E Salvini ora inchioda i 5 Stelle "Porti? Scelte sempre condivise"

Matteo Salvini non ci sta e manda un segnale chiaro a chi nel governo critica la sua direttiva sui porti chiusi. Il ministro: "D'accordo con Conte e Toninelli..."

Matteo Salvini non ci sta e manda un segnale chiaro a chi nel governo critica la sua direttiva sui porti chiusi. Il ministro degli Interni chiama in causa il premier e il ministro delle Infrastrutture sulla gestione, in questi ultimi mesi, del fronte immigrazione: "Sui porti "fino a oggi abbiamo lavorato di comune accordo. Io, Toninelli, Conte abbiamo condiviso tutte le scelte e anche i processi, veri o mancati", ha affermato a margine dell'assemblea con i parlamentari della Lega alla Camera. Poi dal salotto di Floris su la7 a Di Martedì, il titolare del Viminale mnanda un messaggio chiaro anche al ministro della Difesa, Trenta, che ha criticato la chiusura dei porti per il rischio di infiltrazioni terroristiche nel flusso migratorio che può arrivare dalla Libia: "Il ministro Trenta parla di accoglienza in caso di guerra in Libia, ma noi lavoriamo perché questo non avvenga, perché con le guerre non si risolvono i problemi". Poi ha ricarato la dose: "La Trenta mi accusa di ingerenza sui porti? Mio compito è difendere i confini, combattere terroristi e scafisti. Io ho il diritto-dovere di decidere in quale porto sbarca tizio o caio: finché sarò io a decidere non c'è nessun porto disponibile per far sbarcare tizio o caio".

Insomma nel governo si sta consumando una vera e propria spaccatura sulla questione migranti che potrebbe accendere (e non poco) la campagna elettorale delle Europee. Ma parallelamente questi contrasti nell'esecutivo potrebbero creare anche problemi per la tenuta dell'esecutivo che dopo questi scossoni scricchiola sempre di più.

Commenti
Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Mar, 16/04/2019 - 23:11

Qualsiasi cosa succeda, una linea anti-salvini servira' solo a FAR STRAVINCERE SALVINI STESSSO. Quindi... "state buoni, se potete".

alessandro1975

Mer, 17/04/2019 - 01:13

menono, se voi sinistri non volete far stravincere salvini, dovete dire anche voi: basta migranti! altrimenti sarete sempre di meno in parlamento, voi e i 5 stelle. fino a quando non metterete la testa posto, la lega continuerà a crescerere.

Ritratto di Soloistic69

Soloistic69

Mer, 17/04/2019 - 07:29

Grande SALVINI. Siamo tutti con te. STOP INVASIONE!

Ritratto di 02121940

02121940

Mer, 17/04/2019 - 08:21

Salvini: una persona in gamba, con le palle. Conte: un professorino furbacchione. Di Maio: figlio del padre, tanta chiacchiera e molta ignoranza.

Ritratto di CiaodalBrasile

CiaodalBrasile

Mer, 17/04/2019 - 09:49

Avanti cosi Salvini. Ti abbiamo votato per quello che fai e farai.

Ritratto di mina2612

mina2612

Mer, 17/04/2019 - 11:25

Ambedue ridicoli, patetici, inutili: bisticciano tra di loro quando il problema è universale! Qui non c'entra migranti sì o migranti no! Ma un governo senza ministri degli interni e degli esteri, e un premier fantasma come può farsi sentire?

Ritratto di mina2612

mina2612

Mer, 17/04/2019 - 11:34

02121940..Prima di essere insultata, premetto che sono del cdx, quindi niente pdiota! Quali palle intende? Quelle che racconta? Forse perché ci dice che le frontiere e i porti resteranno chiusi, quando NON lo sono MAI STATI? Degli altri due, Ok.

Ritratto di Nahum

Nahum

Mer, 17/04/2019 - 12:27

Vi smentite da soli, in un articolo si parla di scelte condivise, in un altro di decisione esclusiva del minitro dell'interno ...