Noi censurati, il jihadista invitato in tv da Lerner

L'elettricista di Cologno andato a combattere per l'Isis in Siria è indagato per terrorismo, ma due anni fa in Italia veniva trattato da eroe della rivolta. SOSTIENI IL REPORTAGE: Aiutaci a raccontare la persecuzione dei cristiani

I tagliagole amici e complici dell'Isis li avevamo in casa. Vivevano e manifestavano a Milano, mentre a Roma godevano delle migliori coperture. E così quando polizia della Capitale li arrestava mentre assaltavano e devastavano le sedi diplomatiche, i magistrati li rimettevano in libertà. Del resto i ministri del governo Monti, gli stessi che rispedivano i nostri marò nella trappola indiana, ricevevano i loro capi politici alla Farnesina trattandoli alla stregua di eroi.

Gad Lerner, nel frattempo, li invitava nel suo salotto televisivo. E Pier Luigi Bersani, allora segretario del Pd, non si faceva problemi ad appoggiarli concionando da un palco adornato con la bandiera dei ribelli. La stessa bandiera in cui s'avvolgevano le sprovvedute attiviste Vanessa Marzullo e Greta Ramelli inghiottite qualche settimana fa dall'inferno siriano. Ma siamo nel Belpaese. Un paese dove l'Ordine dei Giornalisti indaga chi critica l'Islam, ma si guarda bene dall'obbiettare se qualcuno da voce ad un terrorista. E dunque non succedeva nulla. E così anche quando Il Giornale , si permetteva di mostrare i volti e documentare le atrocità di questi signori tutti facevano vinta di non vedere, di non sapere, di non capire. Guardate questo signore. Il suo vero nome è Haisam Sakhanh, il suo nome di battaglia è Abu Omar. Da mercoledì, da quando l'assai sollecita procura di Milano ha fatto sapere di star indagando su di lui, tutti fanno a gara a parlarne. La sua foto campeggia dal Corriere della Sera a Repubblica e i telegiornali fanno a gara nel descriverlo come il reclutatore dei jihadisti di Milano e dintorni. Bella scoperta. Sul Giornale la sua foto era già comparsa l'11 gennaio accanto a un titolo che recitava «Cercate killer islamici? Eccone uno». Come lo sapevamo? Semplice. A differenza degli «ignari» magistrati, politici, diplomatici e di tanti colleghi, sempre pronti a chiuder gli occhi quando le notizie non sono politicamente corrette, non c'eravamo fatto scrupoli a identificare i protagonisti dell' agghiacciante video girato nell'aprile 2013 nella provincia siriana di Idlib e pubblicato lo scorso settembre sul sito web del New York Times . In quel video il siriano-milanese Sakhanh-Abu Omar è protagonista, assieme ad altri militanti guidati dal comandante Abdul Samad Hissa, della spietata esecuzione di 7 soldati governativi appena catturati. Nel filmato indossa un giubbotto marroncino, impugna il kalashnikov e ascolta il comandante che spiega a lui e altri nove militanti perché sia giusto e doveroso ammazzare i prigionieri. Subito dopo preme il grilletto e infila un proiettile nella nuca di un soldato denudato e fatto inginocchiare ai suoi piedi. A gennaio dopo la nostra denuncia nessuno muove un dito. Ma questa non è una novità. Ben più grave è che nessuno si curi di accertare i contatti e i collegamenti di Haisam alias Abu Omar nel febbraio 2012 quando il militante viene arrestato al termine di un vero e proprio assalto all'ambasciata siriana di Roma. Un assalto durante il quale guida alcuni complici all'interno degli uffici della sede diplomatica devastandoli e malmenando alcuni impiegati. Interrogati dal giudice Marina Finiti e indagati per danneggiamento, violazione di domicilio e violenza privata aggravata Haisam e i suoi vengono rinviati a giudizio per direttissima. Ma anche allora non succede nulla. Lui torna libero, continua a far proseliti e a guidare il suo gruppetto basato a Milano e dintorni.

Tra questi si distingue l'amico Ammar Bacha che il 19 agosto 2012 non si fa problemi a pubblicare un video in cui i decapitatori dell'Isis (Stato Islamico dell'Iraq e del levante) illustrano la propria attività con il consueto corollario di atrocità e violenze. Anche stavolta tutti fanno finta di non vedere. Del resto solo pochi mesi prima, il 13 maggio 2012, il ministro Giulio Terzi ha incontrato alla Farnesina il Presidente del Consiglio Nazionale Siriano (Cns), Bourhan Ghalioun, capo politico di quei ribelli già allora finanziati dal Qatar e monopolizzati dall'estremismo di Al Qaida e dell'Isis. E così qualche mese dopo pm e polizia si guardano bene dal fermare il signor Sakhanh e il suo sodale. E loro fuggono in Turchia e poi in Siria. Dove possono finalmente dedicarsi alla loro attività più congeniale. Ovvero uccidere e massacrare.

Commenti
Ritratto di indi

indi

Ven, 29/08/2014 - 08:51

Il marciume di questa società richiede ormai una sola cura, la dittatura!

Ritratto di illuso

illuso

Ven, 29/08/2014 - 08:52

Incredibile, se queste cose non succedessero in italieta nessuno ci crederebbe.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Ven, 29/08/2014 - 09:14

SIETE DEI POLLI è LORO LO HANNO CAPITO. INDI LO DISSI MOLTE VOLTE CHE IN ITALIA TORNERà IL PARTITO FASCISTA DELL'ORDINE E DISCIPLINA.

Nonlisopporto

Ven, 29/08/2014 - 10:53

i nostri antenati li respingevano i mori. e li sconfissero pesantemente a Lepanto. ora i pd li accolgono a braccia aperte. islam e comunismo? il peggio del peggio! essere italiano mi fa sempre piu schifo, non resta che andarsene dall' Italia

altair1956

Ven, 29/08/2014 - 11:35

Beh, ma avete visto la faccia di Lerner ? Se non è un beduino cosa è ? Sono suoi parenti quelli, per cui li aiuta. Però stia attento perchè ho la vaga sensazione che le cose stiano per cambiare. Non è la prima volta che prendiamo a calci in culo i 'culinaria'.

Ritratto di Soccorsi

Soccorsi

Ven, 29/08/2014 - 11:42

Un traditore della sua stessa comunità ebraica. Tutto per interessi personali. Si vergogni!

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Ven, 29/08/2014 - 11:48

Che i tagliatori di teste lascino il nostro Paese non è certo un problema. Anzi... Però il problema diventa insopportabile quando ritornano in Italia.

ANTONIO1956

Ven, 29/08/2014 - 11:49

Grande errore fecero sia Hitler che Stalin: anziché eliminare gli Ebrei che alla fine non davano fastidio a nessuno (come fanno i cinesi oggi i quali ci rubano il lavoro ma ci lasciano vivere in pace ...) avrebbero dovuto eliminare gli islamici e oggi non saremmo qui a dover vedere queste nefandezze. Se va avanti cosi non è escluso che altri Hitler or Stalin ritornino di moda...la gente comune (non i politici e giornalisti radical-scic-sinistrorsi) ne ha le palle piene di questa gentaglia !!

Ritratto di PICONE43

PICONE43

Ven, 29/08/2014 - 12:15

Quel delinquente di Lerner dovrebbe essere accusato e processato per apologia di reato! Ma gl'israeliani non hanno nulla da dire?

regale

Ven, 29/08/2014 - 12:18

Il problema e' che in Italia la sinistra sta sempre con quelli sbagliati, salvo poi accorgersene quando e' troppo tardi. Il dramma e' che ora comanda indisturbata e Dio solo sa ancora per quanto, grazie all'inettitudine dei nostri rappresentanti.

Rossana Rossi

Ven, 29/08/2014 - 12:27

E' proprio incredibile. Ma ci rendiamo conto veramente di dove siamo arrivati? Ci stiamo noi integrando all'islamismo, non lamentatevi al primo italiano che verrà sgozzato perché il benestare glielo stiamo dando tutti i giorni.......poveri noi......

Ritratto di bracco

bracco

Ven, 29/08/2014 - 12:37

è semplice, quelli che danno spazio nelle TV a questi delinquenti terroristi islamici sono loro stessi dei filoterroristi, fanno schifo, gente da vomito

pc1966

Ven, 29/08/2014 - 12:48

volete sapere come finirà se lasciamo fare a questa gentaglia? LEGGETE : il campo dei santi ( le camp des saints) di JEAN RASPAIL scritto nel 1973. bisogna unirsi e combatterli.

Kamen

Ven, 29/08/2014 - 13:03

Da un individuo intellettualmente viscido quale è Lerner che cosa ci si può aspettare di diverso?

obiettore

Ven, 29/08/2014 - 13:32

ANTONIO1956, Le ricordo che il nostrano Benito ammirava il mondo dell'islam.....è un nostro vizio vecchiotto e chissà come e dove andremo a finire. Buona giornata.

Lofelo

Ven, 29/08/2014 - 13:57

Lerner, scarso come intellettuale, repellente come uomo e pessimo come mestierante, non avrà alcun senso di rimorso. Ciò rende lecito provare per lui e per tutti i suoi pari fiancheggiatori di certa cultura sentimenti ancora più negativi di quelli che provocano i fanatismi islamici. PS: ma Lerner non è ebreo ??

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Ven, 29/08/2014 - 13:59

Coi trinariciuti kompagni al potere se ne vedono di tutti i colori.I premiati sono sempre i delinquenti.

Gioa

Ven, 29/08/2014 - 14:06

lener ebreo?....lo sarà per opportunismo o meglio quando gli fa comodo esserlo...ITALIA SVENDUTA....CHI CI RICOMPRERA'?....

Il giusto

Ven, 29/08/2014 - 14:21

Ad essere onesti gli unici censurati sono i commentatori che non fiancheggiano il pregiudicato!Per il resto su questo giornale ne abbiamo lette di tutte.....

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Ven, 29/08/2014 - 14:36

...Quando rientrerà in Italia, speriamo presto, prepariamo a questo combattente reduce, un posto alla Camera da elettricista. E' già capitato in passato che siano stati assunti terroristi.

onurb

Ven, 29/08/2014 - 15:04

Haisam Sakhanh, si è scelto il nome di battaglia Abu Omar, riprendendo quello del noto imam di Milano che i servizi segreti americani ci hanno fatto il piacere di toglierci da torno, vista l'ignavia dei nostri politici e dei magistrati. E già questo fatto la dice lunga sul come funzionano le cose in Italia. Rimane poi da sottolineare un aspetto. I nostri sinistrati sinistri, quelli che decantano in continuazione le lodi della legalità e del rispetto dei diritti, non fanno caso al fatto che sparare a un prigioniero, ossia a un combattente inerme, contravviene alle norme del diritto internazionale che detta tutta una serie di regole ben precise da rispettare nel trattamento dei prigionieri. Soprattutto contravviene al sentire comune degli esseri umani. Ma quelli come Haisam Sakhanh non hanno nulla di umano.

pinux3

Ven, 29/08/2014 - 15:05

@Nonlisopporto...Cosa c'entri l'Islam con il comunismo lo sai solo tu... PS Lerner e Bersani filoterroristi...Certo che il livello di imbecillità di chi scrive e "commenta" qui dentro è veramente incredibile...

pinux3

Ven, 29/08/2014 - 15:08

@gianniverde...Voi di deliquenti ve ne intendete...Ne avete uno alla vostra testa definito "abituale" da un tribunale della Repubblica...

Lepanto71

Ven, 29/08/2014 - 16:23

Lerner dovresti vergognarti

narteco

Ven, 29/08/2014 - 17:21

Da uno come Gad lerner re dei postriboli televisi nonchè scribacchino servile di debenedetti non poteva essere diversamente.All'infedele di qualche anno fa gad lerner osava perfino dare del falangista a sallusti,proprio lui che ha sempre difeso e protetto estremisti di ogni dove.A genova nel marzo del 1980 da cronista sinistrato si domandava perchè i carabinieri diretti da un folgorante e mitico generale Dalla Chiesa avessero ucciso tutti i brigatisti del covo di via fracchia 12,per gad lerner bastava citofonare e farli scendere pacificamente in fila indiana,gli stessi innocui brigatisti poco tempo prima avevano ucciso alcuni carabinieri,ma per gad lerner era solo una ridicola scusante.Per la cronaca i pacifici brigatisti rossi in quella notte infuocata del 1980 riuscirono a ferire un milite, altro che dormivano come ghiri,erano in pigiama,solo grazie al valore e perizia dei militi la cellula fu neutralizzata senza ulterori morti tra i carabinieri che fecero irruzione.

Ritratto di atlantide23

atlantide23

Ven, 29/08/2014 - 17:48

VEDETE ? QUANDO SCRIVO CHE LA SINISTRA E' IL CANCRO DELLA SOCIETA', NON MI SBAGLIO .

Ritratto di atlantide23

atlantide23

Ven, 29/08/2014 - 17:59

pinux3 ma lei dove vive ? Non si e' mai accorto che LA SINISTEA, DA SEMPRE, E' SCHIERATA DALLA PARTE DEGLI ISLAMICI ? CON PUNTE A FAVORE DEI TERRORISTI QUANDO DOPO LA STRAGE DI NASSIRIYA, RIFONDAZIONE COMUNISTA SCESE IN PIAZZA COL SUO POPOLO VIOLA E ARCOBALENO, AL GRIDO DI :DIECI,CENTO , MILLE NASSIRIYA? Ora ha finalmente capito cosa c'entra la sinistra con i terroristi islamici ?E NESSUNO E' PIU' DELINQUENTE DEI SINISTRI .

Ritratto di thunder

thunder

Ven, 29/08/2014 - 18:04

il giusto,si come la cacca sulla torta margherita.

Raoul Pontalti

Ven, 29/08/2014 - 18:05

Questi signorini sono amici degli USA, reclutati, trasportati, addestrati, rifocillati e armati dagli USA e loro alleati per abbattere nel caso Assad (prima il regime di Kabul, Saddam, Gheddafi e ora anche al Maliki di nuovo in iraq). Noi siamo "alleati" (io dico servi e da servi demmo il via libera alle operazioni in Libia cui partecipammo come ascari bombardando e soprattutto mettendo a disposizione le basi) degli USA, di cosa ci meravigliamo quindi? Da servi sciocchi seguiamo le indicazione del padrone d'oltreoceano....

Ritratto di MelPas

MelPas

Ven, 29/08/2014 - 18:12

Non sono mai stato fascista e mai lo sarò. Per questi terroristi italiani islamizzati bisognerebbe ripristinare le leggi Mussoliniane. Gad Lerner ? Un Libanese scapato in Italia perché nel suo paese ne combinava più di Carlo in Francia. La magistratura con questi delinquenti dovrebbe essere più severa, mandarli in galera tutti perché saranno la nostra rovina. Ama il tuo prossimo come te stesso ?? Gesù il giorno aveva alzato il gomito, malgrado tutto gli voglio un bene dell'anima. lantagonistamacomer.it MelPas.

MaxHeiliger

Ven, 18/11/2016 - 10:41

Magari avessimo una dittatura. Forse cose del genere non succederebbero