Leader centrodestra, l'ipotesi «Papa straniero» scuote la coalizione

Berlusconi ha evocato Marchionne, Calenda e Draghi. Ma gli alleati rimangono perplessi

L' idea è quella di sempre: ricercare personalità che abbiano dimostrato concretamente, nella vita reale, di saper creare posti di lavoro e distribuire benessere. Da tempo Silvio Berlusconi va dicendo che vorrebbe alla guida dell'Italia non politici di professione, ma persone che nel lavoro, nell'impresa, nelle professioni abbiano dimostrato il proprio valore. Gli esempi evocati più volte - ai livelli massimi - sono quelli di Mario Draghi e Sergio Marchionne, non a caso accostati alla candidatura a premier.

L'ultimo rilancio è arrivato in una cena con il direttore di Libero, Vittorio Feltri, e con quello de Il Tempo, Gianmarco Chiocci. Una chiacchierata che i due direttori hanno riportato sui loro giornali lanciando la candidatura dell'amministratore delegato di Fiat Chrysler. «Per il centrodestra punto su Marchionne. Tra non molto gli scade il contratto negli Stati Uniti, e se ci pensate bene sarebbe l'ideale», dice Berlusconi secondo quanto riportano i due giornali. Se la mossa non riuscisse, aggiunge Berlusconi, la carta da giocare sarebbe lui stesso: «Come nel '94 sento di dovermi dedicare al Paese», il nuovo «male» da evitare è lasciare Palazzo Chigi al Movimento 5 Stelle.

Naturalmente anche solo l'evocazione del manager - considerato di simpatie renziane - fa scattare la reazione di Lega e Fratelli d'Italia, anche se da Forza Italia si specifica che quelle di Draghi, Calenda o Marchionne «non sono né candidature, né sottintendono contatti in corso». Per Matteo Salvini «Marchionne è uno che fino a ieri è andato a braccetto con Renzi. Ma non voglio commentare i nomi di Marchionne, di Montezemolo, di Draghi, di Calenda, noi stiamo lavorando sul programma: prima dei nomi le idee». Più affilata Giorgia Meloni: «Mi aspetto una smentita perché immaginare premier uno che paga le tasse in Svizzera, ha portato la sede legale della Fiat in Olanda e quella fiscale in Gran Bretagna significa aver perso la ragione».

Di certo dentro Forza Italia - dove si registra con favore la sentenza Contrada che sancisce un principio applicabile anche al caso Berlusconi - si fa notare che evocare nomi «renziani» contribuisce a creare scompiglio nel campo del Pd. E che Marchionne è l'identikit del candidato ideale, non una ipotesi in campo. Il presidente di Fi, comunque, continua a lavorare sui giovani da schierare nelle liste alle Politiche. La creazione di un centro studi del pensiero liberale, con alcuni ragazzi di Confindustria Giovani «che hanno trovato 21 coordinatori regionali e 110 coordinatori provinciali», è un primo passo. Nei prossimi giorni ci sarà anche un evento di fund-raising - con cento imprenditori che verseranno ciascuno mille euro a testa - per rafforzare questo progetto. Così come qualche novità potrebbe riguardare la mappa dei coordinamenti regionali azzurri, così da mettere a punto al meglio la macchina organizzativa in vista dello sprint verso le Politiche.

Commenti
Ritratto di mvasconi

mvasconi

Sab, 08/07/2017 - 08:43

ma per favore...

un_infiltrato

Sab, 08/07/2017 - 08:49

Io propongo la candidatura dell'ex deputato, dottor Wladimir Guadagno.

VittorioMar

Sab, 08/07/2017 - 09:02

...NON CI SONO PERSONAGGI O SQUADRA VINCENTE SE NON QUELLA DI : TOTI...SALVINI...MELONI...GLI ALTRI SE NE FACCIANO UNA "BUONA" RAGIONE ...!!!

#keysersoze

Sab, 08/07/2017 - 09:27

Ma Berlusconi vuole fare vincere il PD?

perseveranza

Sab, 08/07/2017 - 09:29

Povero Berlusconi, ma chi gli da questi consigli fuori di testa? Marchionne cosa centra???! Ma perché non fa anche lui come Salvini e Meloni, giri un po tra la gente, senta cosa pensano gli elettori di centrodestra. Finché si limita al suo entourage e a qualche convegno di amici, non avrà mai il polso reale della situazione. Ascolti di piu' Salvini e Meloni e meno la Gelmini.

DIAPASON

Sab, 08/07/2017 - 09:35

anche per un creativo come Berlusconi diventa sempre più difficile stupire

mcm3

Sab, 08/07/2017 - 10:11

Da tempo Silvio Berlusconi va dicendo che vorrebbe alla guida dell'Italia persone che nel lavoro, nell'impresa, nelle professioni abbiano dimostrato il proprio vaòlore......MONTEZEMOLO ?????

lupo1963

Sab, 08/07/2017 - 10:35

Non ce ne basta gia' uno di PAPA STRANIERO ?????????

Ritratto di FanteDiPicche

FanteDiPicche

Sab, 08/07/2017 - 10:43

Il problema è Berlusconi il quale, non essendo candidabile, cerca qualcuno che non sia il prossimo ovvio candidabile, cioè Salvini. Allora Meloni e Salvini farebbero bene a correre senza FI la quale, suscitando il fondato timore di un inciucio a sinistra, perderebbe molti elettori a favore delle Destre.

mazzarò

Sab, 08/07/2017 - 10:52

Draghi? Ho letto bene Mario Draghi? Ma Gianni Letta il deus ex machina massone qualche nome migliore non ce l'ha?

Ritratto di adl

adl

Sab, 08/07/2017 - 11:30

La Terna: - Marchionne lo svizzero che ha trasferito la sede Fiat in Olanda per evitare l'iperbolica tassazione italiana e che è l'idolo di tal MATTEO DA RIGNANO: - Draghi il mandrake di BCE; - Calenda chi è costui ???? Per ridurre la spesa pubblica l'unico con le carte a posto è lo svizzero. Vai però a spiegare ad un contribuente minimo che paga più tasse di GOOGLE DI APPLE E DI AMAZON, che compila spesometri redditometri studi di settore e puttanometri e chi più ne ha ne metta, che il suo presidente è uno che non paga le tasse in Italia !!!!!?????

xgerico

Sab, 08/07/2017 - 12:01

Silvio ma Collodi non lo hai preso in considerazione? Lui di favole se ne intende!

Triatec

Sab, 08/07/2017 - 13:22

Dopo Marchionne, Montezemolo, Draghi e Calenda, mi stupisce che non abbia fatto anche il nome di Monti. Davvero imbarazzante.

dakia

Sab, 08/07/2017 - 13:44

Si Marchionne ha sfottuto l'Italia allo stile agnelli,finanziamenti e nulla più per tenere in vita quei quattro operai declassati che chiama inversione in qualche stabilimento che fa paraurti!

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Sab, 08/07/2017 - 15:31

Nessuna paura camerati noi siamo più uniti che mai , siamo uniti con lo sputo ,dobbiamo vincere e vinceremo.

giottin

Sab, 08/07/2017 - 16:57

Marchionne fa parte di confindustria ovvero la feccia più feccia che ci sia, quella che va a braccetto con la sinistra, sono tutti renziani, basta sentire l'ultima uscita di boccia su renzi, inoltrte erano tutti schierati per il sì al referendum. Poi per quanto riguarda Calenda e Draghi, beh, meglio dire transeat. Se quelli hanno creato posti di lavoro....

Divoll

Sab, 08/07/2017 - 17:07

Marchionne avrebbe creato posti di lavoro??? Si, forse per gli operai americani, lasciando a spasso quelli italiani. Draghi e Calenda? Peggio che andar di notte. L'ho detto e lo ripeto: con Berlusconi MAI. Salvini e Meloni, non fatevi fregare.

Ritratto di andrea626390

andrea626390

Sab, 08/07/2017 - 18:41

Durissime le parole della leader di Fratelli d'Italia: "Berlusconi smentisca oppure devo pensare che abbia perso il lume della ragione". Per la Meloni, l'ipotesi "è una cosa che non sta né in cielo né in terra", si è sfogata con i suoi. Uno sfogo che, per inciso, è piovuto anche su Facebook, dove Giorgia rimprovera a Berlusconi di aver fatto "nomi incompatibili con la nostra idea di Italia".

Ritratto di jasper

jasper

Sab, 08/07/2017 - 18:51

E Monti ce lo vogliamo mettere tra questi'Papi'? Si o no? Sarebbe il miglior fico del paniere. LOL

idleproc

Sab, 08/07/2017 - 19:15

Ha avuto sempre la mania di essere accettato nei salotti buoni. E' una mania piddina politically correct da morti di fame in scalata e in fase di accumulazione coi soldi degli altri. Incomprensibile. Se possono se lo spolpano col sorrisetto dietro. Quei salotti, oggi come oggi, non sono il punto d'arrivo ma quello della fine.