Manovra, Mattarella: "Bene il dialogo con la Ue"

Mattarella plaude all'accordo sulla manovra ma avverte: "Il governo rispetti il ruolo del Parlamento"

"Ho valutato molto positivamente la scelta del governo di avviare un dialogo costruttivo con la Commissione europea, che ha agito con spirito collaborativo, sulla manovra di bilancio per giungere a soluzioni condivise raggiunte in questi giorni".

Nella cerimonia di auguri alle alte cariche dello Stato, Sergio Mattarella plaude all'intesa trovata con Bruxelles per evitare la procedura di infrazione per debito eccessivo nei confronti dell'Italia. Ma avverte: "Al Parlamento espressione e interprete della sovranità popolare è affidato il ruolo centrale nella democrazia disegnata dalla Costituzione", ha ricordato il Capo dello Stato, "Ruolo che contrassegna ogni democrazia parlamentare e che va rispettato e preservato per non alterare l'essenza di ciò che la nostra Carta definisce e prescrive. Vi sono alcuni valori di fondo che costituiscono l'ossatura e la chiave di lettura. Uno di questi valori è il pluralismo che sostiene l'intero impianto della Costituzione in conseguenza della scelta di porre la persona, ogni persona, al centro dell'azione dello Stato in tutte le sue articolazioni. Il contrasto degli interessi la competizione delle idee non devono spingersi fino a generare ostilità, delegittimazione, intolleranza perché la democrazia non teme le diversità. Al contrario ne ha bisogno, ma va sempre coltivato è difeso il senso del futuro comune".

Commenti

19gig50

Mer, 19/12/2018 - 18:08

Presidente ma, come dovremmo comportarci se qualcuna delle alte cariche dello Stato va contro i cittadini. Ce lo dica lei

honhil

Mer, 19/12/2018 - 18:46

Il passo di lato della Commissione europea, dopo i diversi passi indietro del governo, è figlio soltanto dell’ampio sforamento con cui la Francia presenterà la sua legge di bilancio. Altrimenti gli scenari sarebbero stati da incubo. Per quanto riguarda la raccomandazione a calmare le acque dato che "Il contrasto degli interessi la competizione delle idee non devono spingersi fino a generare ostilità, delegittimazione, intolleranza perché la democrazia non teme le diversità”, invece, pur avendo il buon sapore antico, è più una tiratina d’orecchi ideologica che altro. E per rendersene conto basta spulciare le pagine della vita parlamentare di quest’ultimi lustri (e anche dei precedenti).

FrancoM

Mer, 19/12/2018 - 19:19

... Uno di questi valori è la separazione dei ruoli e i limiti delle attribuzioni dei vari poteri dello stato che sostiene l'intero impianto della Costituzione in conseguenza della scelta di porre la persona, ogni persona, al centro dell'azione dello Stato in tutte le sue articolazioni. Per questo il Presidente della Repubblica deve rispettare le decisioni del Governo e non intralciare le sue determinazioni. Il contrasto degli interessi e la competizione delle idee non devono spingersi fino a generare ostilità, delegittimazione, intolleranza e ostacolo antidemocratico perché la democrazia non si basa sulla prevaricazione dei poteri.

Cheyenne

Mer, 19/12/2018 - 19:23

MANCA SEMPRE L'OCCASIONE PER STARE ZITTO

carlottacharlie

Mer, 19/12/2018 - 20:53

Ma per favore! Tutti a svendere il paese col presidente in prima fila. Presidenti del menga, parlamenti "venduti", gentaglia al potere. Metterli tutti agli arresti già che amano lo straniero, zittirli per sempre questi beceri ignoranti e farabutti. Che schifo, 'sta gente al comando. Vien voglia di applaudire chi non paga tasse e così non di avvelena il sangue, dare denari a queste genti è uno speco. Serve metterli "fuori uso" e cambiare tutto il parlamento con chi ama questo paese e non lasciare mano ai venditori di tappeti e bugie, che ci vendono, svendono, affossano. Maledette da Dio, queste menti e genti.

HARIES

Mer, 19/12/2018 - 21:30

Ok, come confermato dal Presidente, il Governo deve fare quello che la maggioranza nel Parlamento ha deciso. AVANTI TUTTA!

viking77

Mer, 19/12/2018 - 23:19

Il parlamento deve essere sempre rispettato e non solo quando fa comodo!!!

pastello

Mer, 19/12/2018 - 23:23

Parla sempre di pace e fratellanza tra i popoli. Cosa faceva nel 1999?