Bisceglie, Lorenzin contestata. "La lista resta obbligatoria"

In piazza una quarantina di mamme. E il ministro: "Sì alle modifiche, ma i 12 vaccini non si toccano"

Dopo i vaccini obbligatori, il caos. Fuori, sotto un sole feroce, ci sono almeno quaranta mamme (con i figli) che urlano contro l'obbligo di vaccinarsi: «Vogliamo la verità». Dentro, nell'antico stabilimento delle Segherie Matrototaro di Bisceglie, il ministro alla Salute Beatrice Lorenzin ribadisce la linea del ministero attaccando subito le «fake news»: «I movimenti no vax ha detto - ci sono da 30 anni. Trovavano strada in alcuni ambienti, ma erano molto limitati. Con l'avvento dei social network, quelle che erano delle leggende metropolitane di solito mantenute in un ambiente molto ristretto, sono state viralizzate in modo incontrollato». Un effetto visibile ogni giorno su Twitter o su Facebook. «Io sono convintamente vaccinista ha spiegato il ministro e sono anche informata, eppure anche io, quando ho vaccinato i miei figli, ho trepidato. Questo per dire che questo tipo di informazioni a martello, arriva implacabilmente alle madri. Sono le madri il soggetto più sensibile, perché poi ognuna di noi ha nei confronti del proprio figlio, come è normale che sia, il massimo amore. Ma dobbiamo capire che la forma di massimo amore è vaccinarli». Un appello sentito quello della Lorenzin che convince la platea riunita a Digithon 2017, la «maratona delle idee digitali», ideata da Francesco Boccia del Pd (marito di Nunzia De Girolamo di Forza Italia), che ogni anno premia le migliori idee digitali.

Ma il movimento degli anti vaccinisti è duro da scalfire. E lo confermano le reazioni sui social dopo la morte del bimbo di Monza. A fermare i no vax non basta nemmeno il dolore di una madre che piange il figlio morto per morbillo. Loro, impietosi, snocciolano improbabili diagnosi mediche sui social: «Quel bambino era così debole che poteva morire anche per un raffreddore, è morto di leucemia, non di morbillo» scrivono con una buona dose di ignoranza e con poca delicatezza. E azzardano: «Ora i media strumentalizzano questa vicenda per farci credere che di morbillo si muore e per fare gli interessi delle multinazionali». Qualche mamma arriva perfino a digitare: «Guardate che è una notizia falsa, verifichiamo. O almeno aspettiamo l'autopsia». Commenti che confermano solo una cosa: nessuna malattia è più pericolosa della malainformazione, contagiosissima.

Il caso di Monza convince sempre più i medici che la strada è quella giusta, anzi, non c'è tempo da perdere. E lo stesso ministro Lorenzin ribadisce che la linea dura sui vaccini non è affatto una battaglia di partito né, come piace ai complottisti intransigenti, il frutto di una strategia per arricchire le multinazionali farmaceutiche, ma una scelta basata su dati scientifici: «Siamo aperti a tutte le modifiche possibili che possono andare incontro alla sensibilità del Parlamento e a miglioramenti effettivi. Per esempio sull'istituzione immediata dell'anagrafe vaccinale sulla quale non solo sono d'accordo, ma ho trovato anche le risorse al ministero per poterla finanziare. Tuttavia i 12 vaccini nel decreto resteranno tutti obbligatori». A conferma che quella per la salute sia una battaglia trasversale e non politica, sono i commenti dai banchi del Pd: «Chi è contro i vaccini, è ora che si faccia un esame di coscienza» sostiene il deputato Federico Gelli. «Affidiamoci ai medici e non a saltimbanchi e stregoni» sprona il collega Michele Anzaldi. E anche dal congressi di ematologia a Madrid arriva un appello: «Il caso di Monza - spiega Agostino Cortelezzi, professore di ematologia all'università degli Studi di Milano - è un segnale molto forte di che significato possa avere la prevenzione delle malattie evitabili».

Commenti
Ritratto di stufo

stufo

Sab, 24/06/2017 - 09:21

Ma se non sono stati i fratellini a contagiarlo, si informi !

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Sab, 24/06/2017 - 09:46

Cosa si lamenta sta qua dei social network che la gente di adesso del suo partito è venuta fuori solo da lì. Gente da strip club cresciuta a Farmville che decide di banche e vaccini. no beh non solo stripclub, qualcuna è da sottoscala in cantiere. Idoli delle bestie.

Ritratto di LOKI

LOKI

Sab, 24/06/2017 - 10:06

Lo sfascio sociale, ideologico, sessuale e sanitario ... . Questo succede in uno stato morente. E poi continuano a dire che non c e' un progetto di distruzione in corso... Poveri itaglioti..

Italianoinpanama

Sab, 24/06/2017 - 10:07

maccchisenneffregga

Tobi

Sab, 24/06/2017 - 10:11

(2 di 2) Magari invece l'infezione è stata trasmessa proprio da qualcuno che si è vaccinato con virus attivo perché sono proprio questi soggetti vaccinati ad essere contagiosi per diverse settimane dalla vaccinazione, ad esempio dall’ 87-89% dei bambini. (Fonte: Asl, foglietto illustrativo del vaccino a pag 8 e la legge 210/92 art. 4 che prevede l’indennizzo di soggetti non vaccinati che siano venuti a contagio con soggetti vaccinati). Qui un estratto: "Una volta vaccinato, il suo bambino deve cercare di evitare per almeno 6 settimane dopo la vaccinazione, fin dove possibile, uno stretto contatto con i seguenti individui: - individui con una ridotta resistenza alle malattie, - donne in gravidanza che non hanno avuto la varicella o che non sono state vaccinate contro la varicella. - neonati da madri che non hanno avuto la varicella o che non sono state vaccinate contro la varicella."

CHEMONDO

Sab, 24/06/2017 - 10:13

Articolo 656Codice Penale Pubblicazione o diffusione di notizie false, esagerate o tendenziose, atte a turbare l'ordine pubblico. Dispositivo dell'art. 656 Codice Penale Chiunque pubblica o diffonde notizie (1) false, esagerate o tendenziose, per le quali possa essere turbato l'ordine pubblico, è punito, se il fatto non costituisce un più grave reato [265, 269, 501, 658] (2), con l'arresto fino a tre mesi o con l'ammenda fino a trecentonove euro.

Zizzigo

Sab, 24/06/2017 - 10:30

I "geni" della "medicina per sentito dire" impongono le loro idee, raccontando balle alla gente. Le malattie 'scomparse' vengono reimportate anche dagli untori, turisti a sbafo.

Alessio2012

Sab, 24/06/2017 - 10:42

È l'unica di centrodestra nel governo, e hanno già detto che la faranno fuori a breve. Infatti è la più contestata

Masuccio

Sab, 24/06/2017 - 12:14

@Tobi Il vaccino del morbillo, per le tecniche di produzione utulizzate, non è in grado di contagiare. Il foglietto illustrativo e le raccomandazioni delle Asl si riferiscono al fatto che il vaccino del morbillo viene somministrato assieme ad altri vaccini tra cui quello per la varicella che è l'unico potenzialmente contagioso.

Patrizia18

Sab, 24/06/2017 - 12:35

Ma non avete qualcuno di più competente cui far scrivere gli articoli? Lo sanno anche i sassi che NON è il morbillo che eventualmente porta alla morte, NON si muore di morbillo ma delle complicanze conseguenti. Il caso di Monza è stato ampiamente smentito dai medici che ci lavorano: c'è stato un contagio da un reparto dovuto a cause da stabilire, forse una carenza di igiene, ma di sicuro non c'entra niente la storia delle mancate vaccinazioni dei fratelli che, come molti di noi, hanno contratto il morbillo senza nessun problema successivo, come accade da anni a milioni di persone. Per fortuna ci sono i social! E per fortuna ci sono le interviste che girano sui social, guardarle è troppa fatica? Essendo così fantasioso consiglio a chi ha scritto questa pseudoarticolo di dedicarsi al calcio. Sarebbe più diginitoso.

Ritratto di makko55

makko55

Sab, 24/06/2017 - 12:49

Io sono stato vaccinato da bambino X difendermi dala malattia letale che si chiama komunismo, non ho neppure dovuto fare dei richiami, sto benissimo e sono completamente immune.......... X mia fortuna!

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Sab, 24/06/2017 - 12:52

VENITE SU WWW.NOPECORONI.IT PER COMPRENDERE MEGLIO IL MERCEMONIO DIETRO QUESTO ATTIVISMO DELLA LORENZIN.

DIAPASON

Sab, 24/06/2017 - 12:56

lorenzin, rappresentante di un tempo che fu difficile da abbattere. da lamberto dini che da ministro degli esteri faceva il rappresentante delle fiat con i depliant della punto nella 24 ore,, alla lorenzin che promuove i prodotti farmaceutici non è cambiato assolutamente niente

petra

Sab, 24/06/2017 - 13:02

@stufo. La sua è una bufala. Fake new. Ha parlato il dottore della clinica e i frtellini non c'entrano per niente.

petra

Sab, 24/06/2017 - 13:09

Abbella, lo dici tu che sono leggende metropolitane. Lo ha ammesso pure la commissione europea, dando ragione ad una famiglia francese che ha fatto causa per ottenere un risarcimento in seguto ad un vaccino che aveva provocato dei danni evidenti. E poi, si parla sempre e soltanto di morbillo, ma i vaccini che tu ha reso obbligatori, sono 12. Tutti indispensabili? Invece di continuare a negare, valuta questo punto e gli "scienziati" approfondiscano la ricerca per rendere piu' sicuri questi vaccini, che andranno sì somministrati, mettendo però in conto i loro eventuali danni colletarali una tantum.

Anonimo (non verificato)

Anonimo (non verificato)

Masuccio

Sab, 24/06/2017 - 13:34

@bingo bongo Credo che è difficile trovare più "pecoroni" di coloro che prendono per buone le assolute "inesattezze scientifiche" scritte in quel sito. Il post sulle "reazioni avverse" è uno spasso...

Ritratto di stufo

stufo

Sab, 24/06/2017 - 14:21

@petra..io dico che i fratellini non c'entrano, lei dice che i fratellini non c'entrano, ma la mia è una bufala...legga bene la prossima volta.

Nick2

Sab, 24/06/2017 - 14:23

Leggo i post e non credo ai miei occhi. Probabilmente meritiamo di uscire dall'Occidente e dalla democrazia. Se succedesse, sarebbe merito di Grillo, dei fascioleghisti e di giornaletti come questo e il suo dirimpettaio Libero, che abusano della dabbenaggine e dell'abissale ignoranza di una grossa fetta della popolazione.

angelovf

Sab, 24/06/2017 - 14:37

Vergognati di stare a sinistra con i nostri voti di desta

Nick2

Sab, 24/06/2017 - 14:57

Dovrebbero fare una legge che vieti ai decerebrati fascisti l'uso di qualsiasi vaccino e di tutti i medicinali, in modo che non arricchiscano le lobby farmaceutiche e le odiate multinazionali. In questo modo la loro vita media scenderebbe a 50 anni (l'INPS tirerebbe un respiro di sollievo) e la mortalità dei loro bambini andrebbe a 100 ogni 1000 nati vivi (ora è a 3). W il fantasmagorico mondo dei fascioleghisti oscurantisti!

Ritratto di LOKI

LOKI

Sab, 24/06/2017 - 15:27

Che pena.. sfruttare la morte di un bimbo malato per giustificare l atto dittatoriale dei vaccini forzati, vaccini che a detta loro stessa.. daranno risultati e controindicazioni col tempo, visto che non son testati , visto che non viene fatto esame tollerante... . Vaccini che in tale numero e tipologia ha imposto (tramite una diplomata al classico) solo l Itaglietta.. Ormai e' in atto lo sfascio sociale, lavorativo, etnico, sessuale, giustamente manca quello sanitario... VERGOGNA !!!!!!!

olivetanus

Sab, 24/06/2017 - 15:28

Il vaccino anti epatite B fu introdotto nel 1991 grazie ad una tangente: l'allora Ministro della Sanità, il poco “onorevole” De Lorenzo e l'allora responsabile del settore farmaceutico del ministero Duilio Poggiolini, intascarono dall'azienda Glaxo ­SmithKline, unica produttrice del vaccino Engerix B, ben 600 milioni di lire per renderlo obbligatorio in Italia, nonostante l'assenza di sufficienti sperimentazioni. Entrambi sono stati condannati in via definitiva con sentenza della Cassazione per questo e per altri reati. Interessante un passaggio ancora attuale: “avendo percepito somme da numerose case farmaceutiche, producendo un danno erariale derivato dalla ingiustificata lievitazione della complessiva spesa farmaceutica, determinata dalla violazione degli obblighi di servizio riferibili a ciascuno". Fonte: tuttosteopatia. Non sarebbe il caso di escluderlo?!

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Sab, 24/06/2017 - 16:19

La Lorenzin è inascoltabile. Mai un contraddittorio, ha un'autonomia di cinque minuti di monologo dopo meglio per lei stia zitta. Invece che rendere obbligatorio ciò che spaventa tante famiglie utilizzando metodi coercitivi, provino ad ascoltare e a venire incontro alle richieste: vaccini sicuri e certificati, vaccino monovalente.

petra

Sab, 24/06/2017 - 17:11

@stufo Chiedo venia.

Dordolio

Sab, 24/06/2017 - 17:23

Un'amica mi ha mandato una lista di Paesi con indicazione dell'obbligatorietà o meno lì delle vaccinazioni. I Paesi sono per l'esattezza 20 (e in essi tutti gli europei). In molti di questi (15) NESSUNA vaccinazione è obbligatoria. In Belgio 1, in Portogallo 3, in Grecia 3, in Francia 4. In Italia 12 VACCINAZIONI OBBLIGATORIE. Qualcuno dovrebbe cortesemente spiegare perchè noi dobbiamo essere "più bravi" di tutti gli altri. E quale sia la ragione per cui la Lorenzin sia così zelante....