Crolla il Cupolone

Crollano i traffici tra potere e malavita: clientele, appalti, municipalizzate. Ecco la zona grigia tra Pisana e Campidoglio

È crollato il cupolone, quello dei traffici tra potere e malavita, quello delle clientele, degli appalti, delle municipalizzate, della zona grigia, della Pisana e del Campidoglio. E la prima cosa che spunta fuori è il magna magna degli opposti estremismi: il pregiudicato Salvatore Buzzi della cooperativa rossa «29 giugno» e Massimo Carminati, il «Nero» di Romanzo criminale , l'ex della Banda della Magliana. Tra i cento indagati, accusati di associazione mafiosa, c'è un mondo trasversale e bipartisan, il rosso e il nero mano nella mano che si spartirebbero tutti gli affari della città eterna. La procura tira in ballo Alemanno e il suo braccio destro Riccardo Mancini, l'ex amministratore delegato di Eur Spa, ma nel mucchione ci trovi Luca Odevaine, storico vicecapo di gabinetto di Walter Veltroni, l'ufficiale di collegamento con i movimenti per la casa, sempre pronto a gestire sgomberi e occupazioni. C'è Mario Schina, dirigente Acea con un passato Pc-Pds-Ds-Pd o Mirko Coratti, presidente dell'assemblea capitolina, ex centrista e ora in quota Pd, oppure Eugenio Patanè, consigliere regionale, già presidente del Pd di Roma. Non manca un pezzo di giunta Marino, con Daniele Ozzimo, assessore alla Casa. E perfino il capo anticorruzione del Campidoglio, Walter Politano. Qui non si emettono sentenze, ma è chiaro che questa inchiesta si presenta come una Tangentopoli che mette a soqquadro tutta Roma.

Attenzione però al trucco. È partito nel grande circo dell'informazione subito il tam tam della pista nera e tanto per cambiare ci porta fuoripista. Di chi si parla? Di Alemanno e dei suoi amici. È lui il vessillo marcio, il sindaco che ha interrotto la filiera rossa, come se i suoi quattro anni al Campidoglio racchiudessero tutto il putridume politico di una capitale corrotta. Il narratore permaloso, Vendola, twitta la sua ignoranza: «Destra e mafia. Una coppia di fatto». Ecco subito l'etichetta nera, che nasconde quella rossa, come se i personaggi del Pd e delle Coop fossero solo comparse, passate lì per caso. Alemanno c'è, ma ci sono anche gli altri. Il rosso e il nero, come in Stendhal, come in una roulette truccata, dove il banco vince sempre e non importa se il croupier sia destrorso o mancino. Gli affari, in questo gioco dove il confine tra il potere e i malandrini è solo apparenza, li fanno tutti. Quello che i moralisti a senso unico non vedono è che la morale a Roma, soprattutto a Roma, non ha colore. È il destino di questa città stuprata dove gli appalti erano truccati già ai tempi del palazzinaro e triumviro Marco Licinio Crasso. E anche allora la pecunia non aveva odore e la maneggiavano fregando la res publica . Ma se è vero che Roma ha visto tutto e non si sorprende più di nulla, stavolta il marcio è senza confini. Poveri romani, se pensavano che l'incapacità di Marino e le sue stralunate avventure con la Panda rossa fossero la beffa finale, ora la sequenza marziano-mazzette-mafia rischia di deprimere perfino il proverbiale disincanto romano. Dopo la farsa, il grottesco. E non è finita qui.

Commenti
Ritratto di alemagno

alemagno

Mer, 03/12/2014 - 16:03

PD2 = MAFIA

xgerico

Mer, 03/12/2014 - 16:13

Attenzione però al trucco. È partito nel grande circo dell'informazione subito il tam tam della pista nera e tanto per cambiare ci porta fuoripista. Di chi si parla? Di Alemanno e dei suoi amici....................Giusto! Di lui indagato, non se ne deve parlare, per TUTTI gli altri, sono colpevoli!

giovaneitalia

Mer, 03/12/2014 - 16:39

Che schifo, questa politica ti fa venire il voltastomaco...e poi pretendono che gli Italiani vadano a votare. Ma perché i cittadini tutti non ci rivoltiamo una volta per tutte? Come si puó accettare ancora di essere presi in giro da questa gente? Siamo diventati lo zimbello d´Europa, l´Africa e gli africani (tanto rispetto per loro), sono avanti a noi anni luce...povera Italia!

gianni59

Mer, 03/12/2014 - 16:45

Ma perché il PD é sinistra? Ma se sono tutti ex democristiani che si sono riciclati nel PD+L?!?

Nickulow

Mer, 03/12/2014 - 17:05

Tutto il pd(L) è coinvolto...e poi ancora volete far credere che c'è differenza. Ma la colpa non è loro ma di chi li vota.

vince50_19

Mer, 03/12/2014 - 17:08

Lo schifo va sempre più allargandosi per questo malaffare che sta degenerando in casa nostra. E questo governo che fa se non aumentare le tasse mentre certi furbi si arricchiscono alle spalle dello stato stesso, quindi di cittadini onesti e ligi alle regole? Prima di caricare ulteriormente la gente di tasse, "caro" governo, non sarebbe ora di arare questo cesso puzzolente e nauseabondo di gente che ruba ad libitum, con l'emanazione di leggi serie che non subiscano in itinere aggiustamenti per compiacere qualche parte politica? Ecchecazzo, se non siete capaci di questo jatevenne a fffffffffffffa 'n bicchiere.. Anche prima che S.E. (segue inchino) il signor Presidente della Repubblica Italiana (ancora un altro inchino) comunichi la data delle sue dimissioni. Speriamo irrevocabili!!!

flip

Mer, 03/12/2014 - 17:16

solo Roma? la mafia e tutte le altre "etichette" sono potenti. E' difficilissimo che ci sia qualcuno non avvicinato o avvicinabile. E poi vanno a cercare gli "evasori fiscali". Li hanno in casa.

Atlantico

Mer, 03/12/2014 - 17:16

Tramontano è romano e finge di non aver capito, sin dai primissimi tempi della giunta Alemanno, che la poltiglia nera costituita da neofascisti e delinquenti comuni, ancorchè organizzatissimi, andava sotto braccio con Alemanno e company. Tramontano finge di non aver mai visto la foto di Alemanno sorridente e rilassato sotto braccio a Luciano Casamonica, uno che basta guardarlo per capire che tipo sia. Tramontano, come minimo lei non è intellettualmente onesto, altrimenti non avrebbe difficoltà a dire che da anni e anni e anni a Roma c'è un ampio settore della destra che è culo e camicia con la peggiore delinquenza comune.

flip

Mer, 03/12/2014 - 17:21

Solo Roma? la mafia e le altre "etichette" sono potenti. E' difficile che qualcuno non sia stato avvicinato o può essere avvicinabile. E poi vanno a cercare gli "evasori fiscali" Ma li hanno addirittura in casa.

vince50_19

Mer, 03/12/2014 - 18:04

Atlantico - Non mi piace giocare a ping pong, ma della poltiglia Rutelli e Veltroni nulla sa?

vince50_19

Mer, 03/12/2014 - 18:09

xgerico - Anche lei ama il ping pong? Non si tratta di parlare o meno di questo o di quell'altro (se va su altri quotidiani credo che la soddisferanno ad libitum). Ho idea che la città di Roma sia stata governata molto più tempo dal csx: Rutelli e Veltroni per citarne due, a caso. Questi sono due santi? Marino mi pare che non stia facendo granché di positivo.. A me pare proprio di no. Comunque sia pieno rispetto per l'art. 27 della costituzione che vale per TUTTI i cittadini. Certo che sto odore nauseabondo, sta puzza da parecchio fastidio. Tutto qui.-

xgerico

Mer, 03/12/2014 - 18:11

Questo fa il "paio" con la Regione Lazio e la Polverini & compagnia bella!

eloi

Mer, 03/12/2014 - 18:31

Il PD non perderà mai i voti storici se non con un ricambio generazionale. Siena insegna. A siena stanno tirando la cinghia, però votano ancora PD. Buona fortuna senesi.

Ritratto di mark 61

mark 61

Mer, 03/12/2014 - 18:49

vi ricordate le migliaia di romani indignati per la panda del sindaco Marino? ve la ricordate la loro richiesta di "gggiustizia"? quelli di Tor Pignatara che urlavano da Santoro, Vespa, Formigli, Ballaro? beh sarei proprio curioso di sapere dove sono adesso che il loro idolo alemanno è indagato per mafia. non vedo cartelli, assemblamenti, indignazione ……….

vince50_19

Gio, 04/12/2014 - 09:39

mark 61 - Essere indagati è forse una condanna? Comprendo la sua mania di accusare ad libitum chi non canta nel suo coro, tuttavia per TUTTI vale l'art. 27 della costituzione. Non faccia dietrologia a tempo perso, coraggio..