Manovra, tensione sui conti. Ipotesi rinvio sulle pensioni

I tecnici del Tesoro potrebbero preparare un piano per spostare di qualche mese il superamento della Fornero

Il nodo da sciogliere resta sempre lo stesso: il superamento della Fornero. Il Def si è arenato su questo punto e i costi della riforma pensionistica potrebbero portare anche ad uno slittamento dell'entrata in vigore di quota 100. E così al Tesoro si pensa già ad una contromossa: ritardare di qualche mese l'inserimento del nuovo sistema previdenziale. Su questo fornte, secondo quanto riporta Repubblica, ci sarebbero le pressioni del Colle che vorrebbe un ritocco del nuova norma. A preoccupare soprattutto Mattarella sarebbe l'età pensionabile. Un abbassamento a 62 anni come prevede quota 100 potrebbe comunque impegnare le casse dello Stato per i prossimi anni.

Questo aspetto è già stato messo sotto osservazione da parte dell'Fmi e anche da Bruxelles. Anche l'Inps ha mostrato alcune perplessità sollevando dubbi sulla tenuta dei conti. In via XX Settembre si cerca di trovare la quadra. Il ritardo di qualche mese consentirebbe di ultilizzare al massimo il budget previsto, 7 miliardi. Per far partire la riforma da gennaio invece servirebbero almeno altri 600 milioni che in questo momento mancano all'appello. In questo momento, sempre secondo i calcoli dei tecnici del Tesoro, la nuova legge sulle pensioni potrebbe partire da febbraio-marzo. Salvini molto probabilmente non cederà. Già la sera della presentazione del Def era probabile la partenza ad aprile. Poi le parole di Salvini riportarono l'avvio del sistema a gennaio. Ma adesso, dopo i "no" di Upb, Bruxelles e Fmi sulla manovra, qualcosa potrebbe cambiare. Infine sulle preoccupazioni espresse dal Colle e riportate da Repubblica, il Qurinale fa sapere che "il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, non entra nel merito delle scelte sui contenuti della manovra, che appartengono, nei limiti delle norme dettate dalla Costituzione, a governo e Parlamento".

Commenti

Mborsa

Gio, 11/10/2018 - 09:05

Una sufficiente conoscenza della macchina pubblica suggerirebbe un po' di realismo per l'avvio del reddito e della quota 100. La legge di bilancio sarà operativa da gennaio, i decreti attuativi richiederanno qualche mese e quindi la presentazione delle domande non potrà avvenire prima di maggio/giugno. Questo farebbe saltare 6-8 mld, abbastanza per ridurre di 0,3-0,4% il deficit: basterebbe prenderne atto ufficialmente per far cessare tutte le intromissioni indebite(.. dal Fai al FMI!).

moichiodi

Gio, 11/10/2018 - 09:52

Mi pare di capire che mattarella non vuole quota 62. Luca romano così lancia i commenti. Contro il presidente. E coglie nel segno:saranno numerosi.

akamai66

Gio, 11/10/2018 - 10:07

Lo storytelling insegna che ,a Waterloo,i fucilieri inglesi erano schierati in dominio di quota,laddove il von Clausewitz affermava che attaccare chi ha dominio di quota è come usare una spada tenendola per la punta,ma il BONAPARTE disse ai suoi generali che,ormai, aveva emanato le disposizioni e NON POTEVA PERDERE LA FACCIA,finì come tutti sanno:cambiare idea a volte non solo è necessario ma addirittura è INDISPENSABILE!

Ritratto di michageo

michageo

Gio, 11/10/2018 - 10:28

...cito;"..Ipotesi rinvio sulle pensioni…"nella speranza che, nel frattempo,il Signore ne chiami a Lui, in modo da far aumentare le disponibilità per i sopravvissuti…..

FrancoS73

Gio, 11/10/2018 - 11:07

Sig. Salvini .. I Capitali per le Sue PRODEZZE se Li Trovi tra i Suoi Elettori GRANDI EVASORI ..Prima o Poi chi le Tasse le PAGA per INTERO Le Presenteranno il Conto !

jaguar

Gio, 11/10/2018 - 11:10

Per ora è solo un ipotesi, ma l'editore essendo all'opposizione ha ordinato di dare risalto a una non notizia.

FrancoS73

Gio, 11/10/2018 - 11:18

Sono gli Evasori che devono finanziare le riforme non la stampa di moneta a Debito

Ritratto di fbartolom

fbartolom

Gio, 11/10/2018 - 11:20

La questione banale è che con 38 anni di contributi non si possono pagare 30 anni di pensione, a meno di non devolvere quasi la totalità del reddito in contributi o reperire circa 10 miliardi di euro all'anno fuori dal mondo del lavoro, altrimenti arriveremmo agli stessi risultati.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Gio, 11/10/2018 - 11:22

Romano cultore dello storyballing? Leggendo pare proprio di sì. Spostare di qualche mese il superamento della Fornero è oggetto di tensione sui conti? Se non è chiaro questi - che non hanno "scheletri compromenttenti" nell'armadio - si atterrano al loro programma, costi quel che costi, altrimenti ritornano al potere i soliti noti inchinati alla Troika. Romano ti piacerebbe che tornasse lo status quo dell'establishment di una Ue che non è per nulla aperta al dialogo e che vuole imporsi ad ogni costo anche a suon di multe? La Ue va ripensata assolutamente, con paesi fondatori paritari, non a trazione franco-tedesca. Questo governo NON deve mollare.

Antenna54

Gio, 11/10/2018 - 11:27

Questi amministratori da operetta non sanno da che parte andare e cosa fare.

Ritratto di adl

adl

Gio, 11/10/2018 - 11:44

Dire aspettate a 500/600 mila prossimi pensionati, privilegiando i beneficiari di reddito di cittadinanza ed 80 euro ovvero due marchette elettorali, sarebbe una bella batosta per SALVINI.

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Gio, 11/10/2018 - 11:51

Cosa pretende Salvini? In questo governo...«mai con i comunisti», lui è il mezzo vice premier addetto agli annunci. A ragione l’altro mezzo: il leader della Lega / Salvini premier, il suo annuncio sulle pensioni lo ha fatto»; si goda gli applausi dei suoi fans e basta.

Ritratto di CIOMPI

CIOMPI

Gio, 11/10/2018 - 11:56

@fbartolom: spiegazione semplice ed efficace. Complimenti.

Massimo Bernieri

Gio, 11/10/2018 - 12:29

Rinvieranno anche reddito cittadinanza.Hanno capito che le hanno sparate troppo grosse e i soldi non ci sono a meno di alzare le tasse e invece avevano detto che le avrebbero abbassate !

Ritratto di Atomix49

Atomix49

Gio, 11/10/2018 - 12:55

Ecco bravi spostate di qualche mese più avanti proprio tutto così nel frattempo questi se ne vanno a casa del tutto. Basta arrivare a fine mese, quando le agenzie di rating toglieranno la zeppa che mantiene in alto la lama della ghigliottina. Sono sicuro che il grande vecchio sta già facendo affilare la lama. SE arriva la bufera, è suo dovere sbertucciare questo governo di pagliacci e mandarli da dove sono venuti: al San Paolo e sulle rive del po a fare le sagre paesane con gli elmi cornuti.

Ritratto di Atomix49

Atomix49

Gio, 11/10/2018 - 12:59

Egregio Romano, dai ascolto a chi ti da del tu essendo abituato al bar dello sport o alla bocciofila.... Ascolta i buoni consigli di ci capisce... Che non lo vedi come parli pizzuto? Hanno sbagliato a metterci conte, al suo posto andava bene il pontificatore da operetta, il sostenitore di questi perché meglio non si può... Lui lo sa perché ha interrogato la sfera o le viscere degli animali sacrificati.

Ritratto di MCF

MCF

Gio, 11/10/2018 - 13:58

Si teme che, riducendo l’età pensionabile, tutti i posti che si libereranno non saranno coperti da altrettante assunzioni e che l’anticipo sarà poi pagato dai giovani in termini di maggiori difficoltà economiche. Ma è anche vero che almeno una buona percentuale di ragazzi troverà lavoro e potrà avere uno sviluppo professionale, costruirsi una famiglia e, se vogliamo vederla solo dal lato economico, produrre e consumare; e quindi dare impulso alle aziende che si confronteranno con una domanda rilevante. Inoltre, se le aziende non assumeranno al loro interno, dovranno rivolgersi alle varie società di consulenza per compensare il lavoro mancante all’interno e quindi la forza lavoro residua si riverserà in questi contesti professionali. E il risultato sarà comunque raggiunto. Quanto all’INPS sarebbe da eliminare; costa e basta. I giovani faranno delle assicurazioni private con una parte dello stipendio.

meverix

Gio, 11/10/2018 - 14:56

Però è strano. Fino a qualche anno fa i soldi c'erano. Poi la "Fornero" ha portato a sacrificare l'uscita dal mondo del lavoro per una questione di rigore. Fatta la riforma per risparmiare soldi, sono stati trovati miliardi di euro per salvare le banche in crisi proprio dal governo Monti. Deduco che i soldi ci siano, ma si devono spendere solo per salvare banche o comunque grandi gruppi finanziari. Così non va. Spero che alle prossime elezioni europee questa gentaglia venga punita in ogni paese.

Ritratto di wilegio

wilegio

Gio, 11/10/2018 - 15:12

I grillini stanno seriamente pensando al suicidio politico. E fin qui non me ne potrebbe fregar di meno, se non fosse che, così facendo, tireranno a fondo anche la Lega e l'Italia intera. L'unico provvedimento che avrebbe un senso rinviare sarebbe proprio il reddito di cittadinanza: PRIMA riorganizzare, anzi rivoluzionare, i centri per l'impiego, POI dare il reddito! Ma da questo orecchio pare non ci sentano. Tener duro solo sull'unico provvedimento in pura perdita, che non rende assolutamente niente in termini di sviluppo economico, è semplicemente demenziale! Facciano loro! Spero solo che Salvini se ne tiri fuori in tempo, perché temo che questa finanziaria sia del tutto insostenibile.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Gio, 11/10/2018 - 16:03

Toh! Sentivamo la mancanza del raglio del solito noto..