Pensionati come bancomat: in 4 anni derubati di 1.800 euro

Dagli interventi del passato ai proclami futuri: dal 2008 assegni svalutati fino al 25% del valore. La Cgil: sottratti più di 9 miliardi

Vecchia storia quella dei prelievi sulle pensioni. Quando spuntano, i governi di turno li spacciano per misure di giustizia sociale. A volte una punizione per chi guadagna troppo, altre come mezzo per riportare un'equa redistribuzione delle risorse tra le generazioni. Ma alla fine si rivelano sempre per quello che sono. Un modo per fare cassa. Tappabuchi di bilancio oppure, peggio, un bancomat a disposizione dei governi a caccia di coperture.

Mai successo che i pensionati futuri abbiano beneficiato di una stretta su chi ha già la fortuna di incassare un assegno. Da questo punto di vista fa scuola la legge Fornero. Nel 2011, mentre il governo Monti bloccava il recupero dell'inflazione e il ministro del Lavoro varava il «contributivo pro quota» (quindi si danneggiavano pensionati e anziani), i requisiti per il ritiro dei giovani lavoratori diventavano proibitivi, facendo - di fatto - un balzo in avanti di dieci anni. Dai vecchi 58 anni, a 66 e oltre. Nessuno ci ha guadagnato, se non lo Stato.

Difficile non inserire le proposte di Tito Boeri, presidente dell'Inps, dentro questa tradizione. Negli ultimi giorni è tornato sul contributo di solidarietà del 50% sui vitalizi sopra gli 80mila euro. Politici, principalmente. Ma le altre ipotesi ispirate dall'economista ruotano attorno a un ricalcolo contributivo a volte totale, a volte solo per la parte dell'assegno che supera una cifra che potrebbe essere 3.000 euro lordi. Il costo per i pensionati è certo. Per Boeri è una percentuale limitata, per i sindacati, invece, di un salasso come minimo del 30%.

Ma non sono i progetti di riforma radicale a minacciare l'assegno dei pensionati. La storia è costellata di prelievi meno visibili. Quasi sempre concentrati sui redditi più alti, cioè su circa 1,9 milioni di pensioni sopra i duemila euro netti al mese.

Un classico è la limatura sulle «pensioni d'oro». Contributo di solidarietà, si chiama. Dal 2010 a oggi ce ne sono stati tre. Sempre concentrati sulle rendite più alte. Ma non sono nemmeno questi a penalizzare i pensionati. C'è un prelievo un po' più subdolo perché automatico. È il recupero dell'inflazione. Legato a coefficienti e soglie che sono state cambiati un continuazione negli ultimi anni, penalizzando tutti i pensionati sopra i 1.500 euro.

«Non fa eccezione l'ultimo governo», spiega Stefano Biasoli, segretario generale di Confedir, sigla dei dirigenti pubblici. Matteo Renzi ha risposto alla sentenza della Corte costituzionale che ha bocciato il blocco della rivalutazione delle pensioni del governo Monti, «restituendo solo il 20% del dovuto». Poi, con l'ultima legge di Stabilità, ha limitato la perequazione «continuando nella tradizione che vuole penalizzare i pensionati che hanno pagato i contributi». Per il segretario della Federspev Michele Poerio negli ultimi quattro anni 5,5 milioni di pensionati hanno perso tra il 20 e il 25% della pensione. Il risultato di uno stillicidio di prelievi, più o meno mascherati, iniziati 24 anni fa.

La Cgil ha calcolato che solo negli ultimi 4 anni la perdita per i pensionati è stata in media di 1.779 euro pro capite. Un «furto» da nove miliardi, secondo lo Spi Cgil, che però come soluzione propone di colpire le pensioni più alte, cioè oltre i 2,500 lordi. Circa 1.500 netti.

«Già dato» rispondono i pensionati più «ricchi». È proprio su questi che si sono concentrati gli interventi per fare cassa. La storia dei blocchi della perequazione, totale o parziale, inizia nel 1992. Con un freno al recupero dell'inflazione, che ai tempi era generosissimo. Nel '98 un blocco per gli importi oltre 5 volte il minimo, l'anno dopo e fino al 2000 altri freni e penalizzazioni per gli assegni oltre tre volte il minimo. Quindi 1.500 euro lordi di oggi. Bloccati per un biennio da Monti.

Con la ultima legge di Stabilità il nuovo taglio oltre i 2.000 euro. Ancora una volta, solo per fare cassa.

Commenti

moshe

Mar, 03/11/2015 - 08:20

Poi il ciarlatano racconta che diminuisce le tasse!

linoalo1

Mar, 03/11/2015 - 08:23

Piove,Governo Ladro!!!!Ecco la causa delle Alluvioni!!!!

Ritratto di giorgio51

giorgio51

Mar, 03/11/2015 - 08:25

Prima di leggere i soliti commenti di parte avverse, i quali devo dire non mi interessano in modo assoluto, faccio una sola considerazione. In linea teorica e basandomi sulle statistiche siamo la percentuale, noi pensionati, più alta nel paese. Poiché chi per 40-45 anni ha prestato i suoi soldi al paese per poter pagare le pensioni di chi allora godeva di questo DIRITTO, non vedo nessun motivo del perché questi governanti da quattro soldi aiutati da partiti e sindacati non la smettano di trattarci da deficienti. Ma tutti quelli che abbiamo pagato sino ad ora che dovrebbero in teoria fare i nostri interessi dove sono? In verità sia i sindacati che i politici fanno veramente SCHIFO.

Duka

Mar, 03/11/2015 - 08:27

Ma i loro EMOLUMENTI formati da Stipendio+Diaria+Benefit+Privilegi+ Vitalizi RIMANGONO INTATTI - Per amministrare così è capace al mio cane.

portuense

Mar, 03/11/2015 - 08:28

purtroppo destra o sinistra la minestra è sempre quella, ed i sindacati al di là di qualche proclama NULLA.

seccatissimo

Mar, 03/11/2015 - 08:28

Mai come oggi la definizione di GOVERNO "LADRO" è stata così appropriata come oggi!

Klotz1960

Mar, 03/11/2015 - 08:32

In altri Paesi piu' civili, Usa inclusi, queste rapine provocherebbero violente sollevazioni, specie quando sono perpetrate sotto gli ordini di burocrati non eletti, come qui in Europa. L'UE e' oppressione allo stato puro.

Ritratto di fluciano

fluciano

Mar, 03/11/2015 - 08:34

Se un padre di famiglia ruba un pezzo di pane per dar da mangiare ai propri figli lo mettono in galera. Questi ci stanno rubando da tutte le parti e vivono con le più grandi agiatezze. Io credo che il nostro, vero, Presidente Sandro Pertini si stà rivoltando nella tomba.

Ritratto di fluciano

fluciano

Mar, 03/11/2015 - 08:37

Dove sono Salvini, la Meloni, Berlusconi, che tanta propaganda fanno soltanto per chiedere voti? Non si vergognano quegli elettori che sostengono questa sinistra ladresca ? Cosa aspettiamo di mandare a casa tutta questa gente che vive alle nostre spalle?

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 03/11/2015 - 08:49

durante il governo Berlusconi, mi pare, si operò un taglio sulle pensioni, ma per effetto dello spread, che costringeva il governo a trovare IMMEDIATAMENTE le risorse! se non era per lo spread, Berlusconi avrebbe certamente fatto a meno del taglio delle pensioni! tutti gli altri governi di sinistra invece, hanno voluto colpire le pensioni proprio perché frutto di un lavoro capitalista e perciò pensione per ricchi... la miopia della sinistra si riflette anche sulle pensioni dei cre.tini come XGERICO, ma a quanto pare, ancora non se ne è reso conto... :-)

glasnost

Mar, 03/11/2015 - 08:52

Non c'è un partito antiregime che voglia portare in piazza i pensionati traditi e sbeffeggiati da questi "governicchi delle tasse"?

Marioga

Mar, 03/11/2015 - 08:56

Qualunque prelievo, taglio o decurtazione fatta a chi ha una pensione con sistema retributivo non può dare motivo a lagne e piagnistei. Sarebbe anche giusto però che i soldi fossero destinati ai giovani truffati dalla generazione oggi in pensione (o in procinto di andarci).

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mar, 03/11/2015 - 08:57

Sono sicuro che Alì Babà e i suoi quaranta avrebbero avuto tutto da imparare da questo governo del pifferaio e dei kompagni.

giovanni PERINCIOLO

Mar, 03/11/2015 - 09:21

...." riportare un'equa redistribuzione ".... Una volta ancora si parla di equa "redistribuzione", quando é che si parlerà finalmente di "equa contribuzione" e si agirà in conseguenza??? Non é colpa de pensionato se sindacati e politici del c...o hanno negli anni regalato baby pensioni e quant'altro per motivi noti solo a lor signori, meglio noti a tutti soto il nome di mercato dei voti per i politici e di iscrizioni per i sindacati. E' ora di finirla con questi furti continuati, siano chiamati a pagare i colpevoli cominciando col mettere a contribuzione l'immenso patrimonio immobiliare di sindacati e partiti e ricalcolando le pensioni in termini di contributi. Punto!

Ritratto di Azo

Azo

Mar, 03/11/2015 - 09:21

Proporrei, di togliere la pensione a TUTTI I POLITICI, COME PURE LE PENSIONI D`ORO. Perchè questa gente non se l`è guadagnata. Hanno rubato troppo dal danaro pubblico e sono tutti MULTI MILIONARI !!! Mentre, per i dirigenti statali, una pensione, che non superi i 4.500.00 (QUATTROMILA CINQUECENO) EURO, IL MASSIMO DELLA SCALA !!! Questi sono i veri ladri, i fanulloni che si fanno operare PER TOGLIESI LA SPINA DORSALE E METTERE AL SUO POSTO """CANNELLE DI VETRO"""!!!

@ollel63

Mar, 03/11/2015 - 09:31

sinistrati LADRI e sfscia-Italia! E pensare che ci son pure pensionati cog che danno il loro voto a queste canaglie! E questo sarebbe un popolo? Meglio definirlo GREGGE di capre.

Ritratto di roberta martini

roberta martini

Mar, 03/11/2015 - 09:32

La mia pansione è un diritto acquisito. Se lo Stato decurta la mia pensione, è ladro. Class action contro lo Stato.

Ritratto di roberta martini

roberta martini

Mar, 03/11/2015 - 09:34

Se al passaggio di auto blu, noi, cittadini le fermassimo dicendo a chi se ne serve, che codeste auto le paghiamo noi e che lui puo' prendere un taxi e pagarselo?

mariolino50

Mar, 03/11/2015 - 09:43

Marioga Il sistema contributivo è una vera rapina, non il retributivo, i coefficienti di calcolo negli anni non rendono quasi nulla, vero ladrocinio, è lo stato che truffa, non chi è già in pensione. Io ci sono andato nel 2008, e non mai visto un aumento, così vale sempre meno, peccato che devo ancora foraggiare mia figlia, precaria con paga da fame, come molti altri che conosco.

Ritratto di Rames

Rames

Mar, 03/11/2015 - 09:48

LADRI!!Il problema dell'Italia siamo noi.Non ci possono essere alternative o nuove classi dirigenti politiche per evitare queste ruberie e inganni.Siamo noi il problema.Chediamo agli olandesi di governare questo paese... è l'unica via di salvezza.(!!!!!!)

gneo58

Mar, 03/11/2015 - 09:57

il furto, perché di furto si tratta, perpetrato alle spalle di chi lavora e di chi ha lavorato da tantissimi anni a questa parte e' dimostrato dal fatto che non si capisce come per la gente normale pensioni e stipendi sono sempre gli stessi se non diminuiti (e se li devono far bastare) mentre questo stato sanguisuga ogni anno ha sempre bisogno di piu' soldi. Tralasciando lo sperpero per l'immigrazione clandestina io sinceramente non riesco a capire dove vanno a finire tutti questi soldi. Presumo nelle tasche di chi "governa" ma temo non solo li' e mi piacerebbe tanto sapere quanto e dove.

amedeov

Mar, 03/11/2015 - 10:05

Perchè non si eliminano le pensioni erogate con la legge MOSCA?

Ritratto di 02121940

02121940

Mar, 03/11/2015 - 10:11

Rientro in pieno nella categoria dei "derubati", solo che mi hanno tolto molto di più di quanto indicato nell'articolo. Però non troverei nulla da dire se lo stesso criterio fosse seguito per tutti, cominciando dalla politica e passando per tutti i dipendenti pubblici.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mar, 03/11/2015 - 10:11

questo bastardo in foto in alto, derubò molti italiani non dette loro il tempo di cambiare le lire in euro, faccio notare che in tutta Europa Spagna, Germania ecc c'è tempo per ancora 30 anni per cambiarli, ma voi in Italia siete fatti così..

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mar, 03/11/2015 - 10:12

questo bastardo in foto in alto, derubò molti italiani non dette loro il tempo di cambiare le lire in euro, faccio notare che in tutta Europa Spagna, Germania ecc c'è tempo per ancora 30 anni per cambiarli, ma voi in Italia siete fatti così....

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 03/11/2015 - 10:13

KLOTZ lo sa perché qui non ci sono rivolte? perché gli italiani sono tutti allineati a sinistra, tranne quelli berlusconiani... strano eh :-) in francia anche se sei di sinistra, fanno proteste dure! qui, se la sinistra vuole, ti aiuta a protestare, ma solo se conviene, a lei! non a te... :-) capirai il perché io sto a destra...

vince50_19

Mar, 03/11/2015 - 10:14

Il primo pensiero di un governo serio, voluto dalla gente (non di nominati), dovrebbe essere quello di razionalizzare la spesa pbblica eliminando sprechi evidenti (enti inutili, spese pazze, riducendo drasticamente pensioni d'oro etc.) e, DANDO l'esempio, riducendo realmente i costi di TUTTA la politica. Se questo non dovesse bastare - e lo DEVE dimostrare - allora può chiedere qualche sacrificio alla gente. Invece assistiamo al solito schifo secondo cui certa politica è solo capace di chiedere (da decenni) sacrifici senza farne a sua volta. Quanto ai sindacati basta leggere "Sindacati, l'altra casta" di Stefano Livadiotti (Repubblica-Espresso) per rendersi conto di quanto questi "signori" sguazzino per i loro interessi in una politica fine a se stessa. Altro che dedicarsi interamente alle necessità dei cittadini.

Giorgio5819

Mar, 03/11/2015 - 10:17

I comunisti, storicamente abili nell'ammaliare le classi più deboli con le loro false teorie di uguaglianza sociale, dimostrano ancora una volta di essere, fondamentalmente, dei mentitori per cultura. Rubare ai poveri per diventare, loro, pochi e ricchi. E con quello che accumulano si prodigano nell' "accoglienza" dei clandestini che porteranno voti ai loro partitacci nel prossimo futuro. Squallore rosso.

unosolo

Mar, 03/11/2015 - 10:19

da mesi o forse anni che mi lamento del furto , credevo di essere solo a vedermi decurtare ogni anno la mia sudata pensione giudicata ricca , dopo oltre quaranta di lavoro e montagne di soldi versati e essere trattato da ricco quando con i miei versamenti e di altri milioni di lavoratori abbiamo lasciato che i politici si portassero stipendi alle stelle e vitalizi e divertimenti vari , cioè si sono creati un mondo di bengodi a spese proprio di noi pensionati ex lavoratori oggi dichiarati ricchi,.,. miliardi che volano e la corte non tutela le sentenze aspettando i ricorsi o cause ? a che serve allora la corte ?

Ritratto di lurabo

lurabo

Mar, 03/11/2015 - 10:22

cittadini italiani come bancomat non solo pensionati

Maura S.

Mar, 03/11/2015 - 10:28

e quel monti che ha dato tante fregature agli italiani, considerando che si pappa ventimila euro al mese, perché non si dimezza la pensione, e anche quel napolitano (che il diaxxlo se lo porti) quanto prende di pensione al mese? Poi parlano e parlano e parlano....... faccie di bronzo senza vergogna.

lupo1963

Mar, 03/11/2015 - 10:34

Fino a che a decidere sulle VERE pensioni d'oro,non legittimate assolutamente dalla contibuzione versata,saranno i giudici della corte costituzionale,ossia parte in causa,non sar' mai possibile toccare questo scandalo.Giusto sarebbe ridurre oltre un limite queste pensioni per permettere un VERO riequilibrio del sistema,tipo abbassare l'eta' per andare in pensione.

Ritratto di MIKI59

MIKI59

Mar, 03/11/2015 - 10:37

I pensionati da chi devono essere difesi? Dai sindacati, direte. E' vero; ma se già i sindacati non riescono a proteggere il lavoro in Italia e zittiscono su altri lavoratori che percepiscono cifre iperboliche e zittiscono su pensionati che percepiscono pensioni su pensioni, dopo aver prestato servizio per lo Stato per pochissimi anni. Di chi sto parlando? dei signori dei Palazzi, dipendenti di NOI cittadini, perché ricordate: LO STATO SIAMO NOI.E quindi, dove erano i sindacati, quando lor signori si sono attribuiti stipendi e pensioni? Questa è la domanda!

Ritratto di uccellino44

uccellino44

Mar, 03/11/2015 - 10:52

E c'è ancora chi crede che Renzi realmente diminuisce - o vuol diminuire - le tasse! Ci sarà un'infezione di deficienza mentale che ha colpito queste persone oppure hanno un altro senso di "appartenenza" a quella categoria che sceglie un'ideologia senza cognizioni ma solo perché appartenuta ai bisnonni, ai nonni, ai padri o agli amici di pari spessore?! Prego Dio che prima possibile squilli una tromba perché si sveglino da questo torpore che sta uccidendo chi la pensa diversamente ma anche loro stessi!!

unosolo

Mar, 03/11/2015 - 10:56

i pensionati devono essere difesi proprio dai ladri politici e dalla corte dei conti che avendo emesso la sentenza non ha tutelato l'attuazione permettendo al governo amico di dare poche decine di euro a pochi ( ho dubbi che li abbiano dati a tutti ma i soldi sono usciti) da questo governo c'è da aspettarsi di tutto in quanto non ha tagliato i rami secchi ma li ha rivitalizzati regalandogli soldi tolti ai servizi e agli enti che siano regioni o comuni o RAI..,.,.,

unosolo

Mar, 03/11/2015 - 10:59

credere che i politici pensino a tutelare i pensionati oggi ? sanno che il tesoro che abbiamo lasciato è estinto in quanto nell'INPS ci hanno messo enti in deficit e pensionati di quegli enti , governo amico sta distruggendo un sistema che funzionava benissimo ,.,

Giorgio5819

Mar, 03/11/2015 - 11:06

MIKI59, dov'erano i sindacati ? semplice, nelle stanze rosse a fare pappa e ciccia con la cultura vuota e falsa dei comunisti.

ilbelga

Mar, 03/11/2015 - 11:07

e io pago diceva totò, come sempre paga pantalone. ma durerà sempre così renzie dice che cala le tasse e poi ci prende per il culo. rivoluzione subito, a casa questi pupazzi figli di papà.

Ritratto di AdrianoAG

AdrianoAG

Mar, 03/11/2015 - 11:14

1^ parte Non è la prima volta che questo "bocconiano" fa finta di dimenticare che è un amministratore e non un legislatore. E' il solito sinistrorso beneficiato dal bomba della provincia fiorentina, pescato in "Repubblica" per ingraziarsi Scalfari. Un vero sinistrorso doc, di quelli che sguazzano in un compenso annuo di 240 mila euro lordi che, bontà sua, guarda sempre la pagliuzza che è nell'occhio del suo prossimo, ma non si accorge della trave che c'è nel suo occhio. ( continua)

Ritratto di AdrianoAG

Anonimo (non verificato)

gianni.g699

Mar, 03/11/2015 - 12:03

Che muso di m..a !!!

Ritratto di fluciano

fluciano

Mar, 03/11/2015 - 12:34

Ma Sandro Pertini, il nostro VERO presidente, aveva le auto blu di scorta? mi pare andasse spesso a piedi.

Ritratto di fluciano

fluciano

Mar, 03/11/2015 - 12:40

Governo ladro di pensioni! Se sento un sinistroide che si lamenta gli sputo in un occhio

Ritratto di roberta martini

roberta martini

Mar, 03/11/2015 - 13:07

Per Fluciano. Mi sento onorata di essere nata a dieci chilometri dal paese di Pertini. Una volta

Ritratto di roberta martini

roberta martini

Mar, 03/11/2015 - 13:13

Per Fluciano. Per quanto riguarda il tuo intervento su Pertini che è stato cancellato ti diro' che sono onorata di essere nata a dieci chilometri dal suo paese. Un giorno mio marito lo incontro'all'aeroporto di Nizza mentre era partiva con il suo biglietto pagato da lui stesso e la compagnia di un solo carabiniere in borghese.Non dimentichiamo che era anziano e il carabiniere faceva più funzione di infermiere che di guardia del corpo.

Ritratto di ermetere

ermetere

Mar, 03/11/2015 - 13:19

Alla fine, sempre di proclami in stile grida manzoniane, si tratta. Il contributo di solidarietà, lo ha già bocciato la Consulta, perché va contro l'art 3.L'unico modo di risolvere, è il contributivo per tutti, in retroattivo (Fornero docet) equiparando vitalizi e pensioni. Solo contributi effettivamente versati. Min 750, Max 9000, dodici il minimo. I magistrati, i burocrati, han versato, e non protestano. I politici in gran no. Non pagano nemmeno l'IRPEF. Almeno 60mila pensioni si ritroveranno a passare da 5-20mila,a 750-1200. Con la differenza, copri largamenti i poveracci da 750. E separare finalmente, previdenza e assistenza. Non puoi pagare i migranti coi soldi INPS.

ulanbator10

Mar, 03/11/2015 - 14:13

L'estensore di questo articolo dovrebbe avere avuto almeno il pudore di non nascondersi dietro le minacciate paure per chi prende 2.000 euro di pensione, cioè una infinita' di cittadini, quando in realta' ha scritto questo articolo per conto di chi incassa una pensione di oltre 6.000 euro al mese. Pensione per la quale Boeri, ha proposto un contributo di solidarieta' pari al 50%. Antonio Signorini, vergognati!! Tenti di spaventare una moltitudine di pensionati che è stata derubata del poco(anche se percentualmente non è poi cosi' poco per loro) per coprire gli interessi di quei bastardi che incassano pensioni con lordi totali superiori a 70.000 euro, e , nella maggior parte dei casi neppure suffragati da contributi reali, ma da leggi sfruttate ad Hoc in prossimita' della pensione, per maturare rendite assurde. Giornalista venduto, Vergognati!!!

giovanni PERINCIOLO

Mar, 03/11/2015 - 14:52

ulanbator10. Purtroppo non ho una pensione di oltre 6000 euro al mese ma cio' non toglie che io difenda tutti coloro che le loro pensioni se le sono guadagnate pagando tutti i contributi dovuti e se tagli ci devono essere questi devono riguardare tutte le pensioni regalate a vario titolo o concesse a gente non ancora cinquantenne per i motivi più assurdi trovati da sindacalisti e politici di mxxxa!

Ritratto di nando49

nando49

Mar, 03/11/2015 - 15:14

Ogni governo che si è insediato ha attuato la sua riforma delle pensioni, che vuole solamente dire un pò meno soldi nelle tasche dei pensionati. E via così....!!!

Ritratto di hernando45

hernando45

Mar, 03/11/2015 - 15:49

Caro amedeov, perche con la legge MOSCA sono andati in pensione SINDACALISTI e dipendenti dei PARTITI,che non avevano versato una beata MAZZA di contributi.lol lol CANE NON MANGIA CANE. Pace e bene dal Nicaragua.

Ritratto di Flex

Flex

Mar, 03/11/2015 - 16:08

La soluzione ci sarebbe. Prelevare dalle retribuzioni e vitalizi dei politici nonchè dal finanziamento ai partiti fino a sanare "l'indebito prelievo".

linop55

Ven, 04/12/2015 - 12:44

PER MARIOGA Fai un raggiornamento da molto mediocre,il sistema retributivo quando va bene ti da 1300 euro di pensione e spesso dopo 38 40 anni di versamenti,non vedo dove trovi la ruberia. La ruberia la trovi nelle pensioni non dei lavoratori dipendenti, bensì, in tutte le altre, quelle sociali sono rubate,quelle degli autonomi,agricoltori artigiani commercianti, non hanno mai versato contributi e tanto meno imposte dirette , a differenza dei dipendenti che sono disossati già dall origine, le ruberie stanno nelle liquidazione di dirigenti,aumenti di carriera il giorno prima della pensione , ecc. Quindi lasciate stare le stupidaggini. Chi ha il retributivo per 80 % se le meritato.

Silvio B Parodi

Sab, 05/12/2015 - 04:08

da venti anni ricevo la pensione dopo 43 anni di lavoro all'inizio eri 930 euro al mese, e pagavo 186 euro di trattenute, ora e'aumentata a 932 euro, e mi trattengono 220 euro mensili. grazie sinistra.