L'Italia apre le moschee la Tunisia ne chiude 80

All'estero politiche rigorose contro i centri islamici

Molto più che islamicamente corretti. In Italia siamo più islamici degli islamici. Mentre in Tunisia, proprio perché colpita dal terrorismo islamico, le moschee le chiudono, in Italia, dove il rischio terrorismo è estremamente elevato, le moschee le vogliamo costruire.

Ieri in Tunisia il governo ha deciso di chiudere 80 moschee perché «continuano a diffondere la loro propaganda e il loro veleno per promuovere il terrorismo». Il primo ministro Habib Essid individua senza giri di parole un collegamento tra queste moschee e gli attentati terroristici a Sousse costati la vita a 39 persone. Chiarisce che si tratta di moschee «fuori dal controllo dello Stato» e che saranno chiuse entro una settimana.

Ebbene, ve lo immaginate il capo del governo Renzi o il ministro dell'Interno Alfano che decidono la chiusura delle moschee risultate colluse con il terrorismo islamico? La verità è che la semplice ipotesi di chiudere non ottanta ma una sola moschea non passa per la mente a nessuno della nostra classe politica. Nella cultura politica italiana il concetto di moschea è connotato da positività, concepito come luogo di preghiera e addirittura di integrazione. Tutte le inchieste sulle moschee sottolineano che in Italia ci sono «solo» 4 moschee complete di minareto (Ravenna, Roma, Colle Val D'Elsa, Segrate Milano), mentre si lamenta che le altre 164 moschee e i 222 luoghi di culto sono degli spazi riadattati ma privi della dignità delle moschee ufficiali. Si denuncia che sono troppo poche per il milione e 628mila musulmani residenti, trascurando il fatto che non più del 5 per cento frequenta le moschee. Ed è così che i militanti islamici si stanno battendo per la costruzione di nuove grandi moschee a Milano, Genova, Firenze, Bologna, Pisa, Piacenza, Città di Castello.

Impariamo dai Paesi musulmani come vanno considerate le moschee. Oltre alla Tunisia, in passato il Marocco, l'Egitto e persino l'Arabia Saudita hanno chiuso le moschee che promuovono il terrorismo islamico.

Al Cairo nel 2013 l'esercito ha dovuto combattere per reprimere i terroristi dei Fratelli Musulmani che avevano eretto la moschea di Raba'a al Adaweya a loro roccaforte, trasformandola in un arsenale di armi ed esplosivi. I terroristi islamici si erano arroccati persino sul minareto da dove sparavano contro i militari.

Nel 1998 l'attuale presidente turco Erdogan fu imprigionato per aver decantato pubblicamente i versi del poeta Ziya Gökalp: «Le moschee sono le nostre caserme, le cupole i nostri elmetti, i minareti le nostre baionette e i fedeli i nostri soldati».

Alfano, nel riesumare lo scorso febbraio la Consulta islamica, attribuendo la metà dei seggi ad esponenti dell'Ucoii (Unione delle comunità e organizzazioni islamiche in Italia), che rappresentano l'ideologia dei Fratelli Musulmani, ha detto «noi parliamo con chi prega, non con chi spara». Bene, sarebbe ora che il ministro dell'Interno di uno degli Stati più importanti al mondo si informasse meglio su cosa sono le moschee e ciò che vi accade dentro.

È purtroppo vero che Obama e Cameron continuano a ripetere ciecamente che l'islam è una religione di pace, ma sarebbe il caso di fidarci di più dei musulmani che certamente l'islam lo conoscono meglio. Ma, secondo voi, che cosa si predica nelle moschee se non ciò che Allah ha prescritto nel Corano e ciò che ha detto e ha fatto Maometto? È comprensibile che il primo ministro tunisino non possa denunciare l'islam, il Corano e Maometto e si limiti a ordinare la chiusura delle moschee, ma noi potremmo e dovremmo avere la libertà, il coraggio e il dovere di andare alla radice del male.

La verità è che chi ci governa ha paura. Ha paura Hollande, che condanna l'attentato terroristico a Saint-Quentin-Fallavier ma si guarda bene dal definirlo «islamico». Questa paura ci porta a non guardare in faccia la realtà. Preferiamo girarci attorno. Immaginiamo di potercela cavare espellendo gli imam e i militanti estremisti usciti allo scoperto o comunque intercettati. Non comprendiamo che è solo la punta dell'iceberg. Questa guerra mondiale scatenata dal terrorismo islamico la potremo vincere solo scontrandoci con l'iceberg, che sono le moschee, l'islam, il Corano e Maometto.

Commenti
Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Dom, 28/06/2015 - 21:38

Matteo Salvini, Giorgia Meloni, Publio Fiore, CasaPound. L'unica soluzione.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Dom, 28/06/2015 - 21:38

Semplice, chiaro ed immediato come sempre. Troppo semplice per essere recepito da una classe di idioti e amanti del sillogismo come i nostri sgovernanti.

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Dom, 28/06/2015 - 21:42

Errata Corrige. Non Publio Fiore, bensì ROBERTO FIORE, naturalmente !!

Gaby

Dom, 28/06/2015 - 21:50

Pedate ai culi in aria.

Ritratto di Kommissar

Kommissar

Dom, 28/06/2015 - 22:05

Ecco Cristiano Allam, l'Imam de noantri (peccatore! Non sa che la Domenica e` giorno del signore?!?!?). Lei ha mai sentito dire della radicalizzazione dei giovani effettuata su internet? Secondo lei e` piu` facile controllare COSA viene inculcato nelle menti influenzabili dei giovani musulmani, e soprattutto DA CHI, se questo viene fatto nelle moschee, o se viene fatto su internet, se non addirittura nel "dark web", fatto di comunicazioni criptate, etc? Ha piu` senso VIETARE tali assembramenti nei luoghi di culto accreditati e CONTROLLABILI e fornire pretesti per insorgere contro uno stato proibizionista, o lasciare che i musulmani esprimano il loro sentimento religioso (che io NON condivido per niente, e lo dico ai suoi affezionati lettori che mi indicano sempre come filo-islamico solo perche' ho idee diverse dalle loro...)? Ma lei ogni tanto pensa un po` piu` in la` del suo naso, vede le implicazioni piu` ampie, o le spara grosse a cottimo cosi` come vengono, anche la domenica?

magnum357

Dom, 28/06/2015 - 22:26

Abbiamo dei politici emeriti puttanoidi imbecilli, non votati da nessuno per giunta !!!

acam

Dom, 28/06/2015 - 23:34

magdi voi fare una cosa buona per gli italini? spiegagli il corano la dove incita alla discordi raziale religiosa, i politici hanno il lpelo sullo stomaco non li convincerai mai da solo la spigazione di perché ci odiano tanto è più efficace

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Lun, 29/06/2015 - 00:11

L'ottusità della sinistra si può misurare nella stolta sottomissione alle asserzioni degli imam e dei vari capetti di associazioni mussulmane. LORO DICONO DI ESSERE BRAVI, PACIFISTI, MISERICORDIOSI, RISPETTOSI DELLE RELIGIONI ALTRUI. E QUESTI TONTI DELLA SINISTRA CI CREDONO.

indiana joe

Lun, 29/06/2015 - 00:57

Embè, noi siamo sempre i BUONISTI, quelli dal "culolargo"

ESILIATO

Lun, 29/06/2015 - 02:40

ITALIANI....brava gente......lo sanno e noi ne paghiamo il prezzo...

Sapere Aude

Lun, 29/06/2015 - 05:21

Allam, chi ha voluto capire ha capito cos'è l'Islam. C'è solo un modo di far capire gli ingenui, pubblicizzare nomi e cognomi di giornalisti, politici e intellettuali al soldo delle lobby musulmane. Infatti solo per convenienza si può mentire!

Ritratto di tomari

tomari

Lun, 29/06/2015 - 07:05

Se le chiudessero in Italia, sai le grida dell' UCOI, degli islamici vari...per non parlare dei kompagni del PD!

lento

Lun, 29/06/2015 - 07:23

In Italia ci sono i traditori della Patria ! Quando arrivera' il momento se ne accorgeranno .Sara'il popolo Italiano a giudicarli,nelle pubbliche piazze!!

goorka

Lun, 29/06/2015 - 07:48

l'Islam in europa è fatto ineluttabile il principe di questo mondo lo vuole. Lo dimostra la stessa parachiesa conciliare che favorisce la penetrazione islamica insieme ai gli ultimi antapapa

Ritratto di Azo

Azo

Lun, 29/06/2015 - 08:05

Trovo molto strano, che non vedo tra questa gente ne Napolitano, ne Renzi. FORSE SI VERGOGNANODI FARSI VEDERE TRA LORO!!!

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Lun, 29/06/2015 - 08:13

Beh i nostri kompagni del PCI se possono mandare nel caos una nazione lo fanno volentieri,così è più facile impossessarsi del komando.Come vediamo questo è il terzo governo abusivo e siccome ancora non ci sono riusciti ci provano tarpando le ali alla polizia-esercito-carabinieri e magari coll'aiutino del terrorismo.

Ritratto di Nopci

Nopci

Lun, 29/06/2015 - 08:13

L'ITALIA PD SE GOVERNERA' PER IL SUCCESSIVO QUINQUENNIO SARA'DAL 2022 LA CULLA DELL'ISLAM E AVRA' IL LASCIAPASSARE PROTETTIVO DAL NUOVO CALIFFATO.

Ritratto di Nopci

Nopci

Lun, 29/06/2015 - 08:14

LA FINE DELL'IMPERO ROMANO,E ORA PROSSIMO ALLA FINE DELL'ITALIA REPUBBLICANA.

scarface

Lun, 29/06/2015 - 08:26

Se le moschee devono essere garantite ai seguaci del profeta pedofilo allora devono essere rese legali anche tutte le sette che ora vivono nell'ombra e nell'anonimato. Iniziamo dai figli di satana che in quanto a serietà non hanno nulla da invidiare a questi fanatici...

franco-a-trier-D

Lun, 29/06/2015 - 09:14

quelli erano nelle moschee chiuse ora verranno in Italia in quelle aperte, voi in Italia siete più musulmani di loro

Tuthankamon

Lun, 29/06/2015 - 09:49

Loro sanno esattamente cosa viene detto la' dentro. Noi ci affidiamo per lo piu' a "mediatori culturali venduti"!!! Tutti i politici e sindaci e amministratori pubblici che in qualsiasi modo favoriscono le moschee devono essere mandati a casa. In Emilia Romagna e forse altrove, li hanno perfino rieletti!!

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Lun, 29/06/2015 - 09:57

@Oldpeterjazz,ecco bravo,tutti in pellegrinaggio a salo'.

buri

Lun, 29/06/2015 - 10:23

i soliti incapaci inetti al foverno ed anche in molti comuni, siamo un paese di masochisti