Il figlio di Poletti ora denuncia: "Mi hanno minacciato di morte sul web"

Il figlio del ministro nell'ochio del ciclone per la sua carriera lampo e per i fondi pubblici ricevuti. Indignazione sul web. La Lega presenta un esposto in procura

"Ho ricevuto minacce di morte su Facebook e mail". Manuel Poletti ha presentato una denuncia ai carabinieri di Faenza. Nelle ultime ore era finito nell'occhio del ciclone per la fulgida carriera a SetteSereQui, giornale delle cooperative rosse, feudo del padre nonché ministro Giuliano Poletti, e per quel mezzo milione di euro ricevuto attraverso i fondi pubblici all'editoria. Una situazione di privilegio che cozza con il pesante attacco del padre ai cervelli in fuga.

"È meglio non averli tra i piedi...". Nei giorni scorsi Poletti senior ci è andato giù pesante con i giovani che fuggono all'estero perché in Italia non c'è lavoro. L'indignazione di molti ha colpito sia il ministro del Lavoro sia il figlio che non ha mai avuto alcun problema. Come ha infatti raccontato Paolo Bracalini sul Giornale, Poletti junior "si è inserito bene nel mondo del lavoro, traducendo la sua passione per il giornalismo in una brillante carriera, già direttore poco più che trentenne". E lo ha fatto grazie ai soldi pubblici: mezzo milioni di euro raccimolati in appena tre anni. "Io mi sporco anche le mani - ha provato a difendersi in una intervista al Fatto Quotidiano - mio padre non c'entra nulla con quei soldi". Eppure sui social network è montato un fortissimo sdegno.

Le opposizioni non intendono mollare la presa. E, dopo aver definito Poletti senior "totalmente inadeguato" a fare il ministro, hanno presentato in Senato una mozione di sfiducia. Ha pesato anche la storia del mezzo milione di contributi pubblici ricevuti dal figlio Manuel. Il web lo ha subito crocifisso. Qualcuno deve aver esagerato. E Poletti junior ha presentato una denuncia "a seguito di pesanti offese ed alcune minacce di morte giunte tramite social network (Facebook in particolare) e via mail contro la mia persona e l'azienda che rappresento, la cooperativa Media Romagna di Ravenna".

Gli insulti e soprattutto le minacce di morte non possono mai essere giustificate. E anche in questa situazione devono essere condannate con forza. Restano, tuttavia, i dubbi sulla raccomandazione per la direzione di un foglio che tira 5mila copie e che si porta a casa mezzo milione di euro di contributi pubblici. Tanto che la Lega Nord ha presentato un esposto in procura. "Bisogna verificare la regolarità dei contributi concessi a Manuel Poletti con suo padre nel ruolo di ministro", si legge nel documento che vuole vederci chiaro se l'assegnazione del contributo è stata regolare o se ci sono state interferenze nel processo valutativo.

Commenti
Ritratto di semperfideis

semperfideis

Gio, 22/12/2016 - 17:58

cooperativa Media Romagna di Ravenna" MA VA UN ROSSO NELLE COOP...E COSA CI FA LI ???..STRANO ...DI SOLITO BAZZICANO NELLE BANCHE...

Efesto

Gio, 22/12/2016 - 18:01

E si continua a dare mano all'unico organo di potere che oggi esiste: la magistratura. La democrazia sta morendo non avendo più voce. Tutti i partiti ed i movimenti, quando qualcosa a loro non va corrono da papà a dire "quello ha fatto così e cosà". Ma questo papà chi è? Quali garanzie democratiche vere possiede essendo costituito da un sistema autoreferenziale sia per vaglio dei concorsi di ammissione sia per vaglio di carriere? Se Poletti non va bene che sia abbattuto in Parlamento con una votazione nel merito stretto della sua efficienza di Ministro, non per altro. Altro è solo cronaca più o meno nera.

venco

Gio, 22/12/2016 - 18:03

E adesso fa la vittima.

gian paolo cardelli

Gio, 22/12/2016 - 18:07

Solo? brutto segno... per i "politici": ne prendano atto, prima che qualche testa calda la perda... la testa, intendo.

Fjr

Gio, 22/12/2016 - 18:12

Poverino, chiamate lo psicologo

mariod6

Gio, 22/12/2016 - 18:22

Stai tranquillo Poletti, la magistratura troverà subito chi ti ha minacciato e lo metterà al gabbio per 30 anni. paparino ti protegge e ti fa fare la vita tranquilla. Le Coop rosse non si toccano e se per caso fanno dei buchi talmente grossi da dover fallire, i caporioni passano ad altra coop (sempre rossa) e con incarico anche più remunerato. Tanto i soci sanno che la Coop sono loro !! e quindi tutto in regola.

greg

Gio, 22/12/2016 - 18:23

Ma non millantare crediti che non hai!!! Ma chi vuoi che ti minacci di morte,......l'unica reale capacità che hai è che sei figlio di un capo comunista delle cooperative rosse, per cui per te non esistono intoppi di carriera, stipendi a minimo 5 zeri sempre assicurati e nessuna fatica ad avanzxare di grado e cumulo di cariche e stipendi. Le uniche minacce di morte le potresti ricevere da altri compagni come te invidiosi dei soldi che ricevi anche a fondo perduto. Non fare la vittima, che le vittime siamo noi, italiani non raccomandati come te

Ritratto di d-m-p

d-m-p

Gio, 22/12/2016 - 18:23

Ringrazia il tuo genitore per questo .....................

alfredewinston

Gio, 22/12/2016 - 18:27

come disse un uomo grosso, vai all'estero e levati dai cxxxxxxi.

g-perri

Gio, 22/12/2016 - 18:28

E' inutile trovare scuse, i soldi pubblici ricevuti sono un'ingiustizia nei confronti di coloro che non hanno nulla. La smetta di piagnucolare e si rimbocchi le maniche e lavori con le sue forze se ne è capace.

giovauriem

Gio, 22/12/2016 - 18:28

per che la morte ? bastano una tarantella di calci in c.lo . e un pernacchio da dividersi lui e il padre dopo un : si a schifezza d''a schifezza d''a schifezza 'e l'uommene !

tormalinaner

Gio, 22/12/2016 - 18:29

Che si lamenta il povero bamboccione! I privilegi di farsi mantenere da papà hanno anche degli oneri. Il figlio laureato e disoccupato di un bracciante siciliano non riceve finanziamenti milionari per un giornalino che serve soltanto per dare un lavoro al figlio di Poletti.

Cheyenne

Gio, 22/12/2016 - 18:30

piu' buffone di suo padre

Epietro

Gio, 22/12/2016 - 18:33

Il figlio di... minacciato di morte. Non va bene. Ma adesso dovreb-bero, in solido, restituire la ciccia (500.000 Euri) che non credo abbiano correttamente meritato.

27Adriano

Gio, 22/12/2016 - 18:36

Ma chi vuoi che ti creda? Ti sarai "sparato" le presunte minacce tramite conoscenti o compagni compiacenti. Non è che sia magari una tua idea per avere la scorta e l'auto blu?.. (o rossa)?

Ritratto di riflessiva

riflessiva

Gio, 22/12/2016 - 18:37

censurate assassinio terroristi della disinformazione. Altro che isis i terroristi veri , sono quelli del giornale. Voi siete peggio del peggior mafioso. Censurate la verità e oscora te le coscienza bastardi fottuti

stefano.colussi

Gio, 22/12/2016 - 18:40

ehh .. caro il mio Manuel Poletti .. tuo papà le ha sparate grosse .. tuo papà ha cappellato .. e tu paghi le con/seguenze .. insomma le colpe dei Padri .. .. .. colussi & colussi srl, cervignano, udine, italy

Aegnor

Gio, 22/12/2016 - 18:40

L'ultimo rifugio dei disonesti,le minacce

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 22/12/2016 - 18:47

Miiii, 100 euro a copia. ecche è!! Mi accorgo ogni giorno, che rubano e truffano più di quello che pensavo. Va bene che viaggiono seguendo le leggi, ma ragazzi, per me queste leggi se le sono fatte apposta per non dire che è un furto. Diciamo che sono imbrogli legalizzati.Furberie che qualcuno vorrebbe levarle, ma non hanno i numeri.

cgf

Gio, 22/12/2016 - 18:48

e poi che nessuno ha ancora collegato che l'atteggiamento di papà è lo stesso di quando era nel lavoro precedente e... meno male che la COOP sei tu.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Ven, 23/12/2016 - 00:30

Chi si meraviglia non ha ancora capito che i comunisti si sono inseriti in ogni posto dove si esercita ogni livello di potere. Ci siamo già dimenticati del signor Paoli, il cantante comunista così ricco da aver aperto un conto in Svizzera non dichiarato al fisco? Questi sono i comunisti travestiti da democratici. Hanno abbattuto la DC per mettersi al loro posto nella mangiatoia.

Ritratto di filatelico

filatelico

Ven, 23/12/2016 - 05:56

Se i sigg. Poletti avessero una dignità si dimetterebbero TUTTI E DUE !!! Ma non ce l'hanno !!! Comodo prendere 1800 euro al mese per fare il copia incolla !!!

mifra77

Ven, 23/12/2016 - 06:20

Qui non si tratta che le colpe dei padri ricadono sui figli! qui il padre fa il furbo ed il figlio pure. Ci dica di cosa si occupa veramente! il nulla assoluto e contornato di tanti quattrini rubati a pensionati e risparmiatori. Le minacce di morte,non sono giustificate... ma gli insulti...

mifra77

Ven, 23/12/2016 - 06:22

"Anche i ricchi piangono"

il sorpasso

Ven, 23/12/2016 - 07:59

dice un proverbio: chi la fa l'aspetti!

Ritratto di Elvissso

Elvissso

Ven, 23/12/2016 - 08:11

Polettino non è un buffone,è un arrogante.Vai all'estero come gli altri o cercati un lavoro ...senza papa' e vediamo cosa fai.....polettino.