Il cattivo maestro dei terroristi predicava contro di noi

Zakir Naik, il cattivo maestro di due terroristi, nel 2008 e 2009 tenne a Milano e Brescia affollate prediche contro l'Occidente

Uno dei tre cattivi maestri seguiti in rete da almeno due terroristi di Dacca ha tenuto affollati sermoni a Milano e Brescia nel 2008 e 2009. Il controverso predicatore, Zakir Naik, 51 anni, è stato pure invitato a parlare a Roma, nel Centro studi americano, ad un incontro dove ha ribadito che «l'Islam è la soluzione per tutta l'umanità». Peccato che in un video sermone precedente avesse candidamente spiegato che se «Osama Bin Laden terrorizzava l'America io sto con lui. Ogni musulmano dovrebbe essere un terrorista». Ahmad Rafat, allora vicedirettore dell'agenzia di stampa AdnKronos, invitato per controbatterlo nella conferenza di Roma ricorda che Naik «con un linguaggio abbastanza accettabile per la cultura occidentale portava avanti idee molto integraliste. Ad un certo punto ha cominciato a dire che l'Islam è superiore a tutte le religioni».

Non solo: i video del cattivo maestro girano tutt'oggi fra un gruppo di pachistani fondamentalisti in un centro di accoglienza nel centro Italia, che fino a febbraio li usavano per convincere gli ospiti cristiani a convertirsi, dopo averli maltrattati.

Rohan Imtiaz, uno dei terroristi figli di papà che ha fatto a pezzi 9 italiani a Dacca, ha citato proprio Naik, in un post sulla sua pagina Facebook, sottolineando che «stimola tutti i musulmani ad essere terroristi». Il tagliagole di 22 anni, figlio di un politico di spicco al potere in Bangladesh, non è diventato un killer da un giorno all'altro. Assieme ad un altro membro del commando che ha fatto strage di italiani, Nibras Islam, ha subito il lavaggio di cervello in rete, via social o guardando Peace tv, nome subdolo, del canale di predicazioni di Naik molto seguito in Bangladesh.

«I pachistani mi facevano mangiare come un cane perché un infedele non può sedersi allo stesso tavolo dei devoti musulmani. Poi cercavano di convertirmi facendomi vedere i video sermoni di questo Naik, che sostenevano fosse un messaggero di Allah» spiega al Giornale un giovane ucraino scappato dalla Crimea annessa dai russi. Lui ha ottenuto l'asilo politico. Una trentina di pachistani sono nel centro di prima accoglienza da tempo, in attesa del ricorso sull'asilo che in prima istanza è stato rifiutato. «Minacciavano una donna pachistana cristiana e ferita in un attentato talebano perché non portava il velo. E non avevano alcuna intenzione di integrarsi. Mi dicevano che siamo noi europei a dover cambiare non loro musulmani» racconta la fonte. Nei video sermoni Naik auspica la sharia in tutto il mondo e la condanna a morte per i gay. «I pachistani fondamentalisti del centro sono pericolosi, ma la polizia non è mai venuta a controllali» spiega l'ucraino che adesso ha trovato lavoro.

I volontari della guerra santa del Bangladesh, che hanno raggiunto il Califfato in Siria, prima di partire seguivano in rete i sermoni di Naik. I kamikaze dell'11 settembre indiano a Mumbai nel 2008 avevano cd con le prediche del cattivo maestro. Nel 2009, Najibullah Zazi, un immigrato afghano che voleva piazzare una bomba nel centro di New York «amava le video prediche di Naik» secondo gli amici.

Un anno prima il cattivo maestro veniva invitato a parlare ad una conferenza nel Centro studi americano di Roma allora presieduto da Giuliano Amato. Nel tour italiano ha tenuto affollati sermoni ai musulmani di Milano e Brescia parlando in urdu, la lingua pachistana, che sono su YouTube. (Guarda il video qui).

Un anno dopo le prediche in Italia, il Canada e l'Inghilterra gli hanno vietato l'ingresso per «i suoi discorsi che incitano l'odio». Anche la Malesia l'ha messo la bando ed il governo indiano, dopo la strage di Dacca, potrebbe chiudere la fondazione islamica di Naik con sede a Mumbai accusata di ispirare il terrorismo. Prima del viaggio in Italia, Naik sosteneva che «pure un pazzo capirebbe che l'attacco dell'11 settembre è stato progettato da George W. Bush in persona, terrorista numero uno». Sul capo di Al Qaida si è lasciato andare: «Se Osama bin Laden combatte i nemici dell'Islam io sono con lui. Se terrorizza l'America sto con lui. Ogni musulmano dovrebbe essere un terrorista». Grande oratore, intelligente ed ambiguo sostiene che la religione musulmana conquisterà il mondo perché «vuole dire pace». Non a caso lo scorso anno re Salman gli ha consegnato personalmente il premio dell'Arabia Saudita per «il servizio reso alla diffusione dell'Islam».

Commenti

macommmestiamo

Gio, 07/07/2016 - 09:37

non riesco a farmene una ragione.! ma cosa aspetta il governo italiano ad espellere tutti questi incredibili essere inqualificabili. dobbiamo tenerceli in casa, mantenerli, e permettergli di organizzare come farci fuori? io capisco che il governo prende dall'europa una quantita' enorme di denaro, ma vendere a questoi animali la nostra italia e farci ammazzare un po alla volta è squalificante. ma quando daremo un segnale fortte, ma molto forte a questa gentaglia, almeno a quelli che sono qui. ieri sul tram due marocchini di 14/15 anni in italiano dicevano " questi italiani senza di noi non sono piu' una nazione" , non so che volessero dire, ma sicuramente non sono parole loro. sveglia gente, almeno contrastiamoli prima che il loro disegno raggiunga il traguardo. questi vogliono l'europa di colore scuro!!!!

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Gio, 07/07/2016 - 09:39

Ma francesco queste cose le sapeva oppure era tranquillo perchè quando esce è scortato da battaglioni di guardie italiane,che proteggono il capo di uno stato estero.

Ritratto di settimiosevero

settimiosevero

Gio, 07/07/2016 - 09:51

l'ibera espressione di pensiero, se poi ci sono dei mentalmente limitati che non fanno distinzione tra parole ed azione, non è un problema dei filosofi. dopotutto non lo si poteva manco esplellere, altrimenti un solerte giudice filo islamista avrebbe perseguito gli 007, come in passato già accaduto con l'imam egiziano.

27Adriano

Gio, 07/07/2016 - 10:04

A questo punto c'è solamente un colpevole: il governo italiano che se ne frega altamente della sicurezza dei propri connazionali.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Gio, 07/07/2016 - 10:19

Il reato di incitamento alla xenofobia ed all'odio religioso esiste solo per i cittadini Italiani? Qualcuno avrà pure autorizzato i comizi di questo signore. Gradiremmo conoscerne il nome.

Emilia65

Gio, 07/07/2016 - 10:19

C'è solo una soluzione: fuori gli islamici dall'Italia. Tutti, in quanto pericolosi oppure potenzialmente pericolosi.

DIAPASON

Gio, 07/07/2016 - 10:25

Sono compagni che sbagliano.

Controcampo

Gio, 07/07/2016 - 10:40

Finchè non vengono proibite le predicazioni a porte chiuse nelle moschee e finchè si concede a questi individui di operare in modo segreto e a loro modo, il problema del terrorismo non si risolverà. Sono cervelli lavati con acqua inquinata con effetti inquinanti sui giovani sprovvisti di sapienza facendogli credere di essere maestri onniscienti. La diffusione dell'odio nei confronti dei cristiani risale all‘11° secolo DC a causa delle lotte tra ottomani e bizantini per la quale quest'ultimi, dopo l'occupazione della Terra Santa da parte degli ottomani, chiesero aiuto al Papa Gregorio II per liberare il territori e per arrestare l'espansione islamica tramite conversioni forzate. Furono questi i motivi per la quale vennero organizzate le crociate e che divennero il nemico principale degli ottomani. Oggi abbiamo delle prove che, senza le crociate, il mondo sarebbe diventato tutto musulmano e tutti saremmo stati sottomessi alle coercizioni di certi predicatori prepotenti.

Ritratto di bandog

bandog

Gio, 07/07/2016 - 10:40

Dovete dargli di più per integrarli ed ascoltate quei buonisti di radio 3 ,previo acquisti di sacchetti anti-vomito!!!

Ritratto di semperfideis

semperfideis

Gio, 07/07/2016 - 11:00

bandog Radio Kabul volevi dire ???

Dani55

Gio, 07/07/2016 - 11:30

A forza di diffondere notizie di fantomatici predicatori musulmani di odio, ieri un nigeriano per giunta cristiano, sfuggito alle persecuzioni di Boko Haram è stato ammazzato da un ultrà di Fermo. Non sarà il caso di moderare i termini? pretendere per tutti il rispetto delle leggi, ma evitare di dare notizie dubbie, parziali o false che possono accrescere il sospetto e l'odio tra noi e gli immigrati?. Ieri è stato pubblicato il rapporto Chilcot sulla partecipazione del Regno Unito all'invasione dell'Iraq, tra le tante cose che si rimprovera a Blair è l'uso sistematico della disinformazione per convincere l'opinione pubblica ad approvare l'intervento, che insieme ai successivi interventi in Libia e Siria ha sconvolto il Medio Oriente e posto le basi per la nascita dell'ISIS.

Tarantasio.1111

Gio, 07/07/2016 - 11:46

ha tenuto affollati sermoni a Milano e Brescia nel 2008 e 2009. Il controverso predicatore, Zakir Naik, 51 anni, è stato pure invitato a parlare a Roma, nel Centro studi americano, ad un incontro dove ha ribadito che «l'Islam è la soluzione per tutta l'umanità». Qui qualcuno che ci comanda è veramente fuori di testa...poveri italioti.

blackindustry

Gio, 07/07/2016 - 11:51

E dopo tutto cio' l'occidente resta a guardare... Pero' ancora dopo 70 anni si da la caccia ai nazisti novantenni! E' chiaro che non ci sia la volonta' di arginare e schiacciare il pericolo dell'islam ma anzi si voglia islamizzare l'occidente. Pensiamo a quanto sarebbe figo per chi ci governa, avere 500 milioni di europei-marionette a cui impartire ordini, con lo spauracchio delle fesserie religiose scritte nel corano. Peccato che la gente non si renda conto e, per essere "buona" accoglie, accoglie, accoglie...

Ritratto di direttoreemilio

direttoreemilio

Gio, 07/07/2016 - 12:09

Non solo invitato a parlare a Roma, nel Centro studi americano, ad un incontro dove ha ribadito che «l'Islam è la soluzione per tutta l'umanità, ma salutato calorosamente dalla boldrini

Marzio00

Gio, 07/07/2016 - 12:35

@ Dani55: concorderà che i terroristi uccidono gli infedeli in nome di Allah, concorderà che l'insegnamento e le prediche dell'Islam è la sottomissione del mondo intero ad Allah (a differenza del Vangelo che invita alla conversione ma non obbliga). E' vero poi che la mamma dei cxxxxxi è sempre in cinta (ed i ladri, gli assassini nascono anche nelle migliori famiglie) ma quello che viene riportato è che in Italia abbiamo "profughi" Pakistani che ascoltano un predicatore che anche un paese Mussulmano come la Malesia ha vietato! Non si tratta di moderare i termini ma di aprire gli occhi e le orecchie perché o ti sottometti o sei fuori.

Ritratto di Giano

Giano

Gio, 07/07/2016 - 12:44

Ecco un buon esempio di islam moderato.

agosvac

Gio, 07/07/2016 - 13:01

Ma bene, anzi benissimo: il Re dell'Arabia Saudita premia uno che predica odio ed inneggia all'integralismo islamico!!! E l'Arabia Saudita è il maggior alleato degli Usa in medio oriente!!! Non c'è proprio di che stare allegri!!! D'altra parte, tra delinquenti ci si intende!!!

Marcello.Oltolina

Gio, 07/07/2016 - 14:05

Zakir Naik predica che "l'islam è la soluzione per tutta l'umanità" per umanità include anche le donne ???? L'islam è una religione dalle mille ambiguità che predica violenza, intolleranza che distribuisce morte,terrore, che sottomette con spietata violenza chi ne dubita che garantisce ai loro "martiri" che troveranno 74 vergini ad aspettarli, dove le troveranno 74 ancora vergini se le hanno già stuprate tutte. Quando chi ci governa imparerà che non esiste l'islam moderato e tollerante e quindi queste belve umane vanno espulse subito e impedito loro di rientrare nelle nazioni occidentali che vorrebbero distruggere.

Amos59

Gio, 07/07/2016 - 16:03

Queste persone che quando vengono intervistate dalle TV italiane si cospargono il capo di cenere e condannano gli integralisti; poi restano immobili contro coloro che, della loro stessa religione, nel nome del loro Dio superiore, senza farsene un problema ammazzano a sangue freddo gli infedeli. Mi domando se quel tizio Zakir Naik era sconosciuto oppure, sapendo di sapere, hanno volutamente taciuto. Se qualcuno di noi dovesse puntare il dito contro, viene tacciato di islamofobia in casa nostra. E' l'ora di finirla, il Governo si muova!

Dani55

Gio, 07/07/2016 - 16:27

Caro Marzio, i musulmani nel mondo sono circa un miliardo e mezzo in UE ce ne sono all'incirca 17 milioni. Nonostante quello che abbiamo, anzi hanno combinato i nostri governi, in Medio Oriente e in Nordafrica negli ultimi 20-30 anni, vale a dire la deliberata distruzione dell'Afghanistan, dell'Iraq, della Libia e della Siria (sia pure indirettamente), con le immani conseguenze derivate dalla disintegrazione di stati anche relativamente ben organizzati e dal divampare di guerre civili con i relativi esodi biblici, c'è da ringraziare Iddio che la gente disposta a vendicarsi arruolandosi nell'ISIS, Al Qaeda o Al Nusra che dir si voglia, sia un'infima, esigua minoranza; per giunta queste organizzazioni islamiste sono state o sono in rapporti estremamente ambigui con paesi che sono fedelissimi alleati economici, militari e politici dell'Occidente sicché non sappiamo nemmeno se non siano eterodirette per fini inconfessabili.

Controcampo

Gio, 07/07/2016 - 17:13

Dani55: Quello che dici tu in merito al nigeriano ucciso da un folle estremista è un caso isolato per la quale tutti noi condanniamo l'autore. Diverso invece è il discorso del terrorismo che coinvolge numerosissimi cittadini, e non solo cristiani, ma anche musulmani e di altre etnie religiose, e non in casi isolati, ma studiati e premeditati. Concordo che le guerre contro Saddan e Ghaddafi non erano necessarie e che l'errore è stato enorme. Tuttavia, anche questi personaggi in passato hanno seminato morte e sterminato intere popolazioni solamente perchè non erano musulmani. L'uso del Gas Nervino da parte di Saddan contro i curdi, ad esempio. Per non parlare poi dei genocidi commessi dai regimi musulmani prima di loro sin dalla fine del 1° millennio fino al genocidio degli armeni del 1915. Infine, un uomo che predica l'odio non può essere mandato da Dio come non può essere un vero profeta quell'uomo che ha avuto 16 schiave sessuali, oltre le 13 mogli di cui una di soli 9 anni.

Ritratto di navigatore

navigatore

Mer, 24/08/2016 - 12:25

quando si tratta di VOTI/SOLDI il non -governo è disposto a tutto, con questa gentaglia come la BOLDRINI-MONTI-RENZI & C compreso Stalin 2° alias Napolitano, dimostrando chiaramente che ISLAM e COMUNISMO vanno nella stessa direzione, violenza e morte se non sei dei loro