Che America lascia Obama

Dalla politica estera a quella interna, dalla comunicazione all'economia, otto anni dopo l'illusione diventa delusione

Gli otto anni di amministrazione Obama raccontano al mondo che le aspettative possono essere il peggior nemico di chiunque, compreso del presidente degli Stati Uniti. La domanda a cui rispondere è questa: l'America del 2016 è meglio o peggio di quella del 2008? Ecco, la risposta è: meglio, a sua insaputa. Obama è entrato in carica il 20 gennaio 2009, nel momento più nero della storia americana dal Novecento in poi. Nel pieno di una crisi economica molto più profonda di quanto si credesse allora, diventata in fretta una crisi sociale incredibile. Obama promise di far rivivere il sogno che la sua storia raccontava all'America stessa e al mondo intero. Lo fece con una campagna elettorale pazzesca, trasformatasi via via nella più imponente e innovativa campagna di comunicazione globale mai vista conclusa con il suo arrivo alla Casa Bianca.

Oggi quella Casa la lascia dopo un altrettanto imponente fallimento comunicativo. Perché Obama non è riuscito a raccontare all'America e quindi al mondo che otto dopo comunque qualcosa nel Paese è migliorato. Gli ultracritici dicono: per forza, peggio di com'era l'America all'epoca non poteva essere. Eppure non è solo questo. Ci sono dati che potrebbero far dare un giudizio migliore: disoccupazione, Pil, criminalità, aspettative di vita. E però il percepito dell'America è diverso, per certi versi opposto, e ha contribuito a creare il fenomeno Trump a destra e il fenomeno Sanders a sinistra. Il problema sono proprio le aspettative, l'illusione creata e tradita dal realismo della vita, delle scelte, della politica. Nessuno più del Barack Obama della campagna elettorale del 2008 è stato in grado di trasformare promesse elettorali in qualcosa di diverso, appunto in aspettative. Che sono qualcosa che non solo pensi di poter fare, ma che riesci a far pensare che farai davvero. Otto anni dopo il giudizio critico praticamente incondizionato ha sostituito la fiducia incondizionata che Obama aveva su di sé. Sconfisse nelle primarie una Hillary più giovane e più credibile di oggi. Sconfisse nelle presidenziali McCain, che rispetto a Trump era un gigante della politica. Era più di un politico, Obama. Otto anni dopo è un presidente che non ha fatto peggio di altri, ma che ha perso sull'unica cosa che all'epoca nessuno pensava potesse fallire: essere diverso, incarnare il cambiamento, autocompiersi in un leader in grado di unire il Paese e perché no il mondo. Ha fallito la prima cosa e di conseguenza la seconda. Il giudizio vero arriverà tra dieci anni. Oggi la delusione copre tutto, probabilmente anche troppo.

Politica interna

Due sogni irrealizzati: la sanità per tutti e la soluzione della questione razziale di Marzio G. Mian

Politica estera

Obama, supercampione ma solo nell'ego: record di fallimenti su tutti gli scacchieri di Fiamma Nirenstein

Economia

Disoccupazione giù. Ma l'idea di rinascita è finita sul conto della classe media di Rodolfo Parietti

Comunicazione e immagine

Salvato dal look suo e della moglie: dietro c'era davvero ben poco di Luca Beatrice

Commenti

Saggio

Mer, 09/11/2016 - 12:04

de bellis scrive da obamiano! se guardiamo in modo oggettivo possiamo solo dire che obama è solo chiacchiere e distintivo! forte a parole, debole nella pratica. ha sbagliato ogni mossa di politica estera, ed anche la sua austerity è stata smentita da un partito che ad un certo punto attraverso la FED ha fatto tutt'altro! la sua politica sociale è un fallimento. miglioramenti?certo. ma non per meriti di Obama!

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 09/11/2016 - 12:05

"Cauto ottimismo" - così parla il Globaltimes, il giornale internazionale del partito in Cina. I cinesi sanno perfettamente che anche se Trump potrà innalzare qualche barriera commerciale, sarà certamente meglio in politica estera. MOLTO SIGNIFICATIVA LA POSIZIONE CINESE

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 09/11/2016 - 12:06

Questo simpatizzante dei Fratelli Musulmani ha sulla coscienza centinaia di miglia di morti in Siria e Libia. Ci sta portando alla guerra mondiale e ha COSCIENTEMENTE esposto l'Europa all'invasione islamica

giacomominella@...

Mer, 09/11/2016 - 12:08

Che il mondo capisca che gli americana hanno il coraggio (come gli Inglesi) di cambiare....non come le pecore nel resto del mondo!!! We are the best Trump 2016

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 09/11/2016 - 12:08

Rischiano fortunatamente di finire nel cesso tutte le sue criminali politiche: dall'assalto alla Russia all'aggressione alla Cina. Dal TTIP al TPP. Il pivot to Asia è già nel cesso visto che persino Malesia e Filippine gli hanno voltato le spalle.

steacanessa

Mer, 09/11/2016 - 12:09

Un incapace assoluto.

paolonardi

Mer, 09/11/2016 - 12:09

Come tutto il socialistume mondiale lascia una scia fi costosissimi fallimenti ed una situazione mondale sull'orlo del baratro.

FabioFaenza

Mer, 09/11/2016 - 12:10

Se non ha fallito a livello interno agli Stati Uniti, ha sicuramente fallito in politica estera. I danni provocati dalla sua amministrazione nel mondo sono sotto gli occhi di tutti, dalle primavere arabe, alla "guerra" fatta alla Russia di Putin. Ci ha quasi portati alla terza guerra mondiale e siamo in balia di ISIS e mercanti di schiavi, e questo solo grazie alla sua incapacità. Per cui ben venga il nuovo Trump, la Clinton sarebbe stata solo la degna continuazione di questa politica suicida. Forse se Donald si istituzionalizzasse un pò non sarebbe un pessimo presidente, in fondo chi si sarebbe mai aspettato che Ronald Reagan sarebbe stato un gran presidente. E comunque una ventata di novità in questo occidente ammuffito forse farà bene a tutti.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 09/11/2016 - 12:10

Wang Yiwei, professore alla Università Renmin di Pechino, ossia una voce del governo cinese, dice senza mezze parole che "Hillary è al 100% un male". Guardate che i cinesi non si espongono mai con facilità perciò quando lo fanno è perché le cose sono gravi.

giancristi

Mer, 09/11/2016 - 12:11

Il presidente "abbronzato" ha fallito completamente in politica estera! Si è affrettato ad andarsene dall'Irak, facendo finta che fosse ormai pacificato. Ma i vuoti si riempiono! E' aumentata enormemente la influenza dell'Iran sciita, nemico degli USA. E' cresciuta, nell'indifferenza generale, la mala pianta dell'Isis. E, adesso che si è capita la sua pericolosità, è diventato difficile sradicarla. L'appoggio all'Ucraina e le sanzioni alla Russia sono stato un altro colossale errore! INUTILE CONTINUARE: NON NE HA FATTO UNA DELLE BUONE. E la Clinton è stata sua complice. Non c'è da meravigliarsi che abbia perso!

onurb

Mer, 09/11/2016 - 12:19

E' inutile aspettare dieci anni: la politica di Obama, con le macerie che lascia in giro per il mondo, merita un giudizio immediato: sicuramente pollice verso.

Zorronero

Mer, 09/11/2016 - 12:22

america??? lascia un mondo incasinato meno sicuro con piu conflitti ... grazie obama

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mer, 09/11/2016 - 12:28

Obama, andando al Cairo ad offrire la pace a chi, per dogma religioso, concepisce la pace unicamente sotto il loro dominio, ha dimostrato debolezza e, quindi, dando la stura al jihad obbligatorio per il credente. Spero che Trump dimostri e imponga, una volta per tutte, la superiorità dell'occidente DEMOCRATICO in ogni campo dello scibile umano. Alla faccia di tutti i chierici di tutte le religioni dogmatico oscurantiste.

Ritratto di Giano

Giano

Mer, 09/11/2016 - 12:28

Uno degli effetti positivi è che non vedremo più la sua faccia su tutti i giornali. E nemmeno quella della moglie Michelle, idolatrata da tutta la stampa di sinistra come esempio di bellezza ed eleganza, o delle figlie presentate come idoli delle adolescenti. E' stata una dura prova sopportare per 8 lunghi anni lo sdolcinato lecchinaggio della stampa nei confronti di Omaba e famiglia. Non leggeremo più articoloni agiografici di Sant'Obama sul Corrierone. Non vedremo più Michelle premiata per la sua eleganza da Vogue o Vanity fair (parlare della bellezza ed eleganza di Michelle è come parlare della castità di Cicciolina). Né l'inviata RAI Giovanna Botteri che esalta tutto ciò che fa Obama, come il nuovo Messia. Né i commenti entusiasti dei nostri intellettuali di regime, obamiani della prima ora, che occupano a mano armata tutti i salotti televisivi. Abbiamo sopportato tutto questo; ora ci mancherà, ma ce ne faremo una ragione e sopravviveremo.

wotan58

Mer, 09/11/2016 - 12:34

Concordo. Su Obama c'erano aspettative assurde, basti pensare al Nobel della PAce Obama ha deluso, ma solo quelli che non conoscono gli stati uniti, il pragmatismo dei politici nonchè le ricette dell'economia, che consigliavano le scelte che sono state fatte. Ora non avevo particolari preferenze tra Trump e la Clinton. Per quanto diversissimi come background e come esperienza, ci sono sicuramente differenze tra i programmi ed in quello che faranno, ma i capisaldi della politica americana rimarranno sostanzialmente quelli. A partire dalla politica estera.

Ritratto di VladoGiulio

VladoGiulio

Mer, 09/11/2016 - 12:38

SOLO MACERIE , E CHE ALTRO POTEVA LASCIARE UN SOMARO DEL GENERE ELETTO SOLO PERCHE' ABBRONZATO.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 09/11/2016 - 12:39

Giovanna Botteri... l'esempio più lampante del giornalismo asservito. 200.000 euro all'anno ci costa la sua propaganda

Ritratto di cangrande17

cangrande17

Mer, 09/11/2016 - 12:40

Un pagliaccio che ha rovinato gli Stati Uniti e il mondo. Un fallimento totale. A gennaio 2017 si brinda all'inizio di una nuova era.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 09/11/2016 - 12:41

Chissà che godimento a Mosca, Pechino e Teheran... la guerrafondaia che voleva bombardare Damasco è battuta.

Cheyenne

Mer, 09/11/2016 - 12:42

un fallimento totale e la distruzione degli equilibri mondiali

Ritratto di wtrading

wtrading

Mer, 09/11/2016 - 12:48

@giano. E nnon vedremo, soprattutto, un Presidente USA Premio Nobel per la pace attribuitogli il giorno dopo le elezioni senza aver fatto una beata fava. Si e' visto dopo cosa e' stato capace di combinare assieme alla "beata" Hilary !!!!

Ritratto di marystip

marystip

Mer, 09/11/2016 - 12:51

Sarà difficile che Trump possa fare peggio di Obama anche perché l'abbronzato ha dimostrato d'essere solo fumo e niente arrosto.

moshe

Mer, 09/11/2016 - 12:55

un'America messa male ed un "mediterraneo" ed una SIRIA ALLO SFASCIO !!!!!

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Mer, 09/11/2016 - 13:05

OGGI CON LA VITTORIA DI TRUMP; CI SARA UN CONSUMO DI FAZZOLETTI CHE ANDRÁ NEI MILIARDI! PERCHE TANTE SARANNO LE LACRIME CHE I KOMUNISTRONZI NOSTRANI DOVRANNO ASCIUGARSI! CHE L;INDUSTRIA DEI FAZZOLETTI DOVRA FARE I STAORDINARI PER RIFORNIRE I SUPERMERCATI!.

Ernestinho

Mer, 09/11/2016 - 13:11

Certo che gli analisti devono andarci piano con le previsioni! Hanno toppato sia per il "brexit" che in questa occasione. Contano solo i fatti, non le parole.

Ritratto di mbferno

mbferno

Mer, 09/11/2016 - 13:12

Delusione! Come sempre,del resto. Ben pochi,si possono contare sulle dita della mano, i presidenti che hanno fatto grandi i loro paesi. Uno per tutti,Putin.

nonna.mi

Mer, 09/11/2016 - 13:16

Non sono certamente persona adatta a fare particolari critiche sui comportamenti politici dei grandi personaggi mondiali,non ne ho la statura culturale, ma quello che in Obama mi aveva preoccupato molto era la profonda sua ostilità verso Putin che avrebbe potuto portarci ad una GUERRA,purtroppo assai possibile e disastrosa per tutto il nostro Mondo, Myriam

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 09/11/2016 - 13:20

Non sarà una passeggiata. Nessuno creda che gente tipo Soros molli l'osso. Sono capaci di tutto come abbiamo visto in Siria, Ucraina, Libia.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mer, 09/11/2016 - 13:21

Ci sarebbe pure un altro da cambiare,comanda uno stato nello stato italiano.Perchè è uno stato estero quando deve pagare e si ritiene uno stato italiano quando deve prendere.Ridateci Ratzinger.Vuole importare clandestini ma nel suo stato non li vuole,e li scarica in ITAGLIA.

Ritratto di aresfin

aresfin

Mer, 09/11/2016 - 13:23

E' il classico esempio della incapacità e superficialità dei sinistrati di tutto il mondo. Dove toccano fanno disastri, nascondendosi dietro a parole come "democrazia, solidarietà e bene comune". Sono solo baggianate e falsità, vedi il nostro bimbominkia.

levy

Mer, 09/11/2016 - 13:27

Obama è riuscito anche a rovinare i rapporti con la Russia, bel risultato per un premio Nobel per la pace.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 09/11/2016 - 13:37

Gli americani hanno tanti difetti ma oggi da loro c'è solo da imparare. Loro 300 anni di storia, noi 3000 ma oggi loro ci danno una lezione. Un'Europa imbelle e codarda.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 09/11/2016 - 13:38

@bassfox - ti sto aspettando. Non ho capito se sei ingenuo o capisci poco. Comunque nasconditi pure, fai più bella figura.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 09/11/2016 - 13:39

Giorgio1952 - un altro fenomeno che ha fatto la scommessa con me. Ora non dovrebbe scrivere più qui. Se onorasse la scommessa. Oppure fa il solito comunista, dire bugie.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 09/11/2016 - 13:41

Davvero otto anni di illusione, che hanno portato disastri in giro per il mondo. Delusione è poco. meno male è andato via.

arex75

Mer, 09/11/2016 - 13:41

il fenomeno nero e' riuscito ,tra le tante sue disgraziate idee,a mettere sanzioni alla Russia cosi' il nostro export ha avuto danni enormi.

eliolom

Mer, 09/11/2016 - 13:45

noi italiani dobbiamo essere realisti e dobbiamo rinfacciare ad Obama ed alla Clinton i danni che hanno causato all'Italia ed all'Europa intera. Questi due politici, inseguendo il sogno americano imperialista, hanno esposto l'Italia all'invasione africana e, non ancora contenti, hanno influenzato la UE a praticare le sanzioni contro Putin e il suo popolo, danneggiando la nostra economia, che era positiva nell'esportazioni verso la Russia.Adesso con Trump, visto quanto detto nella sua campagna elettorale, le cose potranno cambiare e spero che la Ue, non piu' succube della volonta degli Usa, possa camminare con le sue gambe, annullando le sanzioni alla russia, per prima cosa.

Gaby

Mer, 09/11/2016 - 13:49

Adesso puo' comprarsi un paio di scarpe nuove e andate a giocare a golf per il resto della sua vita.

Ritratto di JOLLY ROGER

JOLLY ROGER

Mer, 09/11/2016 - 13:53

Vedere in TV Rai 1 quella insopportabile presuntuosa giornalista musulmana Jebreal (?) stizzita e inacidita per il successo di Trump non ha prezzo!

jeanlage

Mer, 09/11/2016 - 13:54

Gli unci contenti dell'amministrazione Obama sono i pederasti i quali, per altro, gli hanno generosamente finanziato la campagna elettorale.

Ritratto di OdioITedeschi

OdioITedeschi

Mer, 09/11/2016 - 13:56

Mr. Cioccolatino era gia una delusione dall'inizio. Tutti i miei amici che dicevano che Obama avrebbe salvato il mondo, ora vorrebbero sprofondare in una fossa dalla vergogna. Io avevo gia intuito da allora che questo smidollato abbronzato avrebbe affossato l'America e il resto del mondo e che è sempre stato un burattino al servizio dell'elite, ovvero del governo ombra mondiale.

eliolom

Mer, 09/11/2016 - 13:56

Sig. Giano, concordo sinceramente con quanto da lei scritto. Sia la stampa nazionale, sia gli inviati, ci hanno propinato notizie e sondaggi che non corrispondevano alla realta' e non possono giustificarsi dicendo che questi sondaggi fossero sbagliati. Questi signori, anche loro schierati con il potere economico, hanno cercato di farci il lavaggio del cervello, ma non hanno tenuto conto del web, che fatto crtvekllTO TOM m nm lerrati.i sonn mCOavevaNO GGI hm concordo

Altaj

Mer, 09/11/2016 - 14:04

Il vento sta cambiando, ne abbiamo abbastanza di parolai terzomondisti e di premi Nobel che hanno ricevuto la nomina senza aver fatto un tubo. Il mulatto si é speso totalmente per la Clinton e con lei si é beccato questo sonoro calcio nel deretano, come pure se lo sono beccati tutti i tronfi "esperti" i "politici" e i nani e ballerine di Hollywood. fra questi non dimentichiamo il saltimbanco piú vicino a noi, quello che dal balcone di Piazza S. Pietro ci dispensa le sue perle "umanitarie" e che si é schierato contro Trump, durante il suo viaggio in America. Una goduria.

Ritratto di aresfin

aresfin

Mer, 09/11/2016 - 14:04

"Che America lascia Obama"? Non importa, l'importante è: LASCIA OBAMA.

Tuvok

Mer, 09/11/2016 - 14:10

Commento di un LETTORE RUSSO sulla vittoria di TRUMP. COPIA/INCOLLA dal Daily Mail: Hello from Russia! We are celebrating! No more conflicts, no more competition!!! Please, let's collaborate, trade, create more jobs. It's all everybody want!!!! Congratulations to everyone!!!!

Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Mer, 09/11/2016 - 14:17

... ma era così bello un afdroamericano presidente ... faceva così "democratico"... yes we can... annoverabile come il peggior presidente dopo l'ineffabile Kennedy... Finalmente a casa.. a casa lui e la Clinton fondatrice e finanziatrice dell'ISIS... In tempo normali sarebbe stata processata da un tribunale internazionale per crimini contro l'umanità !

Ritratto di Vendetta

Vendetta

Mer, 09/11/2016 - 14:19

Senti senti il popolo banana come si rallegra ! Ahhh Parlate voi avendo votato un buffone per anni che ha portato il paese all'interno di un Circo Freak ! Saludos dal " comunista compagno Vendetta " lo avete decretato voi !!!

antipifferaio

Mer, 09/11/2016 - 14:22

Non solo l'America...ma il mondo che lascia Obama! Un mondo distrutto socialmente, economicamente e miltarmente. Un mondo fatto a misura per pochi eletti e un inferno per i popoli che vi risiedono: questo è il mondo dll'Obama premio Nobel per la pace... La "pace" della sinistra elitaria mondiale e della grande finanza bancaria. La pace di uno squalo con un appetito infinito. Promotori di una voglia di autodistruzione incocepibile. In questi anni abbiamo vissuto la sublimazione "politicamente corretto"...una formula suicida pensata per autoestinguerci più velocemente.

Ritratto di Scassa

Scassa

Mer, 09/11/2016 - 14:24

scassa mercoledì 9 novembre 2016 Che America ha lasciato Obama ? Banchieri orfani ,lobbyes in affido ,moltissimi orfani nel mondo,e gli americani che si augurano che,pacifisti come lui e la Clinton,non ne nascano più !!god bless America !!!!!!!!!!!!scassa.

Ritratto di gianky53

gianky53

Mer, 09/11/2016 - 14:25

In aggiunta a tutte le macerie che lascia Obama, diventato presidente soltanto perché l'essere negro era una novità chiccosamente di sinistra snob, c'è da ricordare anche la sua sfacciata campagna elettorale in favore di uno dei due candidati, ovviamente quello della sua parte politica, cosa mai vista prima da un presidente in carica. Solo i sinceramente democratici sanno essere così arroganti.

hectorre

Mer, 09/11/2016 - 14:31

Leonida55......i comunisti hanno la memoria che va ad intermittenza, solo qualdo gli fa comodo funziona...quindi sicuramente tornerà a scrivere fesserie, probabilmente cambiando nickname......pci-pds-ds-pd...abituati a celarsi sotto sigle farlocche e a mostrare ancora il pugno chiuso dirante le manifestazioni "democratiche"

Ritratto di Opera13

Opera13

Mer, 09/11/2016 - 14:39

Lascia l"America divisa, povera, sottomessa, zion, massonica,.... ma politically correct.

dakia

Mer, 09/11/2016 - 14:43

A questo articolo sollevatore di cadaveri, io dico che ancora c'è chi difende Obama Certo bisogna rispettare il pensiero di tutti come si usa ripetere però una volta tanto si può anche dire a questa gente che ha sempre contribuito a far salire il piatto della bilancia da un solo lato, che i conti arrivano per tutti e sono arrivati anche a lui che stoffa poi tanta non ne aveva poiché otto anni sono una bella fetta di tempo da impiegare in tante cose sociali oltre che guerre a cui lui ha dedicato più tempo I famosi sondaggisti che pregonavano i voti dei latini ai clinton compresi molti scrittori di questi blog avranno riso al mio post di tre giorni fa dove dicevo che i latini aveveno le loro riserve e io che uso proverbi ripeto uno di mia nonna: per conoscere la gente bisogna consumarci 7 sacchi di sale e io 7 no, ma una metà sì l'ho consumata con loro.

ernestorebolledo

Mer, 09/11/2016 - 14:44

Obama un altro nero prefabbricato , come el Mandela..

Ritratto di Azo

Azo

Mer, 09/11/2016 - 14:45

Obama la più grande illusione del popola Africano!!! Avessimo avuto come suo sucessore la Clinton, con la stessa politica, l`Europa sarebbe stata invasa totalmente dagli afroasiatici, con il pericolo di un conflitto nucleare con la Russia. Secondariamente, è stato dimostrato che la donna starebbe meglio a casa a fare la calza e ad accedere ai pargoli!!! Comunque per Gli USA e per l`Europa è stato una grande delusione!!!

matteoDC

Mer, 09/11/2016 - 14:52

Buon giorno. Purtroppo molte persone parlano senza utilizzare i numeri. Scrivono solo per dare sfogo alle loro frustrazini, insicurezze e paure. Obama ha creato 15 milioni di posti di lavoro dal 2010; gli omicidi sono diminuiti del 13%; ci sono 15 milioni di americani ora protetti da assicurazione sanitaria che prima non avevano alcuna protezione; i profitti delle aziende sono aumentati del 166% e gli stipendi del 3.4%; aziende come GM non solo non sono fallite, ma hanno restituito tutti gli aiuti pubblici ricevuti e gli interessi; l'energia prodotta da fonti rinnovabili e' triplicata. Certo poteva fare di piu' (ad esempio il debito pubblico e' aumentato), ma criticare senza (1) vivere negli states e (2) guardare i numeri e' solo indice di ignoranza e/o malafede.

geronimo1

Mer, 09/11/2016 - 14:53

Delusione e rabbia??? Si', certo, in chi ti ha votato due volte...!!! Piu' che scimmiottare "We can..!!" e "I have a dream..!!!" non hai saputo fare....!!!! Si vedeva solo sui vari media la Michelle che faceva le flessioni per mostrare i tricipiti.....ritengo ci voglia ben altro per guidare gli stati Uniti..!!!!!!!!

dakia

Mer, 09/11/2016 - 14:58

Obama si lascia alle spalle un paese più deluso di quanto lo sia lui grande socio della Merkel per riportare una guerra in Eu scampata all'ultimo momento, l'invasione islamica che ha oltrepassato con il loro assenso la linea rossa, terrore di fronte a questa gente che segue minacciando i popoli che li hanno accolti e nutriti, qualsiasi Trump ci voleva per fermare questa pazzia scatenata dalla sete crescente di conquiste in tutti i campi e della Ue in combutta nordica sempre più padrona delle altrui sovranità.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mer, 09/11/2016 - 15:07

meno male che te ne vai.

swiller

Mer, 09/11/2016 - 15:10

Il criminale obama lascia un cimitero di morti nel mondo un disastro economico generale un uomo che peggiore non si può immaginare.

ESILIATO

Mer, 09/11/2016 - 15:28

Ci lascia guerre e caos mondiale......

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 09/11/2016 - 15:29

@hectorre - hai ragione, hanno sempre fatto così. Lasciano passare un pò di tempo, poi come delle verginelle ricompaiono urlanti, scordandosi di quanto detto e fatto in precedenza. Coerenza zero.

Boxster65

Mer, 09/11/2016 - 15:33

Il diversamente bianco è stato un Presidente di emme!!

Boxster65

Mer, 09/11/2016 - 15:39

E sto delinquente, diversamente bianco, l'hanno pure fatto premio Nobel per la Pace!!

Ritratto di AlleXpert

AlleXpert

Mer, 09/11/2016 - 15:46

Vai, Vai...., con il tuo slogan "Yes, you can"! Fallito!!!

Ritratto di Carlo_Rovelli

Carlo_Rovelli

Mer, 09/11/2016 - 16:00

Cominci col restituire il Premio Nobel per la Pace, datogli sulla fiducia. Lo devolva a qualche organizzazione umanitaria che aiuta le popolazioni del Medio Oriente martoriate da tutte le guerre da lui gestite durante due mandati.

routier

Mer, 09/11/2016 - 16:05

Non so se Trump sarà un buon Presidente, ma so per sicuro che Obama e stato pessimo. Forse il peggiore di tutta la storia degli USA.

ELZEVIRO47

Mer, 09/11/2016 - 16:18

La storia dimenticherà presto uno dei più scialbi presidenti della recente storia statunitense.

moshe

Mer, 09/11/2016 - 16:19

... chissà come è nero ... di rabbia ! ... ma la tragedia è che ha rovinato la politica mediterranea e fatto diventare l'Italia un centro per la raccolta dei clandestini!

giolio

Mer, 09/11/2016 - 16:30

se Obama restava neutrale Clinton avrebbe vinto ,giacchè il presidente uscente non e amato dalla maggior parte degli americani

Piut

Mer, 09/11/2016 - 16:30

A me non interessa cosa ha fatto o non fatto Obama in politica interna...io vedo solo i disastri che ha (volutamente) compiuto in politica estera...la diffusione del verbo gender e della politica arcobaleno, la creazione delle "primavere" arabe che ci hanno portato via tutto, compresi contratti energetici in esclusiva con la Libia, la creazione dell'Isis che finge di combattere ma che e' il primo a finanziare, l'invasione incontrollata di immigrati verso l'Europa, la continua vessazione dell'economia del vecchio continente, il giocare col fuoco contro la Russia...e con la Clinton saremmo stati punto e a capo!spero che Trump abbia la forza e il potere per correggere l'opera del suo predecessore e ripristinare un sano ordine mondiale, dove l'Occidente torni ad essere forte!

AndreaT50

Mer, 09/11/2016 - 16:31

Obama ha avuto il Nobel per la PACE e ha bombardato svariati stati; avrebbe dovuto, per onestò intellettuale, rifiutare il nobel: tante chiacchiere...

MOSTARDELLIS

Mer, 09/11/2016 - 16:36

Gli otto anni di Obama sono stati il peggior periodo della politica americana e la Clinton ne è stata una eccellente interprete. Solo cosi si piega la sua cocente e inaspettata sconfitta. Ha trascinato l'Europa in guerre non volute e il suo chiodo fisso è stato quello di mettere in difficoltà Putin, chiedendo all'Europa sanzioni che alla fine hanno danneggiato molto solo l'Italia. Però è finita. Certo poteva finire meglio con Sanders, però almeno è finita con il meno peggio.

linoalo1

Mer, 09/11/2016 - 17:00

La Domanda è sbagliata!!!La Vera Domanda ed anche la più opportuna,sarebbe:Che Mondo lascia,Obama???

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mer, 09/11/2016 - 17:15

Vendetta quello che dici è sacrosanto in più questi del presente ci hanno portato pure i cioccolatini,e vedremo come andrà a finire !!!!!!

ilbarzo

Mer, 09/11/2016 - 17:32

Era ora che questo incompetente di presidente afroamericano Obama fosse andato a casa.La sconfitta di Illari Clinton,è dovuta soprattutto a lui, con la sua campagna elettorale a favore della democratica.Lo sconfitto è stato Obama non la Clinton.

Ritratto di wilegio

wilegio

Mer, 09/11/2016 - 17:58

Non so in politica interna, perché m'interessa anche poco, ma di certo in politica estera, fra lui e la sua complice segretario (lì non c'è la boldrina) di stato, di danni ne hanno fatti un bel po'! E li stiamo pagando anche noi, e profumatamente! Per quanto possa essere un cattivo presidente, di certo Trump non sarà peggio di lui: è fisicamente impossibile.

Ritratto di wilegio

wilegio

Mer, 09/11/2016 - 18:06

@FabioFaenza la correggo, caro concittadino. La clinton non sarebbe stata la "degna continuazione" della politica di obama, ma ne è stata la "complice" e "ispiratrice" per anni, quando era segretario di stato. Poi la fece troppo grossa con il casino che combinarono a Bengasi e a quel punto fu "sollevata" dall'incarico, ma sempre troppo tardi.

Ritratto di gloriabiondi

gloriabiondi

Mer, 09/11/2016 - 18:21

A parte tutto, qualcuno mi sa dire perchè a Obama gli hanno dato il Nobel per la pace quando si può dire, non si era neanche installato e, se non si levava dalle palle, ci scatenava la guerra con la Russia? Vabbè che è diventato un premio politicamente corretto, infatti lo ha preso anche Dario Fo.

Ritratto di stenos

stenos

Mer, 09/11/2016 - 18:34

Dite quello che volete, ma il fallimento di questo negro che ha ridotto il mondo ad una cloaca in guerra destabilizzando mezzo pianeta non e' negabile.

Happy1937

Mer, 09/11/2016 - 18:55

Non ha fatto peggio dei predecessori? Non vi bastano i disastri che ha combinato in Nord Africa e nei rapporti con la Russia? Il falso premio nobel per la pace ci ha spinti sull'orlo della terza guerra mondiale.

Ritratto di rodolfo47

rodolfo47

Mer, 09/11/2016 - 18:57

L'abbronzato lascia il suo popolo con una frase molto profonda: STATE TRANQUILLI CITTADINI AMERICANI DOMANI MATTINA SORGERÀ COMUNQUE IL SOLE.

Ritratto di nestore55

nestore55

Mer, 09/11/2016 - 18:59

matteoDC Mer, 09/11/2016 - 14:52.....Le guerre nel mondo e l'Isis non le contiamo, perché rovinano la media, vero? Povero....E.A.

Ernestinho

Mer, 09/11/2016 - 19:26

Adesso è tutta colpa di Obama|

Iacobellig

Mer, 09/11/2016 - 20:38

...PIENA DI PROBLEMI. OBAMA: UN FALLITO!

ziobeppe1951

Mer, 09/11/2016 - 22:10

nestore55....18.59...a Povero...aggiungi anche ernestinho..19.26..

ESILIATO

Gio, 10/11/2016 - 04:04

Ci ha lasciato un Mediterraneo devastato e l'europa invasa da falsi profughi di guerra....

paolonardi

Gio, 10/11/2016 - 07:41

Come tutti i socialistoidi, per le loro intelligenze condizionate dall'uguaglianza imposta dall'alto, non ne ha indovinata una lasciando un'America che ha risolto la crisi in modo meno forte di quanto avrebbe potuto in mani diverse.

cecco61

Gio, 10/11/2016 - 07:47

@ MatteoDC: hai ragione, si parla senza conoscere i numeri. In particolare il numero di dollari stampati da Obama e distribuiti a pioggia per far ripartire l'economia. Ciò avrebbe comportato una svalutazione pesante del dollaro ma l'abbronzato, infischiandosene delle regole, si è sempre rifiutato di cominicare il numero di dollari in circolazione. Così sono capaci tutti.

nordest

Gio, 10/11/2016 - 08:19

Questo nero cosa poteva lasciare se non guerra disordini caos ingovernabilità: sperava di passare inosservato.

Ritratto di libertà o cara

libertà o cara

Mer, 21/12/2016 - 12:41

x Vendetta Gentile signore sempre contro gli italiani veri e la Verità, vero? Però niente Cuba, se non per le vacanze e che vacanze!!! ... Libertà o cara

Ritratto di libertà o cara

libertà o cara

Mer, 21/12/2016 - 12:54

Obama, uomo del grande potere occulto, uomo presente a Johannesburg ai funerali del compagno Mandela, "kill the white", amico del compagno Castro, Cuba un gulag al sole dei Caraibi, guerra alla Libia per far guerra all'Italia, sostenitore dell'ISIS fino all'arrivo di Putin! Persecutore di lavoratori e proletari Usa, quelli del Rust Belt, un disastro economico teso a distruggere la potenza americana ed espandere l'Islam nel mondo anche contro i suoi concittadini Usa! ... Libertà o cara

Ritratto di libertà o cara

libertà o cara

Mer, 21/12/2016 - 13:55

Gentile dottor de Bellis i principi economici su cui fondano la loro potenza e le leggi di difesa della libertà su cui fondano la loro difesa dalle eventuali "caste avverse" han permesso qualche miglioramento occupazionale! Certo i colpi di maglio inferti all'industria ed all'artigianato Usa mostrano i loro tragici effetti! La protezione accordata dal main stream su ordine del padrone oscuro a nulla è servita al candidato del padrone oscuro, candidato vinto dal ricordo di tanto disastro obamian-clintoniano! Felice Anno nuovo ... Libertà o cara

Ritratto di libertà o cara

libertà o cara

Mer, 21/12/2016 - 17:50

Gentile dottor De Bellis lei scrive: confisse nelle presidenziali McCain, che rispetto a Trump era un gigante della politica. Obama, nobel, era portatore del progetto del padrone oscuro che ha inferto poi alla sua (!) gente! In politica, come in guerra, non contano i "giganti" (opinione personale apprezzabile) ma, lo mostra Obama, conta chi la gente vota! Resta una domanda: Obama ha governato negli interessi degli Usa: Rust Belt, o ha governato per il "padrone oscuro": Isis? Il Main Stream avverso e le spontanee proteste a 20$ l'ora mostrano il terrore del "padrone oscuro" alla comparsa di mister Donald. Lei scrive: essere diverso, incarnare il cambiamento, ... unire il Paese e perché no il mondo. Mister Donald ha ricevuto il mandato proprio perché lui, libero: di e da, propone il cambiamento! Lui, libero, può parlare di lavoratori e proletarî! Lei scrive: unire il mondo! È un modo cortese di presentare il NWO, una iattura infinita tesa a far le genti schiave! Libertà o cara