Immigrati, le Regioni contro Alfano: "Basta arrivi incontrollati"

Non solo Veneto e Lombardia: dopo la Val d'Aosta l'elenco di chi rifiuta di ospitare i profughi si allunga sempre più

La Val d'Aosta fa scuola. Dopo la decisione del governatore valdostano Augusto Rollandin di rifiutare i 79 profughi assegnati da Angelino Alfano alla Regione alpina, sempre più presidenti di Regione si allineano a questa politica.

Oggi gli amministratori sono convocati al Viminale per le 17.30, ma il ministro degli Interni pare aver già preso le proprie decisioni da tempo, senza dare troppa importanza alle esigenze di chi governa il territorio: la circolare con cui Alfano imponeva ai prefetti di trovare posto ad altri 9mila disperati ha mandato su tutte le furie i presidenti delle venti Regioni italiane.

Al di là delle Regioni del Sud, che molto spesso si trovano gli immigrati direttamente sulle spiagge, e ben poco possono insistere che non ne vogliono più accogliere, le risposte ad Alfano suonano come un vero e proprio fuoco di fila di "no". A partire dai governatori leghisti delle grandi regioni del Nord, Lombardia e Veneto. Mentre Maroni accusa il Viminale di "prendere in giro" i governatori, il presidente del Veneto Luca Zaia conferma al Giornale.it che nella sua Regione di nuovi ingressi non ce ne saranno, "per nessun motivo". È un no ad oltranza, che però non accomuna solo gli amministratori del Carroccio, spesso accusati di xenofobia e intolleranza.

Chi sostiene questa tesi, difatti, dovrà fare i conti anche con il rifiuto, ad esempio, del Friuli Venezia-Giulia: pur non rinunciando alla polemica ("in Friuli ci stiamo organizzando a differenza di altre Regioni che parlano e basta..."), la presidente Debora Serracchiani ha già ricordato in più occasione che il suo Friuli, "Regione piccola", non può più accogliere profughi perché "saturo".

La marea del diniego, però, rischia naturalmente di innescare una reazione a catena, perché se alcune Regioni "chiudono" ai nuovi arrivi, le altre saranno costrette a dover gestire sempre più arrivi. E il problema non riguarda solo il Nord: per il Molise parla, tra gli altri, il vicepresidente Michele Petraroia, del Pd: "La nostra è la Regione con il maggior numero di profughi in rapporto alla popolazione, un immigrato ogni 261 abitanti - spiega telefonicamente al Giornale.it - Siamo disposti a lavorare sull'accoglienza diffusa, ma non abbiamo assolutamente intenzione di prendere ordini dal Viminale che agisce attraverso i prefetti senza tener conto delle esigenze del territorio."

Dalla Toscana il presidente uscente Enrico Rossi ricorda che "bisogna porre dei limiti quantitativi all'accoglienza", sottolineando l'esigenza di un maggior rispetto delle esigenze del territorio e dei residenti.

Soprattutto a sinistra l'imbarazzo è palpabile: da un lato non si vuole scontentare il governo Renzi, dall'altro si teme di perdere consenso elettorale. Il governatore del Piemonte Sergio Chiamparino prova timidamente a puntare il dito contro Roma, parlando in modo piuttosto vago di "branche dello Stato che non collaborano, quando l'emergenza immigrazione già c'è." Altri, come i suoi colleghi Zingaretti (Lazio) e Vendola (Puglia) preferiscono glissare e non si fanno trovare al telefono. Stessa solfa con Stefano Bonaccini, governatore dem dell'Emilia-Romagna.

Mentre la rabbia delle Regioni ribolle, Alfano non rinuncia a parlare, anche a pochi minuti dal vertice con gli amministratori locali: "Credo che un criterio di giustizia debba valere per tutti: sia per i Paesi d'Europa, sia per le Regioni d'Italia. Equa distribuzione in Europa ed equa distribuzione in Italia - ha spiegato - mi sembrano due principi su cui nessuno può essere contro. I Comuni - ha intimato poi il titolare dell'Interno - attuino subito la circolare diramata per far lavorare gratis i profughi".

Molti sindaci, però, sembrano schierati fianco a fianco con i presidenti delle Regioni. Quella della Val d'Aosta rischia di rivelarsi solo la prima pietra di una frana dalle dimensioni imprevedibili. E dalle conseguenze imponderabili.

Commenti
Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Gio, 07/05/2015 - 17:24

Sarebbe anche ora!!

FRANZJOSEFF

Gio, 07/05/2015 - 17:27

COME SI VEDE CHE C'E' ARIA DI ELEZIONI. E GLI ELETTORI DI SINISTRA SONO SEMPRE PIU' INCAVOLATI VEDI POVERTA' E FAVORITISMI DATI AI CLANDESTINI E STRANIERI PER COLPA DEL PD SEL E ACCOZZAGALIA VARIA

Ritratto di nonmollare

nonmollare

Gio, 07/05/2015 - 17:30

non ci sono più parole per definire questo ixxxxxxxe di Alf ano (come ha fatto Silvio a prenderselo sottobraccio...mah!). Questa gente NON lavora a casa propria...e qui dovrebbero lavorare gratis??? E se si rifiutano di lavorare cosa devono fare i sindaci? usare la forza???? ma allora usa la "forza" per tenerli nei loro paesi, la "equa distribuzione" falla nei loro paesi non qui. Pazzo pazzo pazzo

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Gio, 07/05/2015 - 17:30

Bene!...Le probabilità di incontrare Gad Lerner in qualche risort turistico in Italia,si assotigliano.....il poverino,sarà costretto(contento) a farsi le vacanze in qualche villaggio Africano....

Ritratto di tomari

tomari

Gio, 07/05/2015 - 17:31

Scappano dalle guerre? Anche dove guerra non c'è? Dalla fame...non si direbbe, vedendoli così in forma. Solo la Laira e la Carlotta, possono credere alle fandonie che ci raccontano...

maurizio50

Gio, 07/05/2015 - 17:31

I Sindaci sono i rappresentanti dei cittadini Italiani che li hanno eletti : era ora che mandassero a quel paese le dissennate direttive dei burocrati che , seduti al Viminale, dislocano Africani a destra e manca quasi fossero sacchi di patate! L'invasione degli Africani ha già portato al disastro numerose città (vedere Milano per credere) e non è francamente più tollerabile che si continui a far arrivare gente che bighellona nelle strade , pure ricorrendo a maniere forti per averla, o che in ogni caso si fa mantenere dal popolo italiano a tempo indeterminato!L'invasione deve cessare che piaccia o no alla sinistra e pur anche al Papa!!!!!!!!!

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Gio, 07/05/2015 - 17:32

La volete smettere di usare la parola "disperati"??!!

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Gio, 07/05/2015 - 17:33

"Sono una risorsa" è vero.Portateli a FloraFirenze, parco delle Cascine, produranno tanto concime.Con quello che ci costa per farli mangiare,dormire e fargli fare il ruttino..

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Gio, 07/05/2015 - 17:33

ripeto, qualche spazio lo si trova! basta aprire le porte dei circoli del PD, e dei loro alleati, le fabbriche che finanziano il PD, le case degli iscritti al PD, gli enti pubblici che applicano orientamenti politici di sinistra, e i 500 parlamentari e senatori di sinistra potranno ospitare 5 clandestini a testa, per non parlare degli attori e cantanti di sinistra..... :-)

Giorgio5819

Gio, 07/05/2015 - 17:39

Qualcuno sta iniziando a tirare fuori gli attributi. Lasciamo gli invasori a casa loro e liberiamoci anche dei loro fiancheggiatori.

Tuvok

Gio, 07/05/2015 - 17:42

Alfano le rimane solo il Vaticano. Vedra' che Papa Francesco non le dira' di no.

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Gio, 07/05/2015 - 17:43

Il problema è serio. Basta uscire di casa e farsi un giretto nelle piazze delle città, in prossimità delle chiese "cristiane" o nei pressi dei centri commerciali per rendersene conto. Solo chi detta ordini protetto dal potere o perché appartenente alla casta della new filosofia perbenista non si rende conto che il problema immigrazione ha raggiunto livelli non più tollerabili.

gneo58

Gio, 07/05/2015 - 17:44

l'ho detto e lo ripeto - tra un po' "esploderà" tutto, è solo questione di tempo e saranno c...i amari per tutti. Gli Italiani sono buoni, troppo buoni e i nostri governanti, vecchi e nuovi, si dovrebbero ricordare che non c'è niente di peggio che un buono che diventa cattivo.

Rossana Rossi

Gio, 07/05/2015 - 17:45

Vuoi vedere che finalmente qualcuno comincia a fare qualcosa?????

alessandro1975

Gio, 07/05/2015 - 17:57

FINALMENTE LA REAZIONE!! MA NON CONTRO ALFANO CHE E' SOLO UN BURATTINO, MA CONTRO LA COMUNITA' INTERNAZIONALE!! E' LEI LA VERA NEMICA DEL NOSTRO PAESE!!

Lucky52

Gio, 07/05/2015 - 18:00

Ho bella! anche la portavoce ombra di Renzi, Serracchiani sempre pronta ad insultare Salvini ed i leghisti non vuole immigrati nel suo Friuli. Chi è, la più bella del reame? Insieme a Chiamparino, Rossi,ecc. dica ai suoi compagni delPD di governo di piantarla con questa accoglienza demenziale; non possiamo prenderci tutta l'Africa in Italia, guerre o non guerre. I ricchi Emirati che fanno?

terzino

Gio, 07/05/2015 - 22:04

Non sapevamo esistesse anche il ministero per la immigrazione.

federico61

Gio, 07/05/2015 - 22:21

Serrachiani tieniteli a casa tua in Friuli , Solidale con il territorio degli altri! (Tipico dei sinistri )

Mobius

Gio, 07/05/2015 - 22:22

Chissà quale immagine si fanno dell'italia all'estero: il governo vuole importare immigrati a bastimenti (o barconi che siano), invece la gente non li vuole; ergo, ci siamo scelti, o lasciati imporre, un governo che non ci rappresenta. Io almeno ho la coscienza a posto: non ho mai votato a sinistra.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 07/05/2015 - 23:46

ma cosa pensano, che abbiamo una estensione e una economia come in usa? In Africa ci sono molti territori che vivono in pace e che campano di agricoltura, visto i vasti terreni coltivati ed allora che vogliono da noi questa gente? Vogliono vivere a spese nostre senza lavorare? Dicono che molti lavorano, sì, ma per quanto non lo dicono, visto che sono spesso in disoccupazione e godendosi dell'indennità si danno allo spaccio oppure vendita di prodotti taroccati, senza contare che quelli che dicono profughi non fanno altro che cazzeggiare...e tu schiavo italiano lavora e paga che devi mantenerli.

istituto

Ven, 08/05/2015 - 00:24

Film dell'orrore. Vedo il tg de La7 e ci sono le damine delle caritas che sorridenti donano fiori ai sorridenti CLANDESTINI. Le ''risorse'' del terzo mondo nel vedere alla loro tv la scena avranno ulteriori stimoli per l'INVASIONE.

istituto

Ven, 08/05/2015 - 00:28

Notizia del tg la7. Stanno cercando lavori da far fare alle ''risorse'' CLANDESTINE. Per gli italiani invece ''l'inevitabile'' DISOCCUPAZIONE. Votiamo BENE ed in MASSA alle REGIONALI e mandiamo a casa le giunte rosse.

emigrante

Ven, 08/05/2015 - 00:30

Vogliamo pomposamente metterla sul piano scientifico? Premesso che una Nazione costituisce, volere o no, un Ecosistema, o meglio un coacervo di Ecosistemi; ogni progetto teso a porre modifiche, se si vogliono evitare fatali collassi, deve tener conto di vari fattori. Uno di questi (non l'unico) è la Sostenibilità. Il buon senso degli Amministratori Locali da tempo ha empiricamente compreso che l'immigrazione selvaggia non è un progetto Sostenibile. I Soloni che sentenziano da Roma, a partire da una delle Alte Cariche dello Stato, che da un Partito che fa di Sinistra Ecologia e Libertà il proprio programma, l'Ecologia non sanno proprio cosa sia e dove stia di casa.

BiBi39

Ven, 08/05/2015 - 00:57

Visto che la stupidata di affondare i barconi prima che partano e' inattuabile, AFFONDIAMO le nostre navi di soccorso. Non partira' piu' nessuno e risparmieremo anche i costi per gestire un'operazione che non ci possiamo permettere.

Ritratto di Quasar

Quasar

Ven, 08/05/2015 - 01:01

I presidenti delle regioni devono stare dalla parte della gente altrimenti alle prossime elezioni, quando verranno, penderebbero una batosta e non sarebbero rieletti. La gente non ha la memoria corta come qualche italiota crede. ALFANO DIMETTITI, RAPPRESENTI L'INCIUCIO CON LA JIHAD LIBICA.

Ritratto di Quasar

Quasar

Ven, 08/05/2015 - 01:09

Debora Serracchiani non e' friulana. E' stata messa li dagli strateghi del suo partito E da qualche friulese che l'HA VOTATA.

Ritratto di makisenefrega

makisenefrega

Ven, 08/05/2015 - 05:45

Sì ma anche la Sicilia è satura, basta usare la mia regione come pattumiera! Non possono arrivare altri clandestini... BASTA!!!!!

Ritratto di giorgio.peire

giorgio.peire

Ven, 08/05/2015 - 05:46

Ci voleva tanto ?

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Ven, 08/05/2015 - 07:42

Spiace scriverlo, ma considerato che la classe Politica ed il GOVERNO si arricchisce con questi "disgraziati" NON ascoltando il Popolo Italiano, credo che FANNO BENE. Tutte le Regioni dovrebbero seguire l'esempio. Li vogliono? Tutti al Viminale, al Quirinale e al Vaticano!!

Ritratto di gloriabiondi

gloriabiondi

Ven, 08/05/2015 - 08:21

Alfano proclama: l'Europa deve prendersi gli immigrati, bisogna fermare le partenze in Libia, e ha la sicumera di far intendere che ciò avverrà da domani. Intanto l'Europa lo tratta come lo scemo del villaggio,(come darle torto?)e lui spalma clandestini in tutte le regioni d'Italia, fa l'untore, insomma, senza neppure immaginare la la portata del morbo. Ora ha avuto un'altra alzata d'ingegno: farli lavorare gratis. Bravo ministro, così ci arriva una sfilza di denunce dagli stati che quando vogliono sono membri, che non finisce più. lei e il suo governo siete la peggiore disgrazia che poteva capitare all'Italia.

honhil

Ven, 08/05/2015 - 09:07

“Al di là delle Regioni del Sud, che molto spesso si trovano gli immigrati direttamente sulle spiagge, e ben poco possono insistere che non ne vogliono più accogliere”. Ben poco? E’ miopia intellettuale? Il sempre latente razzismo che fa capolino quando si parla del meridione d’Italia? O solo un ragionamento contorno figlio della fretta? In Sicilia (e nelle regioni meridionali), se Alfano continua con questa politica sbagliata, a parte le scoppole che riceverà dalle urne a breve giro di posta, scoppieranno i nuovi moti che, anche per le devastanti conseguenze che la guerra asimmetrica semina, faranno impallidire quelli del 1848.

Holmert

Ven, 08/05/2015 - 09:24

Facile risolvere il problema degli immigrati africani che arrivano a migliaia in Italia, addirittura con navi italiane che li prendono al largo, alzando un dito ed ordinando come se niente fosse di trovare posto. Loro arrivano e noi troviamo posto. Ormai sono pieni B&B, Hotel, Alberghi, tutto esaurito. E' come pretendere di trovare posto in un palco alla prima della Scala, al botteghino, prima dello spettacolo . E se qualcuno fa notare a Tafàno che è ora di finirla e di prendere provvedimenti seri, quello ed i suoi rispondono che è l'Europa che se ne deve far carico, come se non fossero fatti nostri, visto che all'UE non gliene frega un tubo e fa finta di fregarsene. Sveglia , Tafàno, che mamma ha fatto gli gnocchi a tua immagine.

linoalo1

Ven, 08/05/2015 - 09:47

Sempre e solo Parole!Ma,i fatti,dove sono?Quando una Regione,rifiuterà effetivamente quei disgraziati,fatelo sapere a tutta l'Italia,perchè non ne vede l'ora!

previlege

Lun, 27/07/2015 - 19:00

COSA SI PUO PRETENDERE DI UN PAGLIACCIO CHE E AL GOVERNO CHE NON SA GESTIRE QUESTA SITUAZIONE , AFANO VAI A CASA