Una parola per tutti: solo marò ed esodati sono cittadini di serie B

Le reazioni del centrodestra oscillano tra il riconoscimento del "buon senso" e l'amarezza per le due omissioni

Disoccupati e immigrati, terroristi e donne, corrotti ed evasori, giovani, disabili, malati... Nel suo discorso di fine anno il capo dello Stato parla di tante categorie, alcune le loda altre le condanna, alcune le sostiene altre le mette all'indice.Sergio Mattarella, però, dimentica di soffermarsi su personaggi-simbolo come i due marò ostaggi del braccio di ferro con l'India o su ex lavoratori in condizioni estremamente difficili, come gli esodati che la riforma delle pensioni della Fornero non ha tutelato. E queste sono le principali «mancanze» che gli rinfacciano politici di centrodestra.«Non una parola - sottolinea il capogruppo di Fi alla Camera Renato Brunetta - sulla tragica e amara vicenda dei nostri due marò, ancora dolorosamente aperta dopo quasi 4 anni. Girone e Latorre sono stati dimenticati anche l'ultimo giorno del 2015».E il leader della Lega Matteo Salvini usa toni forti: «Auguri presidente, anche se non possono essere tali fino in fondo, perché non le perdonerò mai di aver difeso una legge infame come la Fornero, che ha creato disoccupazione e disperazione».

Aggiunge Gianmarco Centinaio, capogruppo dei senatori leghisti: «Dal presidente avremmo preferito ascoltare parole più coraggiose su tanti temi a cominciare da pensioni e Europa: purtroppo su questi fronti Mattarella è stato deludente».Scrive su Facebook la presidente di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni: «Ci sarebbe piaciuto un passaggio deciso sui nostri due marò, ma evidentemente si continua a non considerarli una questione di dignità nazionale». Sulla stessa linea Massimiliano Fedriga, presidente dei deputati del Carroccio: «Stupisce e rammarica che Mattarella non abbia ritenuto di fare nemmeno un passaggio sulla situazione drammatica dei nostri marò».Per Salvini e Meloni, il capo dello Stato sull'immigrazione appoggia la loro linea, distinguendo tra rifugiati e immigrati economici, ma questo non cancella i suoi silenzi. Brunetta riconosce al Capo dello Stato di aver svolto un discorso di «buon senso», ma lo «punzecchia» per «non aver affrontato i veri problemi e i veri nodi irrisolti dell'Italia», a incominciare dalla «mancanza di democrazia nel Paese, dove un presidente del Consiglio non eletto sta cambiando le regole costituzionali e le regole elettorali a colpi di maggioranza, senza un vero consenso e usando il voto di transfughi dal fronte dell'opposizione».La scelta del Quirinale sembra studiata, perché Mattarella parla del lavoro, delle difficoltà soprattutto per i giovani, ma glissa sulle pensioni e non sfiora neppure la particolare categoria degli esodati. Una sola frase potrebbe riferirsi anche a loro: «Penso a tante persone, quarantenni e cinquantenni, che il lavoro lo hanno perduto, che faticano a trovarne un altro e che vivono con la preoccupazione dell'avvenire della propria famiglia». Esalta poi l'impegno all'estero dei nostri soldati per difendere la pace, ma ignora la vicenda dei Marò.

Annunci
Commenti
Ritratto di giorgio.peire

giorgio.peire

Sab, 02/01/2016 - 10:29

Ha omesso di dire che per combattere l'evasione fiscale, bisogna ridurre le tasse e poter scaricare diverse spese, come idraulico, muratore ed altri artigiani.

rossini

Sab, 02/01/2016 - 10:36

La ciliegina sulla torta è stata il pensiero alle PERSONE CON DISABILITA'. Più che un pensiero mi è sembrato uno sberleffo. La legge finanziaria per il 2016, che Mattarella ha firmato, esclude dall'indice ISEE (quello che consente ai cittadini di accedere, a condizioni agevolate, alle prestazioni sociali o ai servizi di pubblica utilità) le pensioni di invalidità e le indennità di accompagnamento. Grazie del pensiero, Signor Presidente.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 02/01/2016 - 10:38

Sino a ieri pullulavano, sui media, i pensosi esegeti del verbo presidenziale. Nessuno che si sia accorto, per tempo, che le parole di Nembutal illustravano la complessità del nulla? Sotto vuoto pneumatico, per giunta...

Ritratto di vomitino

vomitino

Sab, 02/01/2016 - 10:43

non si vede su quali ginocchia sia seduto questo pupazzo da ventriloquo...

Linucs

Sab, 02/01/2016 - 10:43

Dunque qualcuno l'ha ascoltato veramente?

Ritratto di Svevus

Svevus

Sab, 02/01/2016 - 10:45

Il presidente della Repubblica ha affermato: «Inaccettabile che sia sottratto al Fisco il 7,5% del Pil». Un cittadino italiano ha affermato : «Inaccettabile che sia sottratto ai cittadini con la mannaia del Fisco il 75% per cento del reddito per mantenere orde di burocrati, politicanti, immigranti, nullafacenti, e simili».

pesciazzone

Sab, 02/01/2016 - 10:47

S C A N D A L O S O !!!!!!!......neanche un minimo accenno ai problemi degli arrotini e alla dura vita dei cardatori di lana...

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 02/01/2016 - 10:47

Quello che mi stupisce e' lo stupore per le parole dei presidenti. I discorsi sono sempre da decenni dei polpettoni infarciti di balle, retorica, buonismo. Ascoltarli e' una perdita di tempo. Questo e' stato piazzato li perche' e' nullo, non esiste, deve obbedire e firmare tutto quello che gli passa frottolo e' il suo governo di incapaci. Ennesima farsa comica all'italiana che non fa ridere.

venco

Sab, 02/01/2016 - 10:59

Ha detto che bisogna pagare tutte le tasse, anche se sono tante e costose, perché i costi della politica e della burocrazia non si possono tagliare.

Ma.at

Sab, 02/01/2016 - 11:00

Ma il presidnte lo sa che un privato paga quasi il 55% di tasse mentre un'impresa arriva quasi al 70%: in queste condizioni evadere è indispensabile per sopravvivere.

tormalinaner

Sab, 02/01/2016 - 11:08

Discorso banale pieno di luoghi comuni ha anche dimenticato quelli che sono stati rapinati dalle banche e la riforma allo strapotere della magistratura. Banche e giudici i due poteri forti che muovono Mattarella come un pupazzo, un Presidente diafano e assente da dimenticare.

macchiapam

Sab, 02/01/2016 - 11:09

Al di là dei singoli argomenti, il discorso è stato deludente: prolisso, prevedibile, ovvio e parrocchiale. In sintesi: bisogna fare il bene ed evitare il male. Era ragionevole attendersi di meno e di più.

sabo100

Sab, 02/01/2016 - 11:11

come è possibile che un governo che dice di essere sensibile alle unioni civili, al rispetto dei più deboli, all' immigrazione ecc. ecc. non si renda conto che le pensioni del mese di gennaio vengono pagate con 3 giorni di ritardo per le feste e ci sono milioni di pensionati al minimo che per loro vuol dire una sofferenza enorme???????????????????

Ritratto di Roberto53

Roberto53

Sab, 02/01/2016 - 11:13

Delle povere vittime di reati (come i coniugi trucidati dalla "giovane risorsa" del Cara di Mineo) e dei loro familiari non si ricorda più nessuno... Anzi tutti fanno a gara a servire pasti caldi in tavola ai carcerati.

flip

Sab, 02/01/2016 - 11:20

solo le tre reti rai (televisione di stato)hanno avuto un' indice di ascolto un po' elevato. tutte le altre (compreso quelle di sinistra indice sotto l' 8% (sic)

perSilvio46

Sab, 02/01/2016 - 11:24

Brava Greco, con questo bell'articolo ha smascherato Mattarella.

Ritratto di padreSnaturato.

padreSnaturato.

Sab, 02/01/2016 - 11:32

matterella chi?

Tarantasio.1111

Sab, 02/01/2016 - 11:42

NON HA OMESSO UN BEL NIENTE. Il paese Italia comandato dalle sinistre, DEVE, e ripeto, DEVE andare avanti COSI' e...cosi sia!!!

amedeov

Sab, 02/01/2016 - 12:47

O si evadono le tasse oppure si chiude.Forse Mattarella non sà che ogni impresa,ogni contribuente ha un socio al 70%

piergiorgio giacobbo

Sab, 02/01/2016 - 12:58

Se conoscono l'importo dell'evasione, significa che sanno chi sono gli evasori. Perche' non vanno da questi? Oppure e' solo propaganda?

flip

Sab, 02/01/2016 - 15:11

nella categoria degli evasori, rientrano anche i politici corrotti o questi sono solo persone perbene che sono stati circuiti a loro insaputa? e i banchieri'

flip

Sab, 02/01/2016 - 15:13

al titolo dell' articolo aggiungerei: renzi ha voluto così!

Ritratto di hernando45

hernando45

Sab, 02/01/2016 - 15:22

Se avessero attuato una VERA REVISIONE DELLA SPESA (in Italiano finalmente) si sarebbe potuto iniziare a diminuire le tasse e se si diminuiscono le tasse diminuisce anche la voglia di ELUDERLE. È un cane che si morde la coda, quindi CARO Presidente iniziate VOI a diminuirvi TUTTO ed a RISPARMIARE, diminuendoCI poi le tasse!!!! Tutto il resto è NOOOIA!! Cantava il Califfo. Pax vobiscum.

Maura S.

Sab, 02/01/2016 - 15:45

Ma che presidente. Sia il sig. Matterella che il parolaio fiorentino non sono stati votati dagli italiani e perciò abusivi.

isaisa

Sab, 02/01/2016 - 15:55

La solita tiritera, discorso un po' sbiadito , ma in linea con il personaggio. Non credo che la storia si ricorderà di un PDR di tale spessore !! Ha commesso delle dimenticanze notevoli : Marò, pensionati, cittadini senza reddito ( non ospitati a spese del governo ); non ha condannato politici e funzionari corrotti - LADRI e usurpatori. Bravo Mattarella, rivedi il discorso e completalo per la befana !!

isaisa

Sab, 02/01/2016 - 15:59

x sabo 100 - Il ritardo dei pagamenti INPS è di ben 5 giorni . Politica da pezzenti e da ladri. Chi aveva impegni improrogabili il 1° del mese risulterà essere un cattivo pagatore ... con quello che ne consegue !! E poi parlano di onestà, onorabilità ... spero che gli sprofondi il pulpito dal quale ci propinano le solite cavolate.

giosafat

Sab, 02/01/2016 - 16:06

Ma scusate, di che state parlando? L'Italia ha un Presidente? Mi sono perso qualcosa ultimamente? Ditemelo!

01Claude45

Sab, 02/01/2016 - 16:08

«Inaccettabile che sia sottratto al Fisco il 7,5% del Pil» dice il Presidente, che sarebbe quanto EVASO dalle P.IVA. Dimentica il Presidente quanto EVASO dalle MAFIE, dalla PROSTITUZIONE, dalla CORRUZIONE DELLA POLITICA e DELLA BUROCRAZIA, dall'INEFFICIENZA CRONICA E INDECENTE DELLA MAGISTRATURA IMPUNIBILE DI CUI È IL CAPO per la quale l'80% delle P.IVA se non sono in fallimento è un miracolo. Già, la MAGISTRATURA: unica categoria di laureati italiani di una IGNORANZA COSMICA; NECESSITANO SEMPRE DI CONSULENTI. Se non si appoggiano a consulenti specializzati emettono sentenze che non stanno né in cielo né in terra. E IL POPOLO SUBISCE non essendo protetto da questi IMPUNIBILI.

Ritratto di massacrato

massacrato

Sab, 02/01/2016 - 17:17

Commento forse furi tema, ma non troppo. Italia: paese dei rimpianti. C'era la Dc e udivo rimpiangere la monarchia; c'era la seconda repubblica e tanti rimpiangevano la prima; oggi non so bene chi c'è, ma tantissimi rimpiangono colui che prima odiavano. Conclusione: paese di eterni insoddisfatti o sempre peggio?

Cheyenne

Sab, 02/01/2016 - 17:41

Costui è un personaggio inesistente e squallido che deve la sua fortuna (immeritata) all'uccisione di suo fratello. Ha fatto carriera in quanto è uno yesman della peggiore risma del cattocomunismo un presidente della casta di cui il buon fonzie aveva bisogno

dakia

Sab, 02/01/2016 - 17:50

Maura.S- Il presidente del consiglio no, ma quello della Repubblica lo hanno votato le camere,perché spetta a quelle e non a noi. ti risulta?

Giorgio5819

Dom, 03/01/2016 - 16:38

Belle le riprese tv, ottimo e sapiente lavoro del tecnico delle luci, non si vedevano nemmeno i fili che lo muovevano ! E del burattinaio nemmeno l'ombra...!