Italicum, il governo gela la minoranza democratica: "Non servono modifiche"

Ma la Boschi snobba la richiesta di dialogo. Forza Italia: "Valuteremo articolo per articolo"

Il nodo della legge elettorale tiene banco in casa Pd e non solo. La minoranza democratica continua ad alzare la voce e chiede al governo di apportare modifiche al testo dell'Italicum. "Speriamo che il relatore si adoperi per consentire alla commissione di contribuire a migliorare il testo della legge elettorale", ha detto Andrea Giorgis, esponente della minoranza Pd in commissione Affari costituzionali. Per la minoranza Pd, in ogni caso, è importante "evitare di commettere gli errori del passato e consegnare all’Italia una legge con gli stessi difetti che aveva il Porcellum".

Il governo però, dal canto suo, alza un muro. "La direzione del partito ha deciso, ha già dato un indirizzo. Per noi la legge è corretta, funziona, va bene, non ha necessità di modifiche", ha spiegato il ministro delle Riforme Maria Elena Boschi lasciando la commissione Affari costituzionali della Camera, che oggi ha avviato l’esame della legge elettorale licenziata dal Senato. Insomma, l'esecutivo snobba la richiesta di dialogo avanzata dalla minoranza Pd. "Il dialogo -replica Boschi- lo teniamo sempre aperto. Oggi abbiamo compiuto un passo importante, siamo in una fase delicata ed è giusta una ulteriore riflessione al nostro interno, ma ci sono tutti i presupposti per andare avanti e rispettare i tempi previsti, per l’approdo in aula il prossimo 27 aprile del testo".

"L’Italicum 2.0 è molto diverso da quello che è stato licenziato dalla Camera: ci sono stati numerosi cambiamenti che saranno oggetto di approfondita discussione in Commissione. Il lavoro sarà proficuo, anche con delle audizioni", ha detto, ai microfoni di Rai News24, il deputato di Forza Italia e presidente della commissione Affari costituzionali della Camera, Francesco Paolo Sisto. Che ha aggiunto: "Credo che nessun provvedimento possa dirsi blindato in Parlamento, in una democrazia parlamentare c’è una discussione, un approfondimento, un lavoro di Commissione e di Aula. La libertà di ciascun deputato è capace di manifestarsi nelle forme del voto favorevole, contrario o dell’astensione. Può sembrare una banalità, ma non lo è assolutamente. Forza Italia valuterà volta per volta, emendamento per emendamento, articolo per articolo, quanto il nuovo testo sia compatibile con il suo Dna".

Se c'è una Forza Italia guardinga, all'interno del Pd c'è invece un'Area Riformista di battaglia: "Ma su quale terreno noi poggiamo questo impianto di riforme? Questo percorso è iniziato con il cosiddetto Patto del Nazareno, maggioranza di governo più Forza Italia. Questo patto non c’è più. Forza Italia ha commesso un errore gravissimo, lasciando il tavolo delle riforme in maniera incomprensibile con l’elezione di Sergio Mattarella a Presidente della Repubblica. All’orizzonte si profila un altro, enorme rischio: una frattura dentro il Pd. Se così fosse su quale terreno facciamo camminare le riforme? È vero che le riforme sono ineludibili, è altrettanto indispensabile farle bene. Nessuno di noi vuole veti, ricatti, ultimatum come pure siamo convinti che la parola scissione non debba far parte del vocabolario del Pd. Questa rottura non possiamo permettercela. Riflettiamo. Senza fermarci. Possiamo andare avanti al doppio della velocità, se necessario. Però attenzione, perché le riforme devono poggiarsi su un terreno largo. E questo terreno si è già ristretto", si legge in un documento redatto dagli esponenti di Area Riformista.

Commenti
Ritratto di mvasconi

mvasconi

Mer, 08/04/2015 - 16:19

Atteggiamento fariseistico di FI: tradotto, votermo quelle parti dove il governicchio illegittimo del guiullare rischia di andare in buca... Altro che selezione accurata dei nuovi nomi...

Massimo Bocci

Mer, 08/04/2015 - 16:25

Ha ragione " cono gelato" BASTA FARE FINTA....di essere in democrazia, son 70 anni che abbiamo costruito un REGIME CON I PEGGIORI!!!! MISTIFICATORI!!! INFINGARDI!!! E LADR!!!!I, usiamolo allora.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 08/04/2015 - 16:28

è un italicum ad renzianum pro domo sua!

Rossana Rossi

Mer, 08/04/2015 - 16:46

Oramai siamo un monocolore (abusivo) pd.......come liberarsi da questa vergognosa dittatura?

linoalo1

Mer, 08/04/2015 - 17:29

Sono solo i Piccoli Partiti che protestano!E' troppa la paura di sparire e di dover rinunciare alla Manna Pubblica!E pensare che il Marinaio Renzi,appena eletto,ci aveva messo la faccia che l'avrebbe creata nei suoi primi 3 mesi!Certo,forse si era confuso dalla gioia!Forse voleva dire:entro i primi 3 anni!

canaletto

Mer, 08/04/2015 - 17:29

svergognati, invece della vostra politica fatta di prepotenze, RIDATE DIGNITA AL POPOLO ITALIANO che non h apiu da mangiare e voi vi riempite la pancia coi nostri soldi. E basta favoritismi agli immigrati e stranieri, DIGNITA AL POPOLO ITALIANO

unosolo

Mer, 08/04/2015 - 17:30

possibile mai che i parlamentari tutti non abbiano capito di essere soggetti che si spalmano ? praticamente sono tutti sottomessi e non possono reagire altrimenti perdono la possibilità di finire la legislazione abusiva. Capito quanto devono sottomettersi e il PCM con tutti i suoi ministri ne approfitta , questo è mandare nelle alte cariche persone che pensano solo a rimanere a galla nonostante facciano disastri economici a tutta la Nazione. le tasse che abbassa costringono i comuni , le regioni e le province a cercare i soldi mancanti sono dai cittadini quindi da un lato toglie e dice di abbassare le tasse ma da agli altri modo di recuperarli come ha sempre fatto nella sua vita politica.

eloi

Mer, 08/04/2015 - 17:35

LE RIFORME? Il PD dice: Parlarne sempre, riformare mai!

cicero08

Mer, 08/04/2015 - 18:19

devono avere reazioni ritardate: sono almeno 15 giorni che la musica è ossessivamente la stessa...

montenotte

Mer, 08/04/2015 - 18:23

Come elettore del centro destra dire a FI che con questo atteggiamento mi fa pena consideratelo pure un complimento. "Valuteremo caso per caso", con questa politica di conservare le poltrone e attendista state facendo un'altro regalo al non eletto Renzi che con i numeri che ha, non vi ringraziera' neanche.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mer, 08/04/2015 - 23:46

Ma FI non aveva detto di essere definitivamente all'opposizione? Se valuteranno caso per caso perderanno ancora elettori. IL CENTRODESTRA HA SCELTO DI SUICIDARSI?

Ritratto di AdrianoAG

AdrianoAG

Gio, 09/04/2015 - 02:40

X ROSSANA ROSSI Basterebbe essere compatti e decisi e scendere in piazza a fare casino finchè non se ne andrà. Pare che vorrebbe starci per sempre!

Ritratto di alejob

alejob

Mar, 14/04/2015 - 17:31

Signora Boschi, se uno scritto non si può MODIFICARE, si può MODIFICARE il PERSONAGGIO, che lo ha SCRITTO.