Il fisco a caccia di cameriere

Fiamme gialle alla ricerca di colf non in regola: accade in Sardegna. E così i turisti scelgono il mare di altri Paesi

Quella di Josephine (nome di fantasia) è una routine. Ogni mattina esce dalla casa del suo datore di lavoro e va a gettare la spazzatura negli appositi contenitori della differenziata. Siamo in Sardegna, in una casa di vacanza. In uno di quei posti che ci invidia il mondo. È successo tutto lo scorso fine settimana. Ma avviene ogni giorno. Due giovanotti in borghese e con borsello a tracolla si avvicinano alla signora e le chiedono: «Che lavoro fai?». «La cameriera», risponde subito Josephine. «Facci vedere il tuo contratto di lavoro». Josephine non ha visto il celebre sketch di Verdone sul porto d'armi, se no avrebbe riso. Preoccupata e ovviamente senza contratto in tasca, può solo condurre i due signori, che poi sono due militari della Guardia di finanza, a casa del suo datore di lavoro. Cosa che ovviamente accade. Stessa richiesta, e stessa risposta. Alzi la mano chi, tra coloro che assaggiano questa zuppa, si porta in vacanza la documentazione di assunzione della propria colf. Insomma, in queste ore la Guardia di finanza, a quanto ci risulta in Sardegna, ma potrebbe accadere ovunque, sta battendo le strade alla ricerca dei contratti di assunzione delle colf.
Mentre le Fiamme gialle svolgono il loro compito, i porti delle medesime località sono praticamente deserti. Le grandi barche sono fuggite in Corsica o altrove. Non solo per colpa delle tasse del geniale governo Monti, ma anche delle minuziose attenzioni che ricevono quando mettono la prua in acque italiane. A essere sinceri, anche in Francia hanno iniziato a salire sulle barche ormeggiate per fare controlli fiscali.
L'Italia del turismo ha il primato dell'inospitalità. Come testimonia l'inchiesta sulle vacanze che il Giornale sta facendo proprio in questi giorni (oggi è il turno un po' meno desolante della Puglia) le cose non vanno bene. Non attraiamo dall'estero e facciamo scappare gli indigeni.
Siamo arrivati a un punto in cui i controlli hanno davvero raschiato il fondo del barile. La casa in Sardegna (o in altra zona di villeggiatura) sarà oggetto della nostra dichiarazione dei redditi, della tassazione sulla seconda casa, del redditometro e dello spesometro. I suoi interessi (per comprarla) saranno soggetti a un tetto bassissimo. E quando ci andiamo dobbiamo stare attenti a non mettere in mare il gommone o farci assistere da una cameriera che ci portiamo da casa.

***

Ieri abbiamo letto con grande attenzione il fogliettone culturale dell'ottimo (con lui, come ha testimoniato un recente scambio epistolare sul Giornale, le copie del giornale sono schizzate) direttore del Sole 24 Ore, Roberto Napoletano: «Il lato umano di Lady Fisco e la macchina dello Stato». Come già al momento della sua nomina, il quotidiano degli imprenditori e cioè di coloro che hanno le case proprio in Sardegna, ha salutato con entusiasmo l'arrivo di Rossella Orlandi al posto di Attilio Befera alla guida dell'Agenzia delle entrate. «Mi sono trovato al cospetto di una donna normale dai modi bonari e innamorata del suo mestiere», ci racconta Napoletano. Scopriamo «la parlata fiorentina» che oggi serve, eccome, e «l'orgoglio sabaudo», e poi «il lato umano, diretto, di un funzionario dello Stato che riconosce la maestà della legge». Non ci dimentichiamo il «suo pallino per l'educazione civico-fiscale» che ha portato niente meno che al «concorso a premio nelle scuole piemontesi» e poi, straordinario, sentite qua cosa ci regala Il Sole riguardo alla passata esperienza della Orlandi: «La lezione più grande ricevuta da una lavoratrice immigrata che la guarda fissa negli occhi e le dice: “Solo il dovere delle tasse ci può restituire il diritto della cittadinanza”». Nooooooo. Favoloso. Le dobbiamo presentare la nostra Josephine. La cameriera pizzicata a svuotare l'immondizia in Sardegna. Ma le colonne del Sole continuano anche con la comprensione nei confronti degli imprenditori che non ce la fanno. Che bel quadretto. Evviva la Orlandi, evviva Il Sole, evviva la Sardegna. Stop. Fermi un attimo. «La più dura, la più inflessibile, una talebana del fisco come tutti quelli che sono stati formati alla scuola di Visco. Per lei le tasse sono bellissime e i contribuenti sempre in fallo. Quando ha guidato il Piemonte, raramente abbiamo chiuso una transazione con lei. Va fino in fondo. Il contenzioso non è un suo problema. È inflessibile. Altro che adesioni». Sì, va bene, dice il cuoco di questa zuppa, ma adesso le virgoletto tutto. «Ma che, è matto. Io e i miei clienti siamo fottuti se lei si permette di pubblicare il mio nome, ma chieda a chiunque ci abbia avuto a che fare professionalmente in Piemonte».
Eh, ma così non va. Un anonimo contro il fogliettone di Napoletano. Dobbiamo credere alle parole del direttore. Il lato umano di Lady Fisco.

Commenti
Ritratto di Markos

Markos

Lun, 21/07/2014 - 15:43

La "Guardia di Finanza" e una delle tante organizzazioni statali , e' un corpo militare che viene mantenuto e pagato dal debito pubblico che avanza inesorabile 5.000 euro al minuto .

marcomasiero

Lun, 21/07/2014 - 15:44

Bravi davvero !!! FOLLIA !!! il turismo come con Cortina ringrazia ! davvero cretini.

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Lun, 21/07/2014 - 15:45

Più che cercare le colf cercano gli "imprenditori" furbetti che dichiarano passivo e viaggiano in Ferrari.

Mr Blonde

Lun, 21/07/2014 - 15:46

Quindi secondo porro una cameriera in nero va bene, e si cita pure la francia...Un mio cliente con aziende in italia e francia si la mentava sempre delle tasse e della burocrazia italiana, fino a quando non è andata la finanza francese, ancora piange per 3 dipendenti "in nero" per metà giornata e se non transava subito andava dentro.

Noidi

Lun, 21/07/2014 - 15:50

Ma che schifo di paese, neanche la colf in nero si può avere. Di questo passo diventeremo uno di quegli odiosi paesi dove vengono rispettate le regole. Proprio uno schifo.

Ritratto di Ubidoc

Ubidoc

Lun, 21/07/2014 - 15:55

Mi sembra un'ottima idea in un paese di evasori fiscali . Sarebbe come se "The Times" scrivesse un articolo stupendosi delle multe per divieto di sosta.

lorenzo464

Lun, 21/07/2014 - 15:58

in effetti in un paese come il nostro, dove l'evasione fiscale come è noto è inesistente, come non essere d'accordo..

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Lun, 21/07/2014 - 16:00

E così i turisti scelgono il mare di altri Paesi. Mio caro Nicola ti facevo più intelligente , cosa centra quello che scrivi con il fatto di avere lavoratori in nero. Non è che in altri paesi costa meno e il personale è più gentile ? Capisco che devi difendere i nostri elettori , però fallo usando argomenti più credibili.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 21/07/2014 - 16:06

tipico! sinistra al governo, attività ridicole :-) il tutto perchè la sinistra voleva imporci una patrimoniale! che stronzi... :-)

gian carlo galli

Lun, 21/07/2014 - 16:10

LA FINANZA NON C'ENTRA ! LA FINANZA ESEGUE GLI ORDINI !! DI FRONTE AL FALLIMENTO DEL SISTEMA PAESE, LA POLITICA (CORROTTA) CERCA DI DISTRIBUIRE 'COLPE'A DESTRA E A MANCA PER NON MOSTRARE LE PROPRIE ! IL RE E' NUDO, LA BARCA STA AFFONDANDO, SI SALVI CHI PUO' !!

Ric60

Lun, 21/07/2014 - 16:11

Caro Sig. Porro bisogna che Lei faccia pace con se' stesso...Se e' legittimo e fortemente invocato, chesso', mettere in regola (o scacciare) i commercianti abusivi (tipo vo' cumpra') tale discorso vale anche per le colf.Oppure fanno parte di un abusivismo necessario e quindi lecito?

Ritratto di hernando45

hernando45

Lun, 21/07/2014 - 16:14

Sapete cosa significa cio??? Significa che il ministero delle finanze,dal quale dipende la Guardia di Finanza È A SECCO!!!! Significa che il "BUON" PADOAN non ha piu soldi ed ogni pensata è buona per "TROVARNE" di più. Io fossi in Voi (che leggete e vivete in Italia) mi preoccuperei, mi preoccuperei perchè in Autunno ci potrebbe essere qualche "sorpresina" tipo quella del Dott Sottile nel 1992!! Io non ho problemi perchè sul mio CC Italiano non stazionano mai più di 2/300 EURI.!!! Saludos

Amon

Lun, 21/07/2014 - 16:16

"E così i turisti scelgono il mare di altri Paesi" io li chiamerei prima di tutto evasori fiscali se scappano dove ci sono i controlli fiscali, chi e' onesto e paga le tasse e paga i contributi alle colf non scappa.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Lun, 21/07/2014 - 16:17

ITALIA, il Paese in cui é "normale" la oppressione vigliacca e prepotente del Muro di un apparato "pubblico" abnorme e brutale come non esistono altri al mondo sopra il lavoro e chi produce, sopra la fabbriche che chiudono, sopra la pelle dei lavoratori avvelenati nella mente dalla menzogna e trattati come monnezza ... il Paese in cui é "normale" la "cultura" del piú vigliacco, gretto e prepotente egoismo, della meschinitá e della bassezza ... il Paese dell´annientamento della capacitá di creare valore per se stessi e per gli altri che si chiama intelligenza ... il Paese dove, per iniziare, chi amministra la "giustizia" é esente di ogni responsabilitá civile per i proprii atti ... Un Paese profondamente represso, ottuso e autoritario.

pittariso

Lun, 21/07/2014 - 16:17

Anche gli italiani crcheranno altri paesi!

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Lun, 21/07/2014 - 16:18

ITALIA, il Paese in cui é "normale" la oppressione vigliacca e prepotente del Muro di un apparato "pubblico" abnorme e brutale come non esistono altri al mondo sopra il lavoro e chi produce, sopra la fabbriche che chiudono, sopra la pelle dei lavoratori avvelenati nella mente dalla menzogna e trattati come monnezza ... il Paese in cui é "normale" la "cultura" del piú vigliacco, gretto e prepotente egoismo, della meschinitá e della bassezza ... il Paese dell´annientamento della capacitá di creare valore per se stessi e per gli altri che si chiama intelligenza ... il Paese dove, per iniziare, chi amministra la "giustizia" é esente di ogni responsabilitá civile per i propri atti ... Un Paese profondamente represso, ottuso e autoritario.

acam

Lun, 21/07/2014 - 16:24

famo du Conti 100000 colf a 1500 € al mese stagione 4 mesi fanno 6000 euro moltiplicato .4 sono 2400 ancora per 100000 danno 240 milion esigibilità reale 0.3 danno 72 milioni calcolando le spese per l'esazione die restanti 168 tra dieci anni quando valgono la metà se ci riecono eauivale ad aver fatto un buco nell'acqua se ne rendono conto?

lento

Lun, 21/07/2014 - 16:27

La guardia di finanza non'e' un corpo militare: Quello delle badanti straniere e' un'affare miliardario tutto in nero.Si parla di 4 miliardi di euro evasi ogni anno.La finanza questo deve fare ma anche' sotto i semafori "i lava vetri clandestini" c'e' un grande lavoro in nero totale,che' si aggira sui due miliardi di euro all'anno ....

Ritratto di Farusman

Farusman

Lun, 21/07/2014 - 16:29

Ma chi se ne frega delle cameriere! E perché mai dovrei scandalizzarmi se alcuni mascalzoni pieni di soldi (e proprio per questo pieni di soldi) e frodatori del fisco vengono presi sul fatto e multati? Normale in un paese civile! Anormale che a questa notizia non notizia si dia molto più spazio che a un conflitto con centinaia di vittime innocenti.

Ritratto di mr.cavalcavia

mr.cavalcavia

Lun, 21/07/2014 - 16:30

Dopo la figura di "m...." che la finanza coi generali corrotti ha fatto, perchè l'estate non se la passano in caserma? BASTA ROMPERE LE PALLE!

Ritratto di ANGELO LIBERO 70

ANGELO LIBERO 70

Lun, 21/07/2014 - 16:31

ebbravo porro, da quest'articolo si intuisce lo spessore morale dei berluscones

cakecake

Lun, 21/07/2014 - 16:33

E' una vera vergogna che un quotidiano prenda le difese degli evasori fiscali adducendo la fuga verso l'estero dei turisti. Allora di gia che ci siamo per rendere piu attrattivo il nostro paese forniamo a qualsiasi turisto in arrivo: un nutrito gruppo di prostitute gratis, droga libera e chi piu ne ha ne metta

benny.manocchia

Lun, 21/07/2014 - 16:34

Ric60 - i vu cumpra' non portano turismo,che invece e' procurato da gente che viene soprattutto dall'estero e desidera cameriere.Intesi? un italiano in usa

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 21/07/2014 - 16:37

sapete cosa ha detto scalfari pochi giorni fa? ha detto che è più comodo depredare i poveri: hanno poco, ma sono tanti.... :-)

max.cerri.79

Lun, 21/07/2014 - 16:37

Che faccia piacere o meno ai benpensanti, son proprio quegli imprenditori con soldi a nero che fanno girare l'economia, spendono di più, pagano a nero gli straordinari ai lavoratori che hanno così soldi da spendere, ecc... Alla fine son sempre soldi che tornano al governo, da una parte o dall'altra... La costituzione parla di decime, se pretendono le settantesime c'è ben poco da meravigliarsi che l'evasione sia così alta. Purtroppo sono operaio e purtroppo prendo tutto in busta, ma a poterlo fare dichiarerei bancarotta pure io

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Lun, 21/07/2014 - 16:38

O non stiamo parlando di un pensionato con la badante a mezza giornata pagata in nero dalla figlia precaria. il turismo non centra. I ricconi paghino le collaboratrici come devono o si puliscano la cosa da soli. Mica che gente sta a servizio 24 ore a separare discretamente polveri dalle spezie tutta settimana rinunciando alle feste con la paghetta manco lavorassero per favore.

Paolo Preti

Lun, 21/07/2014 - 16:39

A parte il fatto che la Legge dovrebbe essere rispettata da tutti, sarebbe meglio far pagare i grandi evasori invece di mandarli a svolgere servizi sociali inutili.

titina

Lun, 21/07/2014 - 16:46

Ma allora come si contrasta il lavoro in nero? Se una famiglia va in vacanza, ha una seconda casa,si può permettere una cameriera perchè non dovrebbe farle un contratto che consenta a questa donna di guadagnarsi la pensione, altrimenti un domani la pensione sociale dobbiamo pagarla noi! E' giusto?

pittariso

Lun, 21/07/2014 - 16:47

Speriamo che Salvini mantenga quanto dichiarato e che gli ialiani capiscano:é l'unica (piccolissima) speranza.In ogni caso quelli che possono é meglio che vendano tutto e emigrino per godersi i sacrifici di una vita prima che questi rapaci si prendano tutto:si può prendere solo da chi ha beni al sole ed i nostri politici lo sanno bene.Infati se andate a verificare scoprirete cjhe la maggio parte di essi risulta nullatenente o al massimo comproprietari di beni ereditati.Evidentemente i loro redditi sono effettivamente bassi visto che in Italia anche gli operai sono riusciti ad acquistare la casa:non sarà che hanno i loro beni e capitali all'estero (e. Montecarlo).

moshe

Lun, 21/07/2014 - 16:50

A Genova, il comportamento del fisco italiano verrebbe definito da "RASCHIASCOGLI". Nel frattempo, i milioni di euro sperperati dalla politica, continuano imperterriti.

Ritratto di Farusman

Farusman

Lun, 21/07/2014 - 16:52

Fammi capire Porro: non é che sia immorale che gentaglia immonda non paghi le tasse e possa pigliarci per il c... ormeggiando imbarcazioni megagalattici nei porti sardi, e immorale la G. di Finanza che cerca di di beccare questi individui che, perciò stesso, fuggono a gambe levate disertando i porti sardi. Complimenti vivissimi: invertiamo i valori e facilitiamo i ladri a rubare affinché possano riciclare i "capitali" che stavano rinchiusi nelle case private. A ghé de ridd.

rickard

Lun, 21/07/2014 - 16:52

@Amon: Guardi che chi si fa rapinare non è onesto, è cretino, anche se il rapinatore ha il nome altisonante di 'Stato'!

thepaul

Lun, 21/07/2014 - 16:53

#Ric60: il problema è che il commerciante abusivo, essendo di colore (e quindi, secondo i leghisti, emanatore di cattivi odori) e rubando i clienti agli "onesti" imprenditori italiani, va cacciato senza pietà, specie se arriva dall'Africa su barconi alla deriva, in balìa di spietati sfruttatori. Se invece ad essere abusivo non è un commerciante, ma una "lavoratrice" (sempre di colore etc. etc.) che presta il proprio servizio presso la casa di un rispettabile imprenditore, magari brianzolo, allora va tutto bene....un po' come quando, negli anni scorsi, nelle aziende del nord lavoravano moltissimi extracomunitari, molti magari in nero, ma conveniva al Ranzani di turno, quindi tutto andava bene...il popolo italiano non si toglierà mai il brutto vizio di applicare la legge solo per gli altri...un lavoratore in nero è un lavoratore in nero, punto e basta. Chi viola le leggi va in galera (o così dovrebbe essere), non a chiacchierare amabilmente in un centro per gli anziani e a dettare l'agenda politica...

titina

Lun, 21/07/2014 - 16:53

Amara riflessione: una povera vecchietta, nel mio condominio, ormai su una sedia a rotelle, con pannoloni e non capisce più niente, ha la badante in regola: e' vero che ha l'accompagno, ma se non l'aiutassero i figli da quel dì che sarebbe morta. E chi ha i soldi non vuole pagare i contributi dovuto. Che schifo di persone.E Porro che dà loro ragione, che delusione!

Ritratto di Scassa

Scassa

Lun, 21/07/2014 - 17:09

scassa Lunedì 21 luglio 2014 Comunque la pensiate,per qualsivoglia schieramento votiate ,siate del sud,centro ,nord ,chi lavora DEVE essere pagato e non in nero,.,e qui finiscono le discussioni. ; per ciò che riguarda l'accertamento fiscale sul territorio,vale il detto dei nostri padri "" coscienza netta convien che si fida ! scassa.

david71

Lun, 21/07/2014 - 17:14

Già, strano ne? La finanza che chiede il contratto di lavoro ad una cameriera! Ma dove andremo a finire di questo passo! Questa barbarie deve finire! Oggi controlla i contratti di lavoro e in un attimo te li ritrovi a controllare lo scontrino fiscale agli avventori all’uscita di un ristorante. Attenzione che il passo che conduce alla verifica delle fatture di un libero professionista è breve! Che barbarie!

nem0

Lun, 21/07/2014 - 17:18

In italia abbiamo rovinato il tessile, le auto, le lavorazioni artigianali in genere, non vorrete che si salvi il turismo vero?! L'unica produzione che va a gonfie vele è quella dei disoccupati che ingrossano le fila dei sindacati ma i Savonarola si eccitano solo contro il demone fiscale e non capiscono... andate a quel paese!

escapebiker

Lun, 21/07/2014 - 17:25

Egr. Dott. Porro ormai i quotidiani italiani pubblicano giornalmente articoli di questo tipo che ben descrivono la situazione del nostro Paese. Penso sia chiaro a tutti che siamo ad un punto di non ritorno e che la sconfitta dello stato sia evidente e palese anche se si tenta di mascherare il tutto agitando la sacra bandiera della lotta all'evasione. Argomento quest'ultimo usato al solo scopo di nascondere l'inettitudine di chi ci governa e l'assoluta incapacità ad affrontare i reali problemi italiani. Inoltre si è prodotta negli ultimi anni una barbarie fiscale che non ha eguali al mondo e che è costata la vita a molti imprenditori disperati ed esasperati a tal punto da ricorrere al gesto estremo, il tutto nel silenzio aberrante della grande e democratica Europa. Perseguitare il normale cittadino sembra essere l'hobby preferito da chiunque abbia una carica pubblica. Beato chi può scappare da un paese come l'Italia.

g.marotta

Lun, 21/07/2014 - 17:46

I politici da anni sbandierano il lato negativo di quei furbetti detti: EVASORI FISCALI. Ma, di reale questi Signori, oltre che blaterare a vanvera, non hanno mai osato affrontare l'argomento. La conseguenza è che in molti ne approfittano. Le leggi sono ad personam (quando possono) le Istituzioni navigano nell'incompetenza e nonostante la "moderna tecnologia informatica" non cercano gli evasori. Ci sono in giro un mare di COLF, BADANTI che, con la cieca connivenza e le istruzioni dei sindacati, fanno il bello e cattivo tempo nei confronti dei piccoli datori di lavoro ma, nessuno delle Istituzioni preposti al controllo fiscale ha mai controllato attraverso incrocio di dati (INPS-contributi / DICHIARAZIONI REDDITI MOD. UNICO-codice fisc.) eventuali dichiarazioni. Ci sono tanti stranieri che operano in Italia come Colf o Badanti e tantissimi (oserei dire TUTTI) non hanno mai fatto la dichiarazione dei redditi (Mod. Unico - non essendo i datori di L. sostituti d'imposta) però con le istruzioni dei vari Patronati sanno quali sono i loro diritti (e li fanno valere) ma ignorano i loro doveri nei confronti della società che li ospita. Non occorre fare la SPIA all'Agenzia delle Entrate per scovarli basta un click nel sistema informatico per sapere chi non ha mai fatto il suo dovere. C'è un detto che dice: ogni fegatino di mosca fa sempre sostanza. gioma42©

colapesce

Lun, 21/07/2014 - 17:54

se invece , questo paese diventasse un paradiso fiscale , dove pagano solo i plebei a reddito fisso , attireremmo un mare di turisti , non ci avevo pensato .......

Zizzigo

Lun, 21/07/2014 - 17:54

Bellissimo il panorama, il sole, il mare... ma ovunque l'oppressione del fisco trasforma tutto in un un sepolcreto deserto... e bravi!

robytopy

Lun, 21/07/2014 - 17:55

e hanno fatto bene, le colf, anche quelle in regola, non pagano niente di tasse( dovrebbero fare la dichiarazione ma per consuetudine la evitano supportate dai Caf)e prendono per contratto più di 1000 euro al mese + vitto e alloggio; mio figlio, laureato ne prende 800( con gli spostamenti e il vitto e alloggio gliene rimangono appena 200)e soprattutto ci paga quanto dovuto. Povero Porro e pensare che anche te eri un bravo giornalista, poi a stare alla corte di Feltri&Sallusti purtroppo succede che ...

rickard

Lun, 21/07/2014 - 18:02

Pagate, pagate! Non vi chiedete dove vanno a finire i soldi che pagate. Pagate e basta. Poveri fessi. Come sono contenti quelli che vivono dei vostri soldi. Vi hanno messo in testa che essere rapinati è un dovere e voi ve la siete bevuta fino in fondo. Bravi. Continuate così. Continuate ad essere onesti per mantenere i disonesti ed i parassiti che vivono rapinandovi quotidianamente.

Ritratto di JOLLY ROGER

JOLLY ROGER

Lun, 21/07/2014 - 18:06

Andare a controllare le fabbrichette dei cinesi no? Andare a controllare i negozi dei cinesi? Troppo pericoloso, meglio andare a massacrare gli italiani!

Ritratto di JOLLY ROGER

Anonimo (non verificato)

onurb

Lun, 21/07/2014 - 18:08

I sinistrati hanno capito poco o nulla di questo articolo. Allora do loro qualche argomento su cui riflettere, visto che considerano sempre e comunque gli imprenditori che viaggiano in Ferrari responsabili dei mali che ci affliggono. Il badante di mio padre e la badante di mia suocera, regolarmente assunti con contratto di lavoro e pagati con cedolino compilato da un CAF, si sono sempre rifiutati, e sono almeno 8 anni per il primo e 5 per la seconda, di fare la dichiarazione dei redditi, nonostante che io abbia fatto loro presente gli inconvenienti in cui potrebbero incorrere. Il mese scorso mia suocera è mancata e quindi ho dato alla badante il preavviso di 15 giorni e al CAF ho richiesto i conteggi per pagare stipendio, quota tredicesima, quota ferie e TFR. Ebbene, la badante, certa che la stessi imbrogliando, è voluta andare personalmente al CAF dove è stata rassicurata sulla correttezza di ciò che le era stato corrisposto, ma soprattutto è stata consigliata di lavorare in nero con il nuovo assistito, almeno fino a quando ha diritto a percepire il sussidio di disoccupazione, in modo da poter percepire sia questo sia il compenso di badante.

maubol@libero.it

Lun, 21/07/2014 - 18:08

se controllassero le battone? di certo incasserebbero meglio e prima

Anonimo (non verificato)

Ritratto di depil

depil

Lun, 21/07/2014 - 18:13

invito tutti i sardi a promuovere una class action contro la guardia di finanza che in soli due o tre anni ha distrutto l'economia dell'isola e causato la perdita di migliaia di posti di lavoro. Non scherzo!

Ritratto di giorgio.peire

giorgio.peire

Lun, 21/07/2014 - 18:15

Parlano di queste piccole evasioni fiscali, perchè non iniziano a eliminare lo spreco dello stato in inutili spese ed enti succhia soldi che non servono a nulla.

Ritratto di depil

depil

Lun, 21/07/2014 - 18:16

ma i finanzieri camminano con i loro fogli di assunzione e dei concorsi vinti?

Ritratto di Farusman

Farusman

Lun, 21/07/2014 - 18:19

Thepaul: il ragionamento fila: ma perché parla del "brianzolo" e non del romano, del napoletano e/o del palermitano? Gli evasori sono evasori ovunque e non c'è angolo d'italia che, nel suo piccolo , ne sia immune. E non è certo per il cattivo odore che si è contro l'immigrazione clandestina. Provi a ragionare togliendosi di dosso l'incrostazione del pregiudizio.

Anonimo (non verificato)

lomi

Lun, 21/07/2014 - 18:35

Quindi la colpa e' della GDF se esistono mer.si miliardari sfruttatori che non pagano le tasse e sfruttano manodopera a basso costo infischiandosene di pagare i contributi per la mia e altrui(sigh!) futura lontana pensione. Bravo Porro ottima analisi

Ritratto di mark 61

mark 61

Lun, 21/07/2014 - 18:42

se lavorano in nero è giustissino

Ritratto di mark 61

mark 61

Lun, 21/07/2014 - 18:45

mortimermouse Lun, 21/07/2014 - 16:06 chiaramente sei un PARASSITA

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 21/07/2014 - 19:01

MARK61 lei non fa altro che confermare il prototipo del PSICOSINISTRONZO che insulta a prescindere :-) dovrebbe essere esposto in tutte le scuole come esempio da NON imitare :-)

Ritratto di orcocan

orcocan

Lun, 21/07/2014 - 19:19

E tutto giusto. I lavoratori/lavoratrici vanno pagati regolarmente, le tasse devono essere pagate e via discorrendo. Quello che non va bene sono le tasse esorbitanti che inducono molti ad evadere e, inoltre, non e' andando in cerca della badante, della ricevuta fiscale, delle mille piccole evasioni a cominciare da quelle di noi privati, che contribuiscono a risollevare le entrate fiscali. Ormai lo capiscono tutti da decenni. Le tasse dovrebbero essere meno gravose, facili da applicare e andare in cerca dei grossi evasori.

il consumatore

Lun, 21/07/2014 - 19:20

Nel suo viaggio in Italia, Napoletano ha trovato l'Italia vera, quella che soffre, ma non penso che abbia trovato l'Italia del fisco, di chi cerca in tutti i modi di ammazzare tutte le partite Iva. Ma forse una ruffianata per favorire i suoi datori di lavoro, che sarebbero tutti puri, anche quelli che portano i soldi all'estero per non farselo rapinare in Italia. Certamente non porta i soldi all'estero la modesta famiglia che da del lavoro ad una cameriera per aiutare gli anziani genitori nelle faccende di casa.

curatola

Lun, 21/07/2014 - 19:57

quella del fisco é una battaglia su più fronti : pagare le tasse conviene se i servizi pubblici sono più convenienti di quelli privati vedi ospedale anziche dentista),combattere gli sprechi ed i privilegi anche quelli consolidati,sobbarcarsi la compilazione dei documenti e ogni onere burocratico senza vessazioni per il contribuente,premiare gli onesti e penalizzare i furbi,far emergere le altre economie italiane come quella dell'usione/evasione e quella dell'illecito e criminale utilizzando i disoccupati debitamente addestrati anzichè le lente e prevedibili incursioni delle fiamme gialle. Un lavoro lento ma inesorabile che porterebbe i suoi frutti magari facendo un patto generazionale che da occupazione in cambio di controlli. Alè!

curatola

Lun, 21/07/2014 - 20:01

molti anni fa dopo aver vinto una causa ho chiesto alla gf di convocare un tizio che si era reso uccel di bosco per evitare di pagare la sentenza. Sono ancora in attesa di una garbata risposta. Questa é l'Italia. Non facciamoci delle illusioni e speriamo nelle prossime generazioni...

volp

Lun, 21/07/2014 - 20:06

Ma chiedo a Porro: qualcuno deve pagare queste tasse o no? O i ricconi perché' tali in estate non hanno alcun obbligo? Se i datori di lavoro della colf non cevano il contratto con loro non succede nulla caro Porro, si fa il verbale e si manda per posta. Il problema, ma tu ti guardi bene dal dirlo, e' che alle colf si danno 500 euro in nero al mese mentre i datori scorrazzano con i loro mega yacht...ma questa e' un'altra storia...

chiara 2

Lun, 21/07/2014 - 20:15

1-cominciassero a far pagare i VERI evasori non i piccoli che vessano e strozzano ogni giorno 2-non vedo perchè questi signori con la barcona non debbano pagare contributi alle colf 3-inizino ad abbassare l'imposizione fiscale in modo significativo e poi chi non paga và in galera

soldellavvenire

Lun, 21/07/2014 - 20:15

"A essere sinceri, anche in Francia hanno iniziato a salire sulle barche ormeggiate per fare controlli fiscali." RIDICOLI in francia DA SEMPRE ci sono regolari controlli fiscali, anche per le colf RIDICOLI "i turisti scelgono il mare di altri Paesi" PATETICI senza le vostre colf in nero e col rischio di dover giustificare la barchetta FATE PENA andate, andate, la Sardegna (e i Sardi) RINGRAZIANO

Dordolio

Lun, 21/07/2014 - 20:38

Ho letto tutti gli interventi. Ricconi...colf in nero... ville sarde... ma guardate che ci sono altre situazioni, e che situazioni! E frequenti, penso. Domande non ne faccio ma penso che qualche mio vicino si faccia aiutare in casa da personale in nero. Tutti gli attori della faccenda sono personaggi a medio reddito. Famiglie sempre al lavoro che il migliaio di euro con sacrifici riescono a scucirli. Ma "in regola" non ce la farebbero mai. E la "dipendente"? Donna di età, magari sulla cinquantina o più, che ha 30 anni almeno di contributi versati alle spalle, ha perso il lavoro per delocalizzazione o chiusura e che - però - per avere la pensione deve aspettare una quindicina d'anni. Mancando QUESTO lavoro andrebbe a battere il marciapiede (se qualcuno la vuole) o si butterebbe da un ponte. Ma qualcuno questi assetti così frequenti li conosce o no?

swiller

Lun, 21/07/2014 - 20:44

I veri evasori sono protetti dalla finanza e dai politici.

vivaitalia

Lun, 21/07/2014 - 21:10

E`giusto essere in regola....senza accanimento... se tutti pagano...sarebbe una Cosa normale....ma l'Italia non e`normale...e non lo sara` mai. Perche il nostro dna e` mostruosamente diffettoso in tutti i sensi...ma saremo un giorno un paese normale?

Ritratto di lorenzo74

lorenzo74

Lun, 21/07/2014 - 23:22

Dopo tanti anni di contributi dovrò aspettare i 67 anni e mi toccherà una pensione di circa 740 euro (lordi); i miei contributi nel frattempo sono serviti a pagare le pensioni degli statali andati in pensione a 45 anni e dei politici che ci sono andati dopo una legislatura.

emilio ceriani

Mar, 22/07/2014 - 00:07

thepaul: Potevo condividere il suo punto di vista se non avesse scritto l'ultima riga ma, evidentemente, è il suo dna che straripa.

electric

Mar, 22/07/2014 - 06:19

I soliti idioti sinistrorsi si scatenano nei loro commenti sarcastici, dimostrando di aver capigo l' esatto contrario di quello che l' articolista voleva dire. Porro non mette in discussione la regolarità dei contratti di lavoro, ma pone l' accento sulla stupidità della buardia di finanza, che ti viene a chiedere la documentazione del contratto in un luogo di villeggiatura. Sig.ra titina (16:46): ma dove evince che la colf oggetto dell'articolo non fosse in regola? Quando lei decide di passare una giornata al mare si porta tutti i contratti? Sig. gzorzi (15:44): le ricordo che oggigiorno esistono le banche dati, per mezzo delle quali, impostando una semplice macro, è possibile avere l' elenco di TUTTE le persone aventi redditi bassi ed auto di lusso. Non è necessario orchestrare quei ridicoli carrozzoni come a Cortina, che ha visto sguinzagliati centinaia di finanzieri impegnati in una pagliacciata inutile e dannosa per l' economia di Cortina.

Gianca59

Mar, 22/07/2014 - 07:09

Insomma, uno va in ferie e vuole concedersi una innocente evasione e si ritrova la GdF pure li......

Ritratto di Azo

Azo

Mar, 22/07/2014 - 08:32

Non bisogna piangere sul latte versato!!! Sono decenni che i favoriti di una certa casta di RICCHI, ha approfittato, con agevolazioni o la totale essenza delle tasse. Ora che la finanza si è svegliata, cominciano le lamentele e questa gente, scappa dai nostri porti, lasciando il posto alle imbarcazioni dei nostri dirigenti statali, che le tasse sanno bene impostarle, ma che trovano tutti i cavilli per non pagarle. PERCHÈ I FINANZIERI, NON COMINCIANO CON QUESTI RAPPRESENTANTI STATALI E CONTROLLANO DI COME SONO ARRICCHITI SIN DAGLI INIZZI DELLA LORO CARRIERA ??? Molti di loro, da che sono al potere, sono diventati MILIONARI, se non MILIARDARI, governando con METODI MAFIOSI, ( se fai un favore a me, te lo rifarò a tempo propizzio ). Prendiamo un esempio, NAPOLITANO : cosa ha fatto per guadagnarsi la cattedra che ora siede ??? Nella seconda guerra mondiale, quali meriti ha havuto??? Le FOIBE, perchè sono state messe a tacere per cosi lungo tempo e tutt`ora vogliono dimentcarle??? E avendo passata da decenni l`età di pensionamento, perchè rimane ancora in carica??? Nel Belpaese, non viene più premiato chi produce per il bene dell`Italia,VENGONO PREMIATI COLORO CHE MILITANO, Partito Comunista, cambiato nel giro degli anni nell`ABOMINEVOLE nome di DEMOCRAZZIA CRISTIANA!!! Chi mi sà dire il vero simbolo di "democrazzia", quando, IL CAPO DI STATO NON VIENE VOTATO DAL POPOLO, QUANDO LA DELINQUENZA VIENE PROTETTA e QUANDO LA CORRUZZIONE REGNA TRA I NOSTRI PARLAMENTARI E LA MAGISTRATURA ?????????????? CHI ???

Ritratto di mark 61

mark 61

Gio, 24/07/2014 - 20:58

mortimermouse .......... ma di cosa stai parlando di offese ??? sono 2 anni che ti leggo e tutti i tuoi commenti iniziano allo stesso modo e non sto a dirti come !!!!! di cosa ti lamenti chi insulta a prescindere lo conosci molto bene COSI GIUSTO PER RICORDARTELO

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Gio, 25/12/2014 - 07:22

Diritti e Doveri hanno un senso qui in Francia, con buona pace dei furbacchioni.

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Gio, 25/12/2014 - 07:29

Mr Blonde@ Insisto su un punto. Ma il suo cliente con aziende in Italia e Francia, aveva proprio necessità di speculare su mezzo stipendio di tre dipendenti ? In Francia esiste lo SMIG che poi sarebbe " Salario minimo garantito " che si agggira sui € 1.089 mese netti; Bel cliente il suo che specula su tali ENORMI CIFRE. Come dire "" Il Lupo perde il pelo ma non il vizio " Cordialmente.

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Gio, 25/12/2014 - 07:33

MrBlonde@ Ed insisto ancora ! Far lavorare in nero é di fatto " SCHIAVISMO " UNA COSA INCIVILE ED ANTISOCIALE. Certo rompe non poco pagare le tasse specialmente se sono esose ed ingiuste, ma questo non giustifica il lavoro in nero. Piuttosto meglio pensare a come far saltare dei governi ladroni.