Ora il Nyt attacca Grillo: "Il populismo causa l'epidemia di morbillo"

Il quotidiano Usa attacca il M5S e Beppe Grillo: "Fa campagna antivaccini e in Italia c'è una seria epidemia di morbillo"

Il populismo come il morbillo. È l'equazione del New York Times che attacca duramente il Movimento 5 Stelle e il suo leader per le "fake news" e le teorie cospirazioniste che diffonde.

Se già un paio di settimane fa gli Stati uniti avevano bollato l'Italia come "a rischio morbillo", ora il quotidiano identifica anche la causa "dell'epidemia" che ha portato ad alzare l'allerta: Beppe Grillo e la crociata anti vaccini.

"Una delle tragedie di quest'epoca di post-verità è che bugie, teorie del complotto e illusioni diffuse dai social media e dai politici populisti possono rivelarsi davvero pericolose", si legge in un editoriale intitolato Il populismo, politica e morbillo, in cui si parla dei danni che le bufale possono provocare, come "la negazione delle responsabilità dell'uomo sul cambiamento climatico" e "l'opposizione ai vaccini".

Sotto i riflettori c'è "una seria epidemia di morbillo in Italia e in altri Stati europei", considerata un effetto del crollo delle vaccinazione causato proprio dalle bufale. "Il Movimento 5 Stelle, formazione populista guidata dal comico Beppe Grillo, ha fatto campagna online contro i vaccini, riprendendo teorie su falsi legami tra vaccinazioni e autismo", attacca quindi il Nyt, "Il Movimento 5 Stelle può non essere l'unico responsabile dell'epidemia, dal momento che lo scetticismo verso i vaccini anticipa l'ascesa del partito. Eppure negli ultimi anni la percentuale di bambini di 2 anni vaccinati è costantemente diminuita, passando dall'88% del 2013 all'86% nel 2014 e all'85,3% nel 2015".

L'articolo ricorda poi i 1.739 casi di morbillo certificati in Italia dal ministero della Sanità dall'inizio del 2016: più del doppio rispetto agli 840 casi nell'intero 2016 e ai 250 casi del 2015. "Per questi e altri scettici, la diffusione del morbillo in Italia dovrebbe suonare come un forte allarme", continua il quotidiano, facendo anche il parallelismo tra Beppe Grillo e Donald Trump, che ha alimentato lo scetticismo sui vaccini, accreditando l'ipotesi infondata di un legame con l'autismo. "Un bimbo va da un dottore, gli viene iniettata una massiccia dose di diversi vaccini, non si sente bene e cambia. Autismo. Tanti di questi casi", aveva infatti twittato il presidente Usa.

"A sostegno di questa balla non c'è nulla, neppure un link, un riferimento, una dichiarazione. Nulla. Non c'è perché è una balla", replica dal suo blog Beppe Grillo, "Non esiste nessuna campagna del MoVimento 5 Stelle contro i vaccini, né una piattaforma Anti vaccini, né sono mai stati ripetuti falsi legami tra vaccinazioni e autismo. Il danno più grande che posso aver fatto per il diffondersi delle malattie infettive è stato contagiare qualche bambino da piccolo, ma non essendoci più i miei non posso verificare, forse possono farlo i segugi del New York Times. Si prega il direttore del giornale di dire quali sono le fonti su cui si basa questa fake news e di chiedere subito scusa per questa bufala internazionale. Bisogna rendere subito obbligatorio un vaccino contro le cazzate dei giornalisti".

Commenti

giovanni951

Mer, 03/05/2017 - 10:13

il NYT guardi a casa propria che è meglio.

Ritratto di stufo

stufo

Mer, 03/05/2017 - 10:25

Fosse solo per il morbillo....il guaio è che è finanziato da Soros. Questo la dice tutta.

buri

Mer, 03/05/2017 - 11:10

così Grillo è riuscito ad attirare su di sé l'attenzione delle syampa internazionalr, per uno che odia i giornalisti è un bel tisultato

maxxx666

Mer, 03/05/2017 - 11:17

Però la Novartis (americana) che produce 3/4 dei vaccini usati nel mondo ha dichiarato di voler abbandonare il settore vaccini, chissà perché!

rocky999

Mer, 03/05/2017 - 11:28

Quelli del NYT sono dei personaggi spregevoli, hanno massacrato e continuano a massacrare Trump con Fake News inventate di sana pianta e fanno la morale agli altri. Come direbbe Trump, "the failed New York Times". Riguardo a Grillo e i 5 stelle sono convinto siano un tumore e spero spariscano dalla scena politica italiana al più presto.

Ritratto di rapax

rapax

Mer, 03/05/2017 - 11:34

Grillo sarà pure un cialtrone, ma il Nyt come tutte le emanazioni del Nwo e del progressismo globalista FA FINTA DI NON COMPRENDERE perchè nascono e prosperano!! è infatti credibile il LORO GLOBALISMO di banche, speculazione, immigrazione e traffico di schiavi indefesso, i loro governi illegittimi e fantoccio, le loro negazioni dei referendum, le monete imposte?

Ritratto di nonnoFelicetto...

nonnoFelicetto...

Mer, 03/05/2017 - 11:36

è cominciata la campagna elettorale pro PDIOTA, gli americani sanno bene che con il M5S al GOVERNO l'itaglietta non sarà più una loro COLONIA di SERVI UBBIDIENTI

Jimisong007

Mer, 03/05/2017 - 11:48

Dopo Berlusconi ora attacca Grillo, vuoi vedere quanti giornalisti "italiani" ci scrivono?

OttavioM.

Mer, 03/05/2017 - 12:19

Mi ricordano le campagne di alcuni giornali contro Berlusconi. Questa volta ha ragione Grillo.

cgf

Mer, 03/05/2017 - 12:31

indipendentemente da quanto scriva il NYT, anche il blog di grillo è un 'media'.

Arch_Stanton

Mer, 03/05/2017 - 12:53

Renzi e Martina chiedano scusa per aver confermato per legge il divieto agli OGM, considerati da loro e dai complottisti come nocivi per la salute quando invece sono un bene assoluto. In Friuli Serracchiani (PD) ha fatto una legge che va contro il diritto e contro la corte UE per proibire mais OGM.

Nonlisopporto

Mer, 03/05/2017 - 13:12

1000 volte meglio Grillo che le aziende farmaceutiche, Renzi e il nyt

Sabino GALLO

Mer, 03/05/2017 - 14:01

Senza avere notizie certe , la prudenza impone di non esprimere giudizi contro persone note e giornalisti! Ma qualcosa stimola a porsi una domanda : perché è così radicata , nella società moderna, il bisogno di "affermare" le proprie opinioni anche sulle materie delle quali si ha una conoscenza zero o quasi? Questa è la vera Democrazia? Non è un modo, purtroppo diffuso, di interpretarla come un diritto di defecazione incontrollabile? Che potrebbe e dovrebbe essere curata , per difendere da infezione chi ne è sano!

Luigi Farinelli

Mer, 03/05/2017 - 14:11

Vaccini o non vaccini, come fabbricatore di balle (oggi chiamate "fake news") il New York Times sta alla pari con LaRepubblica o Le Monde: livelli inarrivabili.

osservatore13

Mer, 03/05/2017 - 14:12

che dire DI UN CIALTRONE (renzi )

osservatore13

Mer, 03/05/2017 - 14:17

ma quale .....EPIDEMIA ??????...cialtroni e divulgatori terroristici PS... io sono classe 1954 e non hò MAI visto morire qualcuno di morbillo (sono e abito in ITALIA......

Luigi Farinelli

Mer, 03/05/2017 - 14:33

Per il NYT, bufala e segno di complottismo populista sarebbe la "negazione delle responsabilità dell'uomo sul cambiamento climatico". Basterebbe ciò per far capire la funzione mediatica del NYT: creatore di bufale (vere) come quelle del riscaldamento planetario dovuto all'uomo (in quanto produrrebbe troppa CO2) quando nessuno scienziato che si rispetti appoggerebbe, in maniera così netta, delle ipotesi senza alcun fondamento scientifico, sia perché le variazioni climatiche ci sono sempre state, sia perché la temperatura del pianeta è stabile da decenni con tendenza al raffreddamento, sia perché il livello medio marino non ha subito alcuna modifica, sia perché è impossibile predire (anche a medio termine) le variazioni climatiche in quanto rientranti fra i fenomeni complessi (ossia non lineari), sia perché la CO2 non c'entra nulla. Molto c'entrano invece le speculazioni finanziarie di coloro a cui il NYT fa da para...lo!

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 03/05/2017 - 14:44

Il Jew York Times è quello che spacciava le menzogne sulle armi di distruzione di massa, le fosse comuni di Gheddafi e gli attacchi chimici di Assad. E' inoltre quel "giornale" che a penna di tale Friedman (ovviamente sionista) ha scritto che "si deve usare ISIS contro Assad".

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 03/05/2017 - 14:49

Stampa di regime.... stanno aumentando in maniera esponenziale obblighi, divieti, imposizioni... ci vogliono schiavi, a ogni costo. E per controbilanciare, ci daranno in cambio il "diritto" a drogarci, suicidarci ecc..

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 03/05/2017 - 15:01

Arch_Stanton ...si informi e non dica sciocchezze. Ci sono DECINE di studi universitari che provano che gli OGM sono legati al cancro e a rischi gravi. Peraltro la contrarietà agli OGM deriva dal controllo totalitario sulle sementi. Lei non sa di che parla.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mer, 03/05/2017 - 15:10

@Luigi Farinelli 14:33...concordo con lei.Già "uno",che sostiene a spada tratta la "responsabilità dell'uomo sul cambiamento climatico",è un fanatico "ambientalista",ed è lo stesso "ambientalista",fautore in modo "progressista" della globalizzazione,del "melt pot"(il "pentolone multietnico"),l'attuatore dell'"harakiri" etnico-economico,il distruttore della "biodiversità" umana...altro che la CO2,o cavolate del genere....

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 03/05/2017 - 15:15

Il NYT, in mano da sempre a una famiglia legata ai Rothschild, è uno dei megafoni principali della famiglia. Peraltro è il mezzo che detta la linea alla stampa delle colonie. Ad esempio, nella colonia italiana Repubblica, La Stampa e Corriere in Italia riprendono sistematicamente il NYT, sia nelle menzogne sia nell'ideologia.

frabelli1

Mer, 03/05/2017 - 15:23

Chi segue Grillo, il comico piangente, solitamente è un po' ignorante, ma chi lo segue su certi argomenti è un perfetto IDIOTA.

PEPPINO255

Mer, 03/05/2017 - 16:57

Il morbillo, in Italia, c'è sempre stato. Da piccoli abbiamo tutti avuto la malattia e fatto gli anticorpi... Perché, dunque, vaccinarsi? In tema di vaccini, NESSUNO è contrario al sistema vaccinazione. Tutti siamo convinti dell'utilità di essa... vogliamo soltanto essere sicuri di COSA CI VIENE INIETTATO. Pongono la questione con parametri FALSATI cambiando il quesito a trabocchetto. I VACCINI SONO UTILI. Nelle siringhe, cose c'è?!?! La ricerca è affidata alle case farmaceutiche, il farma-controllo pure e nell'ente che effettua il controllo dei farmaci i politici ci hanno INFILATO un soggetto poco raccomandabile (prescrito per il reato di corruzione)..... CONVINCETECI.... mandate via questo soggetto anche se, lo so, per voi è difficile trovarne un altro che non sia.... come questo!!! La ricerca deve farla lo Stato ed il controllo un organismo terzo.

Ritratto di wilegio

Anonimo (non verificato)

cir

Mer, 03/05/2017 - 17:54

peppino255. e AUSONIO: tanto per la cronaca , un premio nobel: Nel 1975 Francesco Della Valle, gestore della Fidia, piccola azienda farmaceutica di Abano (Padova) ottiene da Duilio Poggiolini, il corrotto dirigente del ministero della Sanità (sarà in seguito condannato, insieme alla moglie complice), la registrazione di un farmaco spacciato come miracoloso, il Cronassial. Non supererà mai i test scientifici imposti dalla normativa e si rivelerà, nelle miglior delle ipotesi, un placebo e, nelle peggiori, addirittura dannoso. Della Valle, che ha bisogno di referenti scientifici per far pubblicità al suo Cronassial, versa 50 milioni (del 1975, badate bene) a Rita Levi Montalcini, che perora contributi per la Fondazione Levi. segue....

cir

Mer, 03/05/2017 - 17:56

per ausonio: Da questo momento i rapporti tra Levi Montalcini e Fidia si fanno sempre più stretti. «La scienziata -dichiararono a Espansione i ricercatori della Fidia- segue le indagini di laboratorio e ne esamina i risultati», mentre il materiale promozionale dell’azienda rimarca il madrinaggio dell’illustre scienziata, che assurge, nei fatti se non nelle intenzioni, a capofila dei garanti scientifici della Fidia.... segue----------------

cir

Mer, 03/05/2017 - 17:58

per ausonio : Della Valle si mette in proprio e fonda una microazienda, la Lifegroup. Levi Montalcini, che in tutto questo tempo non ha mai preso le distanze dai nefasti del Cronassial, dichiara:«L’uscita di Della Valle dalla Fidia minaccia la sopravvivenza della ricerca scientifica». Che invece sopravviverebbe alla Lifegroup, dove l’anziano premio Nobel dirotta la propria collaborazione. Espansione chiese invano a Levi Montalcini un commento sulle disgrazie del Cronassial, nel frattempo fustigato anche dal British Medical Journal, una delle più autorevoli riviste scientifiche internazionali del settore. segue.........

cir

Mer, 03/05/2017 - 18:00

per ausonio: Le vendite del Cronassial crollarono del 95% finché persino l’Italia, nonostante le resistenze di Poggiolini, fu costretta a metterlo fuori legge. Stampa e comunità scientifica internazionale spararono a zero contro «un farmaco in cerca di patologia», come lo battezzò Daniele Coen, ricercatore dell’Istituto Negri di Milano (presieduto da Silvio Garattini). Furono stigmatizzate le astuzie di Della Valle, la complicità dei medici prescrittori e le corruttele al ministero della Sanità. ....................

cir

Mer, 03/05/2017 - 18:01

per ausonio: Le vendite del Cronassial crollarono del 95% finché persino l’Italia, nonostante le resistenze di Poggiolini, fu costretta a metterlo fuori legge. Stampa e comunità scientifica internazionale spararono a zero contro «un farmaco in cerca di patologia», come lo battezzò Daniele Coen, ricercatore dell’Istituto Negri di Milano (presieduto da Silvio Garattini). Furono stigmatizzate le astuzie di Della Valle, la complicità dei medici prescrittori e le corruttele al ministero della Sanità. ....................

Gasparesesto

Mer, 03/05/2017 - 18:20

Il comico dice che è una bufala quella del New York Times . . ma se così fosse perchè non gli chiedono i danni ?

Red_Dog

Gio, 04/05/2017 - 02:42

stanno spostando l'attenzione dei loro lettori oltreoceano visti i grossi problemi che hanno? Il tema è importante ma, dovrebbero trattarlo con professionalità, non con notizie false e quelle si populiste.