Il Papa pronuncia la parola amnistia e il Pd subito esulta

Il Pontefice parla di amnistia, la sinistra - e non solo - esultano, ma dal Vaticano poi precisano: "Si riferiva solo alla Chiesa e non ai detenuti"

La grande amnistia auspicata da Papa Francesco piace, ma non a tutti. La possibilità di un provvedimento di clemenza nei confronti dei carcerati viene subito accolta con soddisfazione dal sindacato autonomo di Polizia Penitenziaria Sappe. Per il suo segretario generale Donato Capece: "L'amnistia auspicata dal Santo Padre può essere l'occasione per far ripartire il sistema penitenziario del Paese". Il pensiero di Capece va soprattutto "agli uomini del Corpo di Polizia Penitenziaria, spesso costretti a subire e gestire gli eventi critici come aggressioni, colluttazioni, risse". Anche l'associazione Antigone condivide la posizione del Papa perché "sottolinea l'aspetto della sofferenza in ambito carcerario", mentre Marco Pannella esulta gridando "Evviva Papa Francesco".

Anche il Partito Democratico accoglie positivamente le parole del Papa con Edoardo Patriarca, deputato della Commissione Affari Sociali, che indica nelle parole del Papa un'occasione per "proseguire sulla strada del reinserimento di tanti detenuti, sulla loro formazione in carcere e fuori". Dalle parole di Patriarca sembra che l'agenda politica debba arricchirsi di un nuovo punto: "Facciamo ripartire il dibattito affinché migliorino ancora le condizioni di vita nelle nostre carceri e si dia impulso alle pene alternative".

Dagli ambienti vaticani arrivano poi però delle precisazioni. Padre Federico Lombardi, portavoce della sala stampa vaticana, ha dichiarato che "ilPapa si rivolge alla Chiesa: non è un appello per un'amnistia di carattere giuridico", infatti spiega ancora padre Lombardi, il Papa potrebbe appellarsi direttamente al governo, ma la lettera non sembra andare in questo senso: "Se volesse, il Papa potrebbe farlo. Ma la lettera non è una richiesta di amnistia alle autorità civili".

All'interno dell'arco politico si sono però levate diverse voci contrarie. Matteo Salvini affida il suo pensiero ad un tweet: "Papa chiede AMNISTIA per detenuti: "Il mio pensiero va ai carcerati". Umilmente, NON SONO D'ACCORDO. Penso alle vittime dei loro reati". Al segretario della Lega fa eco Gabriella Giammanco, deputata di Forza Italia: "Amnistia?! NO, grazie. Basta buonismo. Chi commette reati deve pagare. Purtroppo spesso in Italia non è così! Ci manca pure l'amnistia..."

Commenti

i-taglianibravagente

Mar, 01/09/2015 - 17:30

Tutti nella "Casa circondariale Don Mazzi"....il carcere e' roba da barbari in italia. In italia, terra d'inventori, abbamo SCOPERTO che il carcere non serve piu'. All'avanguardia.

maurizio50

Mar, 01/09/2015 - 17:39

Vorrei che qualche illustre trombone del PD , di quelli che abitualmente pontificano in televisione, mi spiegasse cosa ci sia di positivo in una ennesima ulteriore ripetuta amnistia! Già siamo in un Paese dove la delinquenza fa tutto quel che crede ad ogni angolo di strada; abbiamo raccattato delinquenti di ogni parte del mondo e, complice il governo attuale, consentiamo a questi emeriti farabutti di fare tutto quel che vogliono, in danno delle persone e delle proprietà degli Italiani! Da noi per finire in galera devi, come minimo, fare una strage! E gli abituali idioti del PD pure vogliono una nuova amnistia! Ma chi lo dà a questi imbecilli la facoltà di decidere per tutti Noi? Qualcuno degli abituali Soloni targati PD me lo deve spiegare!!!!!

gigi0000

Mar, 01/09/2015 - 17:47

Porca miseria, i sinistri speravano in un altro svuota carceri per acquisire qualche voto.

Ritratto di giordano

giordano

Mar, 01/09/2015 - 17:51

in vaticano puo' fare quello che vuole

ilbelga

Mar, 01/09/2015 - 18:18

meno male che c'è stata la correzione. ma comunque io li manderei tutti da don mazzi.

Ritratto di Alsikar.il.Maledetto

Alsikar.il.Maledetto

Mar, 01/09/2015 - 18:33

Sì, sì! Vogliamo l'amnistia e la vogliamo subito! Fuori e liberi tutti i criminali dalle prigioni! Vogliamo ancora di più, sempre di più! Se è vero che volere è potere, è altrettanto vero che - come diceva il grande filosofo Thomas Hobbes - 'è il potere che crea le leggi, non la verità!'. E la nuova, unica legge, in quanto emanazione del potere, dovrà sentenziare che non debbano più esistere norme e leggi che puniscano i reati. Oltre al dominio di essa - la Volontà di Vita - da sempre in vigore, vogliamo anche la benedizione mondiale e la rappresentazione siderale della sua stessa propagazione! Come detto, vogliamo che non esistano più reati. Vogliamo che non esistano più punizioni. Vogliamo rubare, stuprare, distruggere, ammazzare, fare massacri e senza rischiare niente! Fatemi sapere quando andrà in vigore questa nuova, unica legge del Chaos e io mi armerò per eliminare dalla faccia della Terra quanti più progressisti e umanitaristi idioti!

19gig50

Mar, 01/09/2015 - 18:50

Ma perché non si dimette e torna nella pampas.

Ritratto di alejob

alejob

Mar, 06/10/2015 - 18:01

Chiaro che i SINISTROIDI esultino alla parola AMNISTIA, il 60% che sono al governo sono tutti INDAGATI, che unendosi a 20% che sono EVASORI, altro CHE INVOCARE AMNISTIA, dovrebbero invocare GRAZIA.