Pensioni, Fornero: "La quota 100? Si può fare, ma nulla è gratis"

Adesso Elsa Fornero apre all'ipotesi di una nuova riforma sulle pensioni: "La quota 100 si può fare"

Adesso Elsa Fornero apre all'ipotesi di una nuova riforma sulle pensioni. L'ex ministro del governo Monti che ha dato vita ad una delle riforme del sistema pensionistico più contestate degli ultimi anni, non esclude che si possa passare alla "Quota 100" di cui parlano spesso Di Maio e Salvini. Un nuovo sistema per l'uscita dal lavoro che prevede la somma degli anni di lavoro e con quelli anagrafici per raggiungere il coefficente 100 per l'uscita dal lavoro. In una intervista a Radio Cusano Campus, la Fornero afferma: "Molte cose sono attuabili, non ci sono scelte obbligate. Quando c’è stata la riforma Fornero eravamo obbligati a fare certe scelte, dovevamo evitare una crisi finanziaria che non avrebbe fatto male ai banchieri ma avrebbe fatto molto male agli italiani. Se si vuole quota 100 la si può anche fare. Basta trovare i 5 miliardi, dicono loro anche se io credo che il costo sia maggiore. Come si possono trovare? O aumentando le imposte o riducendo le spese. Non abbiamo 5 miliardi sprechi. Se poi vogliono toglierli all’istruzione o alla sanità lo possono fare, anche se non credo che sia opportuno. Oppure si aumenta il debito, e questo vuol dire mettere quei 5 miliardi a carico dei giovani. Non esistono cose gratis".

Poi l'ex titolare del Ministero del Lavoro e del Welfare sottolinea le parole di Conte che nel suo intervento alla Camera e al Senato non ha mai menzionato la legge Fornero: "Penso che sia una questione di civiltà, il che significa che probabilmente si stacca da questa personalizzazione eccessiva che è stata fatta e che ha contraddistinto anche il successo della campagna elettorale di qualcuno. Spero che questo continui. E poi è cambiato il linguaggio. Prima dicevano che volevano cancellare e abolire la legge, ora invece dicono che vogliono superarla. Sul significato del termine superamento potremmo discutere per un’ora. Stanno cercando di cambiare linguaggio perché si rendono conto che cancellare una legge potrebbe essere anche facile se si fosse così ingenui da non sapere che se si cancella una riforma bisogna predisporre in modo molto chiaro come si coprono i costi". Insomma il nodo da sciogliere resta sempre quello delle coperture. E su questo il governo deve dare ancora delle risposte.

Commenti
Ritratto di malatesta

malatesta

Gio, 07/06/2018 - 12:32

Come mai questo cambio di rotta?...?.

Nick2

Gio, 07/06/2018 - 12:36

Ieri sera Brambilla ha spiegato che la Legge Fornero verrebbe modificata di poco. La domanda è questa: vale la pena spendere 5 miliardi l'anno (nella più ottimistica delle ipotesi) per mandare in pensione mediamente 6 mesi prima i lavoratori, o sarebbe più utile utilizzare questi fondi diversamente?

jaguar

Gio, 07/06/2018 - 13:06

Come dice la Fornero servono le coperture, e per trovarle bisogna aumentare le imposte o ridurre le spese. Niente di più semplice, tanto per cominciare togliamo i 5 o più miliardi destinati annualmente all'accoglienza, evitiamo il prepensionamento forzato di alcune decine di migliaia di bancari, poi eventualmente si può parlare di aumentare qualche imposta.

Silvio B Parodi

Gio, 07/06/2018 - 13:55

Nick BUGIARDO!!!!non sei mesi ma DUE ANNI, e i 5 miliardi si tolgono tagliando i fondi per clandestini 5 miliardi l'anno anche molti di piu' calcolando i danni collaterali che questi provocano!!! morti stupri furti distruzioni di hotel feriti caos, dimmi dove abiti te ne mando un centinaio sotto casa IxxxxxxxE!!!!

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Gio, 07/06/2018 - 13:59

@ Nick2 : Nei suoi 3 anni di governo, m.renzi ha beneficiato di condizioni favorevoli irripetibili (QE che ha calmierato rendimenti delle emissioni sovrane ITA, prezzo OIL ai minimi) per cercare di fare ripartire l'economia italiana, ha usato invece 50 miliardi come mance elettorali distribuite sotto forma di "80"€ barattando una concessione di qualche 0,punto di deficit dalla Com.UE purchè l'Italia si prendesse, mantenendo sul proprio territorio, tutta l'emigrazione proveniente dall'Africa; era proprio necessario ? Anzichè fare gli interessi degli Italiani, non è più logico pensare che egli abbia fatto solo i suoi interessi ?

beccaria

Gio, 07/06/2018 - 14:44

La quota100 che può anticipare di almeno 3 o 4 anni (nel prossimo futuro, con l'adeguamento si arriva a 68) la pensione è sacrosanta, ma si dovrebbe fare ancora di più... Per quanto riguarda le coperture, immagino siano state previste, in caso contrario Lega e 5S sarebbero come il PD e FI, buffoni da non votare più

docmax

Gio, 07/06/2018 - 14:59

"Adesso Elsa Fornero apre all'ipotesi di una nuova riforma sulle pensioni." ma perchè si deve trattare con Lei? e basta!!!!!

milano1954

Gio, 07/06/2018 - 18:10

questo esempio fulvido di gerarca pd e barone universitario straprivilegiato è forse il nuovo esperto previdenziale di FI? d'altra parte la sua immonda e incompetente riforma FI a suo tempo la ha votaata sernza fiatare...bravi, continaute così e il 2,9% della Val d'aosta diventerà un miraggio...

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Gio, 07/06/2018 - 18:22

se quota 100 costa 5 miliardi allora basta non spenderli per l'immigrazione ma spenderli per gli italiani che devono andare in pensione. La copertura per la riforma delle pensioni è possibile.

Ritratto di Civis

Civis

Gio, 07/06/2018 - 23:25

Perché non lasciare andare in pensione a qualsiasi età, ma col contributivo e con una pensione sostenibile dal sistema che tenga pienamente conto dell'aspettativa di vita di ciascuna persona? Le assicurazioni hanno tanta esperienza in materia e anche l'ISTAT.

gpl_srl@yahoo.it

Ven, 08/06/2018 - 06:42

CERTO CHE SENZA L' OPINIONE DELLA FORNERO FINREMMO COL NON POTER PIU DORMIRE!