L'allarme di Berlusconi: "Maggioranza illegale e democrazia sospesa"

Il leader di Fi attacca il governo e sprona i suoi : "La coalizione unita può sfondare il 40% al primo turno. Né i Cinque stelle né il Pd ce la fanno"

«Con il mio impegno il centrodestra supererà il 40% al primo turno. Soltanto noi siamo nelle condizioni di raggiungere questo obiettivo».Silvio Berlusconi per il suo primo intervento post-festivo sceglie la tv pugliese TeleRama, dove va in scena una maratona di solidarietà a favore delle famiglie con minori in difficoltà. Una intervista telefonica in cui il presidente di Forza Italia ricorda gli ospedali e gli orfanotrofi nati grazie al suo impegno e alla collaborazione con don Verzè e don Gelmini in Amazzonia e in Thailandia e in cui accenna anche al progetto «delle mense per i poveri che stiamo organizzando in alcune città». Perché, spiega, «oggi la solidarietà verso chi ha bisogno è un dovere morale a cui nessuno dovrebbe sottrarsi. Per questo ho in mente di chiedere a tutti gli iscritti un impegno concreto a favore di chi soffre ed è in difficoltà. Purtroppo sono sempre di più gli italiani che non possono provvedere a loro stessi, ed è a loro che dobbiamo dare di più».Berlusconi, sollecitato dal direttore dell'emittente, sposta l'attenzione verso il momento politico che sta vivendo l'Italia. E lancia un duro affondo contro il governo Renzi e le tante anomalie democratiche che segnano questo momento storico. «Con una maggioranza illegale e moralmente inaccettabile il premier non solo governa ma si permette di cambiare le carte come la Costituzione per costruire un sistema di potere su misura per se stesso, un vero e proprio regime. Nessuno ne parla ma viviamo in una situazione di sospensione della democrazia. Il premier si regge su una maggioranza dichiarata incostituzionale dalla Consulta e sul voto di parlamentari eletti sotto il nostro simbolo nel centrodestra, 45 deputati e 55 senatori che hanno dato vita a un governo all'opposto della volontà degli elettori. Siamo davvero preoccupati, dobbiamo tutti insieme scongiurare che il regime si attui». In questo quadro ci sono anche le responsabilità delle massime cariche dello Stato. Berlusconi evita di citare Sergio Mattarella, se la prende invece con i suoi predecessori. «Le responsabilità di Napolitano sono enormi come quelle di Scalfaro, ci sono stati 4 colpi di Stato negli ultimi 20 anni con la complicità della più alta istituzione dello Stato, la regia era loro. Napolitano ha certamente delle responsabilità per le dimissioni forzate del nostro governo nel 2011».Quando gli viene chiesto se abbia intenzione di concorrere alla premiership, Berlusconi evita di entrare nel merito. Promette, però, il massimo impegno politico per il rilancio di Forza Italia. «Non è nei miei progetti. Sono incandidabile e ineleggibile in seguito a una sentenza politica paradossale e in applicazione di una legge retroattiva. Aspetto una sentenza dalla Corte per i Diritti dell'uomo che mi riabiliti. Avevo intenzione di aspettare la sentenza, ma credo sia mia dovere e responsabilità che io mi metta a disposizione ancora per riportare Forza Italia a un buon risultato elettorale per poter far vincere il centrodestra alle prossime elezioni superando al primo turno il 40%, cosa che non è possibile fare né per Grillo né per il Pd». Pertanto «mi impegnerò in prima persona per portare in ogni angolo del nostro Paese quella crociata per la democrazia e la libertà che è l'unico argine contro la disperazione in cui rischia d sprofondare l'Italia. Senza democrazia non possono esserci né diritti né doveri. Chiedo a tutti un impegno diretto».

Commenti
Ritratto di Sniper

Sniper

Gio, 07/01/2016 - 08:50

"Aspetto una sentenza dalla Corte per i Diritti dell'uomo che mi riabiliti. " Ha Ha Ha, il Tenete Drogo, nella Fortezza Bastiani, aspetta cio` che non arrivera` mai...Se ne faccia una ragione. Tempus fugit.

Ritratto di dlux

dlux

Gio, 07/01/2016 - 08:50

Egregio Cavaliere, io l'ho strenuamente difesa quando Lei era oggetto della persecuzione che ha portato i risultati noti a tutti, così come l'ho aspramente criticata durante il tragico (per noi di destra) periodo dei governicchi del presidente. L'ho criticata (e La critico anche oggi) per la mancanza di coerenza, per non aver spiegato i motivi di detta incoerenza all'elettorato che, come ha visto e come vede, penalizza Lei e tutto il fronte di centrodestra. Come fa oggi a richiedere la fiducia degli elettori dopo che ha dissennatamente appoggiato il governo Monti, Letta, Renzi e si è resa complice di tutti (l'elenco è lunghissimo...) i misfatti perpetrati a danno degli Italiani? La prego, prima di qualunque cosa, faccia questo passo verso la chiarezza.

Ritratto di CIOMPI

CIOMPI

Gio, 07/01/2016 - 09:32

Finalmente parole e ragionamenti nuovi!

Duka

Gio, 07/01/2016 - 09:56

E' tutto vero ma devi prendertela con l'ex inquilino del colle invece lo avete votato per allungargli il mandato. PENSA UN PO'

Atlantico

Gio, 07/01/2016 - 10:10

Quindi Berlusconi prenderà più voti di Renzi e Grillo ? Allora è inutile chiedere altri sondaggi alla Ghisleri, no ?

denteavvelenato

Gio, 07/01/2016 - 10:12

La cosa che più mi piace di Silvio è il suo cuore grande, la sua benificenza, fatta in sordina, quasi di nascosto.

denteavvelenato

Gio, 07/01/2016 - 10:16

Comunque, il 40 per cento è un risultato sicuramente raggiungibile, se il cdx resta unito, almeno considerando il 25/28% di F.I

Ritratto di pensionesoavis

pensionesoavis

Gio, 07/01/2016 - 10:19

Allora se la maggioranza è illegale,devo pensare che lo jus soli ed altri aborti del Pd sono da considerare NON validi?Com'è che la magistratura non interviene?Com'è che il Sig.Mattarella NON scioglie le camere e manda Frottolo a casa?Dateci in mano la matita copiativa che ci pensiamo NOI a fare nero tutto il Pd con tutta la banda appresso.

tulapadula

Gio, 07/01/2016 - 11:21

Tra lamentele e sogni visionari fa quasi tenerezza ormai. non si è resoconto che ormai Renzi per un po' non lo smuove nessuno e che il presente della destra è Salvini, con buona pace delle velleità d vittoria. Gli rimangono solo i cantieri... ma da guardare da una panchina pero'!

Giovanmario

Gio, 07/01/2016 - 16:47

non capisco il silenzio di questo giornale sull'ormai imminente programma di la7 1992 commentato da enrico mentana.. capisco invece che ci possa essere un tacito accordo tra giornalisti per non rompersi troppo le scatole tra loro.. ma questa trasmissione non ha più niente di giornalistico essendo stata per la prima volta trasmessa da sky molti mesi orsono.. una replica di questa fiction ha quindi valore esclusivamente politico in vista delle prossime amministrative e kiko ci gode troppo a mettere le mani nella kaka pur di infangare qualcuno di sua antipatia.. ma questa volta temo che insozzerà soprattutto una ragazza finita suo malgrado a recitare su un copione disgustoso e triviale

mima64

Gio, 07/01/2016 - 18:21

Sempre le stesse cose dice sempre le stesse cose e basta

Giorgio1952

Ven, 08/01/2016 - 10:46

mima64 concordo è un disco rotto, le solite palle sul governo illegittimo, il premier non eletto, dimostrando di non conoscere la Costituzione e che l'Italia è una repubblica parlamentare. Poi prosegue con il comunista Napolitano ed i golpe, etc.etc. ma se è così sicuro di arrivare al 40% dei voti di che cosa si preoccupa, Silviostaisereno#! Lasci perdere gli orfanotrofi in paesi in cui esiste il turismo sessuale, ricordate il giro di prostituzione minorile nei retroscena degli affari del San Rafaele svelato da Report? Già ma la Gabanelli è una pericolosa sovversiva!

routier

Ven, 08/01/2016 - 17:35

La democrazia in Italia è troppo giovane per definirsi affermata. Premesso che non amo "la perfida Albione" tuttavia a confronto con quella inglese, che risale a Re Giovanni Senzaterra dei Plantageneti (1166-1216), la nostra è una implume fanciulla in cerca di affrancamento dalla pubertà. Circa otto secoli di differenza non sono uno scherzo.