Manovra, bocciatura Ue contesta il debito violato durante i governi del Pd

La Commissione Ue ammette: nel 2016 e 2017 (governi Renzi e Gentiloni) concessa molta flessibilità per ragioni "politiche"

Jean Claude Juncker lo va ripetendo da tempo: "L’Italia è il Paese che più di tutti ha beneficiato della flessibilità". Dunque non ne può ottenere altra. E non può avere una "deviazione senza precedenti" come immaginata nella manovra varata dal governo gialloverde. Il fatto è che di quella "flessibilità" non ne ha beneficiato l'attuale governo italiano. Ma quelli precedenti, tradotto: Renzi e Gentinoli.

"Siamo stati molto gentili con l'Italia", sostiene Juncker. Ed è un po' vero. Più o meno 30 miliardi di euro. Nel 2016, infatti, come ricorda La Stampa, Bruxelles decise di non "calcare troppo la mano" con Roma sul controllo dei conti. Erano i tempi del referendum costituzionale voluto da Renzi e sostenuto da Bruxelles. Andò male, ma la flessibilità rimase. Anzi: raddoppiò. Perché l'anno successivo (con Gentiloni a Palazzo Chigi) non calcò la mano visto l'avvicinarsi delle elezioni politiche.

Il risultato finale è che il Pd ha perso entrambe le battaglie elettorali e i conti dell'Italia sono peggiorati. Secondo quanto scrive La Stampa nell'ultima riunione, i Commissari Ue avrebbero messo nero su bianco l'errore di aver "abusato" della flessibilità "per esempio quando si è trattato di stabilizzare una situazione politica".

Fattori interessanti da valutare ora che, dopo la bocciatura della manovra e la controrisposta di Roma, si avvicina la procedura di infrazione. Anche perché l'Europa contesterà all'Italia lo sforamento del debito nel 2017. Ovvero quando a governare c'era Gentiloni e al ministero del tesoro un certo Pier Carlo Padoan. "L’Italia - si legge infatti nel rapporto della Commissione sul debito - non ha rispettato il parametro per la riduzione del debito né nel 2016 (scostamento del 5,9% del Pil) né nel 2017 (scostamento del 5,1% del Pil)". I motivi per cui la procedura di infrazione non è stata aperta a suo tempo: innanzitutto, perché il governo decise di seguire il "percorso di aggiustamento verso l'obiettivo a breve termine"; il secondo, che questo venne calcolato tenendo in considerazione "la tolleranza concessa per gli eventi inconsueti" (ovvero emergenza migranti e terremoto).

La differenza oggi è che il governo gialloverde ha deciso di uscire da questo sentiero tracciato dalla Ue. E dunque da Bruxelles è scattata la reprimenda. Che però riguarderà comunque un debito troppo elevato ereditato dai governi Renzi e Gentiloni.

Commenti

tricolore56

Ven, 16/11/2018 - 18:55

Infatti, siccome le votazioni nel governo a guida pd non sono andate come volevano a Bruxelles ci vogliono insegnare come si vota.

nopolcorrect

Ven, 16/11/2018 - 19:12

Non sono un economista e non conosco le regole a cui si riferisce la Commissione. Però è vero che non perché i governi precedenti non si sono attenuti alle regole del condomino europeo anche il presente Governo può non attenersi. Da noi si dice che c'è una goccia che fa traboccare il vaso, gli Americani dicono che c'è una paglia dopo la quale si spezza la schiena del cammello.

nunavut

Ven, 16/11/2018 - 19:20

Ragioni politiche ??? ora sappiamo che vogliono governarci da Bruxelles.Quod erat demostrandum.Le ragioni per cui AIUTARONO IL GOV. RENZI,ora le sappiamo:tu accogli tutti e noi chiudiamo un occhio e sottointeso questo fa il nostro affare, nello stesso tempo non fa l'affare del nostro paese che se li deve accudire per molti anni(pure i governi futuri)con le tasse e le imposte degli Italiani.

rokko

Ven, 16/11/2018 - 19:33

Quindi, se vogliamo dire le cose così come stanno, Salvini e Di Maio stanno facendo lo stesso tipo di manovra che fecero Renzi e Gentiloni, che però riuscirono a farla trattando con l'Europa non facendoci sanzionare e soprattutto facendo digerire la manovra ai mercati.

Asterix il Gallo

Ven, 16/11/2018 - 19:35

Guarda guarda, con calma arrivano a galla le vere situazioni che questo governo sta pagando. Se tutti i governi precedenti seguendo le stesse indicazioni hanno creato deficit, direi che cambiare non può che essere l’unico modo per sapere se il cambio di rotta è giusto. Diversamente, succederà quello che è successo con i vari Bersani, Letta, Renzi e Gentiloni. Faremo debito. E allora? Lasciamoli lavorare, suvvia.........

Ritratto di teseiTeseo

teseiTeseo

Ven, 16/11/2018 - 19:46

La ragine per cui non fu elevata l'infrazione nel 2016 e 2017 è che c'erano i loro utili idioti protetti al Governo e bisognava evitargli pessime figure prima di referendum ed elezioni. Andata male, li abbiamo tanati lo stesso e mandati a casa.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Ven, 16/11/2018 - 20:08

Vedi come va il mondo? Adesso mettono sotto schiaffo questo governo che ha EREDITATO da governi passati debiti concessi per motivazioni politiche. Quindi va da sè che il problema non è tanto economico quanto per l'appunto politico. Questa è una Ue che definire appropriatamente non posso: mi censurerebbero il commento. Date a Junker un colorante per le scarpe la prossima volta, visto che - è il caso di dirlo - ragiona principalmente con quella parte del suo corpo. Gli antichi romani avrebbero ironicamente detto "Pedes imperare non caput"!

carpa1

Ven, 16/11/2018 - 20:22

Io non sono d'accordo con lo sforamento deciso dl governo. Dobbiamo però ricordare: 1)Il parametro del debito non venne rispettato da Renzi e men che meno da Gentiloni, ma accettato da Bruxelles nella convinzione che ciò avrebbe favorito sia Renzi nel referendum che Gentiloni nelle elezioni; 2)Bruxelles non ha proprio nulla da recriminare se ora il nuovo governo ha deciso quanto contestato visto che proprio loro, i burosauri della democrazia (eufemismo tutto europeo), hanno accettato ed avallato in ambedue le occasioni lo sforamento proprio con l'obbiettivo di danneggiare 5stalle e lega. Quindi questo accanimento suona solo come sete di vendetta per la sconfitta non solo della sx italiana ma anche di quella europea.

Tranvato

Ven, 16/11/2018 - 21:00

Così abbiamo avuto la conferma ufficiale di chi, per proprio tornaconto politico, ha messo in ginocchio l' Italia. Chi ha voluto quei governi mediti sul tradimento operato contro il Popolo Italiano.

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 16/11/2018 - 21:28

Mi fa venire in mente una canzone del genio, che cantava, E MA SE ME LO DICEVI PRIMA!!! GRANDE Jannaci, rimarrai sempre nei nostri pensamenti.AMEN

Robdx

Ven, 16/11/2018 - 21:36

Non ditelo a schiacciarayban,atomix,riflessiva,cardellino,mangiobambini,ecc che i pdioti in soli 5 anni sono riusciti ad aumentare il debito pubblico di 370 miliardi e che il deficit era sempre superiore al 2%. Sicuramente darebbero la colpa a Salvini

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 16/11/2018 - 21:38

E si stavolta devo darti "ragione" rokkotarokko 19e33, ma a quali costi i tuoi beniamini ottennero la benevolenza dell'Europa!! Ai costi di 100 e passa mila FINTIPROFUGHIVERIDELINQUENTI, che i NOSTRI ( ovvero i TUOI) si resero disponibili ad OSPITARE,MANTENERE e CURARE in Italia, anche se nel frattempo sti "ospitati" si sono "divertiti" a SPACCIARE,RUBARE,STUPRARE,PICCHIARE,OKKUPARE, FARE A PEZZI ecc ecc . EVVIVA !!!

killkoms

Ven, 16/11/2018 - 21:52

perché si accoglievano i gitanti africani (a nostre spese)!

FrancoS73

Ven, 16/11/2018 - 22:00

Governo dei PATACCARI "Renzi - Gentiloni" con totale supporto dell'altrettanto PATACCARO "Padoan" Aquesti andava IMPOSTO di Abbassare il Debito e non solo in termini % ma anche in termini Reali !!!

nunavut

Ven, 16/11/2018 - 22:25

@ nopolcorrect 19:12 Sono le ragioni,per le quali, il permesso fu concesso che non sono "correct",essendo solo politiche e non finanziarie cioé volevano che i loro protetti vincessero pur causando dei guai,i quali dovranno essere gestiti dal nuovo governo.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 16/11/2018 - 22:36

Se ne era aaccorto tutto il mondo, tranne i de'menti comunisti. Truffano senza neppure sapere di truffare.

rokko

Ven, 16/11/2018 - 23:35

hernando45, guarda che è da sempre che sforiamo il deficit, ma i primi a farci sanzionare saranno i due incompetenti che sono al governo ora. Possiamo dire che con loro abbiamo battuto ogni record: 18 stati UE tutti unanimemente desiderosi di sanzionarci.

Popi46

Sab, 17/11/2018 - 05:39

Commenti praticamente univoci,che non spostano di una virgola il “cul de sac” in cui NOI ci siamo cacciati: non abbiamo battuto ciglio di fronte alla decisione di far parte dell’UE, gia’ allora le nostre finanze pubbliche non lo avrebbero consentito, ma fu chiuso un occhio, abbiamo firmato un patto per cui avremmo seguito un percorso di risanamento e invece abbiamo chiesto deroghe qui e deficit in piu’ la’, oggi continuiamo a chiedere sforamenti vari.....certo i governi precedenti ci hanno marciato, ma questo non sta cambiando la musica di sempre....

Ritratto di Azo

Azo

Sab, 17/11/2018 - 06:01

Non si è mai chiesta l`Unione Europea, il perchè che i PIDDINI-ITALIOTTI siano stati cacciati dal comando del governo Italiano??? """SE SU QUESTO, SE NE FREGANO, SAREBBE ORA DI FARE COME HA FATTO L`INGHILTERRA, CIOÈ TOGLIERCI DA QUELLA DITTATURA (FRANCO-TEDESCA) CHE TRAMA PER LE POPOLAZIONI E FAVORISCE SOLAMENTE LA BORSA E IL CAPITALISMO BANCARIO"""!!!

VittorioMar

Sab, 17/11/2018 - 08:25

...dovremmo avere il Coraggio della UK,uscire da questa UE ..Riprenderci SOVRANITA' NAZIONALE e possibilità di STAMPARE MONETA !!!..e se proprio si vuole Restare Uniti,RIFONDARE UNA UE DEI POPOLI ..E DELLE PROPRIE RADICI STORICHE ....non solo Economica !!

rokko

Sab, 17/11/2018 - 09:08

È come se Renzi e Gentiloni fossero andati alla lavagna e avessero scritto 430+123=555. Si alzano Salvini e Di Maio e urlano "asini! Maestra veniamo noi a far di conto!". Vanno alla lavagna e scrivono 430+123=655. A quel punto la maestra prende Renzi, Gentiloni, Di Maio e Salvini e gli dice "ora per un mese vi fate dieci pagine di addizione sul quaderno ogni giorno".

baio57

Sab, 17/11/2018 - 10:21

Se ci fossero stati quei due papaveri nella foto ,saremmo in una botte di ferro. Non sarebbe crollato neanche il ponte Morandi.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 17/11/2018 - 10:32

@rokko - torna a scuola.