La lezione tedesca Se scoppia un casino si protegge il Paese

Un pilota si suicida con i suoi passeggeri? Non si fa una sceneggiata napoletana (modello Costa crociere). Un'impresa a partecipazione pubblica truffa gli americani? Non si arresta a casaccio mezzo sistema imprenditoriale

Evviva il modello tedesco. La cogestione con il sindacato come fattore di stabilità. La sobrietà del management, lo scarso familismo e il supporto che lo Stato dà alle imprese made in Germany. Il «Diesel gate», come è stata subito ribattezzata la truffa della Volkswagen, svela non tanto il lato oscuro del modello tedesco, ma la sua vera forza. Che però non è quella raccontata fino ad oggi.

Ma andiamo per ordine. La cogestione sindacale è una sciagura. Ditemi voi se è normale che una società quotata in Borsa (VW appunto) scelga il suo boss grazie ad un blocco di voti messo insieme dal sindacato e dalla Regione azionista che mette in minoranza i privati maggiori azionisti. Anche i privati (la famiglia Piëch-Porsche) per parte loro hanno qualche vizietto italico. Cosa avrebbero detto gli osservatori internazionali se l'azionista di maggioranza (il privato questa volta) avesse fatto pressioni per far diventare presidente del gruppo la propria quinta moglie? Immagino paginate di sorrisetti compiaciuti. E ancora. Hanno gridato allo scandalo per alcune liquidazioni milionarie in Italia. E che dire dei 60 milioni affidati al capo di una casa automobilistica che ha falsificato volontariamente i test sull'inquinamento? E per ultimo. Un sistema Paese, un governo che è sempre stato il primo lobbista della propria industria automobilistica può improvvisamente (quando questa sbaglia) fischiettare e far finta che sia un'impresa privata come tante?

Chi osannava questo modello ieri come oggi è un folle. Esso peraltro, anche volendo, non sembra replicabile in un tessuto economico come il nostro dove le grandi imprese sono poche centinaia. È altro il modello che invidiamo. E cioè la capacità che hanno un grande Paese come la Germania e la sua classe dirigente di «fare quadrato». Di non suicidarsi nei momenti difficili. Che prima o poi arrivano per tutti. Un pilota di aereo si suicida con i suoi passeggeri? Non si fa una sceneggiata napoletana (modello Costa crociere) rendendo la vicenda uno scandalo mondiale. Un'impresa a partecipazione pubblica truffa gli americani? Non si arresta a casaccio mezzo sistema imprenditoriale, ma con freddezza si cercano i responsabili e si riparte. Vallo a spiegare alla nostra classe dirigente, il cui modello è arrestare l'ad di Finmeccanica, sputtanare la nostra eccellenza elicotteristica in tutto il mondo, per poi dopo pochi mesi assolverlo per non aver commesso il fatto.

Commenti

Gianca59

Sab, 26/09/2015 - 23:18

Tra I tanti problemi che abbiamo e che ci portano a non avere un amor patrio degno di Germania o UK, è che abbiamo dei rappresentanti nei quali non ci riconosciamo e che rappresentano in molti casi il peggio dell' Italia !

Un idealista

Sab, 26/09/2015 - 23:22

"L'Italia," disse una volta l'ex cancelliere tedesco Schmidt, "è come un quadro astratto, che a molti piace vedere, ma che nessuno vorrebbe tenere in casa."

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Sab, 26/09/2015 - 23:29

Non si tratta della capacità della Germania di "fare quadrato". Più realisticamente e semplicemente si tratta di ORDNUNG teutonico che caratterizza il comportamento del popolo tedesco fin dai tempi del nazismo. Non per niente il loro inno nazionale è DEUTSCHLAND ÜBER ALLES.

magnum357

Sab, 26/09/2015 - 23:39

Volkswagwen, kaputt !!! Per qualche anno non le prenderò neanche in considerazione !!! Riceveranno uno sgradito regalo di Natale dagli Us !!!

Max Devilman

Dom, 27/09/2015 - 00:04

La differenza tra noi e loro è molto semplice: da loro destra e sinistra, seppur con idee diverse, fanno gli interessi del proprio popolo. Da noi la sinistra fa l'interesse di se stessa agisce per il mantenimento del proprio potere favorendo le sue lobby a discapito del popolo italiano tutto, o almeno di quella parte che non la appoggia, come il nord italia, i lavoratori del privato, la piccola media impresa. Forza Italia ha fallito perchè si è portata appresso le stesse logiche con personaggi discutibili che la storia ha confermato essere della stessa pasta della sinistra italiana, l'udc, l'ncd, i verdiniani.....potere e lobby, logiche che vanno annientate per poter crescere, in Germania ci stanno dando una lezione, non si annienta una nazione per interessi di partito e di potere. Lunga vita a Volkswagen.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Dom, 27/09/2015 - 00:35

IL; PROBLEMA PRINCIPALE DELL;ITALIA SONO I GIUDICI DI UNA GIUSTIZIA COMUNISTA CHE PUNISCE SOLO LA PARTE POLITICA CHE VOGLIONO LORO. QUI, IN GERMANIA NON CÉ SOLO IL GOVERNO CHE FÁ QUADRATO PER PROTEGGERE IL MADE IN GERMANY; MA UN INSIEME FORMATO DI SINDACATI CHE NON SONO COMUNISTI COME QUELLI ITALIANI! LA STAMPA CHE DIFENDE IL SISTEMA GERMANIA!LA GENTE CHE É COSI INTELLIGENTE É CHE NON VOTEREBBE MAI UN PARTITO COME IL PDPCI CHE É IL FAUTORE DI TANTI COLOSSALI SCANDALI DA FAR RABBRIVIDERE UN ESCHIMESE!É TUTTO QUESTO ESPRIME LA VERA FORZA DELLA GERMANIA CHE PROTEGGE I SUOI PRODOTTI É I POSTI DI LAVORO!.

Ritratto di pinox

pinox

Dom, 27/09/2015 - 00:43

che articolo del ca_so!!! parlare di lezione della germania è proprio ridicolo....e poi vedremo se non succederà un casino!!!

sergio_mig

Dom, 27/09/2015 - 02:21

ATTENTI, quando succedono cose "eclatanti" in genere si vuole distogliere l'attenzione dell'opinione pubblica da fatti gravi e peggiori. Meditate!

scorelv1

Dom, 27/09/2015 - 05:22

A differenza degli italiani, loro sono un popolo, una nazione che sa fare squadra e non sono assetati di protagonismo....

cangurino

Dom, 27/09/2015 - 05:40

Articolo impeccabile e condivisibile, come sempre. Purtroppo ho letto su questo stesso giornale ben altro articolo, un paio di giorni fa, di Feltri. Difesa a spada tratta di VW - Audi, con tentativo maldestro di spostare l'attenzione del lettore dalla truffa ai danni dei clienti inconsapevoli, al problema dell'inquinamento globale e della guerra commerciale USA ai diesel. Non abbiamo tutti l'anello al naso, come consentire certi spot pubblicitari sul Giornale? Spero che Feltri abbia usufruito, in passato, di prezzi stracciatissimi per le sue costosissime audi A8.

Efesto

Dom, 27/09/2015 - 06:49

Questo articolo dovrebbe essere ben meditato da tutta la magistrature, dai verdi-ecologisti e da tutti i fanatici della legalità. Legalità non significa onestà quando viene usata con ipocrisia. Qui da noi, in Italia, si guarda più alla gestione del proprio personale potere più che all'interesse comune. È più importante per un magistrato fare la conferenza con la corte degli investigatori (assolutamante muti) dietro le spalle, che non agire in silenzio con prudenza per non fare danni, con efficacia, e con onestà vera, onestà che Socrate sentiva quando ascoltava la vocina interna che chiamava "daimon".

Ritratto di Azo

Azo

Dom, 27/09/2015 - 08:36

L`unica differenza, tra tedeschi e italiani, è che : Il Tedesco premia i truffatori, che fanno l`interesse del paese, appartando tutti coloro che approfittano, dando loro IMPORTANZA "ZERO". MENTRE GLI ITALIANI, ACCLAMANO I TRUFFATORI, VIVONO NEL PASSATO, SI SCHIERANO PER LE CAUSE PERSE E SONO MOLTO FACILI DA CORROMPERE!!! Tutto questo possiamo costatarlo guardarlo come si sono sviluppati i due paesi. L`economia tedesca è molto avanzata, grazie ai politici, che hanno lavorato per il bene del paese, dando una istruzzione ai loro giovani e mandando all`estero i loro rapresentani, come dirigenti !!! -Segue-

Ritratto di Azo

Azo

Dom, 27/09/2015 - 08:41

-Seguito- Mentre quella italiana, GRAZIE A QUEI MENEFREGHISTI, CHE AL GOVERNO, HANNO FINANZIATO ATENEI E UNIVERSITÀ PER CREARE MENTI SOVVERSIVE, CAPACI SOLAMENTE DI CORROMPERE TUTTI I SISTEMI, CHE IL BUON-COSTUME AVEVA VARATO NEI SECOLI, LASCIANDO EMIGRARE MIGLIAIA DI CITTADINI, ANALFABETI,COME DEI CANI RANDAGI, (NE PIÙ NE MENO DI COME DI COME STANNO VENENDO GLI IMMIGRATI ORA)!!!LA TECNOLOGIA, IL MADE IN ITALY, LO HANNO SVENDUTO, MA GRAZIE ALLE PICCOLE INDUSTRIE DEL """ NORD DEL PAESE""" ( QUELLE NON CONTAMINATE DALLA CORRUZZIONE GOVERNATIVA), HANNO SALVATO QUEL POCO DI ONESTÀ CHE ABBIAMO ANCORA IN NOI. Potete chiederlo a quegli Italiani che all`estero si sono fatti una vita!!!

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Dom, 27/09/2015 - 08:57

Certamente. Costa Concordia é costata un bel numero di vittime, cosa mai vuoi che siano a confronto di sei milioni di ebrei gassati? A fatica hanno chiesto scusa per il genocidio,e l'hanno fatto " torto collo " figurati se si scompongono per qualche milione di vetture truccate. Stupidaggini.

Luigi Farinelli

Dom, 27/09/2015 - 09:23

Sputare sull'Italia è un nostro vizio inveterato. L'erba del vicino è sempre più verde ma girando un pò il mondo, meglio se per lavoro, si vede che non è così anche se il miope protagonismo della nostra classe politica, della magistratura, del mondo dello spettacolo e della cultura, tutto pendente a sinistra, fa di tutto per farci sputtanare. Viviamo in un mondo di ipocriti che buttano il loro sporco sotto i tappeti, cosa che entro certi limiti potrebbe essere chiamata "realpolitik". Ciò che è insopportabile è però far poi finta che tale sporco non ci sia per trarne vantaggi e sparare dal pulpito. E anche la Germania ha una lunga lista di magagne sotto i suoi tappeti (dai campionati di calcio truccati ai sotterfugi sul suo debito pubblico; dall'eliminazione di competitori economici tramite golpe politici al trucco sulle emissioni nelle auto) per cui le sue maestrine e i loro compagni di merenda farebbero talvolta meglio a evitare risolini idioti .

Ritratto di 02121940

02121940

Dom, 27/09/2015 - 10:30

Mi rendo conto di capire sempre meno, probabilmente per motivi anagrafici. Nel recente scandaloso caso tedesco, di cui pare che tutti fossero al corrente, non vedo una Ghermania responsabile, ma una potenza che cerca di minimizzare uno scandalo ed una truffa che, se orchestrati da noi, ci avrebbero travolto. I tedeschi sono forti e prepotenti e preparano le contromisure. Invece noi, che siamo stati distrutti da loro, anche grazie all’insipienza di alcuni nostri governanti di fine secolo scorso e poco dopo, dobbiamo cominciare a preparaci per far fronte ai danni provocati da loro.

Ritratto di Aulin

Aulin

Dom, 27/09/2015 - 11:46

Tutto il mondo è paese, noi siamo solo più scemi degli altri e ci sputiamo addosso.

MEFEL68

Dom, 27/09/2015 - 11:49

L'Italietta è fatta così. Le altre Nazioni, di fronte ad uno scandalo, cercano di minimizzare la notizia e, in silenzio, punire i responsabili. In Italia, invece, al solo scopo di screditare l'avversario politico,si amplifica a dismisura il fatto e non si punisce nessuno.

falconero

Dom, 27/09/2015 - 12:50

Più alto voli e più forte è il botto quando cadi: i mangiapatate volavano altissimo nella loro presunzione e la loro spocchia, ora fanno quasi tenerezza nel loro affannarsi a scusarsi, prendere le distanze dal baro e anche nel "fischiettare". Parliamoci chiaro, ormai è troppo: dopo deutsche bank, mozzarelle blu, german wings e ora vw (ma anche audi, skoda e seat), questi non possono che essere considerati altro che dei pagliacci in giacca e cravatta. E al prossimo tedesco che mi capita che fa ragionamenti di un certo tipo (se ancora hanno il coragggio di farli) mi sentirò autorizzato a mandarlo a quel paese, alla guisa di un volgare truffatore.

Luigi Farinelli

Dom, 27/09/2015 - 20:52

siredicorinto: lascerei da parte il passato remoto, purificato da un lavacro di sangue. Il confronto con la Costa Concordia deve essere fatto sulla base di "efficienti" comandanti che sono considerati sani di mente quando stanno per organizzare premeditatamente l'assassinio di tutti i passeggeri del loro aereo. E poi uno dice che non deve andare a rievocare certi giudizi (riferentisi allo sconsiderato comportamento del comandante Schettino): "Da noi (Paesi anglosassoni) cose del genere non potrebbero mai accadere"!