"Folle la presa di posizione della Boldrini"

Adriano Scianca, responsabile cultura di Casa Pound, dopo la decisione del prefetto di vietare la festa a Castano Priamo, attacca: "la sinistra zittisce i suoi oppositori"

“Se in Italia esistesse lo Stato e il senso dello Stato la presa di posizione della Boldrini sarebbe folle e, in ogni caso, la sua avversione nei nostri confronti non può che essere, per noi, un vanto ”. Adriano Scianca, responsabile cultura di Casa Pound, punta il dito contro il presidente della Camera che, contravvenendo al suo ruolo di garanzia, ha dato una spinta significativa per ostacolare la festa a Castano Primo.

Il prefetto e il sindaco del paese hanno, infatti, revocato le autorizzazioni necessarie per lo svolgimento della manifestazione. Una decisione che arriva a pochi giorni dalla polemica tra Giorgia Meloni e l’Unar, l’ente governativo che l’ha redarguita per le sue affermazioni in materia di immigrazione. Un clima che rispecchia lo spirito del momento. “Quelli della sinistra – spiega Scianca – occupano spazi politici e culturali e fanno in modo di zittire chi non la pensa come loro nonostante la Costituzione, che loro citano spesso come bellissima, garantisca il diritto di parola a tutti”. Da qui la rivendicazione senza sé e senza ma di svolgere la propria kermesse: “Siamo un movimento nazionale. È impensabile non poter avere agibilità politica nella seconda città d’Italia tanto più che nei cortei e nelle manifestazioni che abbiamo finora svolto non c’è stato nessun rischio di sconti. È la sinistra che alza il clima politico”.

Commenti

Borbone

Sab, 12/09/2015 - 00:28

Condivido con il Signor Scianca anche se non sono mai stato di destra, mi fermo qui altrimenti ai compagni gli faccio un libro dei loro .......... taci Borbone TACI BORBONE.

Ritratto di pensionesoavis

pensionesoavis

Sab, 12/09/2015 - 08:58

Cari signori,qualcuno si ostina ancora a dire che non siamo in piena dittatura comunista?

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Sab, 12/09/2015 - 10:40

La Boldrini è come i migranti maomettani, che quando c'è da prendere, prendono e suscitano pietà, ma quando c'è da dare diventano cattivi e praticano il razzismo religioso. Cosi la sinistra e i maomettani costituiscono in Italia due distinti Stati paralleli... finalizzati all'estorsione.

alfonso cucitro

Sab, 12/09/2015 - 10:47

imbavagliamento dei sxxxxxxxxxi nei confronti di altre forze politiche e poi si lamentano,ad ogni piè sospinto,del ventennio fascista,dimenticandosi della dittatura comunista,che tuttora vige,da Lenin in poi.Rivoluzione totale per annientare il comunismo e i loro seguaci