Migranti stuprano e delinquono. Ma la Caritas non vuole si sappia

Il rapporto di Migrantes e Caritas sui migranti: "Stereotipi e fake news creano isteria"

Ora la Caritas e Migrantes vogliono pure indicare le notizie che gli italiani devono vedere o leggere sui migranti. Il motivo? È necessario secondo le organizzazioni della Chiesa che “le nostre comunità" acquisiscano una nuova “grammatica della comunicazione” che sia “aderente ai fatti e rispettosa delle persone”.

Il rapporto sull'immigrazione

Nel loro Rapporto Immigrazione, Caritas e Migrantes hanno monitorato le notizie riguardanti l'immigrazione apparse nei telegiornali di prima serata delle reti Rai, Mediaset e La7. E cosa ne esce fuori? Che in dodici anni pezzi, servizi e minuti dedicati al tema dell’immigrazione sono cresciuti in maniera esponenziale, fino a dieci volte tanto che in passato. Siamo arrivati infatti dalle 380 notizie del 2005 alle 4.268 del 2017.

Secondo il rapporto ci sarebbe una correlazione tra i flussi migratori che arrivano nel Belpaese, l’interesse mediatico verso gli immigrati e “gli eventi di natura politica” che riguardano il Paese. "Colpisce constatare – si legge - che la sensazione di minaccia alla sicurezza e all'ordine pubblico ricondotta all'immigrazione sperimenta dal 2013 una crescita costante. Nel corso del 2017 i telegiornali di prima serata si soffermano per lo più sui flussi migratori (40%), riservando quasi la metà delle notizie ai numeri e alla gestione degli sbarchi sulle coste italiane. Un ulteriore 34% dei servizi tele-giornalistici è dedicato a questioni che mettono in relazione immigrazione, criminalità e sicurezza".

Caritas e Migrantes criticano il fatto che non ci siano quasi mai "buone notizie" sui migranti. Al racconto dell'accoglienza, infatti, nel 2017 è stato riservato solo l'11% delle notizie. Ma ci sarà un motivo, no?

I reati dei migranti

A certificare il boom di reati degli immigrati ci sono infatti i dati. Freddi numeri. A rivelarli, come scritto dal Giornale, è stata la Fondazione Hume nell’analisi intitolata “Crimine e Immigrazione in Italia”. I dati provengono dall’Istat, che li ha messi insieme domandandoli alle procure e al ministero dell’Interno (dunque tenendo conto sia delle condanne o dei procedimenti aperti che alle semplici denunce). Cosa ne viene fuori? Che in tutte le tipologie di reato i crimini degli immigrati sono maggiori, in proporzione alla popolazione, a quelli degli autoctoni. Ne siete sopresi? No. Ma a quanto pare la Caritas sì. Per esempio negli omicidi volontari dal 2006 al 2015 gli immigrati imputati sono cresciuti del 22% mentre i nativi sono diminuiti del 17%.

Dati simili erano stati diffusi dal Viminale anche per il 2018. Tra i reati contestati agli stranieri risultavano in crescita le violenze sessuali (+5,7%), le rapine (+5,7%), i furti (+5,1%), le truffe e le frodi informatiche (+4,3%), fino ovviamente ai crimini legati agli stupefacenti (+5,2%). E pensare che mentre i reati degli stranieri aumentano, quelli generali sono in riduzione. In generale tra il 1 gennaio e il 30 giugno del 2018 sono state denunciate e/o arrestate 429.506 persone, di cui 136.876 stranieri (il 31,9% del totale). In fondo anche lo stesso rapporto di Migrantes certifica che "al 31 dicembre 2017 la popolazione carceraria conta 19.745 detenuti stranieri tra imputati, condannati e internati. Rispetto allo stesso periodo del 2016, quando gli immigrati erano 18.621, si registra un incremento del +6%".

L'allarme della Caritas

Eppure la Caritas tira dritto. "Abbiamo sentito come gli stereotipi sulle migrazioni possono creare un'isteria collettiva – ha detto don Francesco Soddu, direttore della Caritas italiana - non possiamo tacere la preoccupazione per la costruzione di luoghi comuni sui migranti e su chi lavora per ospitarli. Le Ong sono dipinte come il nemico numero uno". Secondo Soddu "esiste una narrazione falsata del fenomeno migratorio”. E così la Cei è pronta a "promuovere tutto ciò che potrà contribuire ad un'opera di contenimento di questa deriva culturale".

Commenti

moammhedd

Ven, 28/09/2018 - 14:31

non vuole perché loro con questa invasioneci guadagnano,vedendo questi soggetti avere la fede ci vuole molto coraggio e poco intelletto

Gianni11

Ven, 28/09/2018 - 14:41

Caritas non veritas.

Romalupacchiotto

Ven, 28/09/2018 - 14:42

Vadano a casa loro a commettere tutti questi reati, e la caritas che chiude gli occhi, spero che anche loro possano vivere quello che noi cittadini dobbiamo subire è uno schifo, invece che denunciare tutto rimane muto. Poi mi raccomando ai signori giudici liberate i delinquenti, spero solo che anche voi avrete il vostro turno.

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 28/09/2018 - 14:49

Meraviglia per chi si meraviglia! Buon articolo che prende l'occasione per dire la verità, quella che nel bel paese non si deve sapere o di cui, anche se si sa, é doveroso non parlare, probabilmente perché così si vuole in Vaticano, ovviamente da parte del finto papa, già uomo del comunismo argentino, dove allora lui era "vescovo", anche se comunista. Del resto che i "migranti" (dolce parola, "migranti", io direi "invasori") "stuprano e delinquono" é ben noto a tutti coloro che "recepiscono" un'informazione che certamente non manca, almeno per chi "vuole sapere". Se poi non si vuole, secondo la dottrina "bergogliana", allora si evitino i giornali e le trasmissioni che non temono di dire al verità

strade-italiane

Ven, 28/09/2018 - 16:08

?? la chiesa perdona nel confessionale i serialkiller, ma c'è il segreto confessionale. I morti ormai son morti

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 28/09/2018 - 16:15

Questi della CARITAS mi ricordano una frase scritta sui muri durante il ventennio, che diceva cosi, TACI IL NEMICO TI ASCOLTA!!!! Buenos dìas dal Nicaragua.

VittorioMar

Ven, 28/09/2018 - 16:22

..la CARITA e MIGRANTES o altre Associazioni "UMANITARIE",dovrebbero caricare una nave ONG di MSF (se sono veramente medici)di Vaccini..Medicinali di prima necessità...Omogeneizzati..Alimentari . ma anche di ANTICONCEZIONALI E PROFILATTICI(spiegandone l'uso o con disegnini )e andare sul posto a operare !!!..farebbero cosa umanamente SANA BUONA E GIUSTA..invece di condizionare l'INFORMAZIONE !!..I MEDIA VI SEPPELLISCONO DI NOTIZIE che vi piaccia o meno !!

ciccio_ne

Ven, 28/09/2018 - 17:25

fanno solo il loro lavoro….poi alle 18 staccano!

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Ven, 28/09/2018 - 18:04

Adesso usano apertamente il politichese per (non) farsi comprendere..

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Ven, 28/09/2018 - 18:09

...Secondo Soddu "esiste una narrazione falsata del fenomeno migratorio”...Non c'è peggior cieco di chi non vuole vedere né peggior sordo di chi non vuole sentire. Pur di far valere le loro false ragioni combattono contro la più chiara ed incontrovertibile evidenza. In questo sono tali e quali ai sinistroidi!

Trinky

Ven, 28/09/2018 - 18:20

Stuprano e delinquono...per il vaticano e la magistratura è tutto normale

Ritratto di tomari

tomari

Ven, 28/09/2018 - 18:25

...quasi mai "buone notizie" sui migranti (clandestini)...Ma Fondazione Migrantes, se i vostri protetti commettono solo cattive azioni, cosa ci possiamo fare, inventarcele le buone azioni?

Gianx

Ven, 28/09/2018 - 18:46

No caro si sbaglia: il nemico numero uno è la chiesa cattolica, il numero due i comunisti e al terzo posto le VOSTRE risorse. Senza i primi 2 le risorse verrebbero deportate nel giro di qualche mese e questo tornerebbe un paese meraviglioso. Pensate di NON avere la chiesa, i comunisti e gli invasori. Grasso che cola!!

Ritratto di Iam2018

Iam2018

Ven, 28/09/2018 - 18:46

Bisognerebbe far pagare le tasse sulle proprietà della chiesa. Dopo di che, sono convinto che comincerebbero ad abbassare la cresta e a farsi i fatti loro.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 28/09/2018 - 18:49

Ma l'avete capito adesso? Arrivate molto in ritardo. Pure i comunisti, giusto per fare comunella tra ka..okomunisti. Come la kulona tedesca che ha impartito l'ordine alla polizia di negare sempre che gli attacchi siano terroristici, sviando le indagini. Siamo arrivati al punto di imbrogliare i concittadini per favorire questa criminalità devastante straniera. Come si dice a questi personaggi? Impostore, voltagabbana o traditore?

forlivese

Ven, 28/09/2018 - 18:51

Ma quali luoghi comuni? I migranti specialmenti quelli nxxxi e musulmani sono una minaccia assoluta da estirpare ad ogni costo. La caritas lucra su questi fenomeni e quindi minimizza: briganti anche loro!!

sparviero51

Ven, 28/09/2018 - 18:51

SONO TUTTI VOSTRI . PRENDELI E OSPITATELI IN VATICANO . NON CREDO CHE QUALCUNO SI OFFENDA O NE SIA GELOSO !!!

Adespota

Ven, 28/09/2018 - 18:52

Giusto quello che dice tale Soddu : " esiste una narrazione falsata del fenomeno migratorio" . In effetti stava proprio parlando di tutto cio' che ha predicato la chiesa da quando c'e quel tizio argentino al potere.

maurizio50

Ven, 28/09/2018 - 18:56

Visto che il mio post a riguardo viene regolarmente cestinato, SOTTOSCRIVO quanto affermato dal lettore Trinky. ore18.20!!!!!!

Ma.at

Ven, 28/09/2018 - 19:22

Questi signori parlano come i comunisti: si deve far sapere alla gente soltanto quello che fa comodo a loro, parassiti, complici dei crimunali e zavorra del paese.

mariod6

Ven, 28/09/2018 - 19:32

Tutti grassi come maiali di allevamento, voglia di lavorare meno che nulla, abitudine alla violenza ed alla prevaricazione, capacità intellettuale pari ad un'ameba. La definizione si adatta sia ai migranti che alla Caritas ed alle varie ONG, Onlus e Coop rosse. Se il governo tiene il punto con la chiusura dei porti, le espulsioni ed i tagli ai pagamenti alle coop, l'affare si sgonfia e la musica cambia.

effecal

Ven, 28/09/2018 - 19:42

Che gente squallida. Solo a pensare di nascondere le notizie per non compromettere il business, siamo messi male traditori e falsi ne abbiamo a bizzeffe

GUARDACOMEDONDOLI

Ven, 28/09/2018 - 19:49

INVECE DI PENSARE AI PRETI PEDOFILI, AI CULATTONI IN TONACA, AI RISARCIMENTI DA SBORSARE, PREPARANO LA DISINFORMAZIONE. CHI FA QUESTE COSE NON E' IL PRETE DI CAMPAGNA ... CI SONO I GESUITI E I LORO ACCOLITI CHE SONO GLI UNICI IN GRADO DI ELABORARE QUESTE STRATEGIE. E PAPA BERGOGLIO E' UN GESUITA ...

Ritratto di Svevus

Svevus

Ven, 28/09/2018 - 19:52

Siamo allarmati noi cattolici dalla deriva Kalergiana. omosessualista, pedofila & satanista di molte delle attuali gerarchie !

karlo999

Ven, 28/09/2018 - 20:05

E ti credo,Caritas e Fondazione Furfantes ci vivono sulla pelle dei clandestini e sulla nostra che li manteniamo.Andate a fare i missionari nelle loro terre che il lavoro non manca.Parassiti!!!!

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Ven, 28/09/2018 - 20:16

CEI Centro Emigranti Italiano ... solo che la CEI fa capolinea all'Oltre Tevere.

Reip

Ven, 28/09/2018 - 21:20

E’ logico... La Caritas da anni specula e guadagna su decine di migliaia di finti profughi clandestini. Gli Africani clandestini illegalmente sbarcati in Italia, contro il volere del Popolo Italiano, rappresentano da sempre il nuovo “oro nero” per le MAFIE, LE COOP ROSSE, e la CARITAS...

ESILIATO

Ven, 28/09/2018 - 22:00

Rimpatrio forzato per tutti, incluso Franceschiello della Pampa......

ESILIATO

Ven, 28/09/2018 - 22:02

Mettete a loro disposizioni piu monache per i loro bisogni sessuali cosi eviteremmo stupri alle donne italiane.

SeverinoCicerchia

Ven, 28/09/2018 - 22:07

certo che fanno quello che farebbe chiunque, difendono il loro business e vendono il loro prodotto peccato che non capiscano che il loro prodotto gli italiani non lo vogliono. si trovino un lavoro vero come tutti

asalvadore@gmail.com

Ven, 28/09/2018 - 22:16

La chiesa non perde il vizio, adesso ritorna il nascosto desiderio di negare i malfatti e in questo caso ha ripreso in mano una vecchia conoscenza l'Index librorum prohibitorum. Adesso non sono libri ma sólo giornali, ma lo spirito é lo stesso

seccatissimo

Sab, 29/09/2018 - 00:45

La caritas e migrantes devono essere gente del tutto in malafede e sfacciati speculatori a spese degli italiani e sulla pelle dei clandestini invasori! Ci prendono per i fondelli, ma alla grande; fanno finta di non capire e di non sapere che gli italiani questi clandestini invasori, feccia di stranieri sia comunitari che extracomunitori proprio non li sopportano più e non li vogliono neanche più vedere in giro !

Happy1937

Sab, 29/09/2018 - 07:46

Questa e’ la riprova che i preti mangiano lautamente sulla pelle dei disgraziati migranti.

oracolodidelfo

Sab, 29/09/2018 - 07:53

Caritas o iniquitas...?

tonipier

Sab, 29/09/2018 - 08:55

" NON POSSONO NASCONDERE PER SEMPRE LA VERITA' DI COSA REALMENTE AVVIENE...." In questa maniera- dimostrano di partecipare anche loro alle angherie in corso.

Ritratto di Nitrogeno

Nitrogeno

Sab, 29/09/2018 - 09:02

"Pecunia non olet"

Ritratto di saggezza

saggezza

Sab, 29/09/2018 - 09:57

Sono cattolico, e tuttavia non mi sento rappresentato dagli attuali rappresentanti di questa chiesa. Che delusione per i veri credenti. Forse è il periodo il cui l'anticristo ha il sopravvento, cosi come è scritto nella bibbia. Molti fatti, come questo, lo confermano.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 29/09/2018 - 10:12

Nella migliore delle ipotesi risultano collaborazionisti, non vorrei anche compartecipi.

il sorpasso

Sab, 29/09/2018 - 11:17

Caritas = comunismo

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 29/09/2018 - 11:25

Bella cosa la censura, la stanno rispolverando.

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Sab, 29/09/2018 - 11:32

I preti ci vogliono fessi e invasi.nopecoroni

batpas

Sab, 29/09/2018 - 12:08

imparano dai grandi capi che tacciono sulla pedofilia, si aggiunga che lucrano su questi dlinquenti.

dedalokal

Sab, 29/09/2018 - 12:39

La Caritas è collusa con le ong pirata e gli scafisti. Gli affari legati ai finti profughi cominciano a diminuire e allora per voce del direttore don Francesco Soddu denuncia "il propagarsi di una isteria collettiva contro i migranti. Esiste una narrazione falsata del fenomeno migratorio". "Così la Cei promuoverà tutto quanto potrà contribuire ad un'opera di contenimento di cuesta deriva culturale". Ora la Chiesa vuol indottrinare giornali e media che scrivono la verità sugli immigrati clandestini che bivaccano in Italia. Anche i preti fanno politica in questo dannato Paese.

dedalokal

Sab, 29/09/2018 - 12:40

La Caritas è collusa con le ong pirata e gli scafisti. Gli affari legati ai finti profughi cominciano a diminuire e allora per voce del direttore don Francesco Soddu denuncia "il propagarsi di una isteria collettiva contro i migranti. Esiste una narrazione falsata del fenomeno migratorio". "Così la Cei promuoverà tutto quanto potrà contribuire ad un'opera di contenimento di questa deriva culturale". Ora la Chiesa vuol indottrinare giornali e media che scrivono la verità sugli immigrati clandestini che bivaccano in Italia. Anche i preti fanno politica in questo dannato Paese.

Zizzigo

Sab, 29/09/2018 - 12:40

Buffo come la "deriva culturale" sia stata attribuita ai buoni e il buonsenso ai cattivi. Un personaggio davvero obiettivo!

gedeone@libero.it

Sab, 29/09/2018 - 13:36

E già, la caritas ed i preti hanno paura che gli finisca il business dei""migranti"", per questo non si deve parlare dei reati che commettono. Nemici dell'Italia al pari dei kompagni con i quali si spartiscono l'affare!

billyserrano

Sab, 29/09/2018 - 13:38

Se si danno notizie di quello che combinano queste "risorse" le varie ONG e Caritas, finiscono per vedersi intaccato i loro lauti guadagni, e a loro non piace.

SpellStone

Sab, 29/09/2018 - 15:01

non so se e quanto scritto abbia delle prove, ma nel caso siano provate da associazione umanitaria diventerebbe associazione a delinquere? ;-)