Francia, Conte tiene la linea dura. Niente condizioni per bilaterale a Parigi

Manca ancora l'ufficialità ma "al momento non ci sono le condizioni" per il viaggio a Parigi e per l'incontro con il presidente francese Emmanuel Macron

Manca ancora l'ufficialità ma "al momento non ci sono le condizioni" per il viaggio a Parigi e per l'incontro con il presidente francese Emmanuel Macron. Così il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, tiene la linea dura. Quello che filtra, alla fine di un pomeriggio di riunioni a palazzo Chigi, fotografa una situazione molto delicata dopo lo scontro diplomatico con la Francia. La visita ufficialmente, viene spiegato da fonti governative, non è annullata ma di fatto "l'orientamento predominante" è questo: non ci sarà nessun incontro con Macron senza un gesto ufficiale di scuse da parte del governo francese. Posizione che ha avuto il sostegno anche dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, con cui ieri Conte, a margine di un incontro informale durante il quale il premier ha anticipato i nomi dei sottosegretari, si è discusso brevemente anche dello scontro con Parigi.

La decisione di non comunicare ancora con una nota ufficiale di palazzo Chigi la notizia di annullamento della visita, nasce dalla volontà di mantenere un piccolo spiraglio nel dialogo tra Italia e Francia. Quindi, l'ipotesi che il viaggio sia solo rinviato a "tempi migliori", esiste. Anche se tra Conte e Macron non c'è stato alcun contatto telefonico e le dichiarazioni a distanza, al momento, non lasciano ben sperare. Ad oggi la tensione tra i due Paesi è forte e, secondo quanto si apprende, non sono mancati i tentativi di mediare con il ministro degli Esteri (non con Macron direttamente, quindi): tentativi che però sono falliti. Da qui la decisione di rinviare la visita. Anche perché, così viene riferito, il fatto che questa mattina all'incontro del ministro degli Esteri, Enzo Milanese Moavero, non si sia presentato l'ambasciatore ma il "secondo" dell'ambasciata francese (incontro "ruvido", secondo quanto si apprende) è stato interpretato come uno sgarbo. Il premier Conte, quindi, ha deciso di tenere la posizione e tutto il governo, viene spiegato, condivide la sua linea. Tanto che il ministro dell'Economia, Giovanni Tria, che era già pronto per partire, è stato di fatto "stoppato". L'idea è di dare l'immagine di un governo forte e coeso. Soprattutto a seguito delle dichiarazioni di Macron che ha accusato Salvini di "cercare la provocazione cacciando le navi in mare" e che ha invitato l'Italia a non "cedere alle emozioni". Una tracotanza che non fa altro che peggiorare rapporti ormai allo sfascio.

Commenti

REX5000

Mer, 13/06/2018 - 21:29

Finalmente abbiamo un governo che difende gli ITALIANI

Ritratto di maurofe

maurofe

Mer, 13/06/2018 - 21:32

Bravo Conte non facciamoci mettere i piedi in testa da quei frocetti di francesi .... Macron in testa

Blueray

Mer, 13/06/2018 - 21:32

In politica estera non si può sbagliare. L'azione del governo è perfetta e Conte deve restare a Roma e fa bene. Fase due è richiamare subito a Roma l'ambasciatore italiano a Parigi per consultazioni. Fase tre incaricarlo di farsi ricevere da Macron per spiegazioni e chiarimenti. Non credo che si arriverà alla rottura delle relazioni fra i due Paesi, penso piuttosto che si inserirà un mediatore forte.

oracolodidelfo

Mer, 13/06/2018 - 21:32

Macron, gli italiani non hanno ceduto alle emozioni. Gli italiani si sono stancati di essere depredati da vampiri nostrani e stranieri. Della qual categoria fai parte.

Ritratto di Civis

Civis

Mer, 13/06/2018 - 21:36

E invece, finalmente non cediamo alle emozioni, cioè ai piagnistei dei trafficanti di clandestini e dei globalisti senza Patria che li appoggiano standosene al caldo e all'asciutto e cominciamo, razionalmente, a pensare agli italiani. E pensiamo, razionalmente, che non dobbiamo usare neppure una delle nostre navi per completare la catena che trasporta clandestini: se vogliono venire in Italia, ci vengano col visto turistico, in comodi voli dai loro Paesi.

akamai66

Mer, 13/06/2018 - 22:02

Quando si aderì all'EU lo si fece con molta leggerezza,facendo finta di non ricordare l'eterna inimicizia della Francia, la supponenza dei Tedeschi, l'opportunismo di altri.Lo si fece da ignoranti, perchè coloro che se ne fregano delle lezioni apprese dalla STORIA sono costretti a subire cocenti delusioni.Oggi, come se ciò non bastasse ci tocca anche ascoltare i nipoti di quegli avventurieri che ci hanno, allora venduto ai nemici da una vita e oggi si indignano perchè altri hanno il coraggio di rinfacciare agli stranieri la loro palese malafede.Ma cosa dovremmo fare ancora?Prenderci un paio di milioni di clandestini per fare contenti i francesi? Ma la vogliono piantare i nostrani esterofili di ripeterci che resteremo soli, ma soli da chi e di che?

pisquanozzi

Mer, 13/06/2018 - 22:29

"La visita ufficialmente non è annullata ma di fatto l'orientamento predominante è questo: non ci sarà nessun incontro..." Ecco dunque il nuovo che avanza: il bizantinismo verbale che ricorda la peggiore tradizione democristiana. C'è poco da fare: siamo in balia dei palloni gonfiati. Con i soliti tromboni che gli reggono il bordone.

Rotohorsy

Mer, 13/06/2018 - 22:41

E FINALMENTE !!!!!

Pietro.Ac.

Mer, 13/06/2018 - 23:06

Ritiriamo l'ambasciatore dalla Francia e spediamo a casa il loro!

Carlo36

Mer, 13/06/2018 - 23:35

Meglio soli che male accompagnati. Ci sono gli Usa che ci ammirano, c'è la Russia di Putin che fa altrettanto, c'è l'Austria, la Cechia, il Regno Unito che notoriamente non sopporta tedeschi e francesi, c'è l'Ungheria, c'è la Polonia, c'è la Slovacchia, la Svizzera, la Norvegia. C'è una Europa migliore senza i maleducati Francesi. I tedeschi hanno un ministro dell'interno bavarese che la pensa come noi. Cosa si vuole di più. Scegliamo il meglio e scartiamo il peggio. Dire che rimaniamo soli è solo il lamento di gente che ha ingannato il popolo italiano con politiche ispirate da Soros e dalle criminali ONG, caritas, cooperative rosse e bianche, affaristi che hanno fiutato il business a spese degli italiani

Ritratto di Quasar

Quasar

Mer, 13/06/2018 - 23:39

Basta migranti. Riportiamoli in Libia. Blocco navale ora.

afriemel

Gio, 14/06/2018 - 00:06

FINALMENTE ABBIAMO "FORZA ITALIA"!!!!!

Ritratto di filospinato

filospinato

Gio, 14/06/2018 - 01:13

Conte tiene, ottimo. Fuori dalle 00 i francesi che volevano imporsi in nordafrica e via al progetto di Salvini di creare i campi profughi in Africa (dove inviare a dimora i 600k che pascolano per il paese). Due piccioni con una fava. Avanti così Salvini che c'è da lavorare con questa serietà anche su altre questioni quali il lavoro, la famiglia e la giustizia. Forza Salvini.

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Gio, 14/06/2018 - 01:42

W L'ITALIA ! W LA LEGA ! W SALVINI !

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Gio, 14/06/2018 - 01:44

UN GRAZIE A MICRON PER AVERE COSTRETTO L'ITALIA IL SUO POPOLO ED IL SUO GOVERNO E PERFINO IL SUO CAPO DELLO STATO A RITROVARE LA DIGNITA' LA COESIONE E L'ORGOGLIO PERDUTO NEI SECOLI !

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Gio, 14/06/2018 - 01:45

LEVATE ALTE LE SPADE LE INSEGNE E DI CUORI A SALUTARE LA RIAPPARIZIONE DELL'IMPERO SUI COLLI FATALI DI ROMA !

buri

Gio, 14/06/2018 - 06:21

era ora, dopo anni di arrendevolezza finalmente gli italiani hanno un governo che pretende il rispetto dell'Italia

Duka

Gio, 14/06/2018 - 06:49

Ma quante storie rimandi al dopo SCUSE FORMALI altrimenti tema chiuso.

cangurino

Gio, 14/06/2018 - 07:13

mi auguro che Conte non perda tempo e pianifichi a breve, quanto prima, un incontro con Trump negli USA. Tanto per far capire al galletto che con questo governo le minacce ottengono i risultati opposti. Finalmente un governo forte coi forti e debole coi deboli, dopo decenni all'opposto.

un_infiltrato

Gio, 14/06/2018 - 07:32

Signor Presidente del Consiglio, non ceda. Siamo tutti con Lei.

glasnost

Gio, 14/06/2018 - 07:58

A me questo Conte comincia proprio a piacere! Ha preso posizioni serie al G7 ed adesso continua. Bravo! Mi rappresenta certamente più di Mattarella.

VittorioMar

Gio, 14/06/2018 - 08:02

...il Primo Ministro Prof. CONTE dovrebbe guidare la delegazione italiana e partecipare all'apertura del Campionato Mondiale di Calcio in RUSSIA !!...E' UNA OCCASIONE STORICA !!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 14/06/2018 - 08:16

Maccaron continui a fare la figura del buffone.

Mechwarrior

Gio, 14/06/2018 - 08:24

Ma dai!!! E' dai tempi di Craxi che non ci ribelliamo alle altre nazioni. dopo di lui ci siamo solo sempre capo chino nei confronti di tutti.

WSINGSING

Gio, 14/06/2018 - 08:27

In tutto questo marasma venutosi a creare non ho trovato un solo commento di Silvio Berlusconi. Voglio sperare che non si sia messo alla finestra per aspettare un passo falso del grande Matteo per dire: "Ha sbagliato!! Governo giù!".....Dopo la mossa non leale (per non dire altro...) della sfiducia al Governo Conte, c'è da aspettarselo......

pisopepe

Gio, 14/06/2018 - 08:28

MA CHI SI CREDE DI ESSERE UN FALSIFICATORE DI CURRICULA CHE DETTA CONDIZIOIE AD UNA NAZIONE COME LA FRANCIA SIETE AMMALATI DI BULLISMO E MALE VE NE INCOGLIERA'!!! ORMAI GRAZIE ALLA TRIADE L'ITALIA E APPOGGIATA SOLO DA FASCISTI!!!!

cangurino

Gio, 14/06/2018 - 08:56

Leggo che mattarella pare possa aver convenuto, in una conversazione privatissima, sul fatto la visita di Conte sia inopportuna. Spero la notizia non venga divulgata, o potrebbe mettere in enormi difficoltà il nostro presidente della repubblica. Come recita la costituzione, "il Presidente della Repubblica è il Capo dello Stato e rappresenta l'unità nazionale ... è il garante dell'indipendenza e dell'integrità della nazione"