Manager in pensione a 53 anni. E Crocetta continua ad assumere

Raffica di prepensionamenti per scampare al taglio degli stipendi. E nelle partecipate si continua ad assumere

Il presidente della regione Sicilia Rosario Crocetta

Il caso Di Bella è solo l'ultimo di una lunga, lunghissima serie. IlGiornale.it ne ha dato ampiamente conto nei giorni scorsi. Epppure il maxi stipendio da quasi 600mila euro e la mossa di andare in pensione qualche giorno prima dell'entrata in vigore della legge che fissa a 240mila euro il tetto degli stipendi per i dipendenti dell'Assemblea regionali siciliana continuano a tener banco e a fare polemica. Perché il tempismo di Sebastiano Di Bella, segretario generale di Palazzo Normanni, sembra aver fatto scuola: sono almeno una decina i manager pubblici sfuggiti alla spending review andando in pensione a 53 anni.

"È uno scandalo!". Il segretario generale della Cgil Sicilia, Michele Pagliaro, tuona contro il governatore della Regione Siciliana Rosario Crocetta: "È una disparità inaccettabile rispetto al resto del mondo del lavoro". Mentre la Regione, stretta tra i debiti, non riesce neanche a chiudere la finanziaria, dieci manager hanno potuto godere di una leggina ad hoc che li ha prepensionati a 53 anni con un assegno mensile dorato. Come Di Bella, anche questi ex dipendenti regionali riusciranno così a sfuggire gli effetti dei tagli agli stipendi pubblici. Perché se vengono tagliati gli stipendi, anche le pensioni calano. Purtroppo non è certo una novità. Da Felice Costa, l'ex capo dell'Agenzia regionale dei rifiuti con una pensione da 496mila euro all'anno, a Orazio Aleo, ex capo del personale con una pensione da 249mila euro all'anno, l'elenco è lungo e soprattutto variegato. Come raccontava Panorama tempo fa, Tommaso Liotta alla pensione da 200mila euro all'anno aggiungeva un assegno da oltre 41mila euro per la carica da consigliere del Fondo pensioni Sicilia.

Non è solo l'Assemblea regionale siciliana a spendere e spandere. Sebbene delle 34 società pubbliche ben 22 sono in perdita con 100 milioni di euro di buco fatti in quattro anni, le assunzioni non si fermano. Tanto che la Corte dei Conti ha dovuto aprire un'inchiesta sulle ultime 2.600. Qualcosa, infatti, non torna se i 2.300 adetti ai servizi all'impiego producono meno rispetto ai mille impiegati in Regione Lombardia o se i 3.328 dipendenti delle partecipate (tolti i soccorritori del 118) reppresentano "un terzo di tutte le altre regioni d'Italia dove sono 8.603". Con l'arrivo di Crocetta al governo lo stesso trend sembrerebbe sbarcato anche a Bruxelles dove l'esponente piddino ha moltiplicato i funzionari da tre a sedici. "Del resto - commenta Alessandro Giorgiutti di Libero - nel maxi ufficio da 750 metri quadri al civico 12 di rue Belliard, acquistato dal predecessore Lombardo per 2 milioni e 700mila euro, i sedici avranno a disposizione 46 metri quadri a testa e saranno anche fin troppo larghi".

Commenti
Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 31/07/2014 - 14:28

Quale differenza c'è tra il potere politico, la "casta", ed il potere criminale, la mafia? Ai posteri l'ardua sentenza.

Ritratto di GABRIELE FOGLIETTA

GABRIELE FOGLIETTA

Gio, 31/07/2014 - 14:51

Tra questa notizia proveniente dalla Sicilia, quella sugli stipendi dei consiglieri del Piemonte, quella del mancato taglio degli stipendi ai supermanager, quello che stanno facendo: l'opposizione, ma sopra a tutto la maggioranza, nelle votazioni per le riforme al senato, credo proprio che ci stiano spingendo verso il risveglio del movimento dei forconi. Solo che questa volta potrebbe degenerare nel movimento delle mazza di legno.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Gio, 31/07/2014 - 14:54

Sono sempre più convinto che, fatte salve le pensioni più basse, per le altre si debba applicare il sistema contributivo retroattivo, in modo da erogare pensioni esclusivamente in base ai contributi versati nell'arco della vita lavorativa. Il sistema attuale penalizza soltanto i giovani, che versano i loro contributi per sostenere anche questo scandalo delle pensioni d'oro, e che quando andranno loro in pensione prenderanno quattro soldi al mese.

isolafelice

Gio, 31/07/2014 - 16:14

vi sembra giusto che noi si sia massacrati di tasse e gabelle e questa gentaglia nullafacente parassitaria sguazzi nel benessere pagato da noi? La politica, ovvero loro, non fa niente per sistemare le cose, poi dicono dei diritti acquisiti e tutte le fregnacce del mondo per fregarci a vita. Unica soluzione è davvero il default, prima della regione Sicilia, poi dello stato. Chi ha avuto ha avuto chi ha dato ha dato... ma state sicuri che non ce lo scorderemo il passato e quelle persone non dovranno ricevere più un solo centesimo.

moshe

Gio, 31/07/2014 - 17:16

E il vu-cumprà renzi, non dice nulla?

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 31/07/2014 - 17:52

POSTATA UN'ORA FA e NON PUBBLICATA pazienza!! RIPROVO "ADDOLCENDO" Una settimana fa su un articolo come questo ho postato un messaggio all'utente GMC235, il quale molto educatamente mi rispondeva che Lui artigiano Siciliano onesto (come quelli a cui tanti anni fa IMPARAVO un mestiere) i vari Orlando e Crocetta NON li ha mai votati. Ma allora la domanda mi sorge spontanea,se i Siciliani onesti NON votano questi soggetti e questi soggetti continuano a prendere un sacco di voti,da chi li prendono????? Lascio ad ognuno immaginareselo!!!! Saludos dal Leghista Monzese

Ritratto di gianky53

gianky53

Gio, 31/07/2014 - 18:02

E' mai possibile che nonostante la terrificante situazione economica, sociale e occupazionale in cui versa il Paese da quelle parti ogni vergognosa prebenda venga concessa, in barba all'onore, alla correttezza, alla dignità, alla giustizia? Ma che gentaglia vive in certe regioni a statuto speciale? Sono gonfi di debiti e vivono come Grandi di Spagna con i soldi degli altri, e se fosse per il loro apporto al Pil nazionale morrebbero di inedia... Non tengono vergogna!

Ritratto di caster

caster

Gio, 31/07/2014 - 19:28

Vergogna marcia.

moshe

Gio, 31/07/2014 - 20:10

Secessione SUBITO !!!!!

moshe

Gio, 31/07/2014 - 20:29

SECESSIONE!!! SECESSIONE!!! SECESSIONE!!! SECESSIONE!!! SECESSIONE!!! SECESSIONE!!! SECESSIONE!!! SECESSIONE!!! SECESSIONE!!! SECESSIONE!!! SECESSIONE!!! SECESSIONE!!! SECESSIONE!!! SECESSIONE!!! SECESSIONE!!! SECESSIONE!!!

moshe

Gio, 31/07/2014 - 20:31

E questo buffone avrebbe dovuto risolvere i dissesti della parassita sicilia?

Ritratto di erapaglia

erapaglia

Gio, 31/07/2014 - 21:33

Hernando45 a me in Germania hanno insegnato che i panni sporchi si lavano a casa, da siciliano mi hanno insegnato la stessa cosa e io mi chiedo dato che non ti costo niente (informati) perché non ti fai i kaiser tuoi e pensa alla tua tua stupenda Padania

Ritratto di erapaglia

erapaglia

Gio, 31/07/2014 - 21:35

sempre x hernando45 dato che la simpatia è reciproca, è un vero peccato che tanti non la pensano come noi, perché sarei l'uomo più felice al mondo se la Sicilia mia fosse indipendente da questa schifezza chiamata italia

sbrigati

Ven, 01/08/2014 - 08:58

Quando si elimineranno le anacronistiche regioni a statuto speciale?

fedeverità

Ven, 01/08/2014 - 09:47

MA è UNA COSA INCREDIBILE!!! MA NESSUNO SE NE INTERESSA??? BASTA QUESTE COSE NON SI POSSONO PIù SENTIRE!!!

fedeverità

Ven, 01/08/2014 - 09:56

Questi sono da galera!!!!

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Ven, 01/08/2014 - 11:49

orgoglio degli elettori che gli han dato fiducia, continuate a votare ed arricchire questi idioti che si prendono gioco di voi e vi tassano e tartassano. Mai visto un popolo tanto stolto come quello italiano !!