L'ex badante anti bibite gasate che ha valutato Garattini&Co.

La D'Arrando ha raccolto le informazioni politiche

Roma - Un'ex badante che mette alla porta uno scienziato? Fatto. Un'ex operatrice sanitaria che bacchetta un primario di chiara fama? Fatto. Capita nel governo del Cambiamento. Ed è tutto, tristemente, vero.

Già fa discutere l'allontanamento, deciso dal ministro della Salute Giulia Grillo, dei 30 membri del Consiglio superiore di Sanità. Ma ora si scopre che le purghe sono state precedute da un dettagliato dossier su presunti legami politici dei componenti dell'Istituto Superiore di Sanità. Anche se il ministro Grillo prova a respingere le accuse: «Non ho mai avviato dossieraggi (e mai lo farò). Mi interessava semplicemente capire in vista di nuove nomine qualche nota di rilievo pubblica di cui non ero a conoscenza». Ma le opposizioni non mollano e valutano la mozione di sfiducia. Chi avrebbe fatto, però, il lavoro «sporco»? La parlamentare piemontese Celeste D'Arrando. Sarebbe lei la nuova ideologa della scienza grillina? Un'eccellente medico? Una famosa ricercatrice universitaria? Per carità. Un'ex badante che vuole eliminare lo zucchero nelle bevande e che ipotizza un mondo senza lavoro. A schedare i componenti del Consiglio Superiore di Sanità è stata un'altra miracolata delle ultime politiche. Eletta nel collegio uninominale di Collegno, in Piemonte, la D'Arrando ha un curriculum mediocre: non c'è traccia di una laurea. Diploma all'Istituto tecnico e una qualifica come operatrice socio sanitaria. Nessuna esperienza lavorativa in strutture mediche di eccellenza. Per tre anni, dal 2012 al 2015, è stata una badante. Chissà se avrà avuto un regolare contratto di lavoro. Ma non c'è motivo per dubitarne. La castigatrice degli scienziati si è occupata anche di formazione in call center. Tra il 2001 e il 2007 è stata commessa in un negozio di abbigliamento. In Parlamento ha voluto la poltrona nella commissione Affari sociali, quella che si occupa delle questioni collegate alla sanità. Ma prima di sbarcare a Montecitorio, la sanità non era tra i suoi interessi politici. «In virtù delle competenze acquisite nel mio percorso formativo, e grazie all'esperienza sul territorio a contatto con la collettività e durante i banchetti informativi, se dovessi essere eletta mi piacerebbe occuparmi di Agricoltura, Ambiente, Immigrazione, Lavoro», scriveva la D'Arrando nel messaggio per la campagna elettorale. Immaginando, nel giro di mezzo secolo, un mondo senza lavoratori: «Presto scomparirà il 40% degli impieghi conosciuti e ci saranno flussi di persone, di dati, di energie che dovremo contenere e controllare». Nelle stanze di Montecitorio si è fatta notare, raccontano fonti grilline, per un carattere irascibile e solitario. Un po' maestrina. Un po' zarina. Pronta a bacchettare e richiamare i colleghi. Un atteggiamento che scatenò uno scontro durissimo con Dalila Nesci, altra parlamentare dei Cinque stelle, considerata una dissidente. Tra i primi atti alla Camera c'è una proposta di legge per aumentare la tassazione sulle bibite che contengono zuccheri. Prima, ovviamente, di abbracciare la crociata contro gli scienziati.

Commenti

Tommaso_ve

Mar, 08/01/2019 - 08:29

Si scrive D'Arrando si legge Casaleggio. Cos'altro aggiungere?

ulio1974

Mar, 08/01/2019 - 08:38

Gentile Pasquale Napolitano (è parente?), non se la prenda, il mondo va così, e l#Italia - per qualche fortunato/a "prescelto/a" - è la vera America, il vero Paese dalle possibuilitá infinite, libero, dove ognuno fa e dice quel che gli pare. In nessuna altra parte dell'Universo oggi cnosciuto succedono tali fatti: dove si è mai visto , appunto, che una badante esperta di call center metta alla porta qualificati e rinomati studiosi?!?! Dico solo: che Iddio ce la mandi buona!

manson

Mar, 08/01/2019 - 08:40

verificare la connessione con partiti politici e eventuali sovvenzioni strane da farmaceutiche è giusto, affidare incarichi a una che evidentemente non ha grandi competenze no. D'altra parte i pdioti avevano una ministra dell'istruzione non laureata e una mogherini della quale non si capisce come sia arrivata all'incarico. e la figlia delle banche che voleva rivoluzionare l'Italia. per non dimenticare la disastrosa kyenge che voleva africanizzarci tutti

Dordolio

Mar, 08/01/2019 - 08:45

Non ho informazioni dettagliate su quanto pubblicate. Quanto però recentemente scrive questo giornale ha il peso e il valore di una esternazione del Mago Otelma. So però bene chi era un consulente del precedente ministro della Sanità: un membro del CDA di Glaxo. Per il quale evidentemente un conflitto di interesse non aveva valore alcuno. Forse a voi andava bene così. E notoriamente non appartengo al clan verdearancio. Che manco ho votato.

8

Mar, 08/01/2019 - 08:46

Scrivere un articolo anche su un primario di chiara fama che si sia ufficialmente impegnato contro il consumo di bibite gasate o contro l'uso di zuccheri in esse contenute ?

alfa2000

Mar, 08/01/2019 - 09:03

roba da matti... e noi stiamo ancora quì a discutere su questa massa d'incompententi nel vero senso della parola, siamo rovinati e spero che tutti quelli che hanno votato questa utopia dei M5S la prossima volta ci pensino un po' di più, visto come ci stanno riducendo, poveri i nostri figli

eponimo

Mar, 08/01/2019 - 09:08

E' la democrazia bellezza... quell'istituzione rispetto alla quale D'Annunzio si domandava, giustamente, perché dovremmo "esercitare la nostra piccola parte di sovranità riempiendo la scheda del voto coi nomi dei nostri mezzani, dei nostri sarti, dei nostri cappellai, dei nostri calzolai, dei nostri usurai e dei nostri avvocati?"

Teobaldo

Mar, 08/01/2019 - 09:11

il grillismo come ascensore sociale...è tanto che lo dico...una nullità del genere diventata parlamentare e allora io voglio essere presidente della Repubblica (però col telelavoro...restando a casa mia)

Ritratto di LongJohn

LongJohn

Mar, 08/01/2019 - 09:17

Curriculum mediocre e nessuna esperienza lavorativa come tutta la banda 5 stalle. Grazie Salvino

Ritratto di LongJohn

LongJohn

Mar, 08/01/2019 - 09:19

X Dordolio.... lo conosci bene il mago otelma. Lavori x i 5 stalle?

Ritratto di afrikakorps

afrikakorps

Mar, 08/01/2019 - 09:28

A questo punto l'unica cosa che dovrebbero fare i 5Stelle è cambiare la costituzione visto che ormai l'Italia è una Repubblica fondata sulle Banane

Ritratto di bandog

bandog

Mar, 08/01/2019 - 09:33

I GRULLINI MI STANNO SULLE... MA MAI QUANTO I PDIOTI E SINISTROIDI VARI CHE CON GLI SGOVERNI PRECEDENTI HANNO FATTO OCCUPARE TUTTI I POSTI ECCELLENTI DAI LORO CUMPARIELLI,CANI E PORCI COMPRESI!!

cecco61

Mar, 08/01/2019 - 09:54

Cambia il colore ma l'esito non cambia. Questa sarà pure "zero tituli" ma, anche prima, quanti illustri "presunti" scienziati erano contro lo zucchero (ma non il fruttosio, più dannoso del saccarosio), contro le bibite gasate (non lo champagne però), contro il sale (con gente in ospedale completamente disidratata e ormai incapace di fissare il cloruro di sodio) e altre idiozie simili? Come da incipit, se per ignoranza o perché lautamente pagati, nei nostri Governi sembra regni sovrana l'imbecillità indipendentemente da lauree e/o esperienze professionali.

Ritratto di giovinap

giovinap

Mar, 08/01/2019 - 10:00

il giornale pur di andare contro il governo(in special modo i 5 stelle)difende un becero comunista come garattini, bravi! avete una sola missione ben chiara, portare alla scomparsa f.i.

Ritratto di franco_G.

franco_G.

Mar, 08/01/2019 - 10:02

Ci manca solo un lettore che mandi a casa giornalisti e direttori che stanno dietro ad un articolo del genere. Fatto ! ? Purtroppo no.....

papillon50

Mar, 08/01/2019 - 10:03

Meno peggio della Fedeli del PD: quella, più o meno con la quinta elementare, era stata nominata nel governo Gentiloni Ministro della Pubblica Istruzione e dell'Università!!!!

Lotus49

Mar, 08/01/2019 - 10:37

D'Arrando che fortuna!

Dordolio

Mar, 08/01/2019 - 10:37

LongJohn se tu minimamente avessi letto il mio post (e tutti gli infiniti precedenti) avresti compreso che io nulla ho a che fare con gli attuali governativi, manco come semplice elettore. Ma sono una persona intellettualmente libera ed onesta. Tu, non so.

Dordolio

Mar, 08/01/2019 - 10:44

Per la cronaca (e per LongJohn) scartabellando tra i ministri della storia repubblicana credo che POCHISSIMI abbiano avuto una minima conoscenza del ruolo ministeriale che occupavano, trattandosi esclusivamente di RUOLI POLITICI che si appoggiano a consulenti preposti. Della vecchia ministressa alla Sanità si è parlato....La nuova almeno una laurea ce l'ha. Addirittura il famoso Andreotti - ministro della Difesa - manco aveva fatto il militare. Il più titolato negli anni recenti fu La Russa, che era stato ufficiale di complemento e in zona operativa (confini orientali). Lo conosco dagli anni 70. Peccato di non ricordare nulla di significativo nel suo ruolo di ministro....

Dordolio

Mar, 08/01/2019 - 10:52

Vedo una corsa ridicola alla ricerca di passati titoli per ministri dell'attuale governo da parte di questo quotidiano. Ma badate che riconosciuti statisti del passato NON li avevano proprio. Ed è sulla PRATICA POLITICA che le varie figure vanno misurate, non sulle carte che hanno nel cassetto. Mussolini era maestro. Craxi aveva un diploma di scuola superiore. Giusto per rimanere brevemente in Casa Italia... Non so certi giornalisti di questo quotidiano - che scrivono poi articoli censurabili da qualsiasi insegnante delle medie - che papiri possano esibire. Ma magari certi loro predecessori Grandi Del Passato non avevano proprio NULLA... Ma li leggevi anche per il puro piacere di attingere alla loro prosa.

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Mar, 08/01/2019 - 10:52

Chi si aspettava un fascismo con tanto di manganello ed olio di ricino riveda le sue ipotesi. Si tratta di fascismo del terzo millennio dove una squadra di analfabeti internauti, compiacente il sistema democratico, dice a tutti che la terra è piatta. Lo sapevamo.

Ritratto di Leto

Leto

Mar, 08/01/2019 - 10:52

Giudicare scienziati di chiara fama dal probabile o no colore politico in ruoli come il Consiglio Superiore della Sanità, è la massima espressione di una ideologia che ricorda il comunismo e il fascismo più becero. Unito, questo giudizio, ad arroganza, e rivalsa sociale mista all'invidia. Ma per alcuni valenti commentatori è colpa de Il Giornale e di FI. Costoro, più imbecilli dei loro incapaci rappresentanti del M5S assurto agli altari della politica.

Giorgio Colomba

Mar, 08/01/2019 - 10:53

Ci sono fasi della storia in cui la cosidetta patente del voto non dovrebbe ridursi a mera esercitazione retorica.

Ritratto di giovinap

giovinap

Mar, 08/01/2019 - 11:18

non si mescoli il fascismo con il comunismo, i rossi sono stati il male assoluto e i loro degni eredi di oggi ne sono la prova, i comunisti "di razza" sono prima di tutto comunisti, poi si va a vedere se sono uomini o donne, alti o bassi, grassi o magri, medici o infermieri. il loro status indegno è essere comunisti le altre "qualità" sono tutte secondarie!

claudioarmc

Mar, 08/01/2019 - 11:32

Uno vale uno che non vale niente

Ritratto di stenos

stenos

Mar, 08/01/2019 - 11:39

Dopo la fedeli chiunque può fare il ministro anche un analfabeta.

steacanessa

Mar, 08/01/2019 - 12:11

Mamma mia in che mani siamo!

ingcoli

Mar, 08/01/2019 - 12:14

Un sistema democratico consente a chiunque di assumere incarichi pubblici di governo e di alta responsabilità. Ma tale circostanza, per essere efficace, necessita di un mediatore culturale nonché della consapevolezza del gravoso compito a cui si è chiamati. E' questo il concetto concreto di "cultura democratica", assente nelle loro menti.

Guido_

Mar, 08/01/2019 - 12:31

@Stenos, pensi che il responsabile istruzione della Lega, senatore Mario Pittoni, ha solo la terza media!

Alessio2012

Mar, 08/01/2019 - 12:54

GLI ITALIANI CHIAMANO QUESTA COSA "GIUSTIZIA SOCIALE". IN PRATICA PER FARE GIUSTIZIA BISOGNA DARE POTERE A PLEBEI, INCOMPETENTI, A IGNORANTI.

giangar

Mar, 08/01/2019 - 13:12

Il problema non è valutare e confrontare i titoli accademici della Grillo, della Lorenzin, della Fedeli o della D'Arrando, ma quello che la Grillo ha fatto! Valutare degli scienziati in base a criteri politici. Il medico che ha operato Berlusconi!!!!. Ministro Grillo, salvi la decenza e si dimetta.

Savoiardo

Mar, 08/01/2019 - 13:24

LA MINISTRA FEDELI PDINA/CIGLINA ERA MEGLIO O PEGGIO ?

Ritratto di Grisostomo

Grisostomo

Mar, 08/01/2019 - 13:29

I 5 stalle sono una vera banda di farabutti, e per giunta ignoranti come capre. Quando capiranno che il popolo ne avrà abbastanza sarà sempre troppo tardi. Maledetti.

27Adriano

Mar, 08/01/2019 - 13:31

...Darrando..gerundio del verbo darrare??? Voglio provare ad essere dotto come lei il di maio, il dibba, fico e i 5stalle..

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Mar, 08/01/2019 - 13:36

giovinap, 10:00; Garattini "komunista"??? Non è che ti stai confondendo con Garavini? Quello è morto da un pezzo!

Lorenzo Cafaro

Mar, 08/01/2019 - 13:43

Macchè, caro ulio, questa non è neanche bbbuona. E' il nuovo che avanza, e ce lo meritiamo (noi lei e forse io) moderati. Siamo divisi su tutto, i capi mancano e il morbo appestante degli incivili ignoranti avanza. Salvini da una mano. Ce la siamo voluta, siamo del gatto.

epc

Mar, 08/01/2019 - 14:38

In questo articolo state accusando una illustre sconosciuta di "dossierare" cioè di far notare eventuali interessi politici di una serie di persone con incarichi istituzionali. Due righe sotto, nell'articolo riguardante Pietro Spirito, fate voi stessi notare gli eventuali interessi politici di un signore con incarichi istituzionali. Quindi lo state "dossierando"......

Antenna54

Mar, 08/01/2019 - 14:42

Pure le badanti hanno ingaggiato! Ma gli elettori che dicono? Forse nulla, viaggiano tutti allo stesso livello.

Dordolio

Mar, 08/01/2019 - 15:38

A me interessa evidenziare il doppiopesismo politico informativo in uso da parte di una sponda politica (quella di questo giornale sedicente "liberale") che si erge a censore dopo NON aver detto/scritto nulla in passato di fonte ad apparenti assurdità sostanzialmente identiche alle attuali, ma che riguardavano un passato "amico". Alemanno (della MIA parte politica "stretta" da mezzo secolo notate...) di agricoltura non sapeva una beata mazza, ma ve lo fecero ministro. Cirino Pomicino (un detestabile democristiano che mi viene in mente ora) fu ministro e a lungo... ma lo sapevate che era neurochirurgo? E MAI si occupò del suo specifico settore professionale. E allora di che si parla? Piace gettare sterco nel ventilatore? E si pensa di diventare credibili per questo e di ottenere consensi?

Guido_

Mer, 09/01/2019 - 19:12

"olgettine all'Europarlamento" non si può scrivere su questo giornale, perchè?