"Ecco chi fregherà Renzi"

Per Matteo Renzi la congiura è dietro l'angolo. Almeno secondo l'opinione di Luigi Bisignani

Per Matteo Renzi la congiura è dietro l'angolo. Almeno secondo l'opinione di Luigi Bisignani. Che, nel suo editoriale sul Tempo, traccia il futuro prossimo del premier. "Più lo attaccano e più gode: è questa la ricetta di Renzi che troppi suoi avversari non hanno ancora capito. Per "demolirlo" devono smettere di considerarlo solo arrogante e cominciare a incalzarlo sulle promesse non mantenute, fisco, lavoro e scuola. O snidarlo su panzane come quella della Rai, di cui non voleva occuparsi ma alla quale si applica più di Amintore Fanfani".

Poi ecco la stoccata a Renzi: "Non si fida di nessuno, fatta eccezione dei due fuoriclasse Luca Lotti e Maria Elena Boschi". Per ora il suo "cinismo senza limiti" e la "grande capacità di lavoro e di movimento" hanno permesso al "caterpillar Renzi" di abbattere qualunque oppositore e anche "quelle Istituzioni, dal Consiglio di Stato alla Banca d'Italia, che avevano provato a resistere". Ma Renzi "rischia di venire travolto dai tentativi di emulazione dei tanti Campo Dall'Orto o Renato Mazzoncini, Rai e Ferrovie, Mauro Moretti o Francesco Starace, Finmeccanica e Enel, che si stanno dimostrando inadeguati. Così come Berlusconi è stato il migliore dei berlusconiani, Renzi alla fine è il migliore di tutti i renziani. Ma deve fare attenzione alla "fantozzagine" dei mille renzini piazzati ormai un po' ovunque".

Commenti

cicero08

Dom, 22/05/2016 - 16:28

ma magari il mago Otelma poteva essere più preciso...

Altoviti

Dom, 22/05/2016 - 17:41

L'articolo mi pare poco chiaro, penso che se uno lo mandasse via, fosse chiunque si meriterebbe una statua in campidoglio e un arco di trionfo in ogni città d'Italia: Renzi è un male assoluto per l'Italia, non bisogna aspettare l'autunno per mandarlo via, VA FATTO SUBITO!