Il Paese cambiato da quattro anni di fango e trame

Finita un'epoca, addio pregiudizi: nessuno pensava che il "teorema Boccassini" potesse crollare così. Ma nessuno chiederà scusa

Una sentenza che non solo toglie la colpevolezza ma manda al macero un'intera biblioteca. Di più, un genere letterario, in bilico fra gossip, veleni e cronaca giudiziaria. Il bunga bunga era diventato un mondo intero, favoloso e insieme concreto. Perché ambientato nella reggia del sultano, ad Arcore. Le feste, Ruby, i provini e la mitica sala per le esibizioni, una sorta di sancta sanctorum della depravazione berlusconiana. E poi le Olgettine, un genere anche loro, monitorate nel loro rumoroso declino, fra scenate stridule e intercettazioni senza ritegno. Le tv di tutto il mondo, i giornali, i social network avevano intrecciato un rosario di capi d'imputazione, veri o verosimili, poco importa come insegnava il grande Dostoevskij. Ora tutta questa letteratura si affloscia come un pallone sgonfio e fa impressione, persino sgomento, scoprire che tutto questo mondo non c'è più. Boom. Scoppiato. Sparito. Dissolto.

Siamo andati avanti per quattro anni, anzi cinque se contiamo l'antefatto di Noemi: anni di corpi senz'anima e di vergogna nazionale. La gogna passava tutti i santi giorni dalle dieci domande formulate da Repubblica: un mantra ossessivo, duplicato da altri fogli e clonato in mezzo mondo, di quesiti in stile inquisitorio che miravano a togliere ogni credibilità al Cavaliere. L'attacco, diciamo la verità, ha distrutto l'immagine del Cav ben oltre i nostri confini e Berlusconi è diventato quasi una unità di misura del degrado, della pornografia facile, dell'intreccio morboso fra peccato e soldi: il vecchio sporcaccione e libidinoso, da cacciare per il bene del Paese da ogni responsabilità. Quest'immagine, pur combattuta da un'agguerrita minoranza, è passata in Italia e altrove ed è servita poi, nel 2011, al momento del grande attacco allo spread, per dare a Berlusconi la spallata finale fra i risolini del duo Merkel-Sarkozy.

Quasi impossibile oggi rimediare a questo disastro. Impresa immane rammendare la dignità di una storia politica che riguarda milioni di italiani e finita nella pattumiera delle azioni torbide. Per quattro anni Berlusconi si è difeso in tutti i modi possibili, ma una coltre di sorrisetti l'ha sepolto di nuovo nel cratere del pregiudizio. Nessuno pensava che il teorema costruito da Ilda Boccassini potesse non dico essere travolto, ma nemmeno vacillare all'esame senza inchino della corte d'Appello di Milano. Invece è crollato tutto. Adesso si argomenterà che la crisi del berlusconismo è comunque irreversibile, che i fatti obliqui in attesa delle motivazioni restano, che la Cassazione potrebbe sempre rovesciare il verdetto già capovolto. Tutto è possibile.
Come è vero che i guai del Cav non finiscono nella sala del bunga bunga. Ci sono i procedimenti di Bari e Napoli, la condanna, definitiva per la frode fiscale - ma pure quella oscilla pericolosamente dopo l'assoluzione in un processo gemello di Berlusconi junior -, e la decadenza da senatore. Però, gira e rigira, bisognerà riflettere sul grande assalto che la stampa tarantolata dal demone dell'antiberlusconismo ha condotto a testa bassa per quattro anni.

Di sentenze, in questo lungo tempo, ne abbiamo sentite a decine. Tutte di condanna. Di più: di scherno. Quella che contava però è arrivata solo adesso. E fa piazza pulita di quelle pagine. E della telefonata in questura che era stata letta e interpretata come l'azione di un volgare taglieggiatore. Ecco, va in archivio quell'immagine doppia. Berlusconi per metà satiro perverso e per il resto boss da malavita. Il libertinaggio è un'altra storia ma inevitabilmente viene ridimensionato nei fregi e nella linee di una pornografia barocca. E perdono forza le immagini apocalittiche del drago e delle vergini evocate da Veronica. Il martellamento è stato ininterrotto e non è detto che finisca. Anzi. Peccato che questa sentenza arrivi solo ora. Non fuori tempo massimo, ma certo in un'epoca che non è più quella di ieri.

 

Commenti

Frank.brownies

Sab, 19/07/2014 - 10:57

Non dimenticate di chi si parla, un pregiudicato condannato in cassazione che ci ha fatto deridere da tutto il mondo......altro che fango e trame..!!!!!!!

m.nanni

Sab, 19/07/2014 - 11:02

Il Popolo della Libertà CHIEDE a gran voce che a Mario Monti venga tolto il titolo di senatore a vita. lo impone la decenza della politica e il rispetto delle istituzioni. fuori Monti dai coglioni del senato!

m.nanni

Sab, 19/07/2014 - 11:02

Il Popolo della Libertà CHIEDE a gran voce che a Mario Monti venga tolto il titolo di senatore a vita. lo impone la decenza della politica e il rispetto delle istituzioni. fuori Monti dai coglioni del senato!

Ritratto di gabriele74-cina

gabriele74-cina

Sab, 19/07/2014 - 11:02

Vedere la foto di questi tre mi ha rovinato la giornata... Comunque la Merdel assomiglia alla PM rossa di Milano. Non notate?

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Sab, 19/07/2014 - 11:04

Uffa... Un trio di betoniche che fanno i calcoli della nonna di Ada. Invece una foto veramente storica è: Bush e Putin che si stringono la mano sorridendo, ma quello che non sta più nella pelle dalla felicità è proprio Silvio Berlusconi, che pone la sua mano su quella dei due statisti, operatori di pace planetaria.

wanting

Sab, 19/07/2014 - 11:15

Nell'immaginazione popolare e nei proverbi si dice: "non c'è fumo senza arrosto". Su questo si è basata la sinistra per screditare Berlusconi agli occhi del mondo. Boccassini dice: Intanto condanno e lo levo fuori dai piedi. Poi si vedrà. Assolutamente vergognoso. Ma quando un giorno andrà in giro per il mondo, in vacanza dicendo di essere Italiana, anche alla Boccassini rideranno dietro come fanno con noi. E tutto merito suo ed ai poteri forti che gli stanno dietro. Pensare quella povera bisbetica abbia voluto fare tutto da sola e da ingenui. Gli interessi coinvolti sono tanti e tali che qui ci può essere tranquillamente dietro ogni sorta di congiura, spionaggio internazionale e grossi poteri finanziari. Altro che la rossa. Quando si mette sotto accusa il primo ministro di un paese come l'Italia, gli interessi in gioco sono altissimi in termini di miliardi. Vi immaginate la rossa nel suo ufficietto a scombussolare la scena politica e le finanze del mondo intero tutta sola?

wanting

Sab, 19/07/2014 - 11:15

Nell'immaginazione popolare e nei proverbi si dice: "non c'è fumo senza arrosto". Su questo si è basata la sinistra per screditare Berlusconi agli occhi del mondo. Boccassini dice: Intanto condanno e lo levo fuori dai piedi. Poi si vedrà. Assolutamente vergognoso. Ma quando un giorno andrà in giro per il mondo, in vacanza dicendo di essere Italiana, anche alla Boccassini rideranno dietro come fanno con noi. E tutto merito suo ed ai poteri forti che gli stanno dietro. Pensare quella povera bisbetica abbia voluto fare tutto da sola e da ingenui. Gli interessi coinvolti sono tanti e tali che qui ci può essere tranquillamente dietro ogni sorta di congiura, spionaggio internazionale e grossi poteri finanziari. Altro che la rossa. Quando si mette sotto accusa il primo ministro di un paese come l'Italia, gli interessi in gioco sono altissimi in termini di miliardi. Vi immaginate la rossa nel suo ufficietto a scombussolare la scena politica e le finanze del mondo intero tutta sola?

robytopy

Sab, 19/07/2014 - 11:15

forse il Sig. Zurlo&Co non ha capito che la parte penale incideva pochissimo su tutta la vicenda.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Sab, 19/07/2014 - 11:16

Grazie a Repubblica e grazie al blog di Grillo che hanno pubblicato il mio commento che é stato censurato dai pidocchi di Il Giornale ... Da tutto si impara ... Per questa Italia schiacciata dalla ottusitá mafiosa e prepotente sará difficile salvarsi dal Default ... Sapremo dove indirizzarci quando arriverá per ultimare una Piazzale Loreto che resta incompiuta. Questo il commento censurato dal pidocchiume mafioso di questo giornalaccio: .... "Questo processo con tutte le sue accuse infamanti ha avuto il solo obbiettivo di inturbiare le menti degli Italiani con il sudiciume della menzogna e della bassezza ... Ma é ora per il Paese di svegliarsi e di uscire dalla mortifera dittatura dei pidocchi di un apparato burocratico statale unico al mondo ... Un Muro totalitario, vigliacco, ottuso e prepotente sopra il Paese che vale, che lavora e produce, sopra le imprese e le fabbriche che chiudono al ritmo di piú di 1000 al giorno, sopra i lavoratori avvelenati nella mente dalla menzogna per essere usati e schiavizzati dalla ferocia parassita e ridotti a somari imbelli ... Occorre che il Paese rinasca, occorre ripulirlo dal rivoltante sudiciume mafioso che lo affossa e lo sta trascinando alla morte."

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Sab, 19/07/2014 - 11:16

Grazie a Repubblica e grazie al blog di Grillo che hanno pubblicato il mio commento che é stato censurato dai pidocchi di Il Giornale ... Da tutto si impara ... Per questa Italia schiacciata dalla ottusitá mafiosa e prepotente sará difficile salvarsi dal Default ... Sapremo dove indirizzarci quando arriverá per ultimare una Piazzale Loreto che resta incompiuta. Questo il commento censurato dal pidocchiume mafioso di questo giornalaccio: .... "Questo processo con tutte le sue accuse infamanti ha avuto il solo obbiettivo di inturbiare le menti degli Italiani con il sudiciume della menzogna e della bassezza ... Ma é ora per il Paese di svegliarsi e di uscire dalla mortifera dittatura dei pidocchi di un apparato burocratico statale unico al mondo ... Un Muro totalitario, vigliacco, ottuso e prepotente sopra il Paese che vale, che lavora e produce, sopra le imprese e le fabbriche che chiudono al ritmo di piú di 1000 al giorno, sopra i lavoratori avvelenati nella mente dalla menzogna per essere usati e schiavizzati dalla ferocia parassita e ridotti a somari imbelli ... Occorre che il Paese rinasca, occorre ripulirlo dal rivoltante sudiciume mafioso che lo affossa e lo sta trascinando alla morte."

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Sab, 19/07/2014 - 11:16

Grazie a Repubblica e grazie al blog di Grillo che hanno pubblicato il mio commento che é stato censurato dai pidocchi di Il Giornale ... Da tutto si impara ... Per questa Italia schiacciata dalla ottusitá mafiosa e prepotente sará difficile salvarsi dal Default ... Sapremo dove indirizzarci quando arriverá per ultimare una Piazzale Loreto che resta incompiuta. Questo il commento censurato dal pidocchiume mafioso di questo giornalaccio: .... "Questo processo con tutte le sue accuse infamanti ha avuto il solo obbiettivo di inturbiare le menti degli Italiani con il sudiciume della menzogna e della bassezza ... Ma é ora per il Paese di svegliarsi e di uscire dalla mortifera dittatura dei pidocchi di un apparato burocratico statale unico al mondo ... Un Muro totalitario, vigliacco, ottuso e prepotente sopra il Paese che vale, che lavora e produce, sopra le imprese e le fabbriche che chiudono al ritmo di piú di 1000 al giorno, sopra i lavoratori avvelenati nella mente dalla menzogna per essere usati e schiavizzati dalla ferocia parassita e ridotti a somari imbelli ... Occorre che il Paese rinasca, occorre ripulirlo dal rivoltante sudiciume mafioso che lo affossa e lo sta trascinando alla morte."

robytopy

Sab, 19/07/2014 - 11:17

la giustizia è fatta molto anche di logica. in questa sentenza la logica è stata completamente ignorata.

Ritratto di fioellino

fioellino

Sab, 19/07/2014 - 11:19

Almeno la soddisfazione morale non ce la può togliere nessuno. Il livore delle bocassini varie è il nostro riscatto.

Armandoestebanquito

Sab, 19/07/2014 - 11:19

Los tres amigos

filder

Sab, 19/07/2014 - 11:22

Auguriamo ai tre pirla in oggetto,che la giustizia eterna gli faccia scomparire dalle labra il loro sorrisetto ironico e che il tempo li farà diventare come Bertoldo,con una scarpa sì ed una no.

Ritratto di combirio

combirio

Sab, 19/07/2014 - 11:23

Questi Tre li vedo accomunati in un unico progetto la distruzione dell' economia italiana! Questo grazie ai compagni che hanno reso possibile il tutto. Per assurdo assolvo parzialmente la Merkel per il fatto che ha pensato solo ed esclusivamente ai suoi interessi di parte non ponendosi il problema che facciamo parte della stessa Europa. Sarkò lasciamo perdere! Arrivo a costruire una guerra alla Libia per suoi interessi personali e per coprire i suoi debiti verso Gheddafi. Il risultato fu che la Libia è in preda a bande di ogni genere abbiamo perso contratti milionari per le nostre aziende sapientemente costruite negli anni dal govero Berlusconi, e siamo invasi da immigrati di ogni genere con chissà quanti terroristi. Mortimer lasciamo perdere, voluto fortemente dai compagni è stato il Becchino per l' economia italiana. Perchè non viene istituito il processo ai compagni che hanno reso possibile tutto questo? Per alto tradimento verso l' Italia!

acam

Sab, 19/07/2014 - 11:23

non sono d'accordo con queste ripetizion, su fatti che ora prendono lineamenti evidenti, chi non li ha capiti a prima Botta non li capirà mai e peggio per lui e per noi di riflesso. in francia abbimo momentaneamente un nibali, che spero possa ripetere le fastigia die batali Coppi die bei tempi. leggendo le vostre argomentazioni socioeconomiche, ö li che bisogna battere ma renzi ha il carattere e le palle di nibali? se i vostri argomenti sono esatti e puntuali matteo puo dare una pedalata e lasciare la Merkel al paletto, essendo la fonte austriaca bisogna accertare tutto

wanting

Sab, 19/07/2014 - 11:24

Boccassini dice: Intanto condanno e lo levo fuori dai piedi. Poi si vedrà. Assolutamente vergognoso. Ma quando un giorno andrà in giro per il mondo, in vacanza dicendo di essere Italiana, anche alla Boccassini rideranno dietro come fanno con noi. E’ tutto merito suo e dei poteri forti che gli stanno dietro. Eh sì perché pensare che quella povera bisbetica abbia voluto fare tutto da sola è da ingenui. Gli interessi coinvolti sono tanti e tali che qui ci può essere tranquillamente dietro ogni sorta di congiura, spionaggio internazionale e grossi poteri finanziari. Altro che la rossa. Quando si mette sotto accusa il primo ministro di un paese come l'Italia, gli interessi in gioco sono altissimi in termini di miliardi. Vi immaginate la rossa nel suo ufficietto a scombussolare la scena politica e le finanze del mondo intero tutta sola? No. C’è di sicuro una architettura che viene dall’alto. Tutto è cominciato nel 1994. Qui ci sono in gioco accordi e amicizie internazionali, mainstream, downstream, appalti di gas, sfruttamento di giacimenti petroliferi e accordi con paesi ad alto rendimento energetico. L’amicizia con Putin, con Erdogan, Gheddafi. L’uscita dall’euro. L’Italia di Berlusconi stava tentando di fare troppi affari per il proprio paese. Bisognava azzoppare l’uomo e metterlo in condizione di non nuocere all’egemonia europea di Francia e Germania. E forse anche l'America c'entra qualcosa.

Cosean

Sab, 19/07/2014 - 11:28

Ma vi state bevendo il cervello? Guardate che Ruby è stata fatta uscire dalla questura. E un responsabile c'è. Il fango arriverà ora! Credete che non abbiamo capito che è stata la nuova legge a cambiare la sentenza? L'assoluzione è Politica!

giovauriem

Sab, 19/07/2014 - 11:28

a dire il vero,la famosa frase pronunciata da Berlusconi(culona inch..vabile)si è rilevata veritiera e giusta,e questo è vero,quasi,per tutte le donne tedesche,per ciò che riguarda il nano, magiaro/francese,è stato ripagato con la stessa moneta dai magistrati "comunisti" francesi,mentre l'altra nullità ant'italiana che compare in foto è poco meno di niente,anzi no la nullità è il cagnolino dei due in foto

narteco

Sab, 19/07/2014 - 11:28

Il tribunale di Milano ci aveva abituati a stravaganze giuridiche,come il concorso esterno in associazione mafiosa,mancata chance,o non poteva non sapere ovviamente espedienti usati ad personam e rigorosamente a senso unico per lo specialissimo Berlusconi.Nel caso ruby così come nel processo mediatrade si sono varcati tutti i limiti del ridicolo,pretestuosità e illogicità,la concussione senza il concusso e la prostituzione senza la prostituta non potevano far emettere una sentenza di condanna pena la definitva e totale delegittimazione della giustizia e magistratura in questo paese,altro che aiutino di Renzi in cambio di qualche voto su alcuni controversi punti delle riforme,una volta tanto la giustizia con la g maiuscola prevale su strampalati teoremi accusatori basati sul nulla visto che la bocassini non aveva nessun elemento probatorio o che corroborasse un tantino le sue folli accuse.Urge come dice bene Brunetta un indagine parlamentare minuziosa sul modus operandi di certa magistratura ideologizzata che in sti oltre 20 anni ha imbastito svariati processi farseschi come quello di ruby solo per eliminare dalla scena politica Berlusconi.Milioni di soldi pubblici sono stati dilapidati per processi politici,la bocassini ed il suo pool se erano così fervidi difensori delle violenze sulle donne perchè hanno permesso e permettono che migliaia di faldoni di denunzie di donne seviziate,abusate,pestate giacciano senza alcuna risposta nei vari archivi del tribunale di Milano e destinate a rimanere inevase o a cadere in prescrizione consentendo ai bruti di restare impuniti e continuare le loro violenze sulle donne.Un fatto questo che la dice lunga sulla pretestuosità pura del caso ruby visto che ruby ha sempre detto meraviglie di Berlusconi oltre ad aver sempre negato ogni rapporto sessuale,idem dicasi dei due funzionari che negarono sempre ogni pressione da parte di berlusconi al rilascio di Ruby.Molti italiani si domandano invece perchè nel 1997 la bocassini non venne accusata di concussione quando fece pressioni sui militi della caserma dei carabinieri di Ischia affinchè rilasciassero suo figlio antonio pironti che avevano arrestato per rissa insieme ad altri suoi compagni.Anna Maria Greco nel 2011 scrisse uno splendido articolo dal titolo "La doppia morale della Boccassini" e per questo ne pagò dure conseguenze con vergognose perquisizioni al proprio domicilio e ufficio ordinate per pura vendetta.Urge una severa riforma della magistratura che rispetti i dettami di Montesqieu e preveda pene severissime per chi pensa di sfruttare il proprio ruolo di magistrato per vessare chi non appartiene al suo credo politico.

m.nanni

Sab, 19/07/2014 - 11:29

lo ribadisco molto seriamente a Il Giornale; fuori Monti dal senato. togliamogli il titolo di senatore a vita. Zurlo perchè non aprire una campagna mediatica di sdegno contro il titolo assegnato incautamente e ancora posseduto da Monti? è da arrestare per i danni recati al Paese, altro che lasciarlo in pace con 25 mila euro al mese per ricoprire un posto di prestigio che assolutamente non merita.

giovauriem

Sab, 19/07/2014 - 11:29

a dire il vero,la famosa frase pronunciata da Berlusconi(culona inch..vabile)si è rilevata veritiera e giusta,e questo è vero,quasi,per tutte le donne tedesche,per ciò che riguarda il nano, magiaro/francese,è stato ripagato con la stessa moneta dai magistrati "comunisti" francesi,mentre l'altra nullità ant'italiana che compare in foto è poco meno di niente,anzi no la nullità è il cagnolino dei due in foto

blackbird

Sab, 19/07/2014 - 11:35

Ieri l'assoluzione, 'altro ieri Delrio in pellegrinaggio da De Benedetti. Nesso casuale o causale?

Ritratto di frank60

frank60

Sab, 19/07/2014 - 11:36

Che trio!!

Ritratto di andrea626390

andrea626390

Sab, 19/07/2014 - 11:36

L’avevano votata per questo e alla fine per questo è servita. Silvio Berlusconi strappa un’assoluzione in secondo grado per il caso Ruby grazie alla legge Severino del 2012: spacchettare, mentre il processo Ruby era già in corso, il reato di concussione in due, stabilendo pene e fattispecie diverse per la concussione per costrizione e quella per induzione, ha significato spalancare la strada che ha portato il leader di Forza Italia al verdetto di secondo grado. L’anno successivo all’approvazione, dopo aver visto finire nel caos decine di processi, anche l’ex procuratore antimafia e attuale presidente del Senato, Piero Grasso, aveva lanciato l’allarme. La nuova legge, secondo lui, andava subito modificata. Stavano saltando dibattimenti su dibattimenti e, per Grasso, anche il processo Ruby sarebbe finito in niente. “Mi pare”, aveva detto Grasso, “ che con questo nuovo reato non sia più punibile l’induzione in errore o per frode (la telefonata in questura in cui Berlusconi sosteneva che Ruby fosse la nipote di Mubarak ndr). Il comportamento prevaricatore potrebbe essere punito come truffa, ma nel caso di Berlusconi non c’è nessun aspetto patrimoniale”. Traduzione: con la vecchia norma l’ex Cavaliere sarebbe stato condannato di sicuro. Con la nuova no. E avviene adesso, grazie a una norma su misura che, a differenza del passato più recente, è stata approvata pure con i voti del centro-sinistra. Segno che l’interesse non era ad personam, ma un po’ più generale. Quasi ad Castam così come era accaduto nel 1997 quando la riforma dell’abuso di ufficio, votata dal Polo e dall’Ulivo, aveva provocato assoluzioni a raffica tra politici di tutti gli schieramenti.

Ritratto di Attila51

Attila51

Sab, 19/07/2014 - 11:40

Frank.brownies con questa sentenza ti hanno pisciato in cu....

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Sab, 19/07/2014 - 11:42

Il vero vincitore è la norma infilata nella convenzione di Lanzarote, Cerchiamo di scoprire chi l'ha infilata in modo che Il Giornale possa dargli un premio, intanto chiudete le vostre figlie in casa, non si sa mai. "Poiché l'età della vittima è fondamentale per capire se sono stati commessi questi reati, prima del recepimento della convenzione di Lanzarote il giudice doveva semplicemente capire se l'accusato si fosse reso effettivamente conto di quanti anni avesse la persona che aveva davanti". Il cambiamento, ora, è enorme: "Oggi invece la cosiddetta ignoranza inevitabile è stata estesa a tutti i reati che coinvolgono minorenni, e per le vittime è un indebolimento della loro tutela. L'imputato infatti ha maggiori strumenti per dimostrare di avere fatto ogni accertamento possibile per capire che età avesse la persona, normalmente una prostituta, prima di avere un rapporto sessuale".

Ritratto di pravda99

pravda99

Sab, 19/07/2014 - 11:47

Ma per favore...Come se la reputazione di Berlusconi dipendesse solo da Ruby...Il bunga-bunga rimane, le Olgettine rimangono, non sara` reato ma descrive l'uomo. La frode fiscale rimane e sta scontando la pena (quanti altri politici in attivita` nel mondo sono nella stessa condizione???) Senza parlare delle figuracce in tutte le salse collezionate negli ani all'estero. Ok e` stato assolto questa volta (grazie a un cavillo), cio` non lo assolve da una vita segnata dall'ignominia. Tacete piuttosto, farete piu` bella figura.

Ritratto di pravda99

pravda99

Sab, 19/07/2014 - 11:52

OJ SImpson dimostro' che se hai mezzi infiniti la fai franca anche con l'omicidio. Ad OJ Berlusconi stavolta e` andata bene.

buri

Sab, 19/07/2014 - 11:52

x Frank Brownies ci vada piano con le parole, Berlusconi in Cassasione è stato condannato da un magistrato schierato politicamente, e poi Confalonieri e Berluscono jr. sono stati assolti con formila piena in un procedimento gemello, il che dimostra la partigianeria di chw ha condannato Berlusconi. non per rispetto alla giustizia ma per odio, lo stesso che lei prova, verso l'imputato

Ritratto di OraBasta

OraBasta

Sab, 19/07/2014 - 11:54

CADAQUES - ti preghiamo di tornare a "repubblica", SUBITO E PER SEMPRE. E non pubblicare commenti fotocopia !!!!

Raffi70

Sab, 19/07/2014 - 11:56

forse il robytopy ( 11:15) non ha capito che senza la parte penale la parte MORALE non sarebbe neache esistita infatti e dalla procura che sono uscite intercettazioni anche irrilevanti per il processo ( ieri al la 7 con mentana i giornalisti cercavano di fare il mea culpa) ma uscite solo per sputtanare il primo ministro della repubblica italiana eletto dagli italiani ( l ultimo) e chi dice che la legge sulla concussione e stata modificata si e vero ma modificara per un calibro da 90 del pd PENATI travaglio e stato chiaro !!!!! e poi se cosi fosse i pm dell appello potevano modificare l accusa e anche nello stesso pacchetto severino che diciamo cosi ha assolto berlusconi ( ma prima ancora penati) la severino e servita alla condanna mediaset ( in ogni caso a detta del giornalista minoli ) la condanna mediaset ha buone probabilita di essere cancellata dalla corte di strasburgo infatti l avvocato coppi e co. hanno gia vinto un analogo procedimento per grande stevens e gabetti

buri

Sab, 19/07/2014 - 11:58

quqbte volte deve ringraziare Repubblica e Grillo il Kompagno Quadaques, invece di lamentarsi dovrebbe anche capire, se ci riesce, che non tutti hanno la falce ed il martello stampigliato sulle chiappe sin dalla nascita

linoalo1

Sab, 19/07/2014 - 11:59

Speriamo solo che,i libri Scolastici di Storia,riportino la verità!Sarà molto difficile,visto che,finora,i testi li hanno addomesticati i Sinistrati!Fra cento anni ,i testi diranno che Berlusconi è stato la rovina dell'Italia e che,solo grazie al decrepito Napolitano ed alle sue scelte Comunitarie,si è potuto salvare l'Italia!Monti,Letta e Renzi,non verranno nemmeno nominati per evitare domande imbarazzanti!Lino.

Ritratto di GABRIELE FOGLIETTA

GABRIELE FOGLIETTA

Sab, 19/07/2014 - 12:00

Nella furia distruttrice di qualcuno che non riuscivano a battere con i mezzi della democrazia, hanno sfasciato questo Paese. Dal punto di vista economico negando il sostegno a quelle riforme che negli anni passati erano indispensabile. Dal punto di vista istituzionale boicottando e facendo abrogare la legge di ridimensionamento di camera e senato che era stata fatta nel 2005. Dal punto di vista morale strumentalizzando l'odio di una moglie, e le parole di una ragazzina che si pavoneggiava per una conoscenza importante. Dal punto di vista giudiziario trasformando l'azione penale in azione persecutoria. Creando teoremi ad hoc, sostenendoli con collegi inquirenti e collegi giudicanti selezionati ad hoc. (per lo stesso reato, dallo stesso organo, era stato assolto due volte finchè non si è scelto di affidare ad un collegio feriale il terzo giudizio). Si è arrivati all'intimidazione estrema minacciando di conseguenze penali chi testimoniava contro le tesi creative e giustizialiste della procura. Altro che metodo "Boffo" è stato adottato il metodo merda nel ventilatore. Non si erano resi conto, i poveretti, che gli schizzi avrebbero investito anche loro. Si saranno accorti che circa metà degli Italiani non va a votare? Si saranno accorti che la volontà di fare impresa, in questo paese, sta via via morendo? E tutto perché....?

villiam

Sab, 19/07/2014 - 12:01

CADAQUES ERA MEGLIO SE CONTINUAVANO A CENSURARTI!!!!!!!!!

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Sab, 19/07/2014 - 12:04

"Il Paese cambiato da quattro anni di fango e trame"? Ma dr Zurlo scherziamo? L'inizio di tutto è l'anno 1994. Quindi, il titolo del suo articolo si può sostituire benissimo con: "Il Paese cambiato da venti anni di fango e trame". Per non parlare delle altre devianze subite dal sedicente "Paese" nei decenni precedenti, a partire dal subito dopo-guerra, con quegli stessi protagonisti e partiti e ideologie che, oggi son già vent'anni, han fatto una guerra, politica e non, contro l'uomo e leader Silvio Berlusconi, che aveva ed ha un'unica colpa, quella di voler troppo bene all'Italia e di essere un grande patriota. Non è detto che questa guerra sia già finita, però. La guerra continua, forse. Oggi, potrebbe essere solo il giorno dopo l'8 settembre. E poi si sa, ammesso pure che tutto fosse finito, dopo la guerra rimangono tante di quelle macerie sparse e giacenti per le strade della nazione. E come ogni fine guerra gli sconfitti devono pagare per i tanti danni arrecati agli italiani. Non se la possono passare liscia dopo tanto scempio di cose e di persone. I responsabili devono rendere conto ed essere esposti alla gogna pubblica, come è stato fatto da loro nei confronti dei loro nemici. Questo lo esige la democrazia e la giustizia.

Ritratto di no_malagiustizia

no_malagiustizia

Sab, 19/07/2014 - 12:08

Grazie Mario, grazie Sarkozy, grazie Angela, grazie per averci tolto dalle scatole questo ripugnante essere!!!!

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Sab, 19/07/2014 - 12:14

...Stimat.mo Stefano! Condivido! Aggiungo che: - Mi vergogno per i due "bellimbusti", capi di governi, dal sorrisino sarcastico, uno dei quali è già finito nella polvere, luogo a lui consono; - Per coloro che hanno sostenuto l'accusa assurda, mi auguro l'abbiano fatto in buona fede, ma dubito; - Per gli organi di stampa che hanno sostenuto l'insostenibile e l'inverosimile, sotto ogni aspetto, denigrando fortemente il nostro Paese agli occhi del mondo; - Sono certo che la sentenza di condanna a quattro anni subita, sarebbe dovuta finire allo stesso modo, visto le anomalie riscontrate ed i "personaggi" che l'hanno emessa.

KARLO-VE

Sab, 19/07/2014 - 12:16

Guardate che non è stato assolto da tutti i peccati e da tutti i reati. Rimane un losco individuo pregiudicato per frode fiscale, plui prescritto, pluri indagato ecc. ecc. indegno di rappresentare l'Italia politicamente.

KARLO-VE

Sab, 19/07/2014 - 12:16

Guardate che non è stato assolto da tutti i peccati e da tutti i reati. Rimane un losco individuo pregiudicato per frode fiscale, plui prescritto, pluri indagato ecc. ecc. indegno di rappresentare l'Italia politicamente.

Giacinto49

Sab, 19/07/2014 - 12:18

Codaques - Perchè il Paese rinasca occorre che, da Piazzale Loreto, risorga Benito Mussolini.

Ritratto di gabriellatrasmondi

gabriellatrasmondi

Sab, 19/07/2014 - 12:18

La merckel mi sta antipatica ma un po' la invidio. Invidio anche i tedeschi (di oggi). Avercela noi una Merkel! avercelo noi un popolo sano come quello tedesco....di oggi. Quegli altri due squallodi figuri non meritano nemmeno una permacchietta. Si spernacchiano da soli.

albertzanna

Sab, 19/07/2014 - 12:23

PER FRANK.BROWNIES - Ciò che lei ha scritto è la riprova della sua estrema ignoranza circa il mondo che vive al di fuori dello squallore della sua vita e dell'ambiente chiuso, fra cellula e partito, in cui le sguazza. Il mondo non è solo quello che lei pensa, o che immagina, il mondo è fatto, per una maggioranza bulgara del 99,9%, di gente che lavora e sa portare a casa il vero pane ogni giorno che passa, cosa che lei neppure saprebbe come iniziare a fare. NON ESISTONO CONDANNE, NEPPURE NELLA PENOSA CORTE DI CASSAZIONE IMPERSONATA DA GENTE COME QUEL GIUDICE, che possano valere, quando inventate e basate sull'odio sociale verso un personaggio, Berlusconi, che avrà tanti difetti, ma non quello dell'estrema disonestà di chi approfitta della propria posizione giuridica usurpata per fare i cavoli propri e così condannare chi non si è neppure capaci di imitare, civilmente e lavorativamente. Lei, nonostante si sia dato un nomignolo che la identifica per mancanza di intelligenza, fa parte di quella schiera che continua, nel tempo, l'opera di distruzione che iniziò quando quel tizio con la testa pelata, pizzetto e baffetti predicò l'odio sociale nei confronti di chi lavora e produce realmente. Non dimentichi mai che quel paese, l'URSS, per il quale lei certamente sbavava, implose sotto la spinta dell'estrema mancanza di ogni forma di progresso civile del suo comunismo, la più barbara dottrina politica che mai sia stata inventata, addirittura peggiore del nazismo. Questa è la verità scritta dalla STORIA, quella vera. AZ

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 19/07/2014 - 12:27

Scopo raggiunto, far fuori B e il cdx dal governo. La condanna o l'assoluzione ormai per i golpisti sono irrilevanti. Purtroppo e' stato possibile anche perché il cdx e' infarcito di democristiani, traditori, vigliacchi, poltronari, che alla prima difficoltà voltano la gabbana. E per concludere, monti, e' un vero criminale.

giovanni PERINCIOLO

Sab, 19/07/2014 - 12:28

Luigipiso ha lanciato ilk suo raglio quotidiano! siamo tutti contenti!

nuovoinizio

Sab, 19/07/2014 - 12:28

Ma quale fango. I fatti sono fatti. Berlusconi telefona da Parigi di notte più volte per far rilasciare una prostituta minorenne che abitualmente era ospite ad Arcore. Chissà perchè?. A me questo basta e avanza. Non è penalmente rilevante ok. Rimane moralmente vomitevole.

Ritratto di Ubidoc

Ubidoc

Sab, 19/07/2014 - 12:29

Calma berluscoidi. Il risultato è 1 a 1 . Mo tocca alla Cassazione e se il pregiudicato non fa quello che vuole Renzi tra un anno viene condannato a 7 anni. Fermi restando gli altri due noti processi il cui esito sembra dei peggiori.Altro che la grazia della quale strilla sempre il brunettolo.E' uno scambio politico.O si piega o vien piegato.

agosvac

Sab, 19/07/2014 - 12:30

Egregio robyiltopo, la parte penale in questa vicenda era predominante. Ma anche la parte sessuale è stata del tutto ridimensionata.Se non se ne è accorto, qualsiasi cosa abbia fatto Berlusconi con ruby non costituisce reato. Ma i tpi, si sa, vivono nelle fogne. Sarebbe bene che ci ritorni al più presto!!!

Ritratto di Izdubarino

Izdubarino

Sab, 19/07/2014 - 12:35

Due su tre sono caduti. Attendiamo pazientemente per la terza.

MEFEL68

Sab, 19/07/2014 - 12:37

E' stato stomachevole vedere in TV i molti berluscofobi, fino a ieri devoti alla Magistratura, arrampicarsi sugli specchi per commentare la sentenza (ma non dicevano che le sentenze non si commentano?). C'era chi attribuiva la colpa alla legge Severino (anche questa difesa quando è servita per incolpare Berlusconi), chi prendeva le distanze rinnegando tutto ciò che aveva detto e chi diceva "...beh, si! Anche se è stato assolto(quest'ultima parola detta a denti stretti)il fatto rimane...però...il mio è un giudizio politico", ecc. C'è stato anche qualcuno che si ostina a non riconoscere la non colpevolezza perchè ancora POTREBBE esserci un terzo grado di giudizio. Strano che per sventolare la sentenza di colpevolezza, gli sia bastato il primo grado. Bella coerenza!.

Salvatore1950

Sab, 19/07/2014 - 12:41

spesso ho avuto modo di esprimere le mie perplessita' circa questo processo , sostenendone la sua inconsistenza...un processo nato sul nulla col solo scopo di distruggere ed eliminare dalla scena politica un uomo perbene per la gloria di una fallita rossa e di una parte politica rozza e giustizialista. Un processo senza vittime.....ogni volta i raffinatissimi politologi che imperversano su questo forum, i sinistri insomma, quelli cioe' che si ritengono moralmente superiori e dotati di una cultura che non ha eguali, mi hanno puntualmente subissato di insulti ai quali ovviamente non ho replicato vuoi perche' ho anche altro a cui dedicarmi, per fortuna, e vuoi perche' ritengo l'insulto l'arma del debole ( insultare e' facile, argomentare e ' un po' piu' impegnativo)......bene, la risposta a quegli insulti e ' arrivata ieri cari luigipiso..pravda99..andrea 626....xgerico...gzorzi ecc..ecc..

ernestowilly

Sab, 19/07/2014 - 12:43

Troppo entusiasmo cari miei, come al solito sapete dire che la colpa è stata sempre degli altri dimenticando, perchè così vi fa comodo, che il vostro idolo dal 2001 ha governato per circa 9 anni con una amplissima maggioranza e non è riuscito a fare nessuna riforma... Vi ricordo che c'è ancora la Cassazione quindi aspettare ad esultare, ma soprattutto, a prescindere da ciò, il problema del vostro capo è che dal 2008 al 2014 ha perso 10 milioni di voti: come mai? Gli italiani, come gli piace dire di coloro che non lo votano, sono tutti stupidi? Fiero di esserlo, detto da lui è un complimento!

albertzanna

Sab, 19/07/2014 - 12:49

PER FRANK.BROWNIES - Ciò che lei ha scritto è la riprova della sua estrema ignoranza circa il mondo che vive al di fuori dello squallore della sua vita e dell'ambiente chiuso, fra cellula e partito, in cui le sguazza. Il mondo non è solo quello che lei pensa, o che immagina, il mondo è fatto, per una maggioranza bulgara del 99,9%, di gente che lavora e sa portare a casa il vero pane ogni giorno che passa, cosa che lei neppure saprebbe come iniziare a fare. NON ESISTONO CONDANNE, NEPPURE NELLA PENOSA CORTE DI CASSAZIONE IMPERSONATA DA GENTE COME QUEL GIUDICE, che possano valere, quando inventate e basate sull'odio sociale verso un personaggio, Berlusconi, che avrà tanti difetti, ma non quello dell'estrema disonestà di chi approfitta della propria posizione giuridica usurpata per fare i cavoli propri e così condannare chi non si è neppure capaci di imitare, civilmente e lavorativamente. Lei, nonostante si sia dato un nomignolo che la identifica per mancanza di intelligenza, fa parte di quella schiera che continua, nel tempo, l'opera di distruzione che iniziò quando quel tizio con la testa pelata, pizzetto e baffetti predicò l'odio sociale nei confronti di chi lavora e produce realmente. Non dimentichi mai che quel paese, l'URSS, per il quale lei certamente sbavava, implose sotto la spinta dell'estrema mancanza di ogni forma di progresso civile del suo comunismo, la più barbara dottrina politica che mai sia stata inventata, addirittura peggiore del nazismo. Questa è la verità scritta dalla STORIA, quella vera. AZ

Ritratto di padania

padania

Sab, 19/07/2014 - 12:51

Mario Monti: «siamo saliti su un treno che stava deragliando verso il precipizio - una volta entrato ci siamo dati al libero saccheggio dei passeggeri di terza classe. Donne e bambini. Giovani e vecchi. Sani e malati non faceva differenza e non paghi abbiamo annacquato la legge anticorruzione - perché nulla cambi e x nostra sicurezza abbiamo accorciato la prescrizione.

maubol@libero.it

Sab, 19/07/2014 - 12:55

Frank.brownies parli di te, dei tuoi parenti, di un tuo amico?

gianfranco199

Sab, 19/07/2014 - 12:55

Questi giudici comunisti,cancro e metastasi delle giustizia,hanno sovvertito una sentenza chiara a tutti.Renzi, uomo pubblitalia è riuscito nel baratto e nel salvare questo infame delinquente,colluso con la mafia corruttore senza fine.Confidiamo se davvero esiste, in un altra giustizia,che ponga fine a queste continue ingiustizie e che faccia morire questo delinquente di stenti indicibili,per il male che ha fatto a questo paese.

maubol@libero.it

Sab, 19/07/2014 - 12:56

Monti miracolato dal Vecchio, alla faccia nostra è senatore. Da levargli i soldi che prende

GUGLIELMO.DONATONE

Sab, 19/07/2014 - 13:00

"CADAQUES" - Come vede il Giornale ha dovuto pubblicare per ben 3 volte il coacervo di idiozie che lei ha saputo mettere insieme con chissà quanta fatica. Questo nella speranza che qualcuno, come me, avesse la pazienza di dargli una scorsa e rendersi conto che esistono ancora, in questa povera Italia, individui come lei, privi di un minimo barlume di intelligenza e di buonsenso, ma pieni soltanto di rancoroso livore. Adesso si becchi questa sentenza, ci si mangi il fegato e, soprattutto, continui a "frequentare" Repubblica e il blog di un altro scemo suo pari come grillo. E tenga presente che, a rendere compiuta l'infamia di Piazzale Loreto, potrebbe anche essere invitato lei. Nel frattempo le giunga, perentorio, il mio "SI VERGOGNI", anche se dubito che sia capace di farlo.

Ritratto di a-tifoso

a-tifoso

Sab, 19/07/2014 - 13:05

@waiting ore 11:15, lei dice:" Vi immaginate la rossa nel suo ufficietto a scombussolare la scena politica e le finanze del mondo intero tutta sola?" Lei ha ragione, e' inimaginabile che Bocassini abbia avuto questo potere. Bsterebbe pensare ai servizi segreti italiani, come e' stato possibile che Berlusconi abbia avuto tutta la zona di Arcore sotto controllo telefonico per un anno? a cosa servono i servizi segreti? andrebbero licenziati in tronco. Ma tornado alla sua domanda: "la rossa nel suo ufficietto" a me fa pensare a quella volta che la presero scopando in tale ufficio, allora la domanda la faccio io, come e' stato possibile che un giudice possa scampare a tale bunga-bunga bokassiano?????

Ritratto di danutaki

danutaki

Sab, 19/07/2014 - 13:10

@ luigipiso...ma lei i giornali li legge?? Il business delle prostitute minorenni è ben altro non crede ??

Gaby

Sab, 19/07/2014 - 13:12

La foto e' perfetta. Sarkozy che presto in prigione ci va lui e Monto con la faccia da cretino.

Ritratto di orcocan

orcocan

Sab, 19/07/2014 - 13:12

Non so se avete notato, ma in nella foto del titolo c'e' un Monti sorridente che nessuno se lo fila. :-D

Ritratto di orcocan

orcocan

Sab, 19/07/2014 - 13:19

Fatto sta che le sentenze che condannano B. si devono rispettare, quelle rare che lo assolvono sono detestabili. Fortunatamente i commenti che vengono postati dalle diverse fazioni qui e negli altri quotidiani sono del tutto irrilevanti nel contesto generale italiano.

Ritratto di a-tifoso

a-tifoso

Sab, 19/07/2014 - 13:25

@Frank.brownies, ore 10:57. Ma lei si riferisce alla sezione "estiva" che ha condannato definitivamente Berlusconi? Anche io ho avuto occasione di vedere "cosette" sotto Natale - tipo ricambio di "dirigenti", quando la stampa e' distreatta dallo spumante e il panettone. Sono momenti speciali per incul@are qualcuno. Ma poi la sezione "estiva" era presieduta da un giudice che un paio di anni prima aveva dichiarato che se Berlusconi fosse capitato sotto di lui lo avrebbe fatto a pezzi. Come vede Frank, ca' nisciuno e' fesso, non ci provi a convincere gente con due dita di fronte con le sue panzanate, prenda il Maalox piuttosto, aiuta contro l'acido che una volta tanto fa effetto su voi stessi.

Ritratto di Ubidoc

Ubidoc

Sab, 19/07/2014 - 13:28

Quei 20 anni di delinquenza politica che hanno sconvolto il paese.

Ritratto di filatelico

filatelico

Sab, 19/07/2014 - 13:36

Luigi Piscio continui con le tue ENORMI CAZZATE!!!Pensa ai tuoi amici LUSI PENATI TEDESCO !!! TI RODE CHE NON SIETE RIUSCITI A CONDANNARE BERLUSCONI!!!! VERGOGNATI INCAPACE!!!!

Ritratto di a-tifoso

a-tifoso

Sab, 19/07/2014 - 13:39

Mi chiedo se pravda99 sia nato nel 1999, perche' i ragionamento che fa sono coerento co9n uno del cervello non evoluto a sufficienza.

Ernestinho

Sab, 19/07/2014 - 13:44

Bisognerebbe chiedere anche alla moglie se gli dà l'assoluzione. In caso contrario deve essere senz'altro considerata una "moglie di sinistra"!

Ernestinho

Sab, 19/07/2014 - 14:02

SANTO subito!

Ritratto di filatelico

filatelico

Sab, 19/07/2014 - 14:06

Questi loschi individui di nome Nicolas, Mario e Angela FINIRANNO NELLA POLVERE e invece BERLUSCONI E IL BERLUSCONISMO ANDRANNO CON IL VENTO IN POPPA!!!Per i giornalisti DELINQUENTI AUGURO IL PEGGIO DEL PEGGIO!!! IDEM PER I MAGISTRATI DELINQUENTI!!!!

Ernestinho

Sab, 19/07/2014 - 14:08

Bisognerebbe chiedere anche alla moglie se gli dà l'assoluzione! In caso contrario possiamo considerarla senz'altro una "moglie di sinistra!"

Ritratto di Markos

Markos

Sab, 19/07/2014 - 14:29

KARLO-VE stai scrivendo da qualche centro sociale ? lascia perdere compagno torna alle tue canne e alle tue interminabili seghe.

Ritratto di Giovanni da Udine

Giovanni da Udine

Sab, 19/07/2014 - 14:52

In tutti questi anni, pur di eliminare Berlusconi, la sinistra italiana ha fatto di tutto pur di sputtanare lui e con lui l'Italia in campo internazionale godendo (!) dei danni fatti al nostro paese ! Per non parlare dall'entusiasmo suscitato da ogni aumento dello spread regolarmente addebitato al fatto che Berlusconi era il capo del governo. Inutile parlare al riguardo dell'ignoranza in campo di economia politica dei dementi catto-fiscal-comunisti che, più affossavano e sputtanavano l'Italia, più godevano. D'altronde, un partito che anni fa contava sui voti del proletariato economico, oggi questo proletariato lo devono importare con i barconi ma, soprattutto, devono cercare i voti di quello intellettuale, praticamente dei "minus quam". A proposito di questi ultimi vorrei chiedere ad un loro degno rappresentante, Frank.brownies: Sei informato circa "le prove" che avrebbero provato la responsabilità di Berlusconi nel processo per frode ? Hai solo una pallida idea di come funziona una società da milioni di euro ? Per essere stato amministratore di società del valore di "solo" alcune centinaia di milioni di euro (e quindi ben poca cosa a confronto delle società di Berlusconi) ti informo che un presidente o un vicepresidente di tali società hanno tante probabilità di essere al corrente dei fatti per i quali Berlusconi è stato ritenuto responsabile quanto di trovare un ufo parcheggiato nel giardino di casa. Un consiglio: se sai di essere ignorante come una capra, evita di parlare di cose di cui non hai alba. Eviti di farti prendere per il c**o. Se non ne hai contezza della tua ignoranza, continua pure a scrivere c*zz**e e continua a farci divertire.

Ritratto di Baliano

Baliano

Sab, 19/07/2014 - 15:05

I "tre del requiem aeternam": L'ilare Sakkò non ride più, guardando il "cielo a scacchi". Monti, l'apprendista deficiente dentro la "Loggia del Piccolo Settentrione" e ben presto la kulona, nel purgatorio dei krukki bavaresi. Amebe! S.Berlusconi, come il "Conte di Montecristo", tornerà "ricco e spietato": Guai ai "bolsceviki", con o senza toga. Din-don, sta suonando la campana, buffoni di Corte, di quel tal Giorgio, detto il Napoletano anti-Magiaro. Din-don, presto anche per lui.

vittoriomazzucato

Sab, 19/07/2014 - 15:34

Sono Luca. Mi associo al commento m.nanni con una precisazione. Un soggetto più meschino di Monti non è facile trovarlo. Dissento dal commento Frank.brownies e scommetto che è un lettore de L'Unità. GRAZIE.

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Sab, 19/07/2014 - 17:00

@Frank.brownies @andrea626390 @no_malagiustizia... ecc, vi consiglio un ottimo prodotto cinese per prevenire l'ulcera: fare colazione ingoiando lumache vive (senza guscio, ovviamente)!