Faraone rincara la dose: "Le occupazioni servono a crescere"

Il sottosegretario all'Istruzione torna a parlare e propone "L'autogestione programmata, come un momento di crescita da affiancare alla didattica"

Davide Faraone non ritratta nulla di quanto ha scritto sulle colonne della Stampa. Di più: intervistato da Antonio Pitoni, rincara la dose affermando che le occupazioni "furono esperienze e occasioni di condivisione, iniziative culturali e sociali, momenti di aggregazione e di partecipazione democratica che, come quelle di oggi, hanno in comune il tema centrale intorno al quale ruotavano: la riforma della scuola di cui anche allora si discuteva".

Tutto normale, dunque. Le occupazioni sono un bene per le scuole e non un'occasione per perdere giornate di studio. Ed è per questo che il sottosegretario ha parlato di "legalizzazione e di autogestione programmata, come un momento di crescita da affiancare alla didattica", che, tradotto, potrebbe significare una cosa simile: alla prima ora italiano, alla seconda matematica e dalla terza alla quarta autogestione. Intervallo e, infine, ancora matematica (oppure autogestione, a seconda di cosa vogliano fare gli studenti).

Ciò che conta per Faraone è "riaccendere quella passione civile che oggi rischi di spegnersi" e, per farlo, si sacrifichi pure l'insegnamento. Poco importa se poi, quando saranno adulti, gli attuali studenti italiani non sapranno scrivere o non avranno mai apprezzato Manzoni. Ciò che conta è ravvivare la passione civile. A qualsiasi costo. Anche a quello di avere una generazione di ignoranti.

Commenti

Giovanmario

Ven, 05/12/2014 - 10:09

evviva la squola publicca!!

frateindovino

Ven, 05/12/2014 - 10:24

certo che sta scuola non ha mai pace, governo che viene e nuova riforma della riforma, la politica da sempre purtroppo si occupa di scuola così come di rai, sono due punti fissi, a discapito degli utenti finali, la scuola continua a sfornare asini, il male è che poi ce li ritroviamo nei posti chiave grazie alle raccomandazioni, la rai serve solo a elargire lauti compensi sempre per il politikal "simpatico" di turno, e gli effetti sono evidenti, sia sull'uno che sull'altro fronte.

marygio

Ven, 05/12/2014 - 10:37

tranquilli compagni che la "crescita" per nostra foruna è in essere tuttora. questo cretino patentato si vada a leggere, ad esempio, le riflessioni scritte dei laureandi in psicologia....poi ne parliamo. non merita nemmeno commenti. è un povero cretino

Ritratto di Loudness

Loudness

Ven, 05/12/2014 - 10:39

A Faraone bisognerebbe occupare la casa... E poi spiegargli che serve per crescere e per ciularci dentro... Ma possibile che sempre babbei dobbiamo avere a rappresentarci?

Ritratto di gianky53

gianky53

Ven, 05/12/2014 - 10:43

Questo si sta rivelando un deficiente!

Giorgio5819

Ven, 05/12/2014 - 10:48

Ovvero la quintessenza della scuola comunista, quella che serve a costruire gli ottusi di domani.

Ritratto di sekhmet

sekhmet

Ven, 05/12/2014 - 11:02

Sì, servono a crescere nell'indottrinamento. Tratto da un programma di autogestione di un Istituto superiore. "Informazione": NOTAV - Peano e lotta studentesca - neofascismo - basi militari USA - vita di un carcerato - vita di un barbone. "Dibattiti": alimentazione - bioetica - analisi della sit-com - orientamento universitario - il cerchio degli uomini (violenza sulle donne) - sessuologia con esperta telefono rosa - redazione di una radio. "Cineforum": Porca miseria, documentario - La mala educacion - Viva zapatero - Non ti muovere - Fame chimica - Gioco di donna - Nessuno uguale, a cura arcigay - la parità di genere. Monocultura. Poveri ragazzi, poveri noi, povera società. Sekhmet.

krgferr

Ven, 05/12/2014 - 11:12

E' sciocco che si faccia dello spirito su quanto il Nostro sostiene: la sua storia conferma che ha assolutamente ragione; lui, infatti, è diventato sottosegretario all'istruzione: qualcuno osa pensare che se fosse stato anche solo un tantino meno ignorante avrebbe raggiunto un tale ruolo? Saluti. Piero

Beaufou

Ven, 05/12/2014 - 11:14

Finché l'esempio è quello del picciotto Faraone, la "passione civile" verrà intesa come un modo comodo di sbarcare (bene) il lunario senza bisogno di avere conoscenze e competenze specifiche. Di questo tipo di passione civile l'Italia può fare tranquillamente a meno, mentre servirebbe piuttosto una passione civile che spronasse ad attrezzarsi per capire e risolvere i problemi della società attuale, compresi quelli economici. Ma questo non si ottiene con le autogestioni, che servono tutt'al più per allenarsi a chiacchierare dando l'impressione di dire qualcosa mentre non si dice nulla.

beowulfagate

Ven, 05/12/2014 - 11:21

Ce ne sarebbero da dire tante e poi tante,ma la verità è che ha ragione marygio.Purtroppo questo cretino occupa un posto di comando.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Ven, 05/12/2014 - 11:23

Cresce la delinquenza??????

Ritratto di sekhmet

sekhmet

Ven, 05/12/2014 - 11:28

@krgferr. Già, ottima considerazione, maledettamente aderente alla realtà. Sekhmet.

titina

Ven, 05/12/2014 - 11:44

ai tempi miei l'occupazione non c'era, sono cresciuta bene ( nel senso che ho il senso del dovere e sono onesta),inoltre mi laureai con il massimo dei voti. Forse se ci fossero state le occupazioni avrei preteso diritti , diritti, diritti solo per lo sforzo di essere al mondo?

plaunad

Ven, 05/12/2014 - 11:53

DIMISSIONI IMMEDIATE !!!!!

Ritratto di PELOBICI

PELOBICI

Ven, 05/12/2014 - 12:06

Se questa è la "squola" che si vuole allora non miamdiamoci i nostri figli e nipoti

frateindovino

Ven, 05/12/2014 - 12:13

mi assomiglia tanto a checco zalone.......

elalca

Ven, 05/12/2014 - 12:24

oscurate questo idiota e tutti ne avremo un beneficio

vince50_19

Ven, 05/12/2014 - 12:29

frateindovino - Ha ragione, però Checco Zalone è molto più "intelligente" di questo povero diavolo.

buri

Ven, 05/12/2014 - 12:43

quello è tutto scemo, se è questo il futuro della scuola pubblica, chi se lo può permettere pianifici gli studi dei propri figli all'estero o si affida alle scuole private, visto che il presidente del consiglio non si degna di prendere in considerazione alcuna misura per mettere a tacere quel cretino e tentare di riparare al danno causato, oppure vogliamo crescere una nuova generazione di sessantottini. assolutamente impreparati ad affrontare il mondo del lavoro?

Roberto Casnati

Ven, 05/12/2014 - 13:33

Certi idioti mi fanno rimpiangere il fascismo!

steacanessa

Ven, 05/12/2014 - 14:12

Che ignobile belinetta! Del resto cosa ci si può aspettare da un trinariciuto sinistro di merenda?

Ritratto di pedralb

pedralb

Ven, 05/12/2014 - 14:17

Un paio di litri di sano olio di ricino e......

Ritratto di ellebor0

ellebor0

Ven, 05/12/2014 - 14:36

Con quella faccia lì nel sacco a pelo si è ritrovato, al meglio, solo nonna Papera. Una cosa è certa: la sua mente è stata e continua ad essere okkupata dal vuoto spinto.

patrenius

Ven, 05/12/2014 - 16:38

Oggi come oggi ha ragione: in questa Italia servono maleducazione, protervia, disonestà, la peggior furbizia e disprezzo delle regole. E quale "squola" migliore dell'occupazione per imparare tutto questo? Faraone ne è l'esempio: scommetto che non ha mai lavorato un giorno in vita sua e oggi vive agiatamente di prebende pagate dai cittadini.

Giampaolo Ferrari

Ven, 05/12/2014 - 17:07

Se non dice quache minchiata chi si ricorda che esiste. In questo paese si intervista pure la mondezza.

Ritratto di sailor61

sailor61

Ven, 05/12/2014 - 17:40

cioè come si fa a generare una pletora di ignoranti asserviti a pochi edotti che poi andranno ad ingrossare le fila dei disoccupati nulla facenti, drogati e senza nessuna disciplina morale impiegabili fino a 50 anni come disoccupati organizzati, agitatori, studenti sempre pronti alla mobilitazione, tanto non hanno da studiare niente..... insomma un esercito di black block a servizio di quattro o cinque maitre de pensier che possono tenere in scacco Forze dell'Ordine, governi a loro piacimento!!! Complimenti a Renzi per la scelta dei sottosegretari!

Giampaolo Ferrari

Ven, 05/12/2014 - 18:22

Basterebbero una serie di telecamere in qualsiasi scuola pubblica per rendersi conto di cosa succede.Diventano somari ma il peggio è che diventano comuniasti.Malattia incurabile.

filder

Ven, 05/12/2014 - 18:36

Non ci possono essere commenti per descrivere questa faccia da schiaffi figlio di una dottrina comunista.