La Germania insorge: "Una catastrofe"

Per Berlino così si salvano gli istituti zombie del Sud

Angela Merkel e il presidente della Deutsche Bundesbank Jens Weidmann

Tace Jens Weidmann, nemico giurato di qualsivoglia manovra di allentamento monetario. E rispetta la consegna del silenzio anche il governo di Angela Merkel, per non violare l'indipendenza della Bce. Ma è l'intera Germania a insorgere contro le misure prese da Mario Draghi. Alta si leva la voce delle banche tedesche, con un «j'accuse» che punta dritto verso Mario Draghi. Colpevole senza attenuanti. Pericoloso. Di più: una rovina per l'eurozona. Dopo le Sparkassen che, sul piede di guerra da giorni, starebbero valutando addirittura di boicottare i depositi alla Bce per evitare i tassi negativi, arrivano dure come pietre le parole di Michael Kemmer, direttore generale della Bundesverband Deutscher Banken (Bdb), l'Abi tedesca: la decisione della Bce «di spalancare ancora di più le porte delle casse è totalmente inutile» e così «sta esagerando il rischio di deflazione». Proprio il contrario di ciò che il numero uno dell'Eurotower sostiene di voler contrastare attraverso tutte le misure prese ieri. La Bdb contesta fra l'altro l'adozione di tassi sempre più negativi sui depositi, il cui risultato è quello di «danneggiare la redditività delle banche e quindi la loro capacità a lungo termine di prestare». Le strategie adottate dall'ex governatore di Bankitalia stanno inoltre provocando anomalie sui mercati. In particolare su quelli obbligazionari, dove si sarebbero manifestate «tensioni e distorsioni sui prezzi. Come risultato delle politiche della Bce il mercato monetario della zona euro si è praticamente bloccato», ha osservato Kemmer che lamenta anche come le scelte di Francoforte «hanno rallentato le riforme economiche e la ristrutturazione dei bilanci bancari». E oggi, conclude l'associazione delle banche tedesche, «la Bce ha versato altro olio su tutti questi incendi».Fine delle ostilità? Macchè. Rincara la dose il presidente della Bga, la confederazione del Commercio estero e all'ingrosso, Anton Boerner: «Per il popolo tedesco è una catastrofe. I risparmiatori tedeschi vengono espropriati». A favore dei Paesi del Meridione d'Europa, perchè l'effetto del pacchetto è una «gigantesca redistribuzione dal nord verso il Sud». Dal punto di vista politico, aggiunge, sono misure che hanno «un potenziale esplosivo, e non aiutano a risolvere i problemi degli Stati indebitati». Ancor più pesante il giudizio del numero uno dell'istituto di ricerca Ifo, Hans-Werner Sinn, secondo il quale Draghi salva le banche zombie del Club Med. «Il fatto che la Bce decida ora di dare crediti di lunga scadenza alle banche a rischio fallimento del Sud Europa a un tasso negativo dello 0,4% dimostra ancora una volta che questa porti avanti una politica fiscale della redistribuzione per il salvataggio di banche zombie e Stati vicini al fallimento». Per Sinn «questa non è politica monetaria, ed è sempre più difficile per la Bce venderla come tale». La Bce, ha concluso «coperta dalla Corte di Giustizia europea, si spinge a osare sempre di nuovo oltre i limiti il suo mandato».RPar

Commenti

marygio

Ven, 11/03/2016 - 08:56

kaput kartoffennnnn....ahhhhhh

franco-a-trier-D

Ven, 11/03/2016 - 09:42

i tedeschi hanno ragione.

franco-a-trier-D

Ven, 11/03/2016 - 09:43

bisogna mandare a casa Draghi

franco-a-trier-D

Ven, 11/03/2016 - 09:43

marygio impara prima a scrivere analfabeta.

yuri888

Ven, 11/03/2016 - 09:47

I crucchi! Ancora loro! Ci stanno ammazzando politicamente!

marygio

Ven, 11/03/2016 - 09:50

si leggono commenti ridicoli alle misure di draghi. equita ad esempio con quel drago di profumo al comando oggi proclama che....non cambia niente....ahhhhhh. certo a loro conviene un tranquillo tram tram....senza scossoni. se la borsa dovesse salire i loro preziosi consigli andrebbero a farsi benedire ....e come farebbero poi a incastrarti. che gente!!!!!!...ahhhhhh

franco-a-trier-D

Ven, 11/03/2016 - 10:13

yuri 888 i crucchi voi che siete in maccherolandia vi sistemano per bene ne fanno dei wurstel di voi lakkè comunisti.

franco-a-trier-D

Ven, 11/03/2016 - 10:14

yuri 888 i crucchi voi che siete in maccherolandia vi sistemano per bene ne fanno dei wurstel di voi lakkè comunisti.,.,

yuri888

Ven, 11/03/2016 - 11:08

Franco-a-trier non sono comunista ma di destra. Scommetto che tu lavri nel vicino Lussemburgo. Resta in quel lugrube posto che é trier

ILpiciul

Ven, 11/03/2016 - 13:50

Tedeschi, prima uniformiamo ( le nostre come le vostre) le aliquote fiscali e solo dopo, se volete, potete brontolare.

Klotz1960

Ven, 11/03/2016 - 15:01

Contrariamente a quanto affermato dai Tedeschi, e' l' Europa occidentale che sta mantenendo e finanziando da anni il surplus tedesco, i Paesi dell' Est ed il nuovo Impero Tedesco dell' Est Europeo. Le misure di Draghi sono solo un minimo riequilibrio della situazione. Se ai Tedeschi non vanno bene, possono andarsene.

buri

Sab, 12/03/2016 - 14:55

x franco-à-trier, invece di fare tanto i gradassi u tuoi cari krukki dovrebbero pensare a indennizare le vittime dei massacri nazisti compiuti nel 1945 quando uccisero anche migliaia di donne e bambini sti maledetti, dalla Germania non viene mai qualcosa di buono