Io i presepi li detesto. Ora guai a chi me li tocca

Questa storia che in qualche scuola italiana ci si è arresi all'arroganza islamica e si rinuncia alle tradizione cristiane per non offendere i sentimenti dei musulmani immigrati, provoca in me (in noi) l'orticaria, costringendomi alla ribellione

Chiedo anticipatamente scusa per la crudezza del linguaggio, ma questa storia che in qualche scuola italiana ci si è arresi all'arroganza islamica e si rinuncia alle tradizione cristiane per non offendere i sentimenti dei musulmani immigrati, provoca in me (in noi) l'orticaria, costringendomi alla ribellione. Ai nostri (non sempre) graditi ospiti non piace l'albero di Natale? Non piacciono neppure il presepe, Gesù bambino, il bue e l'asinello di gesso che riscaldano (simbolicamente)? Sapete cosa vi dico? Chi se ne frega.Per essere sincero, fino a ieri non apprezzavo neppure io tutto ciò, gli addobbi, il vischio, le statuette, l'abete carico di stupidaggini luminose, le luminarie stradali tipiche delle festività di questo periodo. Ero addirittura infastidito dal clima zuccheroso creato apposta dai commercianti per indurre i cittadini a comprare regali a familiari e amici in occasione di certe ricorrenze. Vado giù piatto: Babbo Natale mi stava sulle scatole da sempre, e quando ero bambino smisi presto di bere le fandonie dei miei genitori secondo i quali i doni che trovavo in salotto la mattina del 25 dicembre fossero stati portati dal figlio di Dio.Tutto questo ambaradan mi sembrava un'insopportabile presa in giro. Devo però ammettere che quando i miei quattro figli erano piccoli, mi adeguai all'andazzo e provvidi, con la complicità di mia moglie, a riempirli di giocattoli e dolci in ossequio alla leggenda: dicevo loro che si trattava di elargizioni celesti. Le mie parole probabilmente non erano molto convincenti, ma i bimbi abbozzavano felici.Oggi, apprendendo che le finzioni facenti parte del nostro bagaglio culturale non sono tollerate dagli adoratori di Allah, giuro che mi viene voglia di perpetuarle: Babbo Natale, in tutte le sue declinazioni, compresa Santa Lucia e la Befana, mi è diventato simpatico e ne difendo alla morte la fasulla attività. Se gli islamici lo odiano, io lo amo.

Non sopporto che essi impongano a noi di mutare abitudini, pur cretine che siano. Sono roba nostra e mi rifiuto di accantonarla solo perché a qualcuno, che accogliamo offrendogli di che vivere, non va a genio. È assurdo piegarsi alla prepotenza di gente che ha lasciato il proprio Paese per venire nel nostro. Sarà volgare dire che in casa mia faccio quel che mi pare, ma talvolta la volgarità coincide con la giustizia e con la dignità.Tra l'altro segnalo che la stragrande maggioranza degli italiani (e degli europei), inclusi gli agnostici e gli atei, hanno ricevuto un'educazione cattolica, comunque cristiana, e non c'è alcun motivo per cui debbano rinunciarvi allo scopo di non irritare gli islamici, moderati o no. Aggiungo che ogni compatriota è cresciuto in famiglie dove la fede e le sue espressioni erano (o sono) fondamentali per la sua formazione culturale. Massì. Diciamolo con franchezza. Chi non ha recitato le preghiere? Chi non ha fatto la prima comunione? Chi non si è cresimato? Chi non ha acceso una candela in chiesa? Sono pratiche ridicole? Non importa. Saremo liberi di credere o di non credere oppure siamo obbligati a persuaderci che in Paradiso ci aspettano 77 vergini, che poi non si capisce dove se ne rintraccino tante se non negli asili nido, teoricamente non bastevoli per rifornire l'intera popolazione maschile.Infine, una considerazione. La mattina ci svegliamo al suono delle campane. Quando mettiamo piede in strada ci imbattiamo in cattedrali e cappelle. A scuola ci hanno imbottito la testa di Dante, Foscolo e Manzoni, uomini che più cattolici di loro non si può. Siamo stati allevati a ostie e a Pater Ave Gloria. E ora ci obbligano ad abiurare alla nostra religione, che sarà quel che sarà ma è la nostra? Sentite, cari musulmani, andate a scopare il mare che noi ci teniamo le nostre tradizioni e la nostra cultura che ha prodotto frutti migliori della vostra. Ai miei nipoti Babbo Natale porterà un vagone di omaggi. Pago io. Volentieri.

Commenti

Antares-60

Dom, 29/11/2015 - 14:45

Vittorio Feltri uno di noi! Grande Direttore, ne scriva ancora tanti di articoli così, continui ad alimentare la fiammella della speranza, riprendiamoci il NOSTRO Paese, non siamo un lungo e stetto campo profughi per mussulmani e clandestini!

terzino

Dom, 29/11/2015 - 14:49

condivido

Ritratto di nando49

nando49

Dom, 29/11/2015 - 14:53

Non sono cattolico praticante ma in questa situazione sostengo l'obbligo di esporre il crocifisso in tutte le aule scolastiche e uffici pubblici.La nostra identità va preservata e il "pensiero" del preside va isolato. L'integrazione è una condizione che andrebbe regolata ler legge. Chi non si adegua vada espulso.

paolonardi

Dom, 29/11/2015 - 14:57

Carissimo Feltri personalmente direi ancora di piu': piu' che i cenciosi islamici mi fanno incavolare gli imbecilli nostrani che si chinano proni a questa gentaglia. Si offendono per le nostre usanze, e chi se ne frega, si sentono offesi nei loto sentimenti , chi se ne rifrega; non gli piacciono, ritornino nei loro sudici tuguri portandosi al seguito i leccapiedi nostrani; nella piena liberta' di scelta per le mie nipotine esigo feste e regali nel nome di Babbo Natale, vestito di rosso Coca Cola, a loro lascio il credere, come scemi, nel paradiso pieno di false vergini, ma non mi rompano!

edo1969

Dom, 29/11/2015 - 14:58

"ci obbligano ad abiurare alla nostra religione" ma quando mai

Ritratto di Fuchida

Fuchida

Dom, 29/11/2015 - 14:59

Ben detto! Il fatto è che non sono tanto i musulmani a chiedere l'annullamento delle nostre tradizioni, ma è qualche pirla di italiano che ritiene opportuno fare dei passi indietro.

unosolo

Dom, 29/11/2015 - 15:02

possibile che un governo di fronte a certe uscite non interviene ? cultura , quella sbandierata dal PCM ? quella degli altri ma la nostra ? le nostre usanze ? i nostri soldi sono buttati , non è cosi che si governa cavolo , sprecare soldi per cultura e nascondersi su certi fatti e da falsi.,.,tra dire e fare non sono capaci di nulla neanche a fermare gli attacchi alla nostra religione o credenze popolari , usi e costumi , ci vogliono isolare grazie ad un governo sornione che non vede e non sente ,.,.,

fisis

Dom, 29/11/2015 - 15:04

Comprendo lo scetticismo di chi è ateo nei confronti di alcuni simboli del Natale. Gli atei, gli agnostici o i non credenti dovrebbero comunque tener presente che alcuni di questi "simboli" hanno un alto valore storico oltre che religioso e spirituale. Basti dire che il presepio deve la sua nascita a San Francesco. Certo, quello che è strano è che a sua difesa debbano ergersi Salvini o il centrodestra e invece che si debba assistere all'imbarazzante silenzio delle gerarchie ecclesiastiche, anche nei suoi più alti livelli.

Ritratto di FalceMartello

FalceMartello

Dom, 29/11/2015 - 15:05

Dr. Feltri, solo una precisazione: hanno intervistato diversi musulmani in merito alla questione in oggetto e questi hanno dichiarato di non essersi mai lamentati delle festivitá cristiane. Quindi non date la colpa ai musulmani che sono uguali ai cristiani e agli ebrei. A NOI comunisti non piace il presepio né i turbani islamici né la kippah ebraica semplicemente perché LE RELIGIONI SONO L'OPPIO DEI POPOLI. Tutte le guerre hanno sempre avuto origine da motivi etnico/religiosi. Quindi c'é una sola cosa da fare: demolire chiese, moschee, sinagoghe, templi buddisti e chi piú ne ha piú ne metta. La religione organizzata é veleno!

Malacappa

Dom, 29/11/2015 - 15:06

Sono completemente d'accordo col signor Feltri,le nostre tradizioni siano quelle che siano vanno difese e se a qualche idiota non gli va bene se ne puo' andare che non ci manchera'io ero come il signor Feltri ma adesso voglio esigo come ITALIANO, l'albero, il presepio,e se i mussulmani si offendono.........CHI SE NE FREGA.

Ritratto di ohm

ohm

Dom, 29/11/2015 - 15:10

Buongiorno Direttore, il suo articolo di oggi trova il mio consenso anche perchè lei ha descritto esattamente quello che è anche il mio pensiero. Secondo lei ci sono anche 77 uomini vergini per ogni donna mussulmana?

Maver

Dom, 29/11/2015 - 15:11

Feltri centra il bersaglio: il rifiuto della cristianità nelle sue manifestazioni pubbliche da parte dell'islam in italia (così come nel continente Europeo), è un problema che non può lasciare indifferenti gli stessi atei, agnostici cui la nostra Civiltà e lo stesso cristianesimo hanno lasciato libertà di coscienza. Il frutto migliore di questa libertà è che il cristianesimo stesso è divenuto il "grande sfondo" sul quale si è costruita in prospettiva futura la nostra Civiltà. Riconoscerlo è un atto di onestà intellettuale, voltare le spalle all'evidenza è da pusillanimi.

incomprensibile

Dom, 29/11/2015 - 15:11

GRANDE VITTORIO FELTRI, ALLA FACCIA DI QUESTI CATTOCOMUNISTI, IPOCRITI, QUESTI PRESIDI IO LI MANDEREI AD INSEGNARE NEL SENEGAL.

Malacappa

Dom, 29/11/2015 - 15:14

Sono copletamente d'accordo col signor Feltri,le nostre tradizioni vanno difese e se a quacuno non va bene marciare, smammare,che non ci manchera' di sicuro,io come il signor Feltri detestavo ste cose ma adesso voglio,esigo come ITALIANO il presepe,l'albero e tutto quello che porta il Natale e se i mussulmani si sentono offesi........CHI SE NE FREGA.

Lorenzi

Dom, 29/11/2015 - 15:14

D'accordo al mille%. Aggiungo soltanto che vorrei le Feste della mia infanzia: Natale come nascita di Gesù punto e basta. Epifania: regali come ebbe Gesù. Babbo natale, se vogliamo, teniamolo, ma il 6 gennaio. Questa è la nostra vera tradizione !

Un idealista

Dom, 29/11/2015 - 15:18

Avessero almeno i musulmani qualcosa di meglio da proporre! Non solo non propongono niente di buono, ma obbligano ad accettare tutte le loro barbare stramberie. Che se ne stiano a casa loro!

un_infiltrato

Dom, 29/11/2015 - 15:30

Anche a me, "questa storia che in qualche scuola italiana ci si è arresi all'arroganza islamica e si rinuncia alle tradizioni cristiane per non offendere i sentimenti dei musulmani immigrati" fa solo girare ico glioni.

Antonio43

Dom, 29/11/2015 - 15:32

E chi non beve con Feltri, peste lo colga!

Ritratto di 100-%-ITALIANA

100-%-ITALIANA

Dom, 29/11/2015 - 15:36

Gentilissimo Dottor Feltri quanto lei ha scritto è ineccepibile; che il presepe piaccia o no è 1 discorso totalmente personale, ma è innegabile che fanno parte della nostra storia e cultura e come tale va tutelato contro lo tsunami del fallimentare e tanto sbandierato multiculturalismo

Ritratto di vomitino

vomitino

Dom, 29/11/2015 - 15:40

io sono Ateo...ma non toccate il Presepe o l'Albero o il Crocifisso ai miei figli e nipoti, che per scelta o convinzione non sono come me!!!

pinosan

Dom, 29/11/2015 - 15:44

All'interno del mio appartamento non è mai stato affisso un crocifisso.Ora lo metto e probabilmente lo affiggerò anche fuori dalla porta d'entrata.sperando che nessun mussulmano entri mai a casa mia, perche,da questo momento,sono diventato razzista.

zeuss

Dom, 29/11/2015 - 15:52

Grande, ultra grande Vittorio, fra poco i PDIOTI ci riducono come gli esquimesi, che offrono la loro donna x ospitalità. Dove ci hanno portato questi incapaci.

ziobollo

Dom, 29/11/2015 - 16:14

Grande Vittorio! Detesto anch'io le luminarie di origine puramente commerciale, ma non toccatemi il presepe! E' parte della mia vita da quando sono nato. E se posso darvi un consiglio una foto di presepe in prima pagina de il Giornale fino a Natale! Per cominciare puoi venire fra una decina di giorni nella portineria di via Boccaccio, 4. Il nostro Portiere Enzo, napolitano verace di quelli buoni, ogni anno crea un capolavoro; ci sta lavorando già da due settimane.... E in giro per Milano ce ne sono moltissimi che val la pena di visitare e far conoscere in case e chiese; basta chiedere. Si fottano gli "infedeli" e noi teniamoci strette le nostre tradizioni. Anche se sappiamo che sono cxxxxxe!

Ritratto di gammasan

gammasan

Dom, 29/11/2015 - 16:15

Ben detto. Sono materialista ateo e anche agnostico, ma a questo punto le tradizioni cristiane non vanno toccate. Qualche anno addietro avrei voluto che nei locali statali (scuole, tribunali ecc) non ci fossero simboli religiosi di qualsiasi tipo: se così fosse stato oggi non ci sarebbero problemi del genere; ma adesso, così stando le cose, che restino i crocifissi, le madonne e i santi e le festività cristiane.

tonipier

Dom, 29/11/2015 - 16:17

" LA POSIZIONE DELL'ISLAM RISPETTO ALL'EUROPA " Spett.le Dott.Feltri, Attraverso la conculcazione dei nazionalismi l'Unione Europea ha infiacchito le residue energie di vitalità dei paesi del nostro Continente, ha debilitato le risorse morali e spirituali dei popoli europei e li ha resi più assoggettabili alla colonizzazione perseguita dalla grande finanza. Il futuro dei popoli europei dipenderà dagli esiti r dalle conseguenze del conflitto che è già in atto fra il pragmatismo statunitense ed il massimalismo islamico, un conflitto che inizialmente sarà di logoramento come le vecchie guerre di posizione, contrassegnato da attacchi a sorpresa e che degenererà in conflagrazione definitiva fra qualche anno.

carlo196

Dom, 29/11/2015 - 16:24

@Falce e martello: trasferisciti in Corea del Nord dove sicuramente starai da dio...

INGVDI

Dom, 29/11/2015 - 16:26

Caro Feltri, la sua protesta è condivisibile ma si rivolge alle persone sbagliate. I mussulmani fanno i propri interessi e praticano la dissimulazione. E' al cattocomunista Renzi e al suo entourage che si deve indirizzare forte il grido di protesta, sono loro che hanno coltivato un clima nel quale possono nascere iniziative schifezza come questa.

Ritratto di depil

depil

Dom, 29/11/2015 - 16:27

caro Veltri ti sbagli, qui in ballo non c'è l'arroganza dei musulmani, ma la mancanza di onore dignità istruzione di vecchi sessantottini drogati che hanno occupato posti comodi nella scuola pubblica. Ignoranti parassiti che andrebbero mandati al macero in massa. Gente senza onore con famiglie corrotte e drogate.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Dom, 29/11/2015 - 16:32

Feltri,concordo al 100% con quello che scrive e lo dico da ateo.@FalceMartello:...certo,"le religioni sono l'oppio dei popoli",ma molti nel 2015 hanno smesso di "fumare"(come il sottoscritto),e gli rimane il ricordo di una morale,di una cultura che è intrisa di "giustiza e ragione",di cui non si è alimentato,con il "suicidio dell'intelletto",l'ISLAM,che ha sostituito questi valori con "Volontà e Potere",delegando il tutto ad un testo,arretrato di oltre 800 anni!...Per cui,se vuole essere onesto,la pericolosità delle "fumate",nel 2015 riguarda sopratutto l'ISLAM.Non faccia di tutte le erbe un fascio,tanto per essere "super partes"!Io con ebrei buddisti,ortodossi,cristiani, posso convivere,....con i musulmani NO!!!

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Dom, 29/11/2015 - 16:35

io posso non credere a Dio, ma a GesùCristo visto le testimonianze, ci credo che sia esistito. La sua parola è sacra anche se ne seguiamo solo una parte. Andare in Chiesa o andare al cimitero a trovare un parente, amico, deceduto, si è liberi come liberi mettere un cero alla tomba come accendere una candela ad un Santo. Ma siccome è una tradizione, non bisogna trovare la scusa della laicità per perderla e nessuno ci deve obbligare a non fare festa. Gesù Cristo è esistito e questo basta.

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 29/11/2015 - 16:37

Quello che va evidenziato in un articolo come il Tuo caro Vittorio è che NON sono le "autorita" mussulmane presenti in Italia a chiedere queste "MISURE", ma bensi ITALIOTI che hanno posizioni di "comando" come i PRESIDI in questo sventurato paese. Li dovrebbe intervenire il ministro della cultura (che invece tace) per RIMUOVERLI dal loro posto mettendoli al massimo a fare i BIDELLI in modo che non possano piu fare DANNI!!!! Feliz Navidad.

paolobarbi

Dom, 29/11/2015 - 16:39

Egregio Signor Feltri, lei continua a essere un grande .Continui sempre cosi', per tutti noi che non abbiamo abbastanza"voce".Grazie

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Dom, 29/11/2015 - 16:43

Come al solito il Dott.Feltri non sbaglia un colpo.Non ho mai avuto voglia di esporre e vedere esposto il crocefisso come ora.

thelonesomewolf97

Dom, 29/11/2015 - 16:46

Bravo Feltri! Era ora che qualcuno parlasse chiaro come fa lei. È ora che gli Italiani non se la facciano addosso e ristabiliscano i ruoli: noi siamo i padroni di casa e loro solo ospiti (spesso tollerati).

lolafalana

Dom, 29/11/2015 - 16:50

Io non capisco questo impazzimento generale: per legge di compensazione quando noi andiamo nel mondo musulmano non dobbiamo bere alcool nè maiale, le nostre donne devono essere velate, dobbiamo toglierci le scarpe e lavarci se entriamo nella moschea CHE PIACCIA O NO, altrettanto loro devono rispettare le nostre usanze CHE PIACCIA O NO; QUESTO GIORNALISTI, POLITICI, MEDIA, INSEGNANTI DEVONO CAPIRLO PRIMA SOPRATTUTTO LORO E POI TRASMETTERLO E FARLO CAPIRE AI MUSULMANI...!

exbiondo

Dom, 29/11/2015 - 16:51

il babbeo che ha scritto: le religioni sono l'oppio dei popoli etc. etc. deve far parte di quella schiera di inutili idioti, come il preside di cui sopra, messi apposta per scardinare la nostra società, per sostituire le religioni con quella più schifosa di tutte che è il comunismo = crack, ecstasy, anfetamine dei popoli. Per fortuna i falce e martello oramai contano come il 2 di picche in una partita a briscola e per farsi notare devono solo far devastazioni e casini vari.

Ritratto di abj14

abj14

Dom, 29/11/2015 - 16:56

Fuchida 14:59 – Concordo. Da quanto capisco, in materia di presepe, canti e manifestazioni simili, più che arroganza islamica temo sia troppo spesso idiozia italiota.

Dan77

Dom, 29/11/2015 - 16:58

Ma vuoi vedere che dobbiamo ringraziare i musulmani per far riscoprire e rivalutare le nostre tradizioni? Certo che le vie del Signore sono proprio infinite... Speriamo che, oltre a una "rivalutazione" possiamo anche riscoprire anche il senso e il messaggio cristiano.

precisino54

Dom, 29/11/2015 - 16:58

X fisis- 15:04; il tuo sottolineare che a difendere i valori cristiani "debba" essere Salvini la dice lunga sulle tue opinioni, almeno credo. Ognuno difende i propri ideali e/o simboli; che invece dalla parte del clero non ci si scandalizzi per certe affermazioni o, peggio, per certe atteggiamenti dei nostri governanti è grave, ma se facciamo attenzione sono proprio loro stessi che hanno predicato una accoglienza in "guanti gialli" per non "infastidire" i migranti. In ogni caso se rileggiamo i fatti della recente cronaca forse potremmo, anzi dovremmo, rivalutare gli atteggiamenti di tanti che hanno fatto voto di castità e povertà. Forse dovremmo pure rivalutare la nostra idea dei doveri degli uomini di chiesa.

gabryvi

Dom, 29/11/2015 - 16:59

Il problema non sono i mussulmani ma gli italiani imbecilli! Gesù e Maria sono rispettati anche nel corano, e molti islamici pregano nei loro santuari! Il livello culturale degli insegnanti italiani, in ogni ordine e grado, è ancora quello del 18 politico! I più sinistri sono nelle scuole e nella maggior parte delle istituzioni pubbliche! Ignoranti patentati, ma con la tessera del partito!

Ritratto di Tino 44

Tino 44

Dom, 29/11/2015 - 17:02

caro Feltri, sarebbe il meno se qualche mussulmano rifiutasse a scuola i nostri segni cristiani, il più grave e tragico è che sono gli stessi presidi di alcune scuole che prendono queste balorde decisioni. Mi domando cosa fanno i loro diretti superiori e perche il ministro dell'istruzione non prende una posizione chiara nel sollevare dall'incarico questi pseudo presidi. Stiamo andando a remengo!!!

Ritratto di ottimoabbondante

Anonimo (non verificato)

Ilgenerale

Dom, 29/11/2015 - 17:11

IMMENSO FELTRI !!!!

precisino54

Dom, 29/11/2015 - 17:13

X FalceMartello- 15:05; forse hai ragione, o per lo meno lascio che lo pensi, che le religioni siano l'oppio dei popoli, ma credo ti riferisca a quelle che impongono come unica scelta possibile quella dei testi sacri. In ogni caso mi sembra strano che l'unico oppio che dalle vostre parti sia lecito sia quello che si ricava dal papavero il resto è da buttare alle ortiche! Nella mia idea di libertà, inculcatami anche con i principi cattolici, c'è pure di lasciarti esprimere le tue idee; nella stessa ci sta pure la libertà di culto garantita dalla "migliore" costituzione che esista dove viene lasciato spazio a tutti di professare il proprio credo e non come pretendi tu di impedirlo a tutti abbattendo chiese moschee e sinagoghe e cassando tutti i simboli. Per certi versi ti do ragione che in nome della religione si sono fatte le guerre, ma per alcune queste continuano a tutt'oggi, per le altre sono ricordi del passato ormai cancellato.

Ritratto di semovente

semovente

Dom, 29/11/2015 - 17:16

Direttore, l'articolo nella sua crudezza dice la verità. Forse è vero che non sono i nostri ospiti a chiederci di rinunciare alle nostre tradizioni. Meschine certezze vigono in questa nazione e cioè: credere fermamente che gli altri siano migliori di noi; imitare immediatamente quello accade altrove; snobbare la nostra lingua infestandola di storpiata terminologia estera; vergognarsi della propria Bandiera e motteggiare l'Inno Nazionale; dire a parole di sentirsi italiani solo stando seduti in uno stadio a guardare partite di calcio e quant'altro; pensare di visitare altri paesi senza conoscere interamente il territorio nazionale. Potrei continuare ma da quanto precede emerge che siamo per primi noi a rinunciare alla salvaguardia delle nostre tradizioni. Proprio perchè poco crediamo in esse ed in quanto faticosamente ci è stato trasmesso dai nostri avi. Senza contare quanto giovani d'età siamo come nazione unita.

precisino54

Dom, 29/11/2015 - 17:19

X ohm- 15:10; non scherzare con le cose serie: escludo che nella religione mussulmana ci sia una pur minima cosa che sia valida per uomini e donne! Comunque in confidenza ti dico che sono certo che neanche per gli uomini ci saranno le 77 "uri" ad aspettarli a ... braccia aperte.

cesar

Dom, 29/11/2015 - 17:27

condivido l'articolo al 99% ...direi al sig. tonipier che il suo commento è fuori tema ma mi trascina nella sua provocazione al punto che voglio dirle che la crisi dell'occidente è sopratutto una crisi demografica (non c'entrano i nazionalismi)...le donne occidentali cristiane figliano poco e saremo soppraffatti da altri popoli e altre religioni solo per una questione matematica..la sistematica distruzione della figura paterna all'interno delle nostre famiglie voluta dalla massoneria internazionale porta a questi risultati...ma il discorso è troppo lungo

Ritratto di Antipupazzo

Antipupazzo

Dom, 29/11/2015 - 17:29

VITTORIO FELTRI (maiuscolo voluto), sei un GRANDE, come te ce ne vorrebbero milioni. Continua così e spero tanto che tu possa diventare Sindaco di Milano.

precisino54

Dom, 29/11/2015 - 17:30

X hernando45 – 16:37; mio caro, forse dal tuo Nicaragua ti è sfuggito che hanno iniziato proprio i loro rappresentanti a chiedere la rimozione dei nostri simboli religiosi: un tal Abdel Smith anni fa lanciò un crocifisso fuori da un'aula scolastica perché gli dava fastidio quando andava a trovare le insegnanti della figlia, ed ottenne pure ragione dalla corte suprema dei diritti umani di Strasburgo se non erro, come mio solito vado a memoria. Buone festività a te.

antonmessina

Dom, 29/11/2015 - 17:30

il presepe di casa mia risale alla fine del 700 .. perche ora dovrei eliminarlo per una pretesa e infondata motivazione di una (ringraziando il cielo) minoranza ????

Giorgio Rubiu

Dom, 29/11/2015 - 17:31

Non è coi musulmani che dobbiamo prendercela.E' con quegli idioti che calano le brache e fanno concessioni assurde per il timore di offenderli.Tra l'altro non credo nemmeno che ci sia stata alcuna pressione da parte dei musulmani (salvo qualche fanatico genitore) per l'abolizione del presepe e dei crocefissi nelle scuole.Quando il Dtt. Feltri ed io eravamo alle elementari,alle pareti c'erano i ritratti di Eugenio Pacelli (in arte: Pio XII),Vittorio Emanuele III (in arte: Il Re Soldato) e Benito Mussolini (in arte: Il Duce).Per sopraggiunti decessi ed altre cause ci si è ridotti ad un Crocefisso che,a meno che qualcuno non te lo sbatta in testa,non farebbe male ad una mosca.Togliamolo, perbacco,ma non perché temiamo di offendere persone di un altra fede.Lo toglieremo solo perché cosi vogliamo fare!

tRHC

Dom, 29/11/2015 - 17:38

ho fatto un viaggio Londra Roma su una compagnia Iraniana,ebbene a bordo dell'aereo c'erano dei manifesti enormi di Komeini,io ho fatto il mio volo sono sbarcato e niente mi ha dato fastidio,poi l'opinione mia la tengo per me,pero' devo dire che nel vedere quei quadri sull'aereo non mi hanno provocato disagio,perche' ho pensato che comunque non ero a casa mia e quella era la loro cultura...azzzzzzzzzzzzzz e' così difficile capire che il crocifisso va' lasciato nei posti dove sono stati per centinaia di anni???? che fastidio puo' procurare un crocifisso?????Sentiamo qualche babbeo di sinistra in proposito!!!

vince50

Dom, 29/11/2015 - 17:42

Se mi è consentito un piccolo appunto.Non credo sia arroganza musulmana,ma incapacità di un popolo senza palle.Se ne fossimo capaci man mano che arrivano(purtroppo),daremmo delle direttive autorevoli da cui non scostarsi per nessuna ragione.Ossia tu sei ospite a casa mia,quindi ti adegui a tutto,usi costumi alimentazione e quant'altro.Altrimenti fuori dalle balle immediatamente,quindi forse saranno arroganti ma noi siamo senza dubbio una manica co****ni.

Mobius

Dom, 29/11/2015 - 17:45

@FalceMartello (15:06), ci spieghi, carissimo: secondo lei dovremmo demolire monumenti come San Pietro, il duomo di Milano o Santa Maria del Fiore? Più che un ateo, lei sembra un alcoolizzato.

tRHC

Dom, 29/11/2015 - 17:45

hernando45: Carissimo tu scrivi: RIMUOVERLI dal loro posto mettendoli al massimo a fare i BIDELLI in modo che non possano piu fare DANNI!!!!Ma.... scherzi? Immagina luigino lo piscio o falce e matello che dir si voglia,se e' un'imsegnante,tu lo metteresti a fare il bidello?Quello farebbe danni in ogni caso,meglio fargli scopare il mare non ti pare???? Salludi dae sa Sardigna

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Dom, 29/11/2015 - 17:48

VITTORIO HA RAGIONE, CHI SE NE FREGA DELL'ISLAM, DELLA CULTURA E DELLA RELIGIONE ISLAMICA, ANDATE A CASA VOSTRA A PREGARE IL VOSTRO DIO, A NOI BASTA E AVANZA IL NOSTRO.

Edmond Dantes

Dom, 29/11/2015 - 17:49

@FalceMartello. Ci sono le religioni sacre e ci sono le religioni laiche, altrimenti dette ideologie. I seguaci delle seconde altri non adorano che quella che credono la "dea ragione" inveratasi nella loro "idea" e reputano i seguaci delle prime stupide vittime della superstizione. Nei fatti i secondi, come la storia umana ha dimostrato, non sono diversi dai primi e hanno anch'essi combattuto le loro guerre di "religione" facendo non meno vittime: dal Terrore nel corso della rivoluzione francese, alle stragi bolsceviche, staliniste, naziste, maoiste e cambogiane. Quindi sono ugualmente pericolosi, come i fanatici islamici e come quelli che ottusamente continuano a dirsi comunisti come lei. Saluti liberali e anticomunisti.

Dordolio

Dom, 29/11/2015 - 17:54

La colpa non è in chi ha certe pretese. Ma nostra, visto che nessuno è capace a quanto sembra di rimuovere i responsabili di certe disposizioni ridicole (italianissimi questi) con metodi spicci.

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Dom, 29/11/2015 - 17:55

O falce e martello di scrivo un invito: il comunismo é stato sepolto da oltre 20 anni perché é stata una idea balorda, inventata da gente balorda e portata in avanti da gente balorda. Ha fatto la fine che si meritava. Trasferisciti quindi dal Cicciobello coerano che ti aspetta a braccia aperte.

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Dom, 29/11/2015 - 17:56

Dott. FELTRI mi trova PIENAMENTE DACCORDO. Saranno cavoli miei e solo miei se non sopporto i Presepi o le Cerimonie Natalizie ma SIAMO in un PAESE CRISTIANO, RISPETTO TUTTO e a CASA MIA DEVONO RISPETTARE TUTTO E TUTTI. A chi non sta bene......FUORI DALLE PALLE IMMEDIATAMENTE. BASTA!!!

giovanni951

Dom, 29/11/2015 - 17:58

quello che dá piú fastidio é che spesso siamo noi ad sbbassare le orecchie prima ancora che ce lo chiedano. In genere sono i rossi. Chissá perché

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Dom, 29/11/2015 - 17:59

Sono PRONTO a difendere con la VITA la MIA/NOSTRA CIVILTA', i NOSTRI PRESEPI, le NOSTRE CELEBRAZIONI per me, i NOSTRI FIGLI, NIPOTI e altri. BASTA con le BUFFONATE del primo che si alza la mattina. Che Lei sia il NOSTRO PORTAVOCE, stampi i commenti e li porti in qualsiasi trasmissione televisiva. ORA BASTA!!

bruco52

Dom, 29/11/2015 - 18:01

A scopare il mare ci vadano anche coloro che, con la scusa di non voler offendere i non cristiani, vogliono annullare le tradizioni secolari del nostro Paese. Figli del '68, che ha fatto solo danni, cercano di riprendersi la rivincita, cercando di negare agli altri quello che non gli appartiene, ma così facendo provocano nei più reazioni contrarie ai loro intenti, anche solo per ripicca, anche solo per non darla vinta a chi, ospite, vuole comandare in casa nostra...a me personalmente dà fastidio vedere musulmani pregare in strada, con il culo per aria, eppure non sono mai andato a dirgli di smettere, perciò loro facciano lo stesso, ci rispettino, come loro rispettiamo loro, anche se a volte non lo meritano proprio...

Ritratto di stufo

stufo

Dom, 29/11/2015 - 18:01

Temere un bambinello di terracotta, siamo arrivati alla follia pur di ingraziarsi beduini pedofili. Speriamo non sia il punto di non ritorno.

UNITALIANOINUSA

Dom, 29/11/2015 - 18:05

Falce martello:vi siete svegliati un po' tardi,pezzi di dementi! italiano in usa

Ritratto di roberto-sixty-four

roberto-sixty-four

Dom, 29/11/2015 - 18:10

Caro Feltri come non condividere il Suo articolo....Domani stesso un piccolo presepe me lo porto sul posto di lavoro, piazzato sul case del pc! E chi si sente offeso puo' portare via i c......i (ammesso li abbia).

Ma.at

Dom, 29/11/2015 - 18:13

Sono d'accordo con Feltri, anch'io che non amo particolarmente il Natale quest'anno aumenterò luminarie e festeggiamenti e se i musulmani sono tristi me ne frego: questa è casa nostra se a loro non piace possono tornersene nei loro paesi: nessuno li rimpiangerà.

pinosan

Dom, 29/11/2015 - 18:16

Falce e martello.Sei cosi ignorante per non capire che le religioni,nella maggioranza delle nazioni,fanno accettare alle popolazioni, la loro precaria situazione di miseria e di malattie,proprio perchè fanno affidamento ad un'entità superiore divina, che li compenserà nella nuova vita.Se non ci fossero queste fedi ,indipendentemente dalle religioni che vengono professate, le rivoluzioni e le guerre sarebbero infinite.le guerre le fanno le tue ideologie che per fortuna sono rimaste nelle teste malate di pochi.

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 29/11/2015 - 18:22

carotRHC non volevo INFIERIRE ulteriormente sui soggetti da te nominati e da me tante volte TAPIRATI, per passare per il solito Leghista poi Trombalti mi da dell'ubriacone ecc!!!lol lol Salutami la cara Sardegna, pensa che ho iniziato a venirci per lavoro a Luglio 1967 e da li per 10 anni mi facevo un paio di mesi lavorando ogni anno. Buon Natale. PS per Precisino questa del tizio che ha fatto ricorso fino a Strasburgo per un crocefisso, non me la ricordo, ma sai ormai sono quasi 16 anni che sono FUORI dall'Italia e quindi qualcosa puo sfuggire, ma si tratta comunque di UN caso isolato un pazzo come ce ne sono tanti anche nella Corte di Strasburgo, che chissa perche TARDA a pronunciarsi su Berlusconi, mentre ha fatto in fretta a pronunciarsi per quel PAZZO.

hansdejaco

Dom, 29/11/2015 - 18:24

Bravo Feltri, finalmente qualcuno che parla chiaro.

Ritratto di mauri20-15

mauri20-15

Dom, 29/11/2015 - 18:29

Ciò che dice Feltri è giustissimo e probabilmente più del 50% degli italiani è d'accordo con lui. Purtroppo abbiamo ancora una parte di connazionali, più o meno quelli che votano a sinistra, che credono di essere più "avanti" culturalmente e politicamente se anticipano ciò che gli stranieri molte volte nemmeno chiedono. Ecco quindi illustri presidi e spettabili professori che eliminano le nostre feste tradizionali per farsi "belli" davanti a chi italiano non è e non lo sarà mai nonostante sventoli una cittadinanza acquisita. Naturalmente la porta per andarsene è sempre aperta quindi, se qualcuno non apprezza le nostre tradizioni può iniziare a prepararsi la valigia o il fagottino e abbandonare la nostra amata Patria, costruita con tanti sacrifici dai nostri nonni e padri.

ziobollo

Dom, 29/11/2015 - 18:31

Rinnovo la proposta anche al Direttore Sallusti! Un presepe al giorno in prima pagina del nostro Giornale!

mare_vostrum

Dom, 29/11/2015 - 18:35

Il bello che chiedere di cambiare le abitudini siano degli italioti pidioti o pentadeficenti

BiBi39

Dom, 29/11/2015 - 18:56

E' naturale condividere quel che scrive Feltri. Ma davvero ci sono richieste di islamici di eliminare presepe ecc.? Temo che spesso siano iniziative di idioti insegnanti che vogliono distinguersi ed apparire "avanti". A maggior ragione vanno presi a pedate per la loro ignoranza ovviamente sinistroide.

Ritratto di daybreak

daybreak

Dom, 29/11/2015 - 19:02

FalceMartello Voi comunisti non siete il centro del mondo se ne faccia una ragione quello che dice lei il vietare va sotto il nome di dittatura se poi lei anzi voi comunisti non credete a nulla beh sono problemi vostri pero' chissa' come mai siete sempre pronti a fare gli inchini al vaticano,e si ricordi che l'essere umano ha bisogno di credere in qualche cosa lo chiami come vuole va bene anche il vangelo di Marx quello della frase da lei citata ma non chieda a tutto il mondo di doverci credere.

Ritratto di bandog

bandog

Dom, 29/11/2015 - 19:09

Gent.mo Dottor Feltri sono perfettamente d'accordo con Lei.

Ritratto di pravda99

pravda99

Dom, 29/11/2015 - 19:37

FalceMartello - Mi dispiace ma lei SBAGLIA e di grosso. Non tanto per quanto riguarda l'opinione sulle religioni, che penso trovi consenso trasversale qui. Ma sul fatto che 1. Il presepe non e` un simbolo religioso alla stregua dei turbanti e delle kippah, ma una bella tradizione che puo` essere condivisa anche da un ateo (ma si vada a rivedere Natale in Casa Cuppiello!). 2. Le religioni non sono MAI state la causa delle guerre: questa va ricercata SEMPRE in motivazioni ECONOMICHE e di RISORSE. Poi la religione e` usata per mascherare queste ragioni agli occhi dei poveri di spirito. 3. Distruggere Chiese e Moschee e` da trogloditi, come L'ISIS. Comunque penso che lei sia uno SPOOF, ossia un falso, creato da qualche buontempone qui sul forum per contro-propaganda anticomunista, oppure un esaltato che ottiene esattamente lo stesso effetto. Per una volta devo essere d'accordo con Feltri (e` decisamente un Miracolo del Natale!).

gigetto50

Dom, 29/11/2015 - 19:37

.....sono certissimo che non sono gli islamici, almeno in questo paese, ad imporre di cambiare le nostre abitudini. Siamo noi, attraverso l'espressine dei governi cattocomunisti, dei cattocomunisti loro sostenitori e delle frange piu' dure e pure della sinistra ed attraverso l'indifferenza ed il lassismo dei buonisti a dir poco naif presenti trasversalmente in tutte le espressioni politiche e sociali di questo paese, a suggerire o peggio a dir loro di imporci il cambiamento delle abitudini. Insomma siamo noi pecore e non loro lupi anche se potenzialmente lo sono. E qui si parla di presepi, di Natale etc. Credo che tra non molto anche altri aspetti della nostra civilta' e cultura saranno cambiati. Ad esempio si osservera' il venerdi' islamico giorno in cui non saranno piu' in vendita alcolici/superalcolici se non in pochi punti specifici. Stessa cosa durante il periodo di Ramadan. Meditare...meditare....

Ritratto di pravda99

pravda99

Dom, 29/11/2015 - 19:41

Feltri, sono contento che sia d'accordo con me - visto che avevo scritto una cosa simile, nei 1000 caratteri ovviamente, proprio a commento dell'articolo del presepe negato. Siccome so che mi segue, sono sicuro che l'ispirazione per questo articolo le e` venuta proprio da me. Un bel regalo di Natale, specialmente il miracolo di essere sulla stessa lunghezza d'onda per una volta.

Ritratto di pravda99

pravda99

Dom, 29/11/2015 - 20:07

FalceMartello e` un falso. Probabilmente e` mortimermouse o altro disadattato che fa contropropaganda.

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Dom, 29/11/2015 - 20:13

Per merito dei mussulmani noi ci scopriamo orgogliosi di essere cristiani...siano benedetti i mussulmani!

ectario

Dom, 29/11/2015 - 20:14

Ma siamo noi che ci dobbiamo integrare o sono loro che si dovrebbero integrare? (sai che gliene frega!!! essendo di temperamento musulmano) Comunque sia, la loro "cultura", le loro usanze, la loro religione nelle varie sfumature, il loro modo un pochetto medievale di vivere e tutto ciò che ci hanno fatto vedere e propinato, francamente non mi interessa. Se non vogliono adeguarsi e qua restano e si moltiplicano, significa che vogliono sottometterci a casa nostra. Cosa negativa, molto negativa signori (si fa per dire) sinistroidi.

Prameri

Dom, 29/11/2015 - 20:21

Penso sia facile non accettare il Dio proposto con cattivi esempi, sia più difficile non credere al Dio che ognuno sente. Le manifestazioni di fede in comune hanno una poesia e una personalizzazione che la ragione matematica non riesce a raggiungere. Ma storicamente ogni fantasia è stata superata col tempo, e abbondantemente, dalla realtà

ectario

Dom, 29/11/2015 - 20:24

Un pensiero per "Falce e martello". Che voi vi sentiate unti dal Signore, non ho mai capito per quale divino motivo. Che le religioni siano oppio mi domando la ideologia comunista che è: eroina? ectasy? maria giovanna?. Siete i più iddottrinati dell'universo, schierati sempre per reazione contro qualsiasi vostro antagonista (nemico), siete razzisti con chi non la pensa come voi, fareste/fate peggio dei musulmani, e dopo 10-20 anni sempre a dire: si all'epoca sbagliavamo. Da demolire sono le corporazioni sindacali e le vostre sedi (e sono tante, troppe)

Anonimo (non verificato)

areolensis

Dom, 29/11/2015 - 20:29

Per Falce Martello (e stella!): "C'é una sola cosa da fare: demolire chiese, moschee, sinagoghe, templi buddisti". Ecco, è esattamente quello che stanno facendo (con accompagnamento di altri rutilanti spettacolini) gli sgazzatori dell'ISIS. Mi congratulo con Lei: finalmente ha trovato il SUO credo! Quello vecchio, infatti, il marxismo-leninismo, la Storia - a Sua insaputa - lo ha già cestinato nella pubblica discarica.

ziobeppe1951

Dom, 29/11/2015 - 20:46

L'anno prossimo, a Milano col sindaco di cdx, voglio un Presepio enorme in piazza Duomo

camucino

Dom, 29/11/2015 - 20:58

Grazie, Vittorio Feltri. Condivido parola per parola. Grazie.

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 29/11/2015 - 21:14

PRAVDA si è "convertito" SULLA VIA DI DAMASCO!!!lol lol Caro amico sto IRONIZANDO ovviamente. Feliz Navidad.

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Dom, 29/11/2015 - 21:28

CON PROFONDA COMMOZIONE IL SUO DISCORSO MI VA A PENNELLO ANCHE SE IO CREDO FORTEMENTE ED ASPETTO LA VENUTA GLORIOSA DI CRITO PER RISTABILIRE TUTTE LE COSE NELLA GIUSTIZIA E NELL'AMORE; prego Dio che nella sua infinita Misericordia sia sempre vicino ad uomini coraggiosi come lei e come tanti. Shalòm e Forza Italia con coraggio e costanza.

Ritratto di orcocan

orcocan

Dom, 29/11/2015 - 21:28

La religione è l'oppio dei popoli e mi trova in parte d'accordo. Le tradizioni sono tutt'altra cosa e auspicare l'abbattimento di tutti i simboli di qualsivoglia religione è una contraddizione. Perché? Perché anche la falce e il martello, la svastica o i fasci erano considerati una religione per i "credenti". Credere, obbedire, combattere cos'altro era se non una sottomissione alla volontà di un essere supremo?

Ritratto di stock47

stock47

Dom, 29/11/2015 - 21:41

Condivido in pieno, applausi a Feltri. Tuttavia perchè mai ci dobbiamo tenere a casa nostra dei musulmani che dichiarano nel loro Corano che ci sono nemici e che ci vogliono uccidere, conquistare e schiavizzare? Mi sembra che sia cosa più importante di un semplice Babbo Natale e di un Presepe, oppure la scala d'importanza delle cose è così profondamente mutata? E' Più importante un Presepe che la nostra pelle?

Ritratto di scoglionato

scoglionato

Dom, 29/11/2015 - 21:49

Articolo splendido,condivido in pieno. Questi italioti imbecilli che si preoccupano che i beduini si possano preoccupare,mi preoccupa notevolmente. Non è una ripetizione .esprime il mio stato d'animo quando accadono fatti come quello del Parma,signore è troppo.

Anonimo (non verificato)

Adinel

Dom, 29/11/2015 - 21:55

Articolo ben scritto e condiviso appieno! É fantastico Direttore Feltri! Analizza sempre secondo la situazione con molta sobrietâ!

Anonimo (non verificato)

odifrep

Dom, 29/11/2015 - 22:11

La religione è la dottrina. La religiosità non dipende dal tipo di religione e dottrina professata, in quanto serie di comportamenti bigotti che non servono a niente e sono vuoti. La fede è credere e fare la vera volontà di Dio, che un vero credente conosce senza avere nessun dubbio. Caro FELTRI, i musulmani invidiano la nostra Fede.

fisis

Dom, 29/11/2015 - 22:21

@precisino54 Preciso il mio pensiero: il senso del mio discorso era che dovrebbe essere la gerarchia vaticana a difendere le radici cristiane dell'Italia. Se così fosse, non ci sarebbe bisogno che se se ne occupasse Salvini, che si potrebbe così dedicare ad altri temi più politici ed economici (legge Fornero, tasse etc, come lui stesso ha dichiarato). In mancanza di ciò è ovvio che fa bene Salvini e il centrodestra ad occuparsene.

fisis

Dom, 29/11/2015 - 22:21

@precisino54 Preciso il mio pensiero: il senso del mio discorso era che dovrebbe essere la gerarchia vaticana a difendere le radici cristiane dell'Italia. Se così fosse, non ci sarebbe bisogno che se se ne occupasse Salvini, che si potrebbe così dedicare ad altri temi più politici ed economici (legge Fornero, tasse etc, come lui stesso ha dichiarato). In mancanza di ciò è ovvio che fa bene Salvini e il centrodestra ad occuparsene.

Requiem sharmutta

Dom, 29/11/2015 - 22:37

Grazie Direttore. Concordo con lei.

ziobeppe1951

Dom, 29/11/2015 - 23:17

@pravda99..19.41...non credo proprio che il dr.Feltri prenda ispirazione da te x questo articolo nè tantomeno segua le tue elucubrazioni

seccatissimo

Lun, 30/11/2015 - 00:07

Sig. Vittorio Feltri, sono perfettamente d'accordo con Lei. Tra l'altro, una volta gli arabi e gli islamici in generale mi erano totalmente indifferenti. Ora, a causa del loro atteggiamento prevaricatore, supponente, presuntuoso, prepotente, intollerante e maleducato, li detesto ogni giorno di più! Altrettanto detesto le istituzioni, gli stupidi amministratori pubblici italiani e i cosiddetti buonisti imbecilli che supportano il sopraffarci e farsi eccessivamente larghi di questi, per me, ormai assolutamente sgraditi ospiti, a danno del popolo italiano!

seccatissimo

Lun, 30/11/2015 - 00:14

STOP all'ingresso di islamici in Italia! ESPELLIAMO IMMEDIATAMENTE tutti gli islamici che dimostrano di non accettare le nostre leggi, i nostri costumi, le nostre tradizioni!

zucca100

Lun, 30/11/2015 - 00:50

Per una volta sono d'accordo con hernando. Questi divieti assurdi e idioti non li hanno chiesti i mussulmani, ma i vari presidi che cercano di compiacere gli stranieri e invece gli fanno un pessimo servizio. È questo accresce la stupidità di chi si prende certe decisioni. Feltri parte bene, pois, come spesso accade, esagerare.

Ritratto di elkid

elkid

Lun, 30/11/2015 - 00:55

che ipocriti alla ennesima potenza-che sepolcri imbiancati- che farisei-idolatri e credenti solo nei simboli- indignati per una statuetta e na luminaria- però delle parole del pontefice che richiamano al vangelo che è il cuore della vostra religione non ve ne importa un fico secco- gli attacchi di salvini al pontefice un giorno si e l'altro pure li leggete oppure no? voi siete cattolici? ahahha fate ridere i polli- feltri poi è un maestro del populismo--come riesce bene a raccontare le favolette ai bambini -sembra che si sforsi a dire banalità che comunque fanno proselitismo politico- feltri non fai un articolo impegnato da una vita-te ne sei andato in pensione decenni fa- forever ateo

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Lun, 30/11/2015 - 01:39

Dott.Feltri i suoi articoli dovrebbero essere oggetto di studio nelle scuole italiche, così che i nostri ragazzi aprirebbero gli occhi prima salvandone tantissimi dal comunistume che sta intossicando l'Italia intera.

Ritratto di vraie55

vraie55

Lun, 30/11/2015 - 02:03

sono d'accordo

steffff

Lun, 30/11/2015 - 02:05

Caro direttore, tranne tale Adel Smith buonanima che anni fa protestava contro i crocefissi, ora deceduto e (presumo) alla vana ricerca delle vergini promessegli, la faccenda non e' come lei la descrive. Nelle scuole italiane non "ci si arrende alla arroganza islamica", che dopo Adel Smith sembra non esserci piu', ma piuttosto alcuni decerebrati del tipo di Falce e Martello (sic!) rinunciano aprioristicamente alla presentazione di presepi e quant'altro rappresenti i valori tradizionali cristiani col pretesto di una cosiddetta Laicita' della scuola, per non offendere gli immigrati a cui (spesso) non gliene puo' fregare di meno. e' ancora peggio di quel che lei scrive.

diwa130

Lun, 30/11/2015 - 02:52

Lei forse non ha capito tutta la vicenda, visto il commento che ha scritto. Il preside in questione ha avuto tutti contro inclusi i genitori musulmani, che hanno detto di non avere nulla in contrario al Natale e che i loro bambini hanno sempre cantato le canzoncine di Natale e partecipato alla festa. Alcuni si sono anche incavolati perché non vogliono che gli italiani pensino che queste iniziative siano prese per colpa dei musulmani. Niente affatto e' solo farina del sacco di questo preside e basta. Quindi il suo commento e' totalmente sballato e frutto solo dei suoi preconcetti e della sua chiusura mentale.

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Lun, 30/11/2015 - 06:47

Caro Direttore, un solo grido un solo idioma : DIO - PATRIA - FAMIGLIA E se necessario, armati contro il Feroce Saladino che ci sta riprovando ad invadere e conquistare la Cristianità. Alle armi si risponda con le armi, al terrorismo si risponda con il terrorismo. Fanno gli intolleranti, gli arroganti ? Giù legnate a non finire al grido di " Do cojo cojo "Legnate, legnate ed ancora legnate, salutari legnate sul groppone di questi beduini del cavolo.

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Lun, 30/11/2015 - 06:55

@ falce e martello @ La religione islamica é come quella comunista. Morti, tanti morti ammazzati in nome di un credo. Meglio evitare di professarsi comunista, decine di morti ammazzati nel vostro paradiso si rivoltano nella tomba e ridano vendetta. L'islam é praticamente la stessa cosa. Una cosa vi accomuna , il fanatismo. Complimenti

FRANZJOSEFVONOS...

Lun, 30/11/2015 - 07:24

FALCEMARTELLO MI PARE CHE L'OPPIO DEI POPOLI E' IL COMUNISMO. PERFINO LA MADRE DI MARX CONTESTAVA QUELL'IDIOTA DI SUO FIGLIO PENSA AL CAPITALE SAREBBE MEGLIO E PENSA A PORTARE IL CAPITOLE A CASA. TORNANDO AL SUO ARTICOLO MI PARE CHE DEMOLITO E' STATO IL COMUNISMO. CONOSCO COMUNISTI CATTOLICISSIMI COME NON CATTOLICI CHE NON SONO COMUNISTI. D'ACCORDO CHE MAOMETTO HA COPIATO IL CRISTIANESIMO E L'EBRAISMO, MA LA SINISTRA E' D'ACCORDO AI MUSULMANI STIA ATTENTO. MI PARE CHE IL COMUNISMO E' STATO DEMOLITO RESTANO 2 PAESI CINA E KOREA DEL NORD E NON MI PARE CHE LEI DOVREBBE ESSER ORGOGLIOSO. NAZISMO E COMUNISMO QUANTI MORTI CI SONO STATI? RISPONDA

FRANZJOSEFVONOS...

Lun, 30/11/2015 - 07:28

SCOMETTIAMO CHE PISAPIPPA QUEST'ANNO NON FARA' MULTARE GLI ZANPOGNARI A MILANO PER OPPORTUNITA' DI ELEZIONI POLITICHE NEL 2016? ANCHE LUI AVEVA INCOMINCIATO A DEMOLIRE LA RELIGIONE CRISTIANA, DIFATTI DA MOLTO TEMPO E' SCOMPARSO, PER FORTUNA. ORA SPERIAMO CHE I MILANESI SBATTANO FUORI LA SINISTRA SERVA DEI MUSSULMANI. AVEVA INIZIATO ANCHE LUI A CERCARE DI DEMOLIRE LE CHIESE PER METTERE I MINARETI (FALCE E MARTELLO LEGGI) NON HA COMBINATO UNA GIUSTA E QUESTA E' ALTRA MINCHIATA.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Lun, 30/11/2015 - 07:50

IO; DA RAGAZZO CARO FELTRI ANDAVO DI QUESTI TEMPI SEMPRE A PASSEGGIARE IN VIA SAN GREGORIO ARMENO CHE É NAPOLI LA VIA DEI PRESEPI; MA PENSO CHE QUESTO ORAMAI SI SAPPIA IN IN TUTTA L;ITALIA É IN TUTTO IL MONDO;MA PER ME QUESTA VIA HA UN SIGNIFICATO PARTICOLARE PERCHE IO ANDAVO IN QUESTA STRADA CON UNA TAZZA DI "BRO´R É PURP" CIOE CON UNA TAZZA DI BRODO DI POLIPO CHE MI RISCALDAVA; É PER ME QUESTO ERA NATALE É INSIEME ALLA RAPPRESENTAZIONE DELLA LEGGENDA DI NATALE; QUESTO ERA PER NOI RAGAZZI NAPOLETANI IL NATALE CHE CI PIACEVA; É MAI NOI NAPOLETANI VOGLIAMO VERGOGNARCI DI QUESTE TRADIZIONI CHE SONO LA NOSTRA VITA! CIAO FELTRI É BUON NATALE PURE A TE!.

rudyger

Lun, 30/11/2015 - 08:24

Egregio dott.Feltri, la colpa non è solo dei mussulmani ma soprattutto dei nostri carissimi italioti imbottiti di ateismo, comunismo e materialismo che hanno finalmente mostrato il vero volto per distruggere la nostra religione e la cultura occidentale. Quando l'amico giulio andreotti nel 1973 con la guerra di Suez per un fiasco di petrolio fece costruire la moschea a Roma e quando l'amico Martelli cominciò a fare entrare in Italia i primi migranti, da lì cominciò la distruzione dell'itaia.

Ritratto di pravda99

pravda99

Lun, 30/11/2015 - 08:47

ziobeppe1951 - Intanto facevo del sarcasmo - mi son detto, vediamo quanti abboccano - e poi hai visto mai...?

routier

Lun, 30/11/2015 - 11:30

@ Falce Martello. Quando passeggia in campagna, per coerenza, raccoglie solo felce e mirtillo?

UNITALIANOINUSA

Lun, 30/11/2015 - 12:50

iL COMUNISMO STA MUORENDO NEL MONDO. In Italia non ci sono comunisti,soltanto magnaccia, c.... e creduloni. ITALIANO IN USA

Ritratto di salvo38

salvo38

Mar, 01/12/2015 - 07:30

a quel personagio "falcemartello" le persone come te sicuramente manca qualcosa, fatti visitare da un neurologo, a te conviene andare nella COREA del nord li starai sicuramente bene

il Pungiglione

Mer, 02/12/2015 - 21:15

DOTTOR FELTRI E' POSSIBILE CHE NESSUNO SENTA IL BISOGNO DI RIAVERE QUELLO CHE GLI HANNO TOLTO CON IL BUONISMO, E TANTE BALLE POLITICHE " LE NOSTRE TRADIZIONI E NON ULTIMA LA NOSTRA IDENTITA' NON VOGLIO ESSERE STRANIERO IN CASA MIA. SVEGLIAMOCI ALTRIMENTI DIVERREMO SCHIAVI DELLA MEZZA LUNA.

Ritratto di guga

guga

Sab, 05/12/2015 - 10:15

FalceMartello : Le religioni.. ecc. : Oppio dei popoli?? E Il comunismo cosa è stato-cos’è? Culto della personalità, Adorazione di una concezione della vita tutta partito e odio di classe., i cui effetti stanno durando da generazioni e dureranno finchè ne resterà il ricordo. saluti

Ritratto di BrightMan

BrightMan

Ven, 18/12/2015 - 19:30

Foscolo non era credente, forse voleva dire Petrarca?