subito un'offesa configurata in qualche reato. Se altri non hanno voluto ricorrere sono affari loro, se Salvini lo ha fatto avrà o meno soddisfazione. Saranno i magistrati a deciderlo.

Ritratto di Risorgeremo

Risorgeremo

Ven, 20/07/2018 - 11:55

Considerazioni - quelli della professoressa - assolutamente condivisibili. Qualificare d'emblée Salvini come assassino, ministro della malavita, sadico che gode per la morte dei bambini, eccetera, oltre ad essere grave e pericoloso, significa avere superato ogni limite del ragionevole diritto di critica: è semplicemente il frutto di inciviltà e incultura democratica, nonché del palese stato di isteria di personaggi che vedono il loro fallimento incarnato in Salvini e nella moltitudine crescente che lo apprezza. Con ciò l'opposizione dimostra la sua incapacità di affrontare con maturità il dialogo politico con le controparti, e, viceversa, il suo inconfessabile (quanto irricevibile) desiderio di rigettare il responso delle urne fomentando il caos e alimentando un clima di violenza e guerra civile.

Fearlessjohn

Ven, 20/07/2018 - 12:01

Siamo tutti d'accordo con Lei, professoressa. Ma esiste il sospetto che questi comportamenti vergognosi di alcuni soggetti legati alla politica siano funzionali a disegni criminali di matrice estera. Abbiamo sentito che una signora ex Radicali ha onestamente ammesso di aver ricevuto grossi finanziamenti da organizzazioni legate a magnati stranieri di cui si parla molto spesso. Alcune persone particolarmente attive nella campagna denigratoria contro il governo acquistano recentemente attici favolosi a New York, altre, altrettanto attive, erano alla ricerca di favolosi appartamenti con vista sulle aree archeologiche della capitale. Siamo troppo maliziosi se pensiamo che siano pagati da chi sta subendo una debacle dietro l'altra da un Salvini che blocca l'immigrazione clandestina ?

Ritratto di Risorgeremo

Risorgeremo

Ven, 20/07/2018 - 12:03

La verità è che i sinistri non sanno perdere. Hanno visto crollare la loro credibilità presso gli elettori e non se ne danno pace, non se ne fanno una ragione. Dall'alto del loro autoreferenziale piedistallo, sono tragicamente incapaci di ogni autocritica e di ogni autentico confronto democratico: reagiscono alla disistima degli italiani con gli insulti, l'istigazione all'odio e alla violenza. Al dialogo preferiscono scenari da guerra civile. E ciò rappresenta un'emergenza democratica per questo paese.

Fearlessjohn

Ven, 20/07/2018 - 12:13

Caro Elkid 11.33 Il giullare di corte poteva senz'altro criticare tra il serio e il faceto i costumi di corte. E' quella che si chiama satira ed è una istituzione meravigliosa che non è mai volgare o truculenta e fa largo uso dell' ironia. Ma se il giullare avesse usato le parole di Vauro o di Saviano sarebbe finito impalato, così, tanto per insegnargli il rispetto delle istituzioni.

Ritratto di lurabo

lurabo

Ven, 20/07/2018 - 12:14

elkid beata ignoranza

cangurino

Ven, 20/07/2018 - 12:23

@elkid, la sua sembra un'ardua arrampicata sui vetri. Secondo lei Salvini non deve querelare quando una persona gli da del ministro malavitoso, perché sta bonariamente esercitando una funzione di critica e se querela è la conferma che è malavitoso. Se invece tace, sempre secondo lei, non fornisce conferma alle accuse di Saviano. Credo che in Italia e nel mondo, siano in pochi a pensarla come lei, per fortuna, aggiungo io.

steluc

Ven, 20/07/2018 - 12:29

Peccato, perché Saviano, da simbolo significativo della lotta alle mafie che era, ha deragliato alla grande, mettendosi con gente che , dopo la tranvata, ha delirato di patente dell'elettore e di ridurre il suffragio universale. Il problema? il giudice-arbitro difficilmente sarà imparziale, del resto meglio picchiare su Salvini che sui mammasantissima (le mafie hanno dilagato , chissà perché) , quelli fanno male .

Emiliotoscana

Ven, 20/07/2018 - 12:29

HAI HAI se non sei COMUNISTA democratico,sei il peggiore delle persone,incapace,ottuso etanti altri difetti. Loro sono figli e nipoti di STALIN colui che gli ha insegnato la democrazia. Infatti ha ammazzato 90 dico 90 milioni di persone,e non erano extracomunitari in fuga dalla guerra. NON RIUSCIRETE MAI MAI A CAPIRE!!!!!!!!

SAMING

Ven, 20/07/2018 - 12:32

AD AGRIPPINA. Ma non è così. A Salvini una persona come la Boldrini la ignora (come d'altronde va ignorata) ed ha risposto solo alle offese che ripetutamente quella ochetta gli ha rivolto. Quindi caro comunista del 3% di liberi e uguali non capovolgere la verità.

Ritratto di comunistialmuro

comunistialmuro

Ven, 20/07/2018 - 12:41

Il reato di calunnia va esteso a tutte quelle situazioni,che possano portare ad un'intervento dell'autorita' giudiziaria;uno stato che si dica minimante civile non puo' tollerare l'uso della menzogna sistematica come innesco per azioni giudiziarie concernenti reati gravissimi e,in caso di non luogo procedere,sanzionare il tutto come una semplice diffamazione. Dire in un'intervista che il Ministro dell'Interno ha fatto accordi taciti con la 'ndrangheta,non è una chiacchiera da bar,è concorso esterno in associazione mafiosa,che è un tantino piu' grave.

dagoleo

Ven, 20/07/2018 - 12:42

I sinistrati sono il simbolo vivente del divieto di critica al potere. Nelle trasmissioni Mediaset vedo sempre invitati giornalisti o politici anche di destra per garantire un contraddittorio corretto. Nelle trasmissioni di Rai 3 la Rossa parlano quasi solo loro. Se la sonano e se la cantano con la clak pagata. Ma questi per davvero pensano che gl'italiani siano degli stupidi. Ne sono proprio convinti. Alle prossime elezioni sotto il 10% tutta la sinistra. Questa è la risposta che gl'italiani devono dare.

leopard73

Ven, 20/07/2018 - 12:48

E la legge komunista ora che sono disoccupati e con poche poltrone di potere non gli resta altro da fare infamare l'avversario!! (questa e la loro cultura).

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Ven, 20/07/2018 - 12:50

@SAMING, lei forse non ha compreso quel che ho scritto in maniera semplice e netta. Per 5 anni, dicasi 5 anni, quando salvini era all'opposizione, ha insultato in ogni modo tutti coloro che all'epoca rappresentavano le Istituzioni. Questo è un fatto acclarato. Ora capisco che la stragrande maggioranza delle persone che scrivono qui sono le stesse che negli stessi anni applaudivano a questi insulti e li ripetevano a pappagallo, ma proprio per questo, venirsene fuori adesso a dire che è vittima di diffamazioni e che bisognerebbe rispettare le istituzioni, è semplicemente ridicolo.

Ritratto di Atomix49

Atomix49

Ven, 20/07/2018 - 12:55

Certo che Salvini, con il suo fare altamente diplomatico, così raffinato dicitore, mediatore di istanze e capacità interpretativa, in pratica tutte doti elementari ed essenziali in un politico, si aspettava sicuramente ben altra accoglienza. Quindi è giusto che una studiosa di diritto ne prenda le parti. Ma Salvini è e resta un ragazzone coriaceo, schietto e genuino, quindi inadatto a fare politica. Ma a noi interessa che riesca a mettere il dito medio nel posto dovuto e basta. Per questo lo hanno votato in tanti e in tanti lo voterebbero se decidesse di rovesciare il tavolo. Per me basta guardare chi sono quelli che gli rivolgono le offese per capire che il dito medio è stato posto nel posto giusto e quindi plaudo a lui anche se caro ci costerà.

Ritratto di Risorgeremo

Risorgeremo

Ven, 20/07/2018 - 12:59

La sinistra non ha più alcun leader autorevole e all'altezza dei tempi. Il loro ultimo grande leader, mai più eguagliato, è stato Enrico Berlinguer, di cui ricordo la freddezza, la pacatezza, l'educazione, la sobrietà, il rispetto per gli avversari, la cortesia nel trattare qualunque interlocutore, anche il più umile militante e il più modesto dei giornalisti. Berlinguer ha incarnato un'ideologia che ho sempre avversato, ma il suo stile e il suo spessore umano lo hanno reso uno dei più rispettati uomini politici italiani: un vero padre della patria. Berlinguer sapeva sempre ascoltare e rispondere nel merito, non offendeva mai nessuno. Quanta distanza dagli insulti dei Saviano o dei Toscani ai milioni di italiani che non la pensano come loro. Questi personaggi mediocri si screditano da soli, pontificando con pura retorica, senza alcuna volontà di mettersi in discussione e senza alcun interesse ad un reale dialogo. Sacerdoti dell'odio che lasciano il tempo che trovano.

Ritratto di elkid

elkid

Ven, 20/07/2018 - 13:03

-cangurino-lei ha idea del potere reale che ha un ministro dell'interno?-nei confronti di un giornalista e scrittore che ha solo potere di parola c'è l'abisso-se un vicepremier e titolare del viminale querela un giornalista vuol dire che lo teme-bene ha fatto salvini a non querelare mai nessuno fino a ieri l'altro-ma questa querela è un boomerang in piena regola-un giornalista può pure esagerare-ma ha l'indubbio merito di puntare la sua lente su una persona di potere ed indurre il lettore alla riflessione-è un fatto di alta democrazia-ripeto-si pensi ai paesi dove alla stampa viene messa la mordacchia-salvini poi con saviano non è stato certo tenero-cercando di spaventarlo più e più volte con la questione della scorta-salvini mantenga il livello che gli è dato dalla carica e faccia dire ai giornalisti quello che vogliono-quando sallusti per il reato di diffamazione a mezzo stampa ha rischiato seriamente di finire in galera ero dalla sua parte senza se e senza ma-

Ritratto di Paco_Garan

Paco_Garan

Ven, 20/07/2018 - 13:06

quelli che attaccano salvini sono dei frustrati, ma anche quattro gatti ;) il problema è che hanno uno spazio su giornaloni che chi lo critica costruttivamente o chi lo sostiene invece non ha ;)

Tuthankamon

Ven, 20/07/2018 - 13:16

Sarà un pozzo di scienza e l'apprezzo, ma non ci voleva una giurista per affermarlo. E' sufficiente l'Italiano medio.

ziobeppe1951

Ven, 20/07/2018 - 13:27

Agrippina..stai sul pezzo e non andar a farfalle..dimmi solo se la costituzionalista secondo te ha torto o ha ragione...i bla bla bla..raccontali al bar

Ritratto di jonny$xx

jonny$xx

Ven, 20/07/2018 - 13:40

CHI GLIE LO PERMETTE? QUALI SONO LE ALTRE COPERTURE OLTRE A QUELLE POLITICHE? SI RENDERANNO CONTO CHE GLI ATTACCHI A SALVINI,PORTERANNO VOTI ALLA LEGA.

Ritratto di Giano

Giano

Ven, 20/07/2018 - 13:46

E’ il solito caso del classico doppiopesismo della sinistra. Se al posto di Salvini ci fosse un esponente del PD ci sarebbero già decine di procure attivate per incriminare i vari responsabili di accuse, insulti e minacce. Ma se le minacce sono rivolte ad esponenti del centrodestra non sono pericolose; sono solo dialettica politica, confronto, libertà di espressione o satira.

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 20/07/2018 - 13:56

Mi piacerebbe chiedere alla sig.ra Feroni, se secondo Lei il trattamento DIVERSO che lo stato Italiano riserva ai pensionati che vivono all'estero e percepiscono una pensione Italiana e COSTITUZIONALE!!! E cioe, a seconda del paese dove vanno a risiedere, continuano o NON continuano a pagare le tasse sul loro reddito in Italia. Praticamente creando FIGLI e FIGLIASTRI DIFFERENTI tra loro. Buenos dìas dal Nicaragua. CHISSA SE LA REDAZIONE POSSA FAR PERVENIRE COPIA DI QUESTA MIA ALLA Professoressa o se qualcuno mi sa dare un indirizzo della stessa dove scrivere. GRAZIE.

sirio50

Ven, 20/07/2018 - 14:02

e incredibile cosa sta subendo Salvini adesso che e al governo e daa vomitare io vivo allestero se qui un ministro viene offeso il giorno seguente quel tibo ce piu italiani svegliatevi questo e un assalto alla democrazia dove vivo io un tipo come saviano nonesiste perche non si permetera mai di offendere

Luigi Farinelli

Ven, 20/07/2018 - 14:04

Un pò di tempo addietro, Saviano sarebbe stato sicuramente sfidato a duello da Salvini. Portando la cosa ai nostri giorni, ce lo vedete Saviano che accetta la sfida? Imbevuto di idee "politicamente corrette" e "buoniste" oggi si nasconderebbe dietro la sacra parola "pacifismo". Il pacifismo, essendo una ideologia relativista, in realtà, anziche portare alla pace "provoca" la guerra (il pacifista ideologico DEVE rifiutarsi di combattere per essere coerente, anche se fossero in pericolo mogli e sorelle, così inducendo l'aggressione della sua nazione da chi non ha le stesse remore). Lui si difende solo a fake news e insulti, lanciati dalla sua torre eburnea da cui osserva, essendosi autoproclamato "illuminato", i comuni, biechi "populisti, razzisti, fascisti e omofobi" troppo grezzi e barbari per poter competere con gli appartenenti alla casta dei geneticamente, culturalmente e moralmente superiori.

agosvac

Ven, 20/07/2018 - 14:04

Se si considera il fatto che tutti questi attacchi contro Salvini sono rivolti ad un ministro degli Interni che non fa altro che esercitare le proprie funzioni di difesa della Nazione contro l'invasione dei migranti fasulli, la cosa è ancora più grave perché ci sarebbe da considerare anche il reato di tradimento nei confronti dell'Italia che Salvini difende! Se ci mettiamo anche gli attacchi di una certa parte di magistratura che anch'essa dovrebbe difendere l'Italia e gli italiani come fa Salvini, allora la cosa si fa particolarmente grave!!!

Mborsa

Ven, 20/07/2018 - 14:18

Salvini subisce il "trattamento"Berlusconi: allora nessun giurista si alzò a denunciare la diffamazione come metodo di lotta politica, oggi qualcuno "osa" denunciarlo. Come le intercettazioni, con Berlusconi (Bertolaso e altri) tutto era lecito e permesso, ora non sono più usate. Un reato è tale a seconda di chi lo commette e della vittima!!!!

baronemanfredri...

Ven, 20/07/2018 - 14:20

DETTA DA UNA PROFESSORESSA DI DIRITTO COMPARATO IN UNA UNIVERSITA' PRESTIGIOSA MI PARE CHE NON C'E' NIENTE DA AGGIUNGERE. SEMMAI CON INCROLLABILE FEDE POLITICA A FAVORE DI SALVINI, SI PUO' INVIARE A BREVISSIMA LETTERA UNA PERNACCHIA E IL GESTO DELL'OMBRELLO AL PD.

baronemanfredri...

Ven, 20/07/2018 - 14:24

ELKID TI RINGRAZIAMO PER AVERCI RICORDATO DI UNA FIGURA ORMAI SCOMPARSA DA SECOLI DEL GIULLARE DI CORTE, COME VEDI SIAMO STATI DELUCIDATI CHE ANCORA I GIULLARI ESISTONO, SAI DOVE VIVONO E PROLIFICANO? NELLA SINISTRA DEL PD COME ESEMPIO DI ONOREVOLI MINISTRI CAPI DI GOVERNO E PRESIDENTI CHE NELL'ARIA DELLA SINISTRA SI INGINOCCHIANO ALL'UBRIACONE LUSSEMBURGHESE. I RICORDI STORICI AD ES. DI GIOVANBATTISTA VICO HANNO DATO I LORO FRUTTI, TU ELKID SEI UN ESEMPIO. CI HAI RICORDATO CHE ANCORA ESISTONO I GIULLARI PUR ESSENDO STATI SCONFITTI DOMENICA 4 MARZO 2018, STANNO SCOMPARENDO ED ANCORA BALLANO E GIOCANO A FARSI SENTIRE. GRAZIE ELKID PER LA TUA RIMEMBRANZA STORICA, PERO' A CASA DEL TUO PARTITO.

baronemanfredri...

Ven, 20/07/2018 - 14:29

ELKID TU POTRAI RISPONDERE AL MIO INTERVENTO, PERO' TI RICORDO CHE I GIULLARI DELLA CORTE DI BRUXELLES ITALIANI STAVANO REGALANDO AMPIE PARTI DI MARE ALLA FRANCIA, OLTRE ALTRE RICCHEZZE DELL'ITALIA COME AD ESEMPIO IL PARMIGIANO, IL VINO, IL PROSCIUTTO CRUDO, LA MOZZARELLA E LA PIZZA NAPOLETANA, POI UN CERTO ALEMANNO LI HA BLOCCATI, ORA SONO RITORNATI, I REGNANTI E' STANNO ORDINANDO AI GIULLARI BUFFONI ITALIANI DI RIPROPORRE LA DISTRUZIONE DELLA RICCHEZZA DI REGIONE DI SINISTRA, ORA MENO DI SINISTRA. RISPONDI QUANTO E QUELLO CHE VUOI ELKID, PERO' OGGI ANNO 2018, VISTO CHE TU SEI INTELLETTUALE TI RICORDO IL PASSATO ANNO DI GRAZIA DOMINI 2018, CONSTATATO IL RICORDO DEI "GIULLARI DI CORTE", GRAZIE ALLE VITTORE STORICHE DELLA LEGA E DEL CENTRO DESTRA. PER FORTUNA OGGI 2018 GRAZIE A TE POSSO VEDERE COME BALLANO I BUFFONI GIULLARI DI SINISTRA, CON UN ANTIACIDO PERO' VISTO LE LEGANTE POLITICHE.

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Ven, 20/07/2018 - 14:33

L'ho già scritto: la sinistra teme in Salvini la potenziale ombra del ‘dictator’ che potrebbe concretizzarsi. Infatti Salvini viene dipinto come un fascista da tutta la sinistra. Ma è in clamoroso errore. Se il criterio per giudicare qualcuno è la proposizione, obiettivamente per nulla attendibile, 'Salvini è un fascista', allora con lo stesso criterio fasullo si può dire che 'Bergoglio è un guerrafondaio' in quanto evidente similitudine esemplificativa. Ne deriva che 'Salvini è fascista' nella misura in cui 'Bergoglio è un feroce assertore della guerra'. Due insulsaggini senza alcuna corrispondenza concreta con la realtà. Se ne deduce l'ovvia, scontata considerazione che Salvini, come fascista, non vale nemmeno il 'minimus pedis' di un qualsiasi balilla di 10 anni del Ventennio.

Ritratto di Laura51

Laura51

Ven, 20/07/2018 - 14:38

@Agrippina - Salvini ha solo risposto alle offese (e neanche tutte) che la boldrini gli vomitava PER PRIMA. Critica: espressione di un pensiero personale che può essere in disaccordo con l'interlocutore. Insulto: frase di spregio nei confronti di una persona.

Ritratto di Professor...Malafede

Professor...Malafede

Ven, 20/07/2018 - 14:39

Avessero attaccato così un ministro del governo Gentiloni avremmo sentito le sirene della polizia e le manette dei carabinieri da mane a sera... Interrogazioni parlamentari, proclami indignati contro il fascismo che avanza, invocazioni di leggi speciali per combattere le cosiddette fake news... L'ho già detto, questo governo M5S-Lega è lento... lento come una lumaca... forse fra un paio di anni avranno sostituito qualche burocrate ministeriale... Forse fra 4 anni toglieranno Boeri dall'INPS... Lenti come lumache...

tosco1

Ven, 20/07/2018 - 14:42

Sia pure dall'alto della sua competenza, la costituzionalista finisce per dire parole assolutamente scontate. E' scontato che un ministro deve essere costituzionalmente eletto e votato, ed e' scontato che, da quel momento in poi, deve fare gli interessi del suo paese e dei cittadini italiani.Il grande livore contro un perfetto Salvini, non fa altro che avvalorare l'evidente e storica disabitudine della sinistra a fare altrettanto.Proprio non ci sono abituati. Da sempre fanno gli interessi del loro partito stato,come alle origini del PCI e fanno gli interessi di coloro che fanno parte della loro congrega.Hanno sempre gestito attivita' commerciali mascherate da culturali, evadendo tasse in quantita industriale.Poi, si permettono di lanciare messaggi di moralita' civile,che non sanno nemmeno quello che e'.Rappresentano il massimo del minimo della cultura civile di un paese.Saviano pare un campione di questo.

Ritratto di Legio_X_Gemina_Aquilifer

Legio_X_Gemina_...

Ven, 20/07/2018 - 15:08

Comunque è un "bene" che gli oppositori politici di Salvini lo insultino: così facendo generano maggiori consensi nei suoi confronti.

valerie1972

Ven, 20/07/2018 - 15:12

@elkid,sì sì, l'altra volta era un sospetto, ora è certezza: ogni due ore torni sull'articolo già letto per vedere se qualcuno ha cagato i tuoi commenti. Stupefacente!! Stupefacente!!...

Ritratto di Risorgeremo

Risorgeremo

Ven, 20/07/2018 - 15:13

@Professor...Malafede. Vero. Grillini e leghisti dovrebbero svegliarsi e darsi una mossa. Imparassero dalla rapidità con cui Renzi "piè veloce" eseguì senza la minima remora lo spoil system a 360°, primo fra tutti l'accaparramento di tutte e tre le reti RAI, cosa mai vista prima in Italia (fino all'arrivo di Renzi, una rete era sempre stata lasciata democraticamente all'opposizione).

sparviero51

Ven, 20/07/2018 - 15:51

È LA SOLITA,VECCHIA ARROGANZA COMUNISTA DI TOGLIATTIANA MEMORIA . DENIGRA,DENIGRA CHE NELLA MENTE DELLA GENTE QUALCOSA RESTA !!!

Fearlessjohn

Ven, 20/07/2018 - 16:13

Bene farebbe Salvini a querelare a raffica. Non dimentichiamo che il grande rispetto di cui godeva D'Alema dicono risiedesse appunto nel fatto che non ne lasciava correre una. Vediamo poi una presidenta recentemente trombata: Addirittura la Digos ha fatto intervenire. Ma al di la di questo è solo una questione di rispetto per gli italiani, che comunisti e compagni di merende non hanno mai avuto. Non assimilo i comunisti agli italiani perché hanno sempre asserito di non esserlo. Da quando hanno cercato di regalare una grossa parte d'Italia ai loro sodali partigiani titini, a quando De Gasperi ha dovuto estrometterli dal governo perché tradivano l'Italia a favore del Patto di Varsavia, fino ai giorni nostri, in cui cercano di regalare il Paese a chiunque voglia entrare a prenderselo.

Luigi Farinelli

Ven, 20/07/2018 - 16:13

@elkid 11:33: A si? Non me ne ero mai accorto. Con la "sinistra" al potere la satira è stata sempre a senso unico e quella contraria attaccata in maniera virulenta, mentre l'approccio mediatico dei "giornaloni" massonici verso forme di protesta di piazza condotte con tutti i crismi della correttezza ma non allineate al Pensiero Unico imperate sono state sempre attaccate. Persino donne e bambini sono stati aggrediti in piazza perchè protestavano in silenzio contro il laicismo "progressista", colpevoli di stare leggendo per protesta un libro contro la dittatura de pensiero unico: per loro il silenzio della stampa mainstream politicamente corretta mentre cortei pacifici autorizzati di marca non sinistroide sono stati sempre contestati, anche violentemente, coi facinorosi liberi di ingiuriare, sfasciare, contrapporsi con la violenza fisica. Non ho mai notato un gioco delle parti ma il gioco, imposto, di una sola parte.

Italiamoremio

Ven, 20/07/2018 - 16:20

Elkid gode quando viene disprezzato

27Adriano

Ven, 20/07/2018 - 16:32

Ma il "responsabile" dei giudici non è un certo mattarella, il quale dovrebbe svolgere il suo ruolo in modo "imparziale"??

caren

Ven, 20/07/2018 - 17:02

Nella storia della Repubblica Italiana, non avevamo mai assistito a violenze verbali così spinte, contro un Ministro, e nessuno dice niente. Ovviamente Agrippina ed elkid, non si fanno attendere. Sono entrati nel dibattito con teorie da mercato rionale, facendo sentire il loro esimio ed illuminato parere.

venco

Ven, 20/07/2018 - 17:04

ELKID 11,33 puoi scrivere quel che vuoi che nessuno ti legge,

ESILIATO

Ven, 20/07/2018 - 17:11

Un pavone, un camaleonte e una vecchia signora.......che bella opposizione

19gig50

Ven, 20/07/2018 - 17:22

Ecco giurista, denunci la ex presidenta.

MOSTARDELLIS

Ven, 20/07/2018 - 17:29

Bene, finalmente qualche voce fuori dal coro. E che voce!! Brava. Non che Salvini abbia bisogno di difensori, ma io credo che molti di quelli che offendono in modo così plateale, forse non sanno nemmeno di commettere un reato, lo fanno soltanto in quanto pensiero unico, in quanto radical chic... ma restano ugualmente beceri senza cervello.

antonioarezzo

Ven, 20/07/2018 - 17:32

elkid Ven, 20/07/2018 - 13:03 saviano un giornalista ???? ah ah ah ah aha uno che scopiazza i testi degli altri ??? ma fammi il piacere....offende e calunnia semplicemente per non cadere nel dimenticatoio il buffone.. ...giornalista ..ah ah ah ah ah ah ah ah aha ah

Maver

Ven, 20/07/2018 - 17:35

Alla fine se ne sono accorti pure i costituzionalisti e non è propriamente un opinione fra le tante.

Ritratto di Mariopp

Mariopp

Ven, 20/07/2018 - 17:48

Credo che Elkid abbia ragione. Nel clima politico attuale tutti (compreso Salvini) usano linguaggi che non sono più politically correct. Recentemente Sgarbi è stato assolto in un caso simile perché era il suo stile (lo sgarbismo). Secondo me Saviano (come tutti) ha diritto a dire tutto quello che vuole. Se non fosse così metà di chi scrive in questo forum dovrebbe essere denunciato.

Eraitalia

Ven, 20/07/2018 - 17:48

Ma la sinistra, il PD in primis , non ha mai accettato critiche e tanto meno la satira ricordiamo il caso di D'Alema contro Forattini. Se fosse stato un personaggio noto di destra a fare certi commenti ad un ministro del PD, si sarebbe mossa tutta la magistratura . non sopportano di aver verso.

Mannik

Ven, 20/07/2018 - 17:55

Cara la mia ordinaria di diritto, dove era quando Salvini ne ha dette di tutti i colori sul conto di tutti? Dove è adesso, visto che continua a fare il bulletto?

marcinco64

Ven, 20/07/2018 - 18:00

Vi ricordate che cosa successe a Calderoli solo per aver offerto delle banane alla Kenje? Saviano andrebbe sanzionato a dovere in quanto le sue, false e denigratorie, affermazioni offendono la sensibilità di una persona saggia ed onesta come Salvini.

Maver

Ven, 20/07/2018 - 18:12

In realtà la denuncia è assai più grave di quanto emerga ad una prima lettura poiché rilevando in questi attacchi una: "un'insofferenza profonda per il gioco della democrazia e delle sue alternanze", la costituzionalista non dà l'impressione di voler soffermare la propria attenzione al caso del Ministro dell'Interno ma pare proprio volerci avvisare in merito ad un pericolo reale inerente la tenuta del nostro sistema democratico.

Ritratto di babbeipersempre

babbeipersempre

Ven, 20/07/2018 - 19:33

E' anche "È difficile ricordare un tale concentrato" di infamia al governo. Quindi zitto e lavora ministro di sta ceppa!

antiom

Ven, 20/07/2018 - 19:34

Venco, invece no, tutti lo leggono per capire, sempre più, quando è cxxxxxo; che per quanto se ne renda conto o non, continua imperterrito a deliziarci con le sue sxxxxxxxe.

FRANGIUS

Ven, 20/07/2018 - 20:32

INSULTARE SALVINI VUOL DIRE INSULTARE TUTTI GLI ITALIANI CHE LO HANNO GIUSTAMENTE VOTATO.QUINDI DATO CHE IL POPOLO NON PUO' FARLO,SALVINI HA IL DOVERE DI QUERELARE QUESTI MANGIAPANE A TRADIMENTO.ANCHE PERCHE' ESSENDO UNA IMPORTANTE FIGURA ISTITUZIONALE L'INGIURIA DA' ANCHE DANNI ALL'IMMAGINE DELL'ITALIA.

Bebele50

Ven, 20/07/2018 - 20:41

Agrippina. Non mi ero accorto che intelluali (o pseudo) Salvini o chiunque altro avesse dato della mmerda Hitler, nazista, razzista o cose simili. Cosa mai ha detto Salvini contro la signora?

internauta

Ven, 20/07/2018 - 21:06

@ elPirl: Crozza, persona intelligente e divertente, può con merito fregiarsi del titolo di giullare (o buffone) di corte, ma il penoso Saviano, il tragico Willy De Luca, il trombone De Magistris, o peggio gli stizziti Oliviero Toscani e Furio Colombo che schiumano bile come vecchie lavatrici?... Per carità fanno tristezza, altro che ridere!

Duka

Sab, 21/07/2018 - 08:42

Mi chiedo se Salvini si è accorto che sta tenendo mano ad una banda di truffatori e delinquenti.