Il leader Camps: "Preferisco Salvini"

Quando il fondatore della Ong diceva: in Spagna rischio maxi multe

Come mai i talebani dell'accoglienza di Open Arms trovano mille scuse per non portare i migranti in Spagna? Perché fin dall'inizio il loro obiettivo era di sbarcare in Italia. Una scelta dettata da motivi politici, legali ed economici come ha tranquillamente spiegato Oscar Camps, fondatore della Ong, all'inizio della campagna estiva. «Preferisco che la nave sia fermata da Salvini e non da Pedro Sánchez (il premier spagnolo ndr), a causa delle conseguenze economiche e legali», aveva dichiarato l'estremista umanitario. La frase fa parte di un'intervista rilasciata da Camps il 5 luglio a bordo della nave Open Arms pubblicata sul giornale on line eldiario.es. Una testata con una chiara linea di sinistra. Il giornalista freelance, Olmo Calvo, chiede al guru di Proactiva Open Arms se pensa «che la Spagna sia più repressiva dell'Italia di Salvini?». Camps osserva che la separazione dei poteri in Italia ha portato alla fine alla scarcerazione di Carola Rackete, la capitana tedesca della nave Sea watch 3 sbarcata a forza a Lampedusa. E poi aggiunge: «E' chiaro che preferisco che la nave (Open Arms ndr) sia fermata da Salvini (il ministro dell'Interno italiano ndr) e non da Pedro Sánchez (il premier spagnolo ndr), a causa delle conseguenze economiche e legali».

All'inizio di luglio non era ancora stato varato il decreto sicurezza bis e le multe per le Ong che violano le norme arrivavano al massimo a 50mila euro. In ogni caso Open Arms è riuscita ad aggirare anche il nuovo decreto, che prevede sanzioni fino ad 1 milione di euro, grazie al Tar de Lazio, che le ha permesso di arrivare di fronte al porto di Lampedusa.

La preoccupazione di Camps è che la Spagna gli aveva intimato il 27 giugno, con una lettera della direzione della Martina mercantile, che la nave Open Arms «non può eseguire operazioni di salvataggio». E se lo fa rischia una multa fino a 901.000 euro.

Camps confidando nel nostro paese ventre molle dell'Europa, nel sistema giudiziario italiano e deciso a ingaggiare una battaglia mediatica e politica con Salvini ha continuato a puntare su Lampedusa per lo sbarco dei migranti. Per questo motivo non vuole andare in Spagna consapevole che potrebbe incorrere in grane ben più grosse. Benito Núñez Quintanilla, direttore generale della Marina mercantile, certificava, nella lettera del 27 giugno, che Open Arms «non può svolgere operazioni di salvataggio» se non «in conformità con l'autorità responsabile dell'area di ricerca e soccorso». L'Ong si è sempre rifiutata di collaborare con la Guardia costiera libica. Per i migranti ancora a bordo della sua nave non aveva ricevuto alcun via libera da altri Centri di soccorso, tantomeno quello italiano.

Madrid concede ai talebani dell'accoglienza solo «operazioni di salvataggio spontanee oppure occasionali», ma Open Arms è andata a cercare appositamente i migranti al largo della Libia.

In caso di violazione rischia di venire «sanzionata con multe da 300mila a 901.000 euro».

Commenti
Ritratto di No_sinistri

No_sinistri

Mar, 20/08/2019 - 09:26

Speriamo che gli diano il massimo possibile di multa a sti scafisti.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mar, 20/08/2019 - 09:31

Salvini ha purtroppo solo il 18% dei "rappresentanti" in Parlamento,e con TUTTO l'"ambaradam" istituzionale,stanziale pregresso che rema contro e con la stragrande maggioranza di "italiani" che rema contro,fa quello che può.Loro lo sanno,che alla fine,a parte il "can che abbaia",si riesce ad entrare nella proprietà!

Italiano_medio

Mar, 20/08/2019 - 09:48

Poveri giudici e magistrati italiani, li conoscono anche oltre confine come "ventre molle dell'Europa", io mi vergognerei.

Ritratto di akamai66

akamai66

Mar, 20/08/2019 - 09:56

La Spagna qualsiasi cosa si possa pensare è un Paese normale, noi abbiamo il mucchio selvaggio che fa e disfa per cui regna il caos più totale. In questi giorni la GB ha annunciato che adotterà per gli stranieri il sistema sicurezza australiano, che è tra i più severi. Da noi no, avanti con i preti, i sinistri pensatori a ruota libera e i giustizialisti all'impronta.

Caiofabius

Mar, 20/08/2019 - 10:00

Caro Fausto dici bene .... ventre molle d’Europa! E io aggiungerei : anche il didietro ...d’Europa ! C’è uno solo che sta facendo qualcosa, non molto per la verità, quello che può,ed ha tutti contro! Perfino forza Italia e la destra.... ! Certo che ci ridono dietro, hanno ragione a prenderci per i fondelli “tutti “! Che pena , che popolo!!!

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mar, 20/08/2019 - 10:20

@Caiofabius 10:00...certo è sconfortante!

jenab

Mar, 20/08/2019 - 10:28

tradotto, vengono qui perché pensano che siamo degli incapaci, e quindi possono fare quello che vogliono

roberto67

Mar, 20/08/2019 - 10:44

Immagino come gli Spagnoli avrebbero trattato la Rackete se avesse commesso da loro gli stessi crimini che ha commesso in Italia. Purtroppo per quanto riguarda la Giustizia dobbiamo prendere esempio anche dalla Spagna. Che tristezza.

cesrosan

Mar, 20/08/2019 - 10:53

«E' chiaro che preferisco che la nave (Open Arms ndr) sia fermata da Salvini (il ministro dell'Interno italiano ndr) e non da Pedro Sánchez (il premier spagnolo ndr), a causa delle conseguenze economiche e legali». Fino a quando la nostra Grande Magistratura li aiuta anche contro la volontà degli Italiani e aggira le leggi a suo piacimento, intanto NESSUNO può impedirglielo,Sono LORO che governano la nostra povera Italia....e si vede come andiamo bene.

Una-mattina-mi-...

Mar, 20/08/2019 - 11:03

SALVINI E' EVIDENTEMENTE TALMENTE CATTIVO E PERICOLOSO CHE GLI CORRONO DIETRO DA TUTTO IL MONDO, PUR DI METTERSI SOTTO LA SUA TUTELA

Ritratto di Elvissso

Elvissso

Mar, 20/08/2019 - 11:35

Il massimo di multa e pena a questo trafficante.

Ritratto di Antero

Antero

Mar, 20/08/2019 - 12:02

... se li prenda la Spagna, stop !

CATTIVIPENSIERI

Mar, 20/08/2019 - 12:26

Chiedo scusa. Non sono un comunista col Rolex e quindi evidentemente non sono intellettualmente in grado di capire tutto. Si dice: la Libia non è un porto sicuro. Può essere, però quanti di questi pseudo profughi è libica? Perché se non sono libici, mi spiegate in Libia che ci fanno? Chi ce li ha portati? Io se so che un posto non è sicuro mica ci vado. Quindi se in Libia sono entrati di loro spontanea volontà, ci possono pure tornare rispediti al mittente. Che lo vogliano i nuovi negrieri delle onlus o meno.

Malacappa

Mar, 20/08/2019 - 13:56

Me ne frego la barca e' spagnola e va in spagna punto

zadina

Mar, 20/08/2019 - 14:28

Tutti quei buonisti accoglienti Italiani e di altre nazioni Europee se veramente vogliono il bene e l'incolumità dei clandestini li dovrebbero accoglierli nel loro stato di famiglia e dimorarli nel proprio appartamento e non consegnarli allo stato Italiano e mantenuti dai lavoratori con tasse e balzelli vari che poi si ritrovano a vagabondare in tutte le città, delle persone in difficoltà ne abbiamo 5 milioni in povertà assoluta e sono veramente Italiani fino a quando hanno potuto lavoravano pagando tasse e balzelli vari, mentre sono stati abbandonati per mantenere dei clandestini nulla facenti, GRAZIE sinistroidi del cavolo con le vostre idee balorde di accoglienza di clandestini che creano continuamente danni.

Ritratto di cape code

cape code

Mar, 20/08/2019 - 14:40

Piu' che preferire Salvini preferisce la magistratura comunista perche' se fosse per lui e la Meloni sareste gia' tutti in galera e con la barca smantellata e preferireste di gran lunga farvi arrestare in Spagna. Purtroppo i sinistrati hanno ridotto l'Italia lo zimbello d'Europa-

buonaparte

Mar, 20/08/2019 - 20:39

bravo giornale articolo molto ben fatto e completo . manca dire che la magistratura italiana rossa è probabilmente collusa con le ong e di conseguenza con i trafficanti di esseri umani. rispondo legalmente di quello che scrivo faccio riferimento alle indagini fatte dagli spagnoli che hanno smascherato la opens arms mentre ai nostri giudici non sono bastati 1.000.000 di arrivi per capirlo. incapacità, poca voglia di lavorare o collusione?