Un patto sulle armi può disarmare lo scontro

Il compromesso: al capitano della nave le dotazioni dei poliziotti. Ma non tutti ci stanno

I poliziotti italiani salirebbero a bordo delle navi delle Ong consegnando le armi al capitano per salvaguardare la neutralità delle organizzazioni umanitarie. Un compromesso che potrebbe sbloccare, almeno in parte, il braccio di ferro con il Viminale.

Non tutte le Ong sono estremiste come diverse tedesche che operano nel Mediterraneo o arroganti sullo stile di Medici senza frontiere. Un folto gruppo di Organizzazioni umanitarie non governative italiane, che vanno da Intersos a Cesvi, hanno messo nero su bianco un testo con spunti, in alcuni casi dettati dal buon senso, per trovare un compromesso con il ministero dell'Interno sul salvataggio dei migranti. In realtà siamo ancora lontani da un accordo, ma è un primo, piccolo, passo.

Link 2007, che raggruppa 13 Ong italiane, Concord Italia e l'associazione Aoi, di cui fanno parte anche organizzazioni di sinistra e «talebane» hanno stilato quattro paginette, per spiegare le loro ragioni. Su uno dei punti più dibattuti «la presenza a bordo di funzionari armati» si ribadisce che il no «è un segno dell'imparzialità, della neutralità ed anche una garanzia di sicurezza per il personale». La solita musica, ma subito dopo si spiega che «non si tratta di non accettare ufficiali giudiziari e di polizia a bordo, ma semplicemente della richiesta di consegnare le armi al capitano al momento dell'imbarco sulla nave (sede dell'Ong, in questo caso), per poi riprenderle all'uscita, come avviene nelle sedi di molte Organizzazioni umanitarie, perfino per i contingenti militari in Afghanistan e Iraq». Un compromesso tirato un po' per i capelli, ma che potrebbe funzionare.

I poliziotti italiani salgono a bordo delle navi che recuperano i migranti e consegnano le armi in dotazione al capitano, autorità assoluta su ogni imbarcazione e spesso non adepto della Ong, che le restituisce quando scendono. Un compromesso forse accettabile a patto che il capitano riconsegni le armi in caso di necessità, come un attacco dei trafficanti e che gli agenti possano svolgere le indagini sui moderni schiavisti che sfruttano la tratta di essere umani.

Sulla «proibizione del trasbordo (dei migranti) da una nave più piccola ad un'altra più grande e attrezzata per il soccorso e le cure mediche» siamo ancora al muro contro muro.

Per fortuna le Ong meno arroganti chiudono il documento con il titolo: «Nessuna chiusura. Le porte rimangono aperte». E spiegano, giustamente, che «le divisioni nel mondo Ong e tra Ong e istituzioni, in un momento difficile come questo, non aiutano nessuno, specie di fronte a questioni che toccano la vita e la morte delle persone».

Commenti

Blueray

Mar, 08/08/2017 - 09:01

Se il codice per le ong deve essere un work in progress cui tutti sono ammessi a partecipare allora tanto vale chiuderla qui. Il codice deve deciderlo chi l'invasione la subisce non chi la genera e la incentiva, anche se indirettamente, col proprio operato di favoreggiamento

Jon

Mar, 08/08/2017 - 09:15

Io mi chiedo : Perche' Lo Stato Italiano non organizza una nave traghetto alla settimana, in cui carica i profughi dotati di documenti, stabilendone un numero fisso, paganti un biglietto. Al ritorno riportera' indietro chi non ha diritto d'asilo. Nessun altro e' autorizzato a meno che non se li porti nel suo paese. Troppo semplice e pulito ..!!

Ritratto di viperainseno

viperainseno

Mar, 08/08/2017 - 09:20

ma stiamo scherzando??!! a casa nostra comandiamo noi e non le ong. se gli piace è così se non gli piace ce ne faremo una ragione. Non accetti i poliziotti armati sulla nave? bene sei fuori. se provi a forzare i confini facendoti scudo dei migranti, sei al pari dei terroristi che si fanno scudo dei civili. QUINDI UNA BELLA CANNONATA IN PLANCIA E VIA!!!! ALTRO ACCORDI!!! E SE NON VANNO Più A RACCOGLIERLI, BENE ABBIAMO RAGGIUNTO L'OBBIETTIVO!!! E BASTA CON QUESTA STORIA NON SE NE Può Più!!!

01Claude45

Mar, 08/08/2017 - 09:25

No assolutamente. Le ARMI sono in dotazione all'esercito e/o alle forze dell'ordine e LORO, SOLO LORO, LE DEVONO GESTIRE. Le LEGGI E REGOLAMENTI ITALIANI CHE SERVONO AD ESPLETARE LA SOVRANITÀ E GLI INTERESSI DEGLI ITALIANI DEVONO ESSERE RISPETTATI DA TUTTI. Chio non vuole fa ciò che vuole ma SOLO A CASA SUA, siano francesi, che spagnoli, che tedeschi, che inglesi, etc.

Ritratto di bandog

bandog

Mar, 08/08/2017 - 09:46

Un'unica parola :PAGLIACCIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII

giannide

Mar, 08/08/2017 - 09:48

...Embè, cosa cambia, hanno trovato il modo legale per portarci i clandestini....che soddisfazione...

19gig50

Mar, 08/08/2017 - 10:02

Male non fare paura non avere. Le armi non si consegnano mai.

lawless

Mar, 08/08/2017 - 10:03

queste ong hanno dell'assurdo, del paradossale e gli stati che le "sopportano" sono succubi di quell'aureola, falsa, creatasi intorno a queste organizzazioni "private" che operano al di sopra delle leggi nazionali. Le loro barche vanno affondate. Loro non salvano proprio alcuno loro fanno i tassisti. Si possono chiamare salvataggi quelli che nascono da situazioni impreviste e soprattutto sporadiche. Quelle che operano nelle aree dove esistono pericoli reali sono una benedizione ma LI devono stare, se interferiscono stravolgendo la vita di altri popoli esulano dalle loro funzioni. Al momento queste ong non sono altro che lineee di traghettamento anomale che gli stati devono assolutamente mettere fuori legge senza cadere nella solita trappola buonista. I popoli devono riscattarsi da soli e se i governanti di altre nazioni vogliono realmente aiutare la gente che scappa devono affrontare chi li governa e non farsi carico (impossibile) dei loro figli.

carpa1

Mar, 08/08/2017 - 10:04

Bravi, quando fate una retata, d'ora in poi consegnate le armi al capo mafia o al magnaccio di turno!

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mar, 08/08/2017 - 10:31

In un paese normale la questione delle ONG sarebbe stata risolta nel giro di una settimana. Con sequestri seriali. Ma qui siamo in Itaglia.

giannide

Mar, 08/08/2017 - 10:40

...E' lo spirito dei SOCIAL... STO PER SUICIDARMI, VENITE A SALVARMI...e una ONG pagata da chissà chi, va a salvarli...non so a voi, ma a me sembra un ricatto...

lawless

Mar, 08/08/2017 - 10:57

ieri ho visto una cosa "da brividi", diversi immigrati hanno circondato CINQUE soldati e si son fatti rilasciare, con la forza, uno di loro che era stato fermato dai militari stessi. I soldati pur essendo armati "hanno capitolato". La cosa sta passando in sordina ma questa è la prova provata dell'inizio della fine. Roma capitolerà a breve e si avvererà la minaccia fattaci a suo tempo dagli islamici : conquisteremo roma, ve la ricordate? La città per chi non lo sapesse e circondata tutta intorno al raccordo da migliaia di clandestini mentre centinaia sono "ospitati" all'interno, ad un fischio queste due forze si salderanno e roma sarà saccheggiata proprio come fecero a suo tempo i "Vandali". del rio, boldri, orlando e ciarpame vario sicuramente apprezzeranno! E nel frattempo le ong, tirano dritto e asfaltano con non chalance i pifferai della politica traghettando senza sosta e indisturbate rinforzi ai nuovi conquistatori. La follia di chi ci governa ormai è siderale.

TitoPullo

Mar, 08/08/2017 - 10:58

E BASTA CON QUESTI TIRA E MOLLA !! FIRMATE CIALTRONI ALTRIMENTI ANDATE FUORI DALLE BALLE !!!

Ritratto di Lorenzo1961

Lorenzo1961

Mar, 08/08/2017 - 11:10

condivido viperainseno 100%. Cannonate.

Ritratto di bandog

bandog

Mar, 08/08/2017 - 11:16

Caro,lawless,arrivati a questo punto che Roma capitoli e venga saccheggiata è incontrovertibile..diversa sarà la situazione sia negli Appennini a Sud di essa che sulle Alpi e Prealpi...;-)

angelo gennari

Mar, 08/08/2017 - 14:12

Le ONG hanno fatto il loro tempo per questo tipo di intervento , si mettano il cuore in pace ....la maggioranza delle popolazioni europee e la totalita' dei Governi non ne vogliono piu' di Immigrati ....anche in Italia hanno dovuto cambiare strategia per tentare di perdere meno voti ! Se le ONG hanno soldi da spendere mandino i volontari in Africa ad assistere sul posto , direi che sarebbe molto piu' nobile !