E adesso Meloni e Salvini evocano il complotto

I due alleati in coro: "Il premier teme la sconfitta a Roma e il Cav gli dà una mano"

Roma - «L'unico centrodestra che può arrivare al ballottaggio e vincere a Roma siamo io e la Meloni. Gli altri aiutano Renzi». Il segretario della Lega Matteo Salvini continua a criticare Silvio Berlusconi per la sua scelta di appoggiare Guido Bertolaso nella corsa al Campidoglio. «Sono stufo - dice - di inseguire i cambi di idea e di umore di qualcun altro». Per lui, così si dà una mano al concorrente Pd Roberto Giachetti per farlo arrivare al ballottaggio con Virginia Raggi del M5S.

La candidata sindaco Fdi nella Capitale Giorgia Meloni insiste sullo stesso concetto. Il leader di Fi, spiega, ha fatto «la scelta che aiuta Renzi», il quale «teme moltissimo una sconfitta a Roma, roccaforte tradizionale della sinistra, e per questo cerca in tutti i modi di spostare l'attenzione dalle amministrative sul referendum istituzionale».

Il centrodestra si presenta frantumato alle amministrative romane e sia Salvini che la Meloni vedono dietro la perseveranza pro Bertolaso del Cavaliere una questione di oscuri interessi, quasi un nuovo patto del Nazareno. «Se uno volesse essere maligno - dice il leader leghista -, leggendo l'intervista di Renzi su Repubblica può anche avere dei sospetti. Quando Renzi dice faremo una legge sui diritti televisi per il calcio, ci occuperemo di conflitto di interessi e faremo la riforma della giustizia... se uno vuole pensar male pensa che Berlusconi non abbia convenienza a far la guerra a Renzi. È il premier che dice queste cose chiaramente e Renzi ha in mano delle armi di ricatto». Ed ecco la Meloni: «Non so se c'è un patto chiaro e dichiarato, ma quello a cui assistiamo è incomprensibile». Salvini non ha dubbi: «Se Berlusconi dovesse aver bisogno di un favore oggi da Renzi, quello che il premier gli chiederebbe in cambio è proprio evitargli la sconfitta a Roma». Rispondendo a Berlusconi, la leader di Fdi spiega che non ha senso parlare di «due destre, per cui noi siamo i cattivi e poi ci sono i moderati». Poi attacca il leader di Ncd e ministro dell'Interno: «Quelli come Alfano che plaudono alla scelta di Berlusconi e poi governano con la sinistra sono inciucisti, non moderati. Noi non ci faremo rinchiudere nel ghetto, la mia coalizione a Roma sarà ampia ma ha un confine: no a chi ha tradito la volontà degli elettori».

Ma che ripercussioni avrà la spaccatura a Roma nel resto d'Italia? La Meloni risponde: «Non essendoci più un vincolo di coalizione, appoggeremo solo i candidati che ci convincono: Parisi a Milano lo è, Osvaldo Napoli a Torino no». Per Salvini l'alleanza nata a novembre sopravvive a Milano, Savona, Grosseto, Bologna, Trieste. «Dove c'è un candidato normale e gente normale, la quadra si trova». E i contraccolpi sulle elezioni politiche? Salvini pone già delle condizioni per un accordo con Fi: «Il centrodestra deve avere un'idea chiara di Italia e di Europa. E quindi Fi deve chiarire se in Europa sta con la Merkel e con la Turchia o se sta con i lavoratori italiani danneggiati da questa Europa». Per la Meloni, «il centrodestra che conoscevamo non esiste più».

Commenti
Ritratto di giorgio51

giorgio51

Mar, 26/04/2016 - 08:45

Fate così banda di quarantenni senza storia ma soprattutto senza idee. Lamentatevi solo poi leccatevi le ferite

linoalo1

Mar, 26/04/2016 - 09:04

No,miei cari Salvini-Meloni!!Ve la siete cercata ed ora ne pagate le conseguenze!!!Berlusconi,purtroppo per voi,è sempre stato Coerente!!!E poi,chi siete voi,con il vostro poco/percento, per voler prevalere???

giovanni PERINCIOLO

Mar, 26/04/2016 - 09:22

Io non vedo complotti ma solo un voltafaccia indecoroso della meloni e di salvini! Due palloncini gonfiati???

ex d.c.

Mar, 26/04/2016 - 09:25

Vincere Roma e Milano sarebbe stato decisivo per il CD. Sono Lega e FDI che si sono mossi male ed ora pagano le conseguenze

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Mar, 26/04/2016 - 09:36

Salvini e Meloni sono la destra? Ridicolo. La destra è liberale e loro no. Stimolano una politica sociale grossolana molto simile a quella di sinistra su casa, lavoro ed emergenza invasori. Evitano argomenti fondamentali come nucleare, rinnovabili, rifiuti, ogm. La Meloni dov'era quando Fini zavorrava la sua coalizione ed il governo? Non siate ridicoli, il cdx sarebbe un'accozzaglia di interessi contingenti ma alla lunga non terrebbe. Tanto vale far chiarezza, da subito. La destra è liberale o è sinistra in trasferta.

tonipier

Mar, 26/04/2016 - 09:37

"LA DISILLUSIONE DI UNA ILLUSIONE" "DI UNA CORSA ALL'ACCAPARRAMENTO SBAGLIATA... L'UNIONE FA LA FORZA".

mare_vostrum

Mar, 26/04/2016 - 09:51

Vedremo chi ha ragione......

Luigi Farinelli

Mar, 26/04/2016 - 09:56

Queste parole di Salvini sono fondamentali e debbono essere meditate: «Il centrodestra deve avere un'idea chiara di Italia e di Europa. E quindi Fi deve chiarire se in Europa sta con la Merkel e con la Turchia o se sta con i lavoratori italiani danneggiati da questa Europa». Il fatto che Berlusconi dichiari ad ogni piè sospinto che FI è un partito "moderato" sta cominciando a irritare molti elettori che nella "moderazione" vedono invece la resa al regime euro-atlantico imposto dall'alto da Obama e Merkel per i loro esclusivi interessi e che ha in Renzi un succube cavalier servente.

buri

Mar, 26/04/2016 - 09:56

Poveretti si complota alle loro spalle, ma chi si è rimangiato la parola? cho ha cambiato parere su Bertolaso? assiema a Berluscomi siete andati a cercarlo fino in Africa e vi siete spesi per convincerlo a tornare in Italia a candidatsi a sindaco di Roma ed ora vi lamentate, a parere mio vi sta bene e basta

Ritratto di 02121940

02121940

Mar, 26/04/2016 - 09:57

Evocano il complotto? C'è una vecchia citazione, un detto, che serve a "classificare" certe situazioni: "il bue che dà del cornuto all'asino". Questo è il "reato" di cui si stanno macchiando i due furbetti, due, ma con un singolo che mira a diventare il punto di riferimento dell'elettorato di centro destra. Il mio voto lo perderanno entrambi, per sempre.

Ritratto di 02121940

02121940

Mar, 26/04/2016 - 09:58

Politicamente due nani. Tali resteranno, per sempre.

buri

Mar, 26/04/2016 - 09:59

vw lo siete cercato quindi ora non rompeteci gli attributi con le vostre lamentele, vo sta soltanto bene visto che lo avete voluto

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Mar, 26/04/2016 - 10:04

Salvini-Meloni accusano gli altri di cambiar continuamente opinione quando la cronaca racconta il contrario,avevano sottoscritto la candidatura di Bertolaso,la Meloni aveva declinato la sua di candidatura per poi far saltare tutto.Il motivo e' semplice,il duo vuole superare FI e la leadership ormai vecchia e logora di SB,non conta vincere ed amministrare le citta ma solo regolare i conti e contare nel palazzo,scelta legittima.Cio' che rimproveravo ieri ed ancor piu oggi a SB e' il non azzerare il suo partito lasciando quindi emergere i giovani che sono forse l'unica speranza per avere un cdx diverso dal passato ma in grado di tornare maggioranza,cosa che con il duo di sopra e'-fortunatamente-impossibile.

elgar

Mar, 26/04/2016 - 10:20

Quando Berlusconi chiese per primo alla Meloni di candidarsi per Roma lei rispose di no perchè era incinta. Allora visto il diniego ha candidato Bertolaso. Solo dopo la Meloni ha deciso di candidarsi spiazzando tutti. E ora grida la complotto.Ed anche Salvini (del quale tante idee sono condivisibili ma non ha un elettorato forte almeno a Roma) pose un veto su Bertolaso. Allora ognuno corresse da solo. Ma non ci vengano a parlare di coalizione. O di complotto. Tanto avrebbero litigato dopo in caso di vittoria. Certe scene meglio vederle prima. Se non capiscono che il grosso dei voti lo porta Berlusconi e che solo alleandosi e facendo fronte comune possono vincere è ovvio che si fa un favore a Renzi. Ma sono loro a farglielo per primi. A meno che non vogliano scientemente perdere ben sapendo che governare Roma non è un gioco.

Gius1

Mar, 26/04/2016 - 10:22

siete voi che non averte tenuto fede alle parole date. La meloni e´spuntata dopo

geronimo1

Mar, 26/04/2016 - 10:24

Se continuate cosi' risorgera' quel Giuda Iscariota di fini gianfranco......... Invece dovete unirvi e vincere, solo cosi' il popolino becero e ignorante vi verra' dietro.......

Sise

Mar, 26/04/2016 - 10:25

Salvini & Meloni, il vostro comportamento ondivago e contradditorio è del tutto incomprensibile. Siete voi che aiutate Renzi.

Chanel

Mar, 26/04/2016 - 10:30

Due palloni gonfiati convinti di poter rappresentare tutto il centrodestra. Siete voi ad aver tradito la parola data mettendo diktat, vedi meloni dall'alto del vostro minimo consenso. In realtà siete voi che non volevate vincere, ce la vedo proprio la meloni tutt'a spocchia e boria alle prese con i problemi di Roma. Ha ragione Berlusconi a non mettere in pasto a queste dure sanguisughe i voti di forza italia

marvit

Mar, 26/04/2016 - 10:37

mare_vostrum. Forse avrà ragione chi non si inciucia ????

leo.nar.do

Mar, 26/04/2016 - 11:03

Salvini e la Meloni se vogliono cercare di vincere non devono più parlare di Berlusconi e complotti vari, ma concentrarsi solo sulla campagna elettorale e proporre le cose giuste per risolvere i problemi dei romani … Quanto a Berlusconi ha sbagliato ad incaponirsi su Bertolaso che non ha alcuna possibilità … Berlusconi dice di essere stato coerente, ma da sempre si dice, che in politica, come nella vita, solo gli stupidi non cambiano idea se ci si accorge di una scelta sbagliata ...

schiacciarayban

Mar, 26/04/2016 - 11:30

Complotto? Ma se sono stati loro a rimangiarsi la parola date come dei traditori! Questi due sono un pericolo pubblico e presto la gente se ne accorgerà! Buoni solo a lamentarsi.

ugsirio

Mar, 26/04/2016 - 11:47

La signora Meloni vuole fare il sindaco delle chiacchiere, con un maggiordomo "city Manager" a lavorare senza apparire in modo da prendersi tutto il merito. Il signor Salvini é un bullo di periferia che parla per slogan senza aver mai fatto qualche cosa di concreto in politica e può convincere solo i suoi pari. La signora Pivetti, milanese doc, non si capisce perché l'abbiamo messa capolista a Roma, non vedo un romano che la voterebbe. Loro hanno cambiato idea per eliminare Berlusconi dalla scena politica del centro destra. Condoglianze.

Rossana Rossi

Mar, 26/04/2016 - 11:49

Se tirano troppo la corda vale il 'chi troppo vuole nulla stringe' e consegneranno ancora Roma ai sinistrati......poi che non si lamentino.......

Ritratto di gabriellatrasmondi

gabriellatrasmondi

Mar, 26/04/2016 - 11:58

alla meloni gli è partita la capoccetta o si è solo rivelata quella che è? Salvini ti prego lasciala stare non ti sporcare con lei.

mcm3

Mar, 26/04/2016 - 12:48

Ma come si fa ad ascoltare un Salvini che parla di Roma ? Ma nin era lui che parlava di Roma ladrona, viva la Padania e tutte queste cxxxxxe ???

Maver

Mar, 26/04/2016 - 15:19

Qualcuno ha provato a porre la questione fondamentale: Berlusconi appoggia la Merkel o si schiera con il fronte anti UE? Se sta con la cancelliera tedesca (questione primaria per il nostro futuro), non ha nulla da spartire con la Destra e meglio Sara dividersi sin da ora profittando di questa facezia elettorale del candidato a Sindaco per Roma (tipico esempio della lungimiranza di questa italietta provinciale in perenne ritardo con la storia). Cos'e infatti questa se non la premessa dei rapporti di forza che incideranno a breve sulle questioni veramente importanti. Meglio dunque parlarci chiaro sin da ora.

Ritratto di manasse

manasse

Mar, 26/04/2016 - 18:20

Berlusconi non è mai stato con la cancelliera e nemmeno con questa europa di burocrati incompetenti ed è stato fatto fuori dalla politica anche con il concorso di quei babbei europei BERLUSCONI ha sempre fatto l'interesse degli italiani e per questo che la marmaglia politica del nostro paese i magistrati e giornalisti lecchini hanno fatto di tutto per cacciarlo perchè senza passamano per fare affari internazionali non rimaneva niente ai politici pidocchiosi di questa nostra povera Patria