"Non firmeremo questa farsa" Sull'autonomia adesso è rissa

Fontana e Zaia replicano a Conte: "Le sue parole ci feriscono, lo riterremo responsabile se non si rispetta il referendum sull'autonomia"

La lettera con cui Giuseppe Conte voleva smorzare i toni, rivolgendosi direttamente ai cittadini della Lombardia e del Veneto per difendere la sua autonomia, ha in realtà irritato ancora di più il cosiddetto "asse del Nord".

"Se si continua con una farsa, come accaduto finora, è evidente che non firmeremo nulla", scrivono Attilio Fontana e Luca Zaia in una "controlettera" allo stesso Conte. I governatori della Lombardia e del Veneto chiedo ora un accordo di qualità e sono pronti a ritenere il premier responsabile "di aver negato quanto è stato chiesto da referendum, da milioni di elettori veneti e lombardi, da risoluzioni dei consigli regionali approvati all'unanimità".

I due si sentono "profondamente feriti" dalle esternazioni di Conte "soprattutto dopo colloqui diretti durante i quali - ricorderà benissimo - abbiamo più volte sottolineato che non si chiedono più risorse, ma semplicemente la possibilità di spendere in autonomia quelle che ci sono già assegnate". E accusano alcuni ministri impegnati "in questa irresponsabile gara a spararla più grossa".

Eppure - sottolineano Fontana e Zaia - la riforma dell'autonomia è un'opportunità anche per il Sud perché fa bene "a quella foresta di cittadini che cresce a vista d'occhio, che vorrebbe responsabilità ed efficienza ma non ha voce" e "mette il coperchio a questa pentola di cittadini onesti che ribolle di sdegno, stanchi come sono di dover emigrare per curarsi, per studiare all'Università, per trovare un lavoro". Per quanto riguarda le risorse, i governatori ricordano come la loro idea di autonoma "preveda che i risparmi prodotti per effetto della virtuosità dell'amministratore debbano restare sul territorio". "Se l'obiettivo non fosse questo, perché dovremmo impegnarci ad essere efficienti?", si chiedono, "È ipotizzabile che chi è virtuoso finanzi sprechi altrui? Temi che vengono annacquati quotidianamente con scuse assurde e tesi fantasmagoriche per non portare avanti il negoziato".

I governatori leghisti non ci stanno quindi a pasare per "i cattivi del Nord, ricchi e ingordi, che vogliono rubare ai poveri del Sud", ma rimarcano come la proposta di autonomia sia perfettamente in linea con la Costituzione. "Chi afferma il contrario, o non conosce la Carta, o vuole evidentemente modificarne il testo vigente: sarebbe bene pertanto che presentasse un disegno di legge costituzionale per modificare di nuovo il titolo quinto. Tertium non datur", avvrtono, "Avremmo voluto che il presidente del Consiglio fosse davvero il garante della Costituzione vigente, denunciando le false notizie diffuse con malizia e cattiva fede da chi evidentemente la Carta l'ha letta soltanto sul Bignami".

Per questo i due si rivolgono al premier Conte: "Lei ha l'opportunità di scrivere una pagina di storia di questa Repubblica. Se non la scriverà lei, lo farà qualcun altro", avvertono, "Perché la spinta verso l'autonomia e verso la responsabilità nei confronti dei cittadini è ormai inarrestabile".

Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 21/07/2019 - 18:50

mi fa ridere che ora si sentano offesi! ma sapevano benissimo che con il M5S e con conte (un pupazzo del quirinale) , si andava a finire cosi! ma che credevano di fare? gli autentici stupidi, per primi, sono proprio loro, i leghisti, che si sono pure fidati di salvini quando ha tradito berlusconi ed è passato con il M5S fregandosene di un centrodestra forte e robusto quando sta insieme :-)

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Dom, 21/07/2019 - 19:00

Non siamo a Barcellona o meglio, in Catalogna.Là, la gente si è mossa sulle strade, noi siamo i soliti pisquani.

bernardo47

Dom, 21/07/2019 - 19:04

Si, ma referendum de che? Se proprio si vuole referendum ,lo si faccia controllato dallo stato e che riguardi intero paese! Tutti italiani, nessuno escluso, hanno diritto di esprimersi, specie quando si tratta di garantire a tutti medesimi servizi, sanità,scuola, ecc...anche attraverso solidarietà......

FedericoMarini

Dom, 21/07/2019 - 19:06

Autonomia che non tocchi la scuola,che insieme alla bandiera coltiva l’unita’ nazionale.

bernardo47

Dom, 21/07/2019 - 19:06

La arroganza dei due governatori è una cosa molto brutta che non fa bene alla lega, anzi...ciò che la Costituzione assegna allo stato,deve restare allo stato! Se ne facciano una ragione i due governatori!

Ritratto di Sniper

Sniper

Dom, 21/07/2019 - 19:17

Hanno ragione Zaia e Fontana. L'Autonomia E` DECISAMENTE una farsa.

vottorio

Dom, 21/07/2019 - 19:44

Conte sta facendo male i suoi conti e temo che abbia i suoi giorni contati. Salvini fai saltare subito il banco e al più presto nuove elezioni per fare pulizia di tutta questa maleodorante "fetecchia" che sta impestando l'aria.

Reip

Dom, 21/07/2019 - 20:00

Il governo e’ agli sgoccioli!

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Dom, 21/07/2019 - 20:01

hanno ragione al 1000%.

moichiodi

Dom, 21/07/2019 - 20:01

Responsabile de ché. Minacciano il presidente del consiglio? Come si permettono?

moichiodi

Dom, 21/07/2019 - 20:04

Ma cosa firmano o non firmano? Il parlamento fa le leggi e loro si conformano.

Mr Blonde

Dom, 21/07/2019 - 20:08

x Berlusconi quando voleva mascherare gli insuccessi la colpa era a turno di bossi, casini, fini, per prodi era di Bertinotti, x Renzi della sinistra PD, stessa storia x salvini: l'incapacità persino di mantenere la più futile delle promesse come abbassare le accise causerà la rottura e la colpa dei 5s...niente di nuovo

COSIMODEBARI

Dom, 21/07/2019 - 20:45

Quelli dei 5S si sciacquano la bocca con "c'è nel contratto" ma come nel contratto per la loro parte tutto deve essere approvato per filo e per segno. Quando c'è da approvare quanto scritto nel contratto da parte della Lega, deve essere sempre modificato secondo vangelo a5Stupidi

Ritratto di Giusto1910R

Giusto1910R

Dom, 21/07/2019 - 20:50

Chi non rispetta i referendum é antidemocratico.

marcs

Dom, 21/07/2019 - 21:36

Al signor Fontana vorrei ricordare che in Lombardia sono andati a votare solo il 38% deggli elettori, il che vuol dire che più del 60% dei lombardi non ritengono importante l'autonomia della Regione. Perché non ci parla un po' anche di questo.

Ritratto di Sniper

Sniper

Dom, 21/07/2019 - 22:11

Hanno ragione Fontana e Zaia. L'Autonomia E` una farsa.

ex d.c.

Dom, 21/07/2019 - 23:17

Feriti ed offesi da Conte è non da Salvini?

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Lun, 22/07/2019 - 08:01

sono quasi due anni che il lombardo veneto ha fatto il referendum e il due di picche che sta a Roma vivacchia e non mantiene.

Mborsa

Lun, 22/07/2019 - 09:08

Il PdC e molti pentastellati si nascondono dietro la Costituzione o la incostituzionalità per non dire che non possono accettare l'autonomia perché dopo non si potrà più cambiare la quantità di tasse del territorio da destinare alla solidarietà nazionale. Cioè l'autonomia bloccherebbe l'entità di prelievo locale da destinare alle altre regioni!

antipifferaio

Lun, 22/07/2019 - 09:34

L'Italia non è la korea...è troppo complessa. La secessione mascherata che vuole capitan Findus de noantri non riuscirà mai. Se dovesse FORZARE le percentuali della lega al sud scenderebbero di colpo e si ritroverebbe al 15% perché al sud avrebbe lo zero virgola. Altro che 40%... A me questa vicenda ricorda molto quella di Renzi (col 40% guarda caso) che voleva cambiare la Costituzione con un referendum. Oltretutto con lo spezzettamento l'Europa ci caccerebbe a pedate, e stavolta davvero...con la conseguenza che in un anno il "grande" nord si ritroverebbe con "l'economia" del Venezuela...

Ritratto di MiSunChi

MiSunChi

Lun, 22/07/2019 - 10:16

marcs - 21:36: In effetti al referendum in Lombardia hanno votato il 38,33% degli aventi diritto. Guarda caso una percentuale assai vicina alla quota attualmente assegnata dai sondaggi alla Lega. Visto che parliamo di dati, però, vale anche la pena di sottolineare che non era previsto il raggiungimento di un quorum e che i sì hanno vinto con con il 95,29% (!!!) delle preferenze, pari a 2.875.438 voti.

marcs

Lun, 22/07/2019 - 20:14

Il che vuol dire gentile ti te set chi che circa sei milioni di persone non hanno votato allo stupido referendum sull'autononomia. Mi sembra che fra i suoi due milioni e passa e i miei sei milioni, i secondi debbano essere tenuti in considerazione, sennò ciao Ciao DEMOCRAZIA, sbaglio gentile ti te set chi ?