Ora l'Olanda critica la Rackete ma scarica i problemi sull'Italia

Il governo olandese ammette gli errori di Carola. E, pur non avendo mosso mai un dito, si lamenta anche che l'Italia deve fare di più sui respingimenti

Adesso che Carola Rackete è agli arresti per aver forzato il blocco imposto dal Viminale e aver speronato una motovedetta della Guardia di Finanza (guarda il video), l'Olanda, il Paese di cui batte bandiera la Sea Watch 3, ha fatto un passo indietro criticando la decisione della comandante di dirigersi verso Lampedusa. Nella lettera di risposta al ministro dell'Interno italiano, Matteo Salvini, la segretaria di Stato olandese all'immigrazione, Ankie Broekers-Knol, osserva (finalmente) che, anziché dirigersi versi l'Italia, la nave della ong tedesca sarebbe "potuta tornare in Libia o andare in Tunisia". Un'ammissione tardiva che non spazza via l'indifferenza dell'Aja dei giorni scorsi. Il governo olandese non ha mai mosso un dito per aiutare a sbloccare la situazione.

"Il comportamento del governo olandese è disgustoso. Rispettosamente parlando", si lamentava nei giorni scorsi Salvini mentre si trovava a dover gestire il caso della Sea Watch 3. "C'è una nave che batte bandiera olandese e se ne strafregano completamente", denunciava il ministro dell'Interno informando, ai microfondi di Radiouno, di aver già scritto alla sua collega agli Interni in Olanda, ma "senza avere uno straccio di risposta". Ora che la situazione è finita nel peggiore dei modi (un blocco forzato, una strage sfiorata e l'ennesima figuraccia di Bruxelles), la maggior parte dei Paesi europei tornano a parlare. I primi sono stati la Francia e la Germania che ieri si sono messi a dare lezioni di buonismo all'Italia spiegando che "salvare vite umane non è reato". Oggi, poi, è toccato alla stessa Olanda.

Nei prossimi giorni la Broekers-Knol verrà a Roma per avere colloqui bilaterali con Salvini. Nella lettera dai toni all'apparenza sereni, pubblicata in esclusiva dal Corriere della Sera, la segretaria di Stato olandese all'immigrazione sottolinea che la Rackete si sarebbe anche potuta dirigere verso il porto olandese di competenza, ma fa anche notare a Salvini che "contrariamente a quanto Lei dichiara nella sua lettera, non ha mai chiesto di sbarcare in Olanda". A detta del governo dell'Aja il fatto che una nave batta la bandiera di un certo Stato, non implica che questo sia obbligato ad "accogliere le persone soccorse". Quindi ricorda al governo italiano che, "in assenza di una prospettiva di cooperazione verso una soluzione concreta e strutturale come quella indicata nelle conclusioni del Consiglio Europeo del giugno 2018", ha deciso di non partecipare più oltre agli schemi di sbarco ad hoc e che "non prenderà più migranti dalle operazioni Sar (Safe and Rescue, ndr) in un'area ampiamente colpita dalle attività dei trafficanti di esseri umani".

L'Olanda rivendica di essersi sempre impegnata a "rispettare l'obbligo di salvataggio delle gente in mare imposto dalla legge internazionale". Tuttavia dà ragione a Salvini spiegando che le operazioni della Sea Watch 3 "non dovrebbero contribuire alle attività criminali dei trafficanti". Da qui l'invito al nostro Paese affinché si faccia un fronte comune per ottenere una riforma del sistema europeo di asilo e immigrazione che sia basata "sui principi della solidarietà e responsabilità" ma che preveda anche "una procedura obbligatoria europea di espulsione ai confini esterni". Secondo la Broekers-Knol, infatti, nei casi dei migranti che non hanno diritto alla protezione internazionale, il ricollocamento è "uno spreco di sforzi e risorse finanziarie dei contribuenti" che "dovrebbe essere evitato" in qualunque modo.

Al di là del politichese, quando poi il Corriere della Sera riesce a intervistare la segretaria di Stato all'immigrazione, questa non ci impiega tanto a criticare l'operato dell'Italia. Se infatti da una parte si dimostra consapevole della pressione migratoria che negli ultimi anni è gravata sul nostro Paese, dall'altra lamenta il "continuo, alto numero di richiedenti asilo" che arrivano nei Paesi Bassi, "molti dei quali provenienti dall'Italia".

Commenti

tziubakis

Dom, 30/06/2019 - 09:00

L'apoteosi dell'ipocrisia. da un lato ci criticano perché non li accogliamo, dall'altro di accoglierli loro manco se ne parli. Poi, però, ci crriticano perché non li ricacciamo in Africa a vagonate. Quando i nordici devono tutelare il loro interesse dicono tutto e il contrario di tutti. Che pidocchiosi!!

aswini

Dom, 30/06/2019 - 09:06

che schifosi

Blueray

Dom, 30/06/2019 - 09:17

Se si fa portatrice di proposte concrete per la riforma dell'asilo venga pure a Roma a parlarne, se no rimanga fra i campi di tulipani. Sembra che tutti facciano difficoltà a capire (ma sono in malafede) che il problema principale è l'espulsione (o riammissione secondo il vocabolario mondialista) dei non aventi diritto verso i Paesi di provenienza. E questa faccia della medaglia non viene nemmeno sfiorata mentre è il punctum dolens dell'immigrazione clandestina.

VittorioMar

Dom, 30/06/2019 - 09:18

..CHE BUGIARDI!!...la casa sensata e doverosa da fare sarebbe la cancellazione della nave dal loro REGISTRO e Requisire la bandiera...tutto il resto non conta niente....!!..una "PEZZA" peggiore non potevano trovare ma essendo Protettorato tedesco non hanno molto AGIO di manovra...!!

ben39

Dom, 30/06/2019 - 09:27

La prima riflessione che mi salta in mente su questa diatriba diplomatica è che questa Europa invece di avvicinare i popoli, come si era imposta alla sua nascita, li allontana. Ci sono voluti i pugni sul tavolo (e magari uno scontro militare navale tra olanda e Italia) di Salvini per far smuovere il governo olandese. Tira e molla e scarica barile per quanto riguarda i migranti e fazioni opposte in parlamento di sovranisti e europeisti. Per non parlare poi dell'economia e dei debiti. Ma mi chiedo: non si stava meglio senza questa Europa Disunita?!

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Dom, 30/06/2019 - 10:21

Caspita: non fatelo sapere ad Alain altrimenti gli viene un super coccolone!

Ritratto di Walhall

Walhall

Dom, 30/06/2019 - 10:21

Per mia esperienza di vita diretta in Olanda, il motivo di tali conclusioni sono essenzialmente 2: 1-l'esecutivo olandese è di sinistra, quindi non occorre aggiungere altro a questa "religione". 2-dato che le città sono praticamente invase da migranti specie mussulmani(va detto però che molti sono perfettamente integrati), sanno di essere arrivati a un punto liminare di controllo dei flussi e del territorio. Ricordo che Rotterdam ha oltre il 75% di cittadini non olandesi, mussulmani in testa. La delinquenza è giunta a livelli allarmanti. Tra 20 anni si ritroveranno con un 50% nativi e un 50% allogeni se continuano così. Quindi è ovvio che ci considerino un bacino di contenimento. Come sempre, le sinistre i problemi non li risolvono, li accumulano, così posso criticare violentemente chi verrà dopo di loro se verranno spodestati.

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Dom, 30/06/2019 - 10:26

Questo rappresentanti rasentano il ridicolo.oltre ad agire in malafede. Da un lato criticano le azioni eccessive e sovversive della capitana vattelapesca dall'altro si difendono che l'accoglienza è in diritto ma anche le espulsioni sono un obbligo,si ma dai luoghi dove i clandestini vengono scaricati. Questo fa capire che i diritti internazional qursto paesi ipocriti li rispettano poi si tirano indietro in fatto di accoglimento, permettendosi,per giunta, di criticare l'operato Dell' Italia lasciata sola a gestire questo mercimonio schiavista . Vergognatevi e fate qualcosa ipocriti che non siete altro. Qui in Italia si stanno rischiando i fondi del cassetto per cercare fi dare dignità a questa gente. Soldi non ce ne sono più quindi i porti vanno chiusi e l'accoglienza per adesso va fermata.

carpa1

Dom, 30/06/2019 - 10:28

"una nave batta la bandiera di un certo Stato, non implica che questo sia obbligato ad "accogliere le persone soccorse". Infatti, solo per la 18i è stato messo in piedi un can can perchè non la si voleva far attraccare in un porto italiano per un motivo ben preciso: ciò avrebbe comportato l'obbligo del riconoscimento dei clandestini in Italia con relativa presa in carico secondo la vigliacca legge di Dublino, scaricando le colpe di chi l'ha voluta, accettata e firmata (per ovvie ragioni di bilancio a carico dei contribuenti italiani) sulle spalle di Salvini che non avrebbe fatto nulla per modificarla. SEMPLICEMENTE DEMENZIALE. Queste sono solo alcune delle conseguenze dei governi nati dal GOLPE Napolitano.

Jesse_James

Dom, 30/06/2019 - 10:28

Qui si confonde il dovere di salvare naufraghi, con l'obbligo di accogliere. Nessuna Istituzione europea o internazionale può imporci di accogliere chi viene dichiarato indesiderato. Costoro non sono naufraghi, visto che volutamente e consapevolmente si mettono in una situazione di pericolo, pagando tra l'altro 3000 euro per il viaggio. I naufraghi sono quelli della Concordia, ad esempio che erano partiti per una rilassante crociera e si sono ritrovati in un incubo. Oltretutto, qualcuno dovrebbe spiegare una volta per tutte come mai Tripoli è un porto sicurissimo per partire, ma non lo è altrettanto per farvi ritorno.

oracolodidelfo

Dom, 30/06/2019 - 10:29

Broekers-Knol...e allora dacci una mano e sostieni Salvini!

Ritratto di Elvissso

Elvissso

Dom, 30/06/2019 - 10:57

Ipocrisia all'ultimo stadio,dobbiamo uscire da questa europa,sara' il male minore,almeno in patria potremo fare cio che vogliamo.Da non dimenticare che abbiamo il petrolio per noi e per tutta l'europa.

florio

Dom, 30/06/2019 - 11:02

Questa Europa fa schifo, ognuno pensa per se e i propri interessi. Solo i babbei sinistrati non hanno capito che andare contro Salvini, contro il governo italiano quando si tratta di immigrazione, non fanno altro che rafforzare i loro diktat. Dividi et impera, questo motto mai attuale come oggi. Gli altri paesi pur scannandosi per idee politiche diverse, quando si tratta di fare gli interessi del proprio paese, si compattono e non fanno figure meschine come i 4 sinistri che sono saliti sulla nave. Risultato, siamo derisi, umiliati, e ci danno anche lezioni. Bel risultato tutto questo per la balordaggine degli italiani dal pensiero unico, che compiacendosi delle porcate delle ONG, non fanno altro che indebolire il nostro paese, le nostre autorità, e tutto il popolo italiano. Tutti uniti solo quando vince la nazionale di calcio. Povera Italia come siamo ridotti, paese di sognatori, cantanti e Comunsti purtroppo.

Cheyenne

Dom, 30/06/2019 - 11:12

Un discorso degno del miglior Moro : tutto e il suo contrario

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Dom, 30/06/2019 - 11:25

Hanno ragione che l'Italia deve fare di più sui respingimenti. Li deve cannoneggiare ed affondare.

ekat

Dom, 30/06/2019 - 11:28

La lettera della segretaria di Stato olandese all'immigrazione, Ankie Broekers-Knol, è imbarazzante per lei e per il paese che rappresenta. Non so se sia tragica, ridicola o entrambe le cose insieme. Spero che ci sia un sussulto di dignità da parte di tutte le forze politiche. Siamo di fronte a un balletto tragico e non esistono ragioni di parte o di partito che possano essere anteposte al bene comune dell’Italia.

ValdoValdese

Dom, 30/06/2019 - 11:33

… LA LEGGE DEL MARE NON C’ENTRA, PERCHE’ LA LEGGE DEL MARE PREVEDE DI SALVARE PERSONE DA NAUFRAGI AVVENUTI O IMMINENTI, NON PREVEDE IL CASO DI UNA CONTINUA INVASIONE DI MIGRANTI…

Ritratto di 02121940

02121940

Dom, 30/06/2019 - 11:37

I guai di Olandesi e Tedeschi non ci interessano. Ci infastidisce la loro prepotenza. Non c'é modo per andare d'accordo con loro, mentre loro lavorano sistematicamente ai nostri danni. La UE sta crollando e la cosa migliore, per noi, vittime designate, é uscirne in fretta! Processo a chi ci ha fatto entrare nell'euro impoverendoci all'istante! Basta con Germania, Olanda e Lussemburgo: una trappola infernale! Quanto ai francesi basta ricordarsi di Sarkozy, il disastro, soprattutto per noi.

killkoms

Dom, 30/06/2019 - 11:47

la racchiotta non la vuole nessuno!

Ritratto di ex finiano

ex finiano

Dom, 30/06/2019 - 12:13

Usciamo da questa europa solo per pochi eletti e buttiamo fuori dall0Italia i traditori.

stefi84

Dom, 30/06/2019 - 12:30

Il governo olandese doveva già togliere la bandiera a quetsi "pirati".

Giorgio Rubiu

Dom, 30/06/2019 - 12:34

Creiamo le nostre ONG, noleggiamo barche con bandiera olandese e carichiamoci su le decine dio migliaia di clandestini che sono in Italia. Navighiamo fino ai porti olandesi (Rotterdam, Amsterdam in primis) e chiediamo il permesso di entrare in quei porti per scaricare (per motivi umanitari e/o di salute) il nostro carico umano. Se il permesso ci viene rifiutato entriamo ugualmente alla faccia della Guardia Costiera e della Marina Militare olandese. Poi vediamo se l'Olanda ci critica, ci accoglie a braccia aperte o ci arresta.

Ritratto di bandog

bandog

Dom, 30/06/2019 - 12:43

Matteo,sei amico di Mr Putin..fatti regalare un po' di RPG con relativo munizionamento e dividile tra le motovedette della Polizia..XD

apostrofo

Dom, 30/06/2019 - 12:56

CARA OLANDA, MOLTO SIMPATICA SOPRATTUTTO PER I MULINI A VENTO ORMAI QUASI SCOMPRSI, CHE COSA E' QUEL PAESE CHE NON ONORA LA PROPRIA BANDIERA ??

Ritratto di cicopico

cicopico

Dom, 30/06/2019 - 13:20

Tutti cercano di fregarci,altro che europa unita,non va espulsa ma mandata in carcere x 15 anni,punire uno x educarne tanti.ma salvini parla ma non agisce con forza.

Ritratto di OdioITedeschi

OdioITedeschi

Dom, 30/06/2019 - 13:21

Se questi sxxxxxi di francesi e tedeschi volevano "salvare" vite umane allora dovevano organizzare dei voli charter (o delle navi charter) dai paesi africani verso la Francia e la Germania e non continuare a divertirsi a fare del male e tutta una vergognosa serie di dispetti nei confronti degli italiani. TEDESCHI E FRANCESI: SIETE SOLO DEI FALSI, DEGLI IPOCRITI E BASTA!!!

Una-mattina-mi-...

Dom, 30/06/2019 - 14:07

CHE L'OLANDA COMINCI, VISTO CHE VUOLE CONTRASTARE I TRAFFICANTI, A RITIRARE LA BANDIERA DAL CATORCIO DI MARE. IL RESTO SONO CHIACCHIERE

nunavut

Dom, 30/06/2019 - 14:09

@ florio 11:02 Io la vedo come te,gli Afgani pur combattendosi perennemente fra di loro (varie tribù) quando subiscono un'invasione si compattano e fanno vedere i sorci verdi agli invasori,invece noi con il sostegno dei media e degli intellettuali alla Mughini etc.. ci diamo martellate sugli zebedei per far dispetto alla moglie.

gigi0000

Dom, 30/06/2019 - 15:00

Il comune buonsenso!

carlottacharlie

Dom, 30/06/2019 - 16:36

Gli olandesi, come tutti gli europei -meno che gli italiani - difendono i loro paesi son mica grulli idioti vedendo l'aria che tira nei paesi africani, pakistani ed ogni cucuzzaro di paese che esporta quelli di cui fanno volentieri a meno. Il difetto è in noi, paese Italia, che non siamo capaci di mettere fine allo stillicidio e dare un taglio netto, ancorchè duro, alla processione. Abbiamo si coste lunghe, ma abbiamo anche i mezzi per contrastare gli esodi neri, ci manca quel che si dice : le palle!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 30/06/2019 - 17:11

Eh no, classico comportameno ambiguo delle lingue biforcute, classico dei sinisri.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Dom, 30/06/2019 - 17:14

E te pareva ... è come quel fedifrago che scoperto a fare la marachella chiede mille scuse e si rivolta nei salamelecchi ... te credo, le parole non pesano mentre risarcire le marachelle sono tutt'altra cosa ... sì, da far pagare agli altri.

maurizio.fiorelli

Dom, 30/06/2019 - 17:34

La Signora Ankie Broekers-Knol rimanga nel suo paese basso.....in tutto; di dignità,di onestà, di serietà, di mentalità,di sensibilità, di sincerità ecc...I prodotti del suo paese non li comprerò mai più oltre a non metterci più piede malgrado abiti a 60 Km dalla frontiera. Non siete affatto affidabili e dei voltagabbana!!!!

Celcap

Dom, 30/06/2019 - 17:51

Ci stanno prendendo in giro di nuovo

Ritratto di tox-23

tox-23

Dom, 30/06/2019 - 18:19

Vediamo se ho capito bene: gli olandesi si lamentano dell'alto numero di richiedenti asilo molti dei quali provenienti dall'Italia. Gent. Segretaria di Stato, guardi non si preoccupi. Il 1.250.000.000 di aspiranti migranti africani li faremo entrare e ce li terremo noi, anzi fortificheremo i confini per non farli uscire come voi immagino auspicate. Stia tranquilla, se non arriva a capire la situazione non importa, le garantisco che andrà tutto bene.