Ecco l'asse Forza Italia-Lega: scacco a Renzi in cinque punti

Dal fisco all'immigrazione, passando per lavoro, Europa e sicurezza Serie di incontri per una proposta di governo alternativa alla sinistra

Così, ecco l'idea: aprire da subito un tavolo di confronto stabile per partorire già a dicembre un programma comune. «Prove di coesione e alternativa di governo» si chiama il progetto cui stanno lavorando i big dei rispettivi partiti: i capigruppo di Camera e Senato azzurri Renato Brunetta e Paolo Romani da una parte; quelli leghisti Massimiliano Fedriga e Gian Marco Centinaio dall'altra; ma anche i cosiddetti tecnici come Armando Siri, economista, responsabile economico di «Noi con Salvini» e super tifoso della flat tax. Ma attorno al tavolo ci saranno anche Giovanni Toti, Deborah Bergamini e Giancarlo Giorgetti. L'idea è quella di incontrarsi a scadenze fisse e mettere insieme una strategia comune - e quindi un programma - sui grandi temi che interessano il Paese. Sono già stati individuati i macro settori su cui discutere: tasse, sicurezza e immigrazione, Europa, lavoro e welfare, Lo.Ve.Li. (modello Lombardia-Veneto-Liguria). A seconda delle necessità i tavoli saranno aperti a parlamentari, amministratori locali, dirigenti di partito, esperti dei vari settori. L'idea è quella di trovare la quadra su tutti i temi sopracitati e riuscire a parlare con una sola voce, smussando così anche i più piccoli contrasti.

Un esempio? Già ora Forza Italia e Lega concordano: urge una riforma choc del sistema fiscale; avanti con la flat tax. Ma a quale percentuale? Siri propone il 15%, Brunetta è più propenso al 20%. Ecco: il tavolo servirà per fare una sintesi, fare il «capitolato» con tanto di coperture e quindi presentare il progetto agli italiani. Presumibile l'intesa piena sui temi dell'immigrazione e della sicurezza che non sono separati da quelli più generali di politica estera. Non a caso Salvini e Berlusconi si sono trovati d'accordissimo nel criticare la politica dell'Europa nei confronti della Russia.

Ma se sulla «tassa piatta», sulle sanzioni e sull'immigrazione sarà più facile trovare una quadra, sul tema «Europa» le posizioni rischiano di essere più distanti. La Lega continua a sostenere che l'uscita dall'euro non sarebbe una disgrazia mentre Forza Italia rifiuta una lettura così radicale. La sintesi potrebbe essere quella di chiedere una profonda revisione dei trattati e rivedere gli eurovincoli che ci impongono politiche recessive.

Al di là delle tecnicalità, Forza Italia e Lega hanno voglia di accendere i motori di quelli che potrebbero essere gli Stati maggiori dell'alleanza. Ma c'è un «ma», un antico nodo politico non ancora sciolto e che potrebbe essere d'intralcio al perfezionamento del patto: il Carroccio, che vorrebbe aprire il tavolo anche ai Fratelli d'Italia di Giorgia Meloni, continua a porre i propri veti ai centristi di Cesa e Alfano. Gli azzurri, invece, non pongono alcun tipo di veto ma sono più propensi ad allargare la maggioranza, includendo anche i cugini dell'Ncd. Per ora il paletto di Salvini nei confronti di Alfano è piantato nel cemento: «Mai con chi sostiene Renzi e il suo governo». Se poi un giorno Angelino dovesse cambiare idea, vale il vecchio assunto del leader del Carroccio: «Renzi è pericoloso e quindi stiamo parlando di costruire un'alternativa seria con chi ci sta - disse Salvini uscendo da Arcore dieci giorni fa - Chiunque ci dà una mano a mandarlo a casa è benvenuto».

di Francesco Cramer

Roma

Commenti
Ritratto di ...renzie1..

...renzie1..

Sab, 04/07/2015 - 08:45

far finta di cambiare tutto affinchè NULLA cambi, i due matteo salvini e renzie sono solo gli ultimi SERVI del sistema della CASTA

AH1A

Sab, 04/07/2015 - 09:14

NON è un asse parallelo, ma inclinato dove la Lega comanda e FI sopravvive

franco-a-trier-D

Sab, 04/07/2015 - 09:56

NEUTRALIZZA QUESTO SBARBATELLO ROSSO ARROGANTE..

handy13

Sab, 04/07/2015 - 10:03

....ma forza italia quando era al governo, NON è che ci ricordiamo cose importanti che ha fatto..quindi tutte parole...poi scopriremo che l'europa NON vuole,..che l'europa ci mette sanzioni,.quindi di che stiamo parlando.?

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Sab, 04/07/2015 - 10:05

Fate presto e mandateli a casa! Anche se poi i punti politici non ve li faranno passare... L'Italia deve fallire (fa comodo a qualcuno) per poi ricomprarsela con gli spiccioli.

Camilla_Z

Sab, 04/07/2015 - 10:06

Certo come no! Tutte chiacchiere per prendersi i voti, poi tra i soldi che mancano e la Consulta che rompe la flat-tax non si fa. Tra l'altro è già successo, però è bello sognare (e prendersi poltrone)

gpl_srl@yahoo.it

Sab, 04/07/2015 - 10:50

inutile parlare di asse: di severino pronte per Berlusconi ce ne sono almeno cento ed altrettanti toghe rosse o nere ce ne sono pronte ancor di più e se non dovessero bastare basta chiedere a Renzi perche ne vengano nominate altre!

Ritratto di KRISDA12

KRISDA12

Sab, 04/07/2015 - 11:16

Ma che'cugini'?Quelli sono traditori...verrebbero con voi solo perchè annusano aria di carro vincitore,per poi essere pronti a scendere da quel carro e salire sul prossimo più appetibile, come hanno già fatto. Chi tradisce e persevera ed in più non si pente,anzi....che fiducia può dare.Io sto con Salvini e non con NCD..fratelli coltelli, figurarsi cosa sono i 'cugini'.

michetta

Sab, 04/07/2015 - 11:23

Secondo il mio modesto punto di vista, DICEMBRE è già TARDI ! Cosa ci vorrà mai per mettersi al tavolo SUBITO e stilare il programma COMUNE (Forza Italia-Lega-FdI) ? Forza un po', Diamoci una mossa, poiché le elezioni sono dietro l'angolo........GO SALVINI GO !!!!

millycarlino

Sab, 04/07/2015 - 11:33

Caro Berlusconi, i tuoi punti mi interessano ma voterò Salvini perché oggi in Italia ci vuole un Robespierre, altro che "distinguo". A te tutta la mia simpatia! Milly Carlino

Ritratto di anti_italiani

anti_italiani

Sab, 04/07/2015 - 11:39

Mi auguro che questa intesa mantenga la barra dritta sulle questioni etiche. Spero che i cattolici capiscano che i politici di sinistra saranno pure "onesti" e "irreprensibili" nella vita privata (ma ci credo molto poco), ma allo stesso tempo godono nel perorare le più abiette cause contro la morale, la famiglia, insomma contro la visione cristiana che ha costruito l'Europa. I cattolici devono pensare al loro ingenuo, ma vile tradimento commesso nell'ultimo governo Berlusconi, e come la sinistra abbia gettato la sua vera maschera autoritaria una volta occupato arrogantemente l'agognato potere.

alfonso cucitro

Sab, 04/07/2015 - 11:43

penso che la maggioranza dei elettori del centodestra sia d'accordo sull'allargamento della coalizione,ma sono anche d'accordo a non includere né alfanicchio e né casini vari.Traditori sono stati e tali rimarranno;che continuino pure a perseguire il loro intento ma fuori dal centrodestra

Beaufou

Sab, 04/07/2015 - 11:44

Anche queste sono tutte chiacchiere che lasciano il tempo che trovano. Lega e Forza Italia, se vogliono "veramente" dare una svolta alla politica italiana, promuovano seriamente una rivolta fiscale, proponendo l'autoriduzione del 50% dell'attuale tassazione, in tutti i campi. Ma dubito che in Lega e Forza Italia ci sia gente che ha voglia di rischiare qualcosa per cambiare le cose:in fondo ai politici va bene così, e blaterano senza costrutto tanto per acquisire un consenso che non servirà a nulla. Sono i cittadini, siamo noi che ci dobbiamo organizzare. Se aspettiamo la politica, campa cavallo.

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Sab, 04/07/2015 - 11:56

Continuo a non fidarmi più di Berlusconi, alla stregua di Salvini che continua a non fidarsi di Cesa e di Alfano e dei vari centristi voltagabbana e traditori. Non credo che andrà molto lontano l'incontro FI-Lega che viene dagli stessi interessati definito: «Prove di coesione e alternativa di governo», visto che solo pochi giorni fa ho letto su questo stesso sito che Berlusconi richiamava la sinistra, nella persona di Renzi, attorno ad un tavolo per dare vita ad una «coesione nazionale». Attento , Salvini! Non ti bruciare! Guardati da Silvio Berlusconi, creatore di Fini, Alfano ed altri, a pronto sempre a stringere patti con la parte avversa che non ha fatto mai altro che criminalizzarlo!

Sabino GALLO

Sab, 04/07/2015 - 12:10

Salvini ha mostrato , negli ultimi tempi, una notevole moderazione. Non può fare di più, in questo momento, perché deve tenere unito un partito nel quale ci sono ancora degli estremisti. Ed, inoltre, vuole allargare i confini della Lega storica. Uscire dall'Europa e dall'Euro sarebbe un suicidio sia per chi lo propone sia per tutti gli altri. Chi si ostina a difendere questa proposta, non ha una visione chiara del mondo che circonda la UE, che deve essere modificata con razionalità, ma non distrutta. Chi ne vuole la distruzione, ha certamente dimenticato gli orientamenti dei suoi fondatori.

Ritratto di tifososenzaopinioni

tifososenzaopinioni

Sab, 04/07/2015 - 12:33

Ormai è fatta, alle prossime elezioni Silvio sarà il nostro nuovo premier e riporterà il nostro paese ad essere una delle prime potenze economiche al mondo.

Ritratto di AlleXpert

AlleXpert

Sab, 04/07/2015 - 12:44

Silvio, per tanto non voto piu F.I.!Lascia perdere, hai avuto tante occasione,PUNTO! M5S È l'alternativa!

il Pungiglione

Sab, 04/07/2015 - 12:56

Allora la finiamo una volta per tutte? Non si può continuamente ad indignarsi senza muovere un dito, anziché battere i pugni sul tavolo perché non cominciamo a ribaltarli questi tavoli, a loro tutto è permesso sono compagni e noi siamo i figli del prete? Una persona per far valere le proprie ragioni cosa deve fare darsi fuoco in piazza, non sedetevi più ai tavoli dovete solo applicare la legge che loro applicano per sé basta discutere ed indignarsi agite una buona volta, basta buonismo e indignazione mentre i compagni se ne strafottono delle leggi, facciamolo anche noi decisi ed incazzati però, ne abbiamo tutto il diritto.

ghorio

Sab, 04/07/2015 - 13:03

Dubito che l'asse Forza Italia-Lega possa dare scacco a Renzi. Il centrodestra va rigenerato con idee e programmi e non certo con la lotta agli immigrati e ai rom.

il Pungiglione

Sab, 04/07/2015 - 13:03

ATTENZIONE CHE SE VI ARRIVANO TROPPI CONSENSI I COMPAGNI CARICANO DI ARMI LE PROCURE PER ARGINARE OGNI AVANZATA CHE NON SIA ROSSA, TANTO IN ITALIA SOLO QUELLE COMANDANO E PIU' SBAGLIANO E PIU' VENGONO GRATIFICATI POTENZA DEL COLORE ROSSO, UNA DIMOSTRAZIONE? GUARDATE ALFANO SI PREDICA DI DESTRA MA PER PAURA DI RIMANERE A PIEDI CONTINUA AD APPOGGIARE QUESTO GOVERNO.

alox

Sab, 04/07/2015 - 13:59

"Non a caso Salvini e Berlusconi si sono trovati d'accordissimo nel criticare la politica dell'Europa nei confronti della Russia"....E' quessta "amicizia" alla DITTATURA che confonde gli elttori di centro destra! Se aggiungiamo che Salvini disse che in Nord Corea i bimbi sono felici....si evdenzia la completa confusione mentale di questo leader!

Ronchet

Sab, 04/07/2015 - 14:40

Non ci siamo. Solito tavolo di pippe mentali tra loro. Manca quello che gli elettori di centrodestra davvero vogliono: radere al suolo tutto il sistema clientelare e parassitario, dalle prebende politiche ai lavori inutili, le spese per tutelare i profittatori e perseguitare i cittadini onesti, fino ai privilegi e le deviazioni delle corporazioni pubbliche e private. Fosse anche l'unico punto del programma l'Italia sarebbe risanata in pochissimo tempo.

Giorgio1952

Sab, 04/07/2015 - 15:33

Tasse, Europa immigrazione, sicurezza, lavoro e welfare, sono le priorita' di tutti e di sempre ma al governo dal 2008 al 2011 Il Cav e la Lega cosa hanno fatto? Se non metteva una pezza Monti saremmo come la Grecia. Renzi ora sta cercando di fare le riforme contro tutti e contro tutto, Salvini e' l'omologo italiano di Tsipras solo chiacchere.