La destra europea sfida l'Ue: "No a un'Europa delle banche"

Dalla Russia al predominio della finanza, dall'immigrazione ai diritti gay: l'estrema destra europea si confronta a Milano

Sono oltre 500 le persone che questo pomeriggio hanno partecipato al convegno “Europa, Una Grande Libera”, organizzato a Milano da Forza Nuova. Gli ospiti provengono dai principali partiti nazionalisti d’Europa: i greci di Alba Dorata, gli spagnoli di Democracia Nacional, gli svedesi del Svenskarnas parti e i tedeschi di Npd, accompagnati da Nick Griffin, recentemente espulso dal British National Party, e Olivier Wyssa, fuoriuscito dal Front National nel 2011 per protestare contro l’elezione a presidente del partito di Marine Le Pen.

Una "internazionale nera" che all’Europa fluida e dei banchieri oppone un’Europa delle Nazioni e delle tradizioni, come afferma Stefan Jacobsson: "La grande battaglia per la nostra civiltà europea è appena cominciata. È la battaglia per i valori e per le tradizioni".

La sala conferenze del Milton Hotel in via Enrico Annibale Butti è presidiatissima dagli uomini della Digos. Agli estremi della via, le camionette della polizia bloccano il passaggio per evitare possibili scontri tra i ragazzi di estrema destra e gli antagonisti.

Poco prima dell’inizio del convegno, i "camerati" di Forza Nuova si presentano in sala, tutti rigorosamente in camicia bianca, divenuta ormai la loro divisa. Sono in molti i giovani presenti al convegno che frequentano il liceo e che muovono i primi passi in politica proprio perché sono rimasti affascinati da questo mondo fatto di militanza, di bandiere e, ovviamente, di cameratismo.

Al di là delle polemiche relative alla concessione – prima – e alla revoca – poi – della sala del Centro Congressi della Provincia in via Corridoni, ciò che colpisce è il messaggio che il “Movimento nazionalista dei popoli europei” rivolge a Bruxelles: "L'Europa non seguirà mai il modello americano-sionista".

Il che, nel linguaggio dei nazionalisti, equivale a dire che l'Europa non può assoggettarsi al volere dell'economia e delle banche. È chiaro, a tal proposito Nick Griffin che parte da lontano per spiegare come si sia imposto il potere delle banche in Europa. Tutto è cominciato, secondo l'eurodeputato, ai tempi delle guerre dell'oppio, a metà Ottocento, quando "gli inglesi hanno cominciato ad esportare l'oppio in Cina. In poco tempo il 90% dei cinesi che abitava le coste era totalmente dipendente da questa droga. Il governo cinese avrebbe così imposto uno stop agli inglesi, che però preferirono portare ben due guerre in Cina". "Così" - prosegue Griffin -"la Hong Kong and Shanghai Banking Corporation fece un sacco di soldi. E chi era il proprietario di questa banca? Il trisnonno di David Cameron, Ewen Cameron". Griffin introduce questa breve lezioncina di storia per spiegare come "già oltre 100 anni fa l’ideologia anglo-sionista era alla base della disintegrazione sociale". Così la guerra dell'oppio avrebbe portato all'aggressione del Giappone alla Russia (1905).

Ed è proprio la Russia di Putin a tornare spesso sulle labbra dei relatori. Roberto Fiore, per esempio, afferma che "nel 1989 è realmente iniziata la storia di una nuova Russia, che si ribella al potere mondiale e che ora gli americani cercano di sottomettere con la guerra. Ci hanno provato in Siria, poi in Ucraina, cercando il casus belli, ma non ci sono ancora riusciti. La Russia capisce che ha a che fare con un potere maligno religioso, economico e sociale".

Prosegue Fiore: "Ci stanno cercando di dire che la Russia è contro l’Europa, ma la Russia è Europa e ha delle profezie che guardano al futuro: potrebbe davvero essere la terza Roma. Siamo stati profeti sull’immigrazione e siamo profeti sulla Russia".

E così si passa al terzo punto toccato dal convegno: l'immigrazione. Gonzalo Garcia Martin, di Democracia Nacional, afferma che "è il sistema sionista delle banche a finanziare l'immigrazione che invade le città d'Europa, da Lampedusa a Ceuta e Melilla. Tutto ciò è organizzato dal Nuovo Ordine Mondiale che vuole colpire le città che hanno dato la cultura all'Europa". E ancora più severo è il giudizio di Udo Voigt, europarlamentare di Npd, "dobbiamo proteggere l'Europa dall'immigrazione. Non vogliamo l'influsso di culture che non appartengono alla nostra tradizione".

Filo costante del convegno è stata la difesa della famiglia. Per Olivier Wyssa, "i nazionalisti francesi combattono con quelli europei per difendere la famiglia naturale intesa come unione di un uomo ed una donna" . Secondo Fiore, Bruxelles vuole "un'Europa dei matrimoni gay che portano caos sociale e quindi crisi economica".

Nasce così il "Movimento per la Pace e la Libertà" dei nazionalisti europei.

Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 20/12/2014 - 20:43

presto faremo le facce nere ai mafiosi della sinistra!!!

marcomasiero

Sab, 20/12/2014 - 20:45

Forza Fiore ! abbattere le banche e la finanza si può !

moshe

Sab, 20/12/2014 - 20:50

Finalmente !!!!! Forza ragazzi !!!!! Non sapete quanti siano con voi !!!!!

Massimo25

Sab, 20/12/2014 - 21:17

da tempo ormai é chiaro quello che per anni si é cercato di nascondere... siamo servi e schiavi degli USA a Vicenza ci sono ancora basi americane..senza nessuna ragione per difendersi dall'IRAN...i veri criminali sono quelli oltreoceano e solo i cog...di bruxelles non li vedono..ma naturalmente sono gente corrotta e al servizio di quel paese..Juncker,docet...

levy

Sab, 20/12/2014 - 21:33

Il nuovo ordine mondiale e la sua "agenda 21" vedono come principali promotori gli stati uniti, vogliono renderci tutti schiavi, nati per servire lo stato, che a sua volta serve una ristretta elite, pagare le tasse e rinunciare alle libertà individuali. È meglio ribellarsi.

treumann

Sab, 20/12/2014 - 22:28

tutta la mia approvazione alla nuova Destra.

GMfederal

Sab, 20/12/2014 - 23:00

forze buone che cresceranno srmpre più.

mario massioli

Dom, 21/12/2014 - 03:02

A TUTTI I PARTITI ANTIEURO. EGR.SIG.Se non vi mettete in testa che dovete avere una unica guida macroeconomica, per combattere il vero potere che sta distruggendo l'eurozona , non risolverete mai nulla. Per quanto ne sò esiste una sola scuola macroeconomica attrezzata per combattere contro questi MOSTRI, E' LA ME-MMT. CHE HA 100 ANNI DI STORIA (KENNEZIANA) STUDIATELA , CONTATTATE I MACROECONOMISTI DELLA ME-MMT, DIVULGATELA ALLE POPOLAZIONI. Non perdete più tempo se non volete trovare tante grecia in eurozona. I problemi europei si possono risolvere con intelligenza, purtroppo se non ci sarànno capacità politiche di aggregazione, sotto un'unica guida macroeconomica, attrezzata per combattere contro il neoliberismo/neofeudalesimo/neomercantilismo, che ci sta schiavizzando (vedi grecia) non vincerete mai. IL VERO POTERE LA ME-MMT LO CONOSCE MOLTO BENE, SA COME COMBATTERLO.

Anita-

Dom, 21/12/2014 - 07:36

Volete sapere chi è Roberto Fiore ? andate su wiki ... "questa pagina è stata oscurata e bloccata a scopo cautelativo a causa di una possibile controversia legale. Verrà eventualmente ripristinata alla fine della vicenda che la riguarda." O quando ci sarà qualcosa degno da ricordare. Per decenni la Destra ha affermato che la Russia era il nemico e ora dovremmo proteggere Putin? Comico. La destra italiana è un vero pantano dove sopravvivono coccodrili dal curriculum piatto come l'encefolagramma di frankenstein, che non hanno mai lavorato in vita loro, ossessionati da rom, ebrei e NWO, il tutto governato dalla Chiesa matrigna, ovvio. Fanno quasi rimpiangere Chruščёv.

Ritratto di FanteDiPicche

FanteDiPicche

Dom, 21/12/2014 - 08:51

Chi sa perché non si parla mai di "estrema sinistra", ma solo di "estrema" destra. Tutt'al più si dice garbatamente "sinistra radicale". E poi, quale è la definizione di "estremo" in politica? Almeno Il Giornale potrebbe liberarsi da questi espedienti linguistici dovuti alla perfetta malafede comunista. Ai suoi tempi Almirante diceva che i comunisti avevavo vinto la guerra delle parole. A quanto pare aveva ragione.

Ritratto di Azo

Azo

Dom, 21/12/2014 - 08:57

Dall`inizzio dell`Unione Europea, tutti i paese membri, hanno avuto problemi grandissimi e la cosa più strana che,PARLAMENTARI, DIRIGENTI DEGLI ENTI STATALI E LE MAFIE STANNO ARRICCHENDO, SPUDORATAMENTE, CON IL LORO RICCHI STIPENDI, LE AGEVOLAZIONI e la CORRUZZIONE SUL DANARO PUBBLICO, CHE NON SANNO AMMINISTRARE GIUSTAMENTE, DATA LA LORO INGORDIGIA. L`aiuto che loro danno, è sbagliato, perchè non hà equilibrio, """AIUTANO LE BANCHE, LA BORSA""", MA IMPOVERISCONO LA POPOLAZIONE, DIMENDICANDOSI DEGLI IMPRENDITORI, COLORO CHE DANNO LAVORO( lo stimolo dell`economia ). Come può la popolazione dare fiducia, a questa banda di SCIACALLI scatenati il cui scopo è ARRICCHIRE IL PIÙ POSSIBILE CON DANARO NON SUO ??????????????????????

Atlantico

Dom, 21/12/2014 - 09:29

Usiamo parole chiare e non ipocrite: si tratta di neo-fascisti.

Atlantico

Dom, 21/12/2014 - 09:33

Gentile Anita, sottoscrivo le sue parole una ad una. L'ipocrisia di chi per anni si è detto 'anticomunista' ed ora, per quattro rubli che ormai valgono carta straccia, si è venduto all'ex agente del KGB ed attuale mandante di decine di omicidi di oppositori democratici e giornalisti di opposizione in Russia ed in Europa Putin è ributtante.

Ritratto di rapax

rapax

Dom, 21/12/2014 - 09:52

Anita...vuole sapere chi sono quelli del Pd..o i vendolini? vada nei campi rom..li trovera' una nutrita rappresentanza

habanero63

Dom, 21/12/2014 - 09:55

questa è una ottima cosa. Auspico in Italia una alleanza con Lega e 5 stelle per rovesciare il regime

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 21/12/2014 - 10:24

Tutti spaventati dalla destra, pisapippa in testa. Certo che lo sono. Visto che i comunisti infami ormai sono i garanti di banche massoni, speculatori e finanzieri il pericolo è come sempre la destra. E brava Anita, come sempre hai capito tutto, con i russi comunisti quando sterminavano la gente nei gulag, con gli americani quando creano guerre fame morte e instabilità nel mondo. Regolarmente dalla parte sbagliata.

uggla2011

Dom, 21/12/2014 - 10:54

Atlantico:neo-fascisti...e allora? Nella letterina A Babbo Natale spero non abbia dimenticato di chiedere un libro di storia.Oppure la sua storia é quella che raccontano quelli dell'ANPI (associazione nazionale partigiani/pannoloni italiani)?

Ritratto di vincenzoaliasilcontadino

vincenzoaliasil...

Dom, 21/12/2014 - 11:10

Che ipocriti sti Politici Gattopardi UE Pse-Ppe! Prima fanno comunella Merkel, Sarkocy Napolitano per far fuori Berlusconi, ora scontro con se stessi, incapaci Amministratori delle risorse, seppur professori in Economia o forse di quella Domestica-ta dei soliti ignoti dei grandi Poteri Forti che dettano Leggi come violentare alla Jeanne senza burro i Popoli del Pianeta Terra? Pensaci Giacomino.

giovanni951

Dom, 21/12/2014 - 11:12

i ragionamenti non fanno una grinza, no al potere delle banche, no al meticciato, si a Putin no ad Obama.

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Dom, 21/12/2014 - 11:27

Finalmente !!! Era ora. Spero di vivere abbastanza per vedere un vero cambiamento.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 21/12/2014 - 12:16

Bene... chiamiamo le cose col loro nome: mafia finanziaria, il regime più criminale della storia umana (non a caso ai tempi finanziò il comunismo: fu il banchiere giudeo Schiff a finanziare il correligionario Lenin...)

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 21/12/2014 - 12:22

Tutto bene, hanno le idee molto chiare... colpisce la chiaroveggenza nei riguardi della Russia, paese oggi riferimento per l'Europa.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 21/12/2014 - 12:24

Il grande errore di Hitler fu anteporre l'ideologia al pragmatismo: perse la guerra a Dunkerque quando risparmiò gli Inglesi che avrebbe invece dovuto mettere fuori gioco. Lo fece perché gli inglesi erano fratelli di sangue dei tedeschi, secondo lui. Invece i russi erano "slavi". Grave errore... Raeder aveva capito che bisognava finire l'Inghilterra. La Russia avrebbe prima o poi rovesciato Stalin.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 21/12/2014 - 12:32

Nessuno tema... la Russia non crollerà... e non lo farà perché ha immense risorse spirituali e materiali. E ha dietro la Cina. La Cina non è un modello per noi ma è un paese con gente intelligente.. che sa che una caduta della Russia sarebbe un evento catastrofico per tutto il mondo.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 21/12/2014 - 12:36

Anita- , signora, il mondo cambia. La Russia di oggi non è quella di Stalin né quella di Eltsin. Neppure la Cina è quella di prima. Nulla di peggio che guardare alla storia con occhio offuscato dall'ideologia

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 21/12/2014 - 12:38

Atlantico, lei continua a ripetere calunnie su Putin, lette su stampa escrementizia dei Rothschild e loro soci italiani. Non esiste alcuna prova sugli omicidi di giornalisti... o ha prove, o taccia. Un presidente con l'80% e oltre di consenso non ha comunque bisogno di simili sistemi.

Ritratto di Aulin

Aulin

Dom, 21/12/2014 - 12:49

Il corporativismo e il nazionalismo sono l'unica via d'uscita dal minestrone europeo socialista e cattocomunista. Ben vengano i movimenti della destra sociale: se non si uniscono però servirà a poco.

Anita-

Dom, 21/12/2014 - 13:26

destra, centro, sinistra ..non me ne può importare di meno. Non voto più i partiti da tempo ma le persone, e sogno di un partito che si chiami semplicemente "senza etichetta" dove si equilibrano le migliori idee di tutti i settori. Ecco la parola magica credo sia proprio "equilibrio". Magari in uno Stato forte. A cosa si riconosce la forza di uno Stato? al suo basso numero di leggi.

michele542b

Dom, 21/12/2014 - 13:26

Articolo falsissimo, non erano 500, la sala ne contiene non più di 200....

idleproc

Dom, 21/12/2014 - 13:47

Cosa si aspettavano che accadesse? Stanno uccidendo un popolo in modo scientifico e pianificato, è del tutto normale che si sviluppino gli anticorpi.